Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 546 msec - Sono state trovate 5697 voci

La ricerca è stata rilevata in 15290 forme, per un totale di 9593 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
15290 0 15290 forme
9593 0 9593 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
DINOCCOLARE.
Apri Voce completa

pag.379



1) id: ff77e8ef23b947ce943d363db9d2d703)
Esempio: Anselm. Arald. Son. 70: Tu ugni li cavicciule Che t'ha a dinoccolar.
2) Dizion. 5° Ed. .
ARDIRE.
Apri Voce completa

pag.667



1) id: b5b586e89cae40428fb86914498b36e8)
Esempio: Anselm. Arald. Son. 70: Che parte hai tu che ti dia tanto ardire, Essendo il sopra capo d'ogni pecca?
3) Dizion. 5° Ed. .
CIALDONE
Apri Voce completa

pag.4



1) id: 062e14db5cd34a9bba652bec250deb90)
Esempio: Saccent. Rim. 2, 38: Son cialdon, son confetti, son canditi.
4) Dizion. 5° Ed. .
CANDITO
Apri Voce completa

pag.464



1) id: 81219c17918e411c93d172112e31b929)
Esempio: Saccent. Rim. 2, 38: Son cialdon, son confetti, son canditi.
5) Dizion. 5° Ed. .
INSENSATAGGINE.
Apri Voce completa

pag.914



1) id: 105950c3c327439db9ae9f9cefd6e769)
Esempio: Bellin. Disc. Anat. 1, 266: Son vanità, son semplicità, son cecità, son stupidità; anzi sono insensataggini affatto.
6) Dizion. 5° Ed. .
BUIO.
Apri Voce completa

pag.314



1) id: 1885caf732ae40c9a2cff8f2e50c1416)
Esempio: Adim. A. Son. 274: Tutte son fanfaluche e buio pesto.


2) id: 5f0720dca02843cf80abbf00b5c9d661)
Esempio: Grazz. Comm. 47: Io non son troppo usa d'andare al buio.
7) Dizion. 5° Ed. .
CORNIOLA, con l'accento sulla prima sillaba, ed anche CORNIA
Apri Voce completa

pag.760



1) id: 176f393763554bbbafc1d63d910e7264)
Esempio: Benciv. Aldobr.: Corniole son fredde, e secche; ma quando son ben mature, non son sì fredde.


2) id: 5910f1735c49430c9ed7703b0681b3f1)
Esempio: E Cresc. Agric. volg. 224: Le cornie di lor natura son molto afre e lazze.
8) Dizion. 5° Ed. .
O.
Apri Voce completa

pag.324



1) id: dad0d333af5d497395e710cce652a0a3)
Esempio: Galil. Op. VI, 264: Le cose del mondo o son grandi o son piccole.... Gli oggetti o son vicini o son lontani.


2) id: 9cabf3a0bd0b4d879b3981ab1668871a)
Esempio: Bocc. Decam. 6, 169: Egli ci son de' ben leggiadri, che.... hannomi mandato proferendo di molti denari, o voglio io robe o gioie.
9) Dizion. 5° Ed. .
NUMERO.
Apri Voce completa

pag.285



1) id: 0739a81d245e487d8c4b5a2664780e73)
Esempio: Carell. Son. 12: Del numero son (io Arismetrica) arte e scienzia.


2) id: fc14dab1e5f34190a8088de90d306b6d)
Esempio: Tass. Gerus. S. 18, 64: E in numero infinito anco son viste Catapulte, monton, gatti e baliste.


3) id: d9a762f26d0f4b0394a837d4fcbb4678)
Esempio: Salv. Avvert. 1, 120: In somma i nuovi (vocaboli), che pur s'appigliano, son minor numero assai che i vecchi, che si tralasciano.


4) id: b4b0a46cd67041aebaa7aa329a03e915)
Esempio: Not. Malm. 2, 533: Io non son qui solamente per far numero; ma devo dire ancor io il mio parere, quando occorra.


5) id: c0a7abf0e7544196a4af1207c2109b5d)
Esempio: Bart. D. Op. mor. 1, 1, 16: Il numero senza numero delle stelle, che qui ci sembravano appena scintille, e colà son mondi di luce e niente meno che altrettanti soli.


6) id: bc622c2f7a1748499c51b92e233d84a8)
Esempio: Pallav. Libr. Ben. 303: Ora di queste qualità ve n'ha certe che son giovevoli a conservarne la vita: cotali sono il calore, il freddo, l'umido, il secco, o se altre meno palesi entrano in questo numero; certe ec.


7) id: d5b308843aab4031bae8d259895d41af)
Esempio: Car. Lett. var. 149: Nostro Signore Dio vi consoli pienamente della educazione di cotesto nipotino, come io son certo che da voi non resterà d'empier tutti i numeri della diligenza per bene educarlo, inviandolo non tanto per la via delle belle lettere, quanto per quella de' buoni costumi.
10) Dizion. 5° Ed. .
COLLO.
Apri Voce completa

pag.148



1) id: 78851098f5154d6caf67c391fee91d6d)
Esempio: Burch. Son. 2, 47: Di collo a ogni amico son cascato.
11) Dizion. 5° Ed. .
MICA
Apri Voce completa

pag.236



1) id: 4103ebad15e344de9373b86808baa81c)
Esempio: Firenz. Comm. 1, 360: Son novelle, e vere; non son mica favole.
12) Dizion. 5° Ed. .
GRUCCIA.
Apri Voce completa

pag.634



1) id: 502c5571b46944ffb7922fd142e90928)
Esempio: Franc. Son. 65: Ch'i' son già con un piè dentro alla gruccia.


2) id: 3f5fedd58a3141eda148c5eb4e431de3)
Esempio: E Pulc. L. Son.144: O pecorelle mie zoppe e sciancate, Che credete lassù (in paradiso) salire a grucce, ec.


3) id: e6c5de88257e49b5a13fb5a6ab8fafa8)
Esempio: Pulc. L. Son. 119: Un disse: vello; Non è ser Franco quello? Ben sai, che se e' dovesse andarvi a grucce, E' non farà infreddar quelle monnucce.
13) Dizion. 5° Ed. .
CESSANTE.
Apri Voce completa

pag.789



1) id: 918b51940a01430a875c6378f68fbd44)
Esempio: Franc. Son. 48: Dipinto al Podestà sotto le scale Son tre cessanti.
14) Dizion. 5° Ed. .
MEDELA.
Apri Voce completa

pag.10



1) id: 11794d03b6174f3ba0b28ba8b44afe3f)
Esempio: Pulc. L. Son. 2: Le medele son queste: D'avviarti all'un'ora passo passo, ec.


2) id: 9d6d830eabbd44bc983ddc11fd5081e8)
Esempio: Franc. Son. 1: Truova qualche medela a cotal peste.
15) Dizion. 5° Ed. .
FIANCUTO.
Apri Voce completa

pag.15



1) id: e3e235a4663f4ed0800d9a25e7203a01)
Esempio: Firenz. Pros. 1, 300: Simili al secondo son quelle, che son ben fiancute.
16) Dizion. 5° Ed. .
ABBACO.
Apri Voce completa

pag.13



1) id: 5b883f6db9f846c6a129ce3f60808a75)
Esempio: Franc. Matt. Son. 35: Nè rilievo nè resto D'un abbaco farei, tanto son tristo.
17) Dizion. 5° Ed. .
FIUMANA.
Apri Voce completa

pag.208



1) id: 7943221169844f748cc6adce3209e74c)
Esempio: Intellig. 1: Quando son dilettose le fiumane, E son chiare e sorgenti le fontane.
18) Dizion. 5° Ed. .
LUNA
Apri Voce completa

pag.507



1) id: 020aa1f8b7bf40ca9160188328879e8f)
Esempio: Leopard. Poes. 83: Son morta, e mi vedesti L'ultima volta, or son più lune.


2) id: a0e054b8b39b42e58d8e923fce644337)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 136: Cogliesi (il pisello) quando i gagliuoli suoi son secchi.... a luna menomante.


3) id: 327d61861059488c8b4eb5ac11b63172)
Esempio: Monigl. Poes. dramm. 3, 330: Facciamo a mona Luna. F. È troppo da ragazzi. Ve ne son cento più gustosi e belli.


4) id: 97d6e781f73741abaf9a349b1bc55079)
Esempio: Filic. Poes. tosc. 106: Già quattro soli ed altrettante lune Fatto han ritorno, e queste mie meschine Luci di te son tuttavia digiune.


5) id: 3397bab3b5a343c7bca350da69436d82)
Esempio: Franc. Son. 11: Più su sta monna Luna. E'c'è più bello. – Che c'è? non mi tener tanto in guinzaglio. – Or oltre, io tel dirò; tu vuoi sapello.
19) Dizion. 5° Ed. .
FONTANA.
Apri Voce completa

pag.294



1) id: 08f612477e44471983b47b8319b5d228)
Esempio: Intellig. 1: Quando son dilettose le fiumane, E son chiare e surgenti le fontane.


2) id: 509273a027f34de29d3c9e9bd30dd18c)
Esempio: Ar. Orl. fur. 23, 125: Di sè si maraviglia ch'abbia in testa Una fontana d'acqua sì vivace,... E spesso dice a sè così nel pianto: Queste non son più lacrime, che fuore Stillo dagli occhi con sì larga vena, ec.
20) Dizion. 5° Ed. .
DESSA.
Apri Voce completa

pag.183



1) id: 73c506cc772a4c4fa19f16a7ddb84b08)
Esempio: E Tass. Gerus. 19, 82: Ben dessa i' son, ben dessa i' son; riguarda.


2) id: 60500ef32c1148fb87c0fe163d276f77)
Esempio: Dat. Pref. Pros. Fior. 16: Quanti accoppiamenti di parole suonano una cosa, che separate ovvero congiunte con un sinonimo non son più desse?