Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 468 msec - Sono state trovate 10763 voci

La ricerca è stata rilevata in 35358 forme, per un totale di 24595 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
35358 0 35358 forme
24595 0 24595 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
DIS.
Apri Voce completa

pag.455



2) id: 8b590810e0cc4b78ad45bca35ea802db)
Dal lat. dis, il quale probabilmente risulta dalla crasi del de coll'ex.
2) Dizion. 5° Ed. .
DISUNARE.
Apri Voce completa

pag.719



1) id: 57568ab0b5164d95b18f06b00fbefa22)
Da dis e uno. ‒
3) Dizion. 5° Ed. .
DITE.
Apri Voce completa

pag.728



1) id: 9e638a3db0ac49198f0159b0bcbc709f)
Dal lat. Dis, Ditis. ‒
4) Dizion. 5° Ed. .
DISCOAGULANTE.
Apri Voce completa

pag.498



1) id: 353648172f7c4ec9b55a2d1cd858ace3)
Dalla particella dis e coagulante. ‒
5) Dizion. 5° Ed. .
DISVARIARE.
Apri Voce completa

pag.724



1) id: d1cbb32b8b8a4527a1265dc7aebe3498)
Dalla particella dis e variare. ‒
6) Dizion. 5° Ed. .
DISGRAZIA.
Apri Voce completa

pag.570



1) id: eedd6b29311344649d7b29ab0bc247ae)
Da grazia e dal prefisso dis. ‒


2) id: 5a47360ff25c4830b50b9331252919e0)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 372: Sotto pena della nostra disgrazia, indignazione e balìa.


3) id: 61134a1caf74401d8254e0b94d9606b8)
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 146: Le disgrazie vanno a coppie, e non finiscon per poco.


4) id: 28e0a314473f44df8871dbb45e089a0c)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 135, 1: Alla pittura non pare che altro si tolga che quel difetto che, quantunque piccolo, par che le dia molta disgrazia e discredito.


5) id: 8c2dfc58d6a54b31889d8d8998168fb4)
Esempio: Car. Lett. fam. 1, 204: Son risoluto che.... sia.... disgrazia e bruttezza de le scritture a fare altrimenti.


6) id: 4f8ddf9b6846423299d7ac51831aae2e)
Esempio: Red. Lett. 1, 453: Non gli dia fastidio il pericolo, che per disgrazia si potrebbe correre, di esser fatto schiavo in mare da' corsari.


7) id: 79e4c3d10faa4093a7bd4f8ca68afb29)
Esempio: Car. Lett. Farn. 2, 269: Quanto a dire ch'io cerchi la grazia o fugga la disgrazia dell'Imperatore, crederei che per infinite altre cose potesse esser chiaro dell'animo di tutti noi.


8) id: 34f7af4937574fe38a7cc6fa39dc9c56)
Esempio: Magal. Lett. fam. 2, 304: Tira, e la pistola non fa fuoco. Tira la seconda. Dopo un altro piccolo contrasto, tira, e non fa fuoco nè anche questa. Tu hai avuto disgrazia; adesso tocca a tirare a me.


9) id: 74eeff50362a45ec941d7f773ad7df19)
Esempio: Car. Lett. fam. 1, 117: Quando è nugolo o nebbia, idest la maggior parte del tempo, c'è notte perpetua: quando è sereno, che è per disgrazia, s'è di notte, non si veggono altre stelle, che quelle che sono o vengono nel nostro zenit.
7) Dizion. 5° Ed. .
DISCONCHIUDERE e DISCONCLUDERE.
Apri Voce completa

pag.502



1) id: f0179bb420f641a681613161e6c43ea2)
Da concludere e dalla particella dis. ‒


2) id: 949909099b654d32af53940ced540adf)
Esempio: Sassett. Lett. 162: Perchè non avemmo sì tosto disconchiuso o dato tempo al tempo, che ec.


3) id: f2315e94bd984e45ba3838f4172289b9)
Esempio: E Sassett. Lett. 180: Io andrò fra 8 o 10 giorni a Lisbona per conchiudere o disconchiudere questa pratica.


4) id: ee15aa83db934515b2508b68bc113947)
Esempio: E Sassett. Lett. 178: Io disconchiusi a Medina del Campo, a sommo studio, il negozio che ti trattava per Lisbona.
8) Dizion. 5° Ed. .
DISINSEGNARE.
Apri Voce completa

pag.577



1) id: ad3b231fdad54220bca3e85126b0e71e)
Dalla particella dis e da insegnare. ‒
9) Dizion. 5° Ed. .
ORATO.
Apri Voce completa

pag.600



1) id: 6af52da6b0334963afcf300d4e76b5a1)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 112, 2: Orato.... Indorato.
10) Dizion. 5° Ed. .
DISSERVIRE.
Apri Voce completa

pag.659



1) id: cdf19a01020d461abea9bb13936f8263)
Dalla particella dis e il verbo servire. ‒


2) id: ea9f5aa39dc047df9a11edd2cf478878)
Esempio: Fr. Guitt. Lett.: Molti sono servi, che disservono signori più che nimici.
11) Dizion. 5° Ed. .
DISSOMIGLIARE e DISSIMIGLIARE.
Apri Voce completa

pag.673



1) id: 4a8d9d180f3a4f6cb0191fefd99e981e)
Da somigliare e simigliare, prepostavi la particella dis. ‒
12) Dizion. 5° Ed. .
DISUGNOLATO.
Apri Voce completa

pag.718



1) id: ab6fe44be5d54a21926eb61c39bb9517)
Dalla particella dis e dall'adiettivo ugnolo per Scempio. ‒
13) Dizion. 5° Ed. .
CONCIATO e per sincopeCONCIO.
Apri Voce completa

pag.332



1) id: c7b725e939cb4ec69e43db79d89e36fb)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 42, 1: Pelle d'animale conciata.


2) id: 1e303249d48445719ce05b2b4446117f)
Esempio: Tass. Lett. 1, 102: Mi giunsero ieri i tre Canti trascritti di man di Vostra Signoria; ma giunsero in modo conci da la pioggia, che gran cosa sarà ch'io gli possa leggere.
14) Dizion. 5° Ed. .
OCCHIUTO.
Apri Voce completa

pag.382



1) id: 9046079765f741f48e07a8d42916b356)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 110, 1: Occhiuto.... Pieno d'occhi.
15) Dizion. 5° Ed. .
DISPEZZARE.
Apri Voce completa

pag.624



1) id: e68c5a6eaa634bc5a43e177ae3e00b35)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 52, 1: Dispezzare. Spezzare, Troncare.
16) Dizion. 5° Ed. .
ELEVATORE.
Apri Voce completa

pag.91



1) id: a9621917908140fe8d1ea5d7671083f2)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 103, 1: Elevatori della palpebra superiore.


2) id: d8433a6b3f9f4adc9241f29e61e92d25)
Esempio: E Baldin. Vocab. Dis. appr.: Elevatori delle pinne del naso.


3) id: b7ae652bcc0b455b8f066c91b2e8d2e2)
Esempio: E Baldin. Vocab. Dis. 103, 2: Elevatori del labbro superiore.
17) Dizion. 5° Ed. .
OTTANGOLO.
Apri Voce completa

pag.761



1) id: 4855ebc24ded40908a58068ecb493a0a)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 115, 2: Ottangolo.... Figura d'otto angoli.


2) id: 9073a3bd079c4502ba20ab5aa1447354)
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 81: L'un s'acconciò gomitoni su l'estrema cornice dell'ottangolo.
18) Dizion. 5° Ed. .
OMBROSITÀ.
Apri Voce completa

pag.479



1) id: 6e961ff359d74986b51b08ee7b527211)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 111, 2: Ombrosità.... Grande oscurità d'ombra.
19) Dizion. 5° Ed. .
BITORZOLO e BITORZO
Apri Voce completa

pag.201



1) id: 9ddc12fcc0a84ae4bbda277cf434d8c1)
Dal lat. tortus, e dalla particella dis o bis. −


2) id: f70136695b404834bd1580355f7dc555)
Esempio: Allegr. Lett. ser Poi 14: Que' bitorzoli della faccia della luna, che sono novamente scopertisi per la mercè e mezzo del raffinato occhial di Fiandra.
20) Dizion. 5° Ed. .
LAPIDARIO.
Apri Voce completa

pag.74



1) id: 2ffe956a5849428ab0105fdec222b34c)
Esempio: Baldin. Vocab. Dis. 79, 2: Lapidario.... Gioielliere, lat. gemmarius.


2) id: 556712da91b64b6ebcefc051e9de1ad3)
Esempio: Magal. Lett. 141: Ancorchè lapidario, questa volta.... siete riuscito pittore.