Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 507 msec - Sono state trovate 9177 voci

La ricerca è stata rilevata in 26834 forme, per un totale di 17656 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
26834 0 26834 forme
17656 0 17656 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
DIGRADATO.
Apri Voce completa

pag.320



1) id: 4b3081376ce04b4480ccc09441ada197)
Esempio: Val. Mass. volg. P. S.: È a loro comandato di partirsi dal sacerdozio digradati.


2) id: 6a0879de0bb141afac12da9e1f0163b9)
Esempio: Segner. Guerr. Fiandr. volg. 360: Tra quei che mancarono si scopersero Ferdinando Trucses, fratello dell'Elettor digradato, ed un bastardo dell'Oranges.


3) id: de2ad47ca56e4e3f876d3461b25e84f1)
Esempio: Cell. G. Maestruzz. volg. 1, 4: Solo il prete puote conficere il sacramento, eziandio che e' fosse eretico, scismatico, iscomunicato e digradato.
2) Dizion. 5° Ed. .
ORICALCO.
Apri Voce completa

pag.665



1) id: 510efa90e5e14fceb5b5ba0ec88b3646)
Esempio: Apoc. volg. P. 5: E li piedi suoi erano simili all'oricalco quando arde nella fornace.
3) Dizion. 5° Ed. .
ASPRO.
Apri Voce completa

pag.756



1) id: 9f7b051f65844f48a1bb08bd46082050)
Dal grec. volg. ἃσπρος ἄσπρος. –
4) Dizion. 5° Ed. .
FANCIULLETTO
Apri Voce completa

pag.532



1) id: 65042b4910a74a3e821d0eeaa7d4c2f3)
Esempio: Ross. P. Sveton. volg. 2, 115: Essendo ancor fanciulletto, fece una orazione in presenza del popolo.
5) Dizion. 5° Ed. .
DIVERGENZA.
Apri Voce completa

pag.747



1) id: 5f1e978aa6074b5ab6092d98f6601015)
Esempio: E Mascher. Equil. Volt. 97: Ora essendo pel circolo R P H costante la divergenza delle B P, b p, non potrà crescere o calare la P A, ec.
6) Dizion. 5° Ed. .
LAMPA.
Apri Voce completa

pag.50



1) id: 4301cbb00dd340d69107eacfaf69a4df)
Esempio: Apoc. volg. P. 19: Dinanzi alla sedia ardeano sette lampe, le quali sono sette Spiriti di Dio.
7) Dizion. 5° Ed. .
INNAMORATAMENTE.
Apri Voce completa

pag.848



1) id: 65b062daec374ca88fe57586c9ca0379)
Esempio: Rim. Ant. P. N.: Innamoratamente mi ritenne.
8) Dizion. 5° Ed. .
GUAI.
Apri Voce completa

pag.652



1) id: b44e40b9021c410b805b41de1769d5d9)
Esempio: Apoc. volg. P. 77: Guai! guai! quella città grande che era vestita di bisso e, di porpora, ec.
9) Dizion. 5° Ed. .
BDELLIO.
Apri Voce completa

pag.113



1) id: f8654dddd3d749a8934a852c9ac7ad63)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. P. S.: E poi v'aggiugni cera rossa, polvere di mastice, castoro, bdellio, mirra ec.
10) Dizion. 5° Ed. .
LASCIARE e, con forma oggi propria solamente del linguaggio poetico o di quello del contado, LASSARE.
Apri Voce completa

pag.96



1) id: fe1c5ecb9d084aaaacfcdf998b68d949)
Esempio: Metast. Dramm. 4, 344: Ove t'affretti? P. Al tempio. E. Ah no! G. T'arresta. P. Lasciatemi. G. Ti perdi. E. Corri a morir. P. Lasciatemi, importuni.


2) id: bc4b7c598b9246009ee62d1e505d1499)
Esempio: Soffr. Albertan. volg. 26: Possono prendere lo buono consiglio, e lasciare lo rio.


3) id: c57051835418431eb556675137b58737)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 217: Tornoe al secolo, e lasciò la vita eremitica.


4) id: 91d61d58c9a34595a42b7e410f8d9788)
Esempio: Zanott. G. P. Avvert. 53: Non v'ha cacciatore sì esperto, che lassi il colpo se prima il bersaglio non toglie di mira.


5) id: 60da49055a804789888c284c23327628)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 242: Questo Efrem fu uomo dottissimo, e fece, e lasciò dipo' sè molti scritti degni di laude.


6) id: 7a998ea9b42a45bea906c67380eaf247)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 466: I porcai lasciano i porci due mesi con le troie, da indi innanzi, quando già possono pascere, gli rimuovono.


7) id: 4c17d7d7445744128080c3e9b84acf5a)
Esempio: Maff. G. P. Vit. Confess. 4, 229: Le imprese violente, e che ad ogni passo trovano incontri, consigliava che si lasciassero, come nate dal malo spirito.


8) id: a814b017fa2b4bcda539c384cb6ed18c)
Esempio: E Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 291: Alquante entrarono a fare penitenza, lasciando il mondo in tutto, e prendendo vita singulare e santa.


9) id: 990ee1e327f2477bbef7d81759c411fa)
Esempio: Lucan. volg. 51: Li Eulicois non lassaro per la morte di Vergettorino: chè li arsero le magioni, e le ville, e li arnesi, e le castella, ec.


10) id: 8397831bf3754a0f8199c97ef92546fc)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 57: La patria, onde l'uomo è nato, tragge con una dolcezza non so io dire cliente, e non si lascia dimenticare per cagione ninna.


11) id: 4f4e563322ac4126be5eb3d882518255)
Esempio: Stor. Apol. volg. 47: E Antigrasso la misse (la vergine che si vendeva all'incanto) a ducati LX d'oro: e Marchionne la misse a ducati C d'oro.... Sicchè Antigrasso gliela lasciò, e disse: ec.


12) id: 2d7da554579f44b6b8de1c8fccb96249)
Esempio: Stor. Apol. volg. 49: Lo mio padre mi mandò nella cittade di Tarsia, e ivi sì m'accomandò a uno suo amico, e lasciommi una balia,... e disse che tornerebbe quando fussi da maritare.


13) id: 4e551f476ad648f6a465c4f42597e331)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 522: Con funicelle lunghe impaniate si pigliano stornelli..., quando sia alcuno stornello al cui piede si leghi una corda impaniata, e in mano si tiene, e lascisi quando la schiera giugne presso.


14) id: 0e52834aa87d4d37aa075d512d33e0d3)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 506: Allora si tolga (lo sparviere), e portisi al luogo da uccellare, e non si lasci prima alle gazze, o vero a pernici, imperocchè troppo son forti.... Ma lascisi alle quaglie, tordi e merle e simiglianti.
11) Dizion. 5° Ed. .
DISBANDARE.
Apri Voce completa

pag.476



1) id: d4fab3713df24685acd383acf6925ae6)
Esempio: Pap. L. Coment. P. P. 3, 65: Alcuni [battaglioni], poco dopo essere arrivati, si disbandarono minacciosamente mormorando.
12) Dizion. 5° Ed. .
INCRESCERE.
Apri Voce completa

pag.524



1) id: b57a840842ba4bcaa9cbbcc0f215d1e0)
Esempio: Cat. Cost. volg. 108: Non t'incresca d'imparare.
13) Dizion. 5° Ed. .
ALBUGINE.
Apri Voce completa

pag.343



1) id: 05f6647ccff14508ae4ab7f9ce5139b9)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Medicamento giovevole all'albugine.


2) id: 7fda3d9e0b444f3a9ef3706684c1e351)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 9: Lo succhio dell'erba che si chiama mordigallina, con sugo delle cime de' pruni, toglie lo sangue e l'albugine.
14) Dizion. 5° Ed. .
ORTODOSSO.
Apri Voce completa

pag.710



1) id: 44b1e47684144fbbaed8c201679798b7)
Esempio: Petr. Vit. volg. 56: Anastasio ortodosso imperadore.
15) Dizion. 5° Ed. .
CRISTIANISSIMO.
Apri Voce completa

pag.999



1) id: 4067473fdf3a40f7ad5a55f96ad082a4)
Esempio: Petr. Vit. volg. 19: Mamea donna cristianissima.
16) Dizion. 5° Ed. .
ITTERICO.
Apri Voce completa

pag.1293



1) id: bbe620fe96134eb6aef5433564941706)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Medicamento convenientissimo agl'itterici.


2) id: 6d1d56183e104eb8b825489bb51ed411)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 115: L'orina provoca (il cece) e i mestrui, e vale a' ritropici e agl'itterici.


3) id: ad63bac9180048a1997e1683c33cacfe)
Esempio: E Cresc. Agric. volg. 236: Se negli occhi de gl'itterici, cioè gialli, si distilla, rimoverà da essi il citrin colore.
17) Dizion. 5° Ed. .
FRUTTAIOLA e FRUTTAIUOLA
Apri Voce completa

pag.562



1) id: db013e36f8e84a908dd73e9b158f8d14)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Sono golosissime fruttaiuole.
18) Dizion. 5° Ed. .
DECHINARE e DICHINARE.
Apri Voce completa

pag.75



1) id: f15d52d1bf83499ab468cfea80181382)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 417: Dichinano.... in vecchiezza.


2) id: 1cd8f02e2c6f43d4bb2dc445139f254d)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 512: E queste cotali [aguglie] dechinano ad ignobilità e natura di nibbj.


3) id: 59d6d53f171a4954ab06b66158057837)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 104: Come puote l'uomo uscire e dilungarsi da quella maravigliosa e divina contemplazione, e dichinare ad altra cosa?
19) Dizion. 5° Ed. .
FORZOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.411



1) id: 499ca3b0f59a4c34aceb9309fd21f863)
Esempio: Rim. Ant. P. N.: Pugnan dunque valer forzosamente.
20) Dizion. 5° Ed. .
MICCINO
Apri Voce completa

pag.239



1) id: 9ea1c29d436c472c9257dfaae55fa65e)
Esempio: Benciv. Aldobr. P. C. 230: Quand'ella piscia a miccino.