Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 836 msec - Sono state trovate 9205 voci

La ricerca è stata rilevata in 133851 forme, per un totale di 124646 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
133851 0 133851 forme
124646 0 124646 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
ASPETTARE.
Apri Voce completa

pag.750



1) id: 1aad475aa0c04462a7685832f3dbc7b4)
Esempio: Alam. L. Colt. 2, 135: Che 'l soverchio aspettar soverchio offende.


2) id: a0653abede0e4230ae80b94a2d27ee2b)
Esempio: Pulc. L. Morg. 27, 275: Disse Turpin: tu menti per la gola, Ribaldo; appunto qui t'aspettav'io.
2) Dizion. 5° Ed. .
IN DISPARTE.
Apri Voce completa

pag.583



1) id: 9c97d48e7c0a4155b1ce313e59f63937)
Esempio: Alam. L. Colt. 4, 687: Ivi in disparte sia l'aratro e 'l giogo.


2) id: f5b4e7a9401d46cf88b7290ca740318b)
Esempio: Petr. Rim. 2, 268: Qual destino Fastidire il vicino Povero,... e 'n disparte Cercar gente, e gradire, Che sparga 'l sangue e venda l'alma a prezzo?
3) Dizion. 5° Ed. .
IMPERLARE.
Apri Voce completa

pag.211



1) id: c00ffecf36c14803b8e3f27f0a2e6f47)
Esempio: Alam. L. Colt. 1, 857: La notturna rugiada l'erbe imperla.


2) id: 2b3b5ea8f66c4e6785bf07d98b622ba7)
Esempio: Alam. L. Gir. 12, 113: Ivi dentro era ornatamente stesa Una morta donzella,... Nè gli avea il tempo al volto fatto offesa, Ma come viva ancor s'imperla.


3) id: ef45ac71427e4dc1bf08a882f5940234)
Esempio: Tass. Rim. 2, 170: Ecco già l'alba appare, E si specchia nel mare, E rasserena il cielo; E le campagne imperla, e 'l dolce gelo E gli alti monti indora.


4) id: be5b3580e9c54157b11e4b5ff4daa613)
Esempio: Alam. L. Op. tosc. 1, 57: Io non ho invidia a chi tra mille affanni Tien mille regni, e tra le gemme e l'oro Imperla e 'ndora mille e mille inganni.
4) Dizion. 5° Ed. .
ACERBISSIMO.
Apri Voce completa

pag.154



1) id: 44beb787ca094c338d21e2dff2d819a8)
Esempio: Alam. L. Colt. 1, 639: L'acerbissimo sorbo, il pino altero.
5) Dizion. 5° Ed. .
FAGIUOLO e FAGIOLO
Apri Voce completa

pag.480



1) id: f1682a21dcf0487d860fa00620734ddf)
Esempio: Alam. L. Colt. 1, 175: Il crescente pesel, l'umil fagiuolo.
6) Dizion. 5° Ed. .
CICERBITA
Apri Voce completa

pag.17



1) id: 9a8456554d8740c580d8d145ebc4db12)
Esempio: Alam. L. Colt. 5, 891: La cicerbita vil, la porcellana.
7) Dizion. 5° Ed. .
ERUDITO.
Apri Voce completa

pag.235



1) id: 1f5e393b8fcc4a928587ea68f98ba0bc)
Esempio: Lam. Dial. 49: Certe lettere di eruditi oltramontani.
8) Dizion. 5° Ed. .
FUTILE.
Apri Voce completa

pag.666



1) id: c93e26fe7844463289ef5204880182ff)
Esempio: Lam. Dial. 53: Riportando argomenti futili o equivoci.


2) id: f15708d586da4165835778cc050aa524)
Esempio: E Lam. Dial. 62: Le futili ragioni, con le quali pretende quello scrittore di provare il suo assunto.
9) Dizion. 5° Ed. .
L,
Apri Voce completa

pag.1



2) id: 967f9e1b1e944e0da71f0d9681a2cee5)
Definiz: § II. L. Numero de' Romani, che significa Cinquanta. –


3) id: 706cdf94cb00465c8df9bbeef5905eef)
Definiz: § I. E per il Segno o Carattere, che rappresenta la lettera L. –


4) id: 5bd9ba83dc7040c19310737936128eb3)
Esempio: E Cavalcant. B. Retor. appr.: Dell'altre lettere il G, il C lo L.... fanno dolcezza.


5) id: 9105afaac284405da8c3e18b9a0f2923)
Esempio: Mann. Ist. Decam. 186: Il Sansovino.... dice che in Bologna della R ne fanno L.


6) id: 3ba8f7566d74413c8766b6ae218a0f26)
Esempio: E Mann. Ist. Decam. appr.: La L e la R spesse fiate da' Toscani si scambiano.


7) id: 88889c9b697d4ac78578b76a994f2f1f)
Esempio: Bemb. Pros. 68: Molle e dilicata e piacevolissima è la L, e di tutte le sue compagne lettere dolcissima.


8) id: 12c33940cb2a46578c9e9150ce830c89)
Esempio: Dant. Parad. 18: Sì dentro a' lumi sante creature Volitando cantavano e faciensi Or D, or I, or L in sue figure.


9) id: 22d41e5ca0374005b6530a05c3433499)
Esempio: Borgh. V. Disc. 2, 181: Cosa che in nessun de gli altri (segni) riscontra: non nell'I all'uno,... non nella L al cinquanta.


10) id: b2e31172b2984d6987fbc7fb04a05b02)
Esempio: Cavalcant. B. Retor. 263: Quelle [parole] ne le quali è lo S, lo L,... pare che.... abbiano più tosto del rimesso che altro.


11) id: 4ea445d02eaf4b0b988dc92b9ecf0883)
Esempio: Salvin. Annot. Fier. 511: Nel profferire la l, più su s'alza la lingua, e tocca il palato, e ripiegasi, e poi scende; laonde la minuta plebe fiorentina, per iscansare questa fatica, dice aitro, in vece d'altro: e nel dialetto franzese autre, nello spagnuolo autro, per più comodità venne a dirsi: e vegghiare e stregghiare e mugghiare dissero i nostri antichi per fuggire la faticosa l. Così grolia, la plebe, e Papa Chimenti per Clemente già disse; risparmiandosi così dalla lingua la prima lettera del suo nome.


12) id: 288bd180b70d4f23af261067c1968141)
Esempio: Salv. Avvert. 1, 273: La fiorentina lingua, quando la L scempia segue appresso a vocale ed in consonante viene a percuotere, sì dolce la profferisce, che a sentirla par quasi un i raccolto. Pare un i, dico, a coloro a cui l'idioma è straniero. E perciocchè par vero, e non è, di qui avviene che contraffar non ci possono: chè se potesson contraffarci, non sempre ce n'avvedremmo, quando per gabbo di farlo studiano alcuna volta, e dicono: aitre voite: aimo sole: tra l'Eiba e i Giglio: appiè dell'olmo: un uom de i vulgo: ed altre cotali giullerie.
10) Dizion. 5° Ed. .
AVVERSO.
Apri Voce completa

pag.891



1) id: 026f378562754354b06c83885887afad)
Esempio: Alam. L. Colt. 5, 479: L'infiammante nasturzio a i serpi avverso.


2) id: 36618507522b4058b5a2121f72eea3b1)
Esempio: Petr. Rim. 1, 46: Appena spunta in orïente un raggio Di sol, ch'all'altro monte Dell'avverso orizzonte Giunto 'l vedrai per vie lunghe e distorte.
11) Dizion. 5° Ed. .
ANNOSO.
Apri Voce completa

pag.534



1) id: cf824bf2556f4efebd01f102130b861c)
Esempio: Alam. L. Colt. 1, 457: La ghiandifera quercia, il cerro annoso.


2) id: 008f5c688cc7405a8da44da160bf30a9)
Esempio: Spolv. Colt. Ris. 1, 1095: Con mirabil lavor natura cinse D'altissime foreste e boschi annosi (Insuperabil siepe) i monti e l'alpi.
12) Dizion. 5° Ed. .
COLTIVATORE.
Apri Voce completa

pag.177



1) id: ce8020516c8b4e6f9c1a69f7a9b40ac1)
Esempio: Alam. L. Colt. 1, 40: Esca il coltivator del chiuso albergo.
13) Dizion. 5° Ed. .
COLTO, pronunziato coll'o stretto.
Apri Voce completa

pag.178



1) id: 8c7e4bc3149440da9401e88d2e8e0c23)
Esempio: Alam. L. Colt. 3, 753: Di selvaggio terren far lieti colti.
14) Dizion. 5° Ed. .
INFIAMMANTE.
Apri Voce completa

pag.696



1) id: 7603cc6ca24d43afb06bf60cf60e23a5)
Esempio: Alam. L. Colt. 5, 479: L'infiammante nasturzio, a i serpi avverso.
15) Dizion. 5° Ed. .
LARGHISSIMO
Apri Voce completa

pag.83



1) id: 46d51d4a37e141f9a100a57411c936b4)
Esempio: Alam. L. Colt. 2, 605: E larghissima pioggia il ciel ricuopre.


2) id: b1b21a8e2d1347449ab47419fbd0ea22)
Esempio: Adim. L. Pros. sacr. 33: Offerendo in se stessa alla divina giustizia larghissimo campo di soddisfarsi.
16) Dizion. 5° Ed. .
GUSTARE.
Apri Voce completa

pag.740



1) id: b265cd17e18c4643869a3b912b2226e5)
Esempio: Alam. L. Colt. 2, 699: Che 'l toro ardito Già devria d'Imeneo gustar i frutti.


2) id: b00501cb8d9f4d8fa93c5de6f273a07b)
Esempio: E Pulc. L. Morg. 3, 43: Rinaldo facea vista non udire, E non gustar quel che diceva quello.


3) id: 82d78fcee4cd4a44afcb587d5821de88)
Esempio: Pulc. L. Morg. 1, 80: Ma so che tu se' savio e 'ntendi e gusti, E intendi il mio parlar per discrezione.


4) id: ac107c05219c4ebab7d8361957279044)
Esempio: Castigl. Corteg. V. 76: Chi può aver caro il riposo, se prima non ha sentito l'affanno della stracchezza? chi gusta.... 'l dormire, se prima non ha patito.... sonno?
17) Dizion. 5° Ed. .
APPANNAGGIO.
Apri Voce completa

pag.573



1) id: 6fa92f99e9fe448d84e9f4cdc9532c24)
Esempio: Lam. Dial. 5: Intanto tira cinquanta soldi solamente d'appannaggio.
18) Dizion. 5° Ed. .
DICERVELLATO.
Apri Voce completa

pag.266



1) id: 91add6dc8e3e48cd9e93e70d66b65b01)
Esempio: Lam. Dial. 63: Che maniera di giudicare da dicervellati.
19) Dizion. 5° Ed. .
INFIORARE.
Apri Voce completa

pag.720



1) id: f3e7c535374246ca8422d36e5ad4acf2)
Esempio: Alam. L. Colt. 1, 1046: L'ampie pianure e i verdi prati, Che 'l Po, l'Adda e 'l Tesin rigando infiora.


2) id: b7a57594ef1d4ff0a913c7986e759a8b)
Esempio: Buonarr. Giud. Par. 5: Per qual antro, in qual selva, entro a qual fonte, O s'asside, o s'infiora oggi, o si specchia Dea, che dal ciel discenda, E pregi tanto di beltade 'l nome Che lasci 'l seggio e la magion di stelle?
20) Dizion. 5° Ed. .
GHIANDIFERO.
Apri Voce completa

pag.183



1) id: 63a42f2fa5e7464183c95ff7452c0ee8)
Esempio: Alam. L. Colt. 1, 1059: La ghiandifera quercia, il cerro e l'eschio.


2) id: 484c83051ca54c37b00c74502fef7926)
Esempio: Spolv. Colt. Ris. 1, 1353: Erga e dispieghi Qual già un tempo l'altier tronco e le frondi La ghiandifera quercia, il cerro, il faggio.