Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 768 msec - Sono state trovate 26166 voci

La ricerca è stata rilevata in 203739 forme, per un totale di 177573 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
203739 0 203739 forme
177573 0 177573 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
COLLAZIONARE.
Apri Voce completa

pag.140



1) id: 11eb2d302dcb447d90b773ba7f5af0b1)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. Proleg. 12: Col quale [originale] s'è potuto collazionare la copia mandatami.
2) Dizion. 5° Ed. .
FUMOSTERNO e talora anche FUMMOSTERNO.
Apri Voce completa

pag.604



1) id: 59dc151446a84a7e883ed14fa7ccf150)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 166: Avete letto fumosterno, erba che appunto serve di medicina pe' cancheri.
3) Dizion. 5° Ed. .
ASCENDENTE.
Apri Voce completa

pag.734



1) id: bcce2499efdb41bd89ee6a27af96e4de)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 180: Voi siete nato sotto un ascendente d'avere a dir sempre roba da chiodi.
4) Dizion. 5° Ed. .
INFAMATORIO.
Apri Voce completa

pag.658



1) id: 80d024cb7f9d4be883d9ff5f37658745)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 119: Famoso può benissimo prendersi in significato di infamatorio.... Libello famoso, cioè Libello infamatorio.


2) id: 837ac5fdb5f3438f8bbe17903e63e60c)
Esempio: Bianchin. Sat. ital. 2: E se vi sarà chi dica, che le Satire sono libelli infamatorj e a perturbare il lieto vivere civile solamente valevoli, io risponderò che ec.
5) Dizion. 5° Ed. .
ARTEFATTO.
Apri Voce completa

pag.724



1) id: 59b010a2c8ac406e9a6d349932468e1d)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 193: Essendo i vincoli sotto il genere degli artefatti,.... si ha da salire agli artefatti.
6) Dizion. 5° Ed. .
CRUSCHEVOLE.
Apri Voce completa

pag.1038



1) id: e98eddf9318c4aafbc2d7e958785eb32)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 119: Ora voi che fate il cruscante, il cruschevole,... che ne dite? (qui in forza di sost.)
7) Dizion. 5° Ed. .
ABITUDINE
Apri Voce completa

pag.64



1) id: 7569dd8c4607447d8bb457b23ae7b5d1)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 57: Si danno alle volte negli uomini certi temperamenti, certe complessioni, certe abitudini di corpo, che non s'intendono.


2) id: 8a6cbc1ba472428b82add98e98b39a01)
Esempio: Gell. Capr. Bott. 55: E per qual cagione? A. Per quell'abitudine, che io [anima] ho ad informare te e non altri. G. E che cosa è questa abitudine, che tu di'? A. Una certa convenienza e inclinazione, ch'io ho di operare in te per cominciare a gustare la mia perfezione.


3) id: 6b1e35bcaa514bdfa70a506b5740581c)
Esempio: Salvin. Rim. Pros. 194: Questo punimento del fallo col fallo altro non sia, che un indurimento di cuore, un acciecamento di ragione, un'abitudine a' falli; e così ec.


4) id: 17c12742ea72462eac80b5e4ed003f94)
Esempio: Bott. Stor. Ital. 1, 118: Al che se si aggiunge l'abitudine del lungo vivere dei Francesi sotto la monarchia, la loro natura pronta e volubile,.... facilmente verrassi a conoscere che ec.
8) Dizion. 5° Ed. .
CORRENTE.
Apri Voce completa

pag.805



1) id: e72c7afe381345c39a9c10720e61d348)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. apol. 25: Generoso destriere corrente al palio.


2) id: e5306673ebad46c98cd3cca95fde10e7)
Esempio: Fior. Virt. 38: Chi è leggiero a disdegnarsi, tosto sarà corrente a far male.


3) id: 0413e3595b634ef8af36bc37d897bb93)
Definiz: § XXXIV. A posta corrente, pure posto avverbialm. e coi verbi Scrivere a posta corrente o Rispondere a posta corrente, vale Per il prossimo ordinario della posta. –


4) id: f42c993e65924547a175c1302402d050)
Esempio: Lat. B. Tesorett. 163: Dicoti apertamente, Che tu non sie corrente A far nè a dir follia.


5) id: 3c159661eae048109c36bfb746e72303)
Esempio: Bart. D. Cin. 4, 138: Si videro sopragiunti e trapassati da Gueicun a cavallo, e a tutta briglia corrente.


6) id: 31fca7d1b1c044bdaec675f48e0b273e)
Esempio: Memor. Bell. Art. 4, 177: Vi rispondo a posta corrente.


7) id: c46a410818fb49218145402eda039f4e)
Esempio: Buonarr. Fier. 1, 1, 3: A me par che si legga assai corrente.


8) id: 9433063ed74547e794b8119af53a15ac)
Esempio: Red. Lett. 1, 362: Venerdì prossimo, 6 del corrente, si dee ritornare a Firenze.


9) id: 6e6d29c729b94aeb97497bfe1dd77b13)
Definiz: § XXXIII. A penna corrente, posto avverbialm. e col verbo Scrivere a penna corrente, vale Speditamente, Frettolosamente: ed è traduzione della maniera latina, che pure spesso familiarmente si adopera, currenti calamo. –


10) id: 4fbc9c89a905427ba1b37bc9a3826d96)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 1, 368: E' vecchi d'Atene molto temevano della sua voce dolce e della lingua corrente e presta a ben discorrere, perchè si rassomigliava a quella di Pisistrato.


11) id: 86006d135d0645759956c1ed2fb7be3b)
Esempio: Dav. Tac. 2, 272: A Secondo non mancava un parlare puro, breve e assai corrente.


12) id: 87d631765b824156b64e7908e6a12208)
Esempio: E Salv. Avvert. 1, 84: Dannosi a quello stile, che tanto lodar sentono, del favellar corrente.


13) id: f2888024b9cd439abf8474d9de103636)
Esempio: Fr. Bart. Sallust. 127: La natura dell'uomo è desiderosa di signoria, e corrente a compiere suo desiderio.


14) id: 063fc261ea474db386820e67a5401895)
Esempio: Bocc. Com. Dant. M. 2, 210: Non siam troppo correnti a credere al giudicio degli occhi nostri.


15) id: bf357fa6c53f4735b850decaaadcc4c0)
Definiz: § XXVIII. E detto di nome corrente, titolo corrente e simili, vale Comunemente adoperato a designare checchessia, Comune. –


16) id: 98470a0c15f644519a30cb847197b84c)
Esempio: Tav. Rit. 1, 58: Io v'addomando in cortesia, che voi non siate troppo corrente a sentenziare questo donzello.


17) id: 35e4905f7ebd4519883a6a944ef913c9)
Esempio: Castell. Acq. corr. Ded.: Presento a' piedi della Santità Vostra queste mie considerazioni intorno alla misura dell'acque correnti.


18) id: 018017b7a27a49abb3eba8e4bf25a136)
Esempio: Ar. Orl. fur. 16, 5: Verso Rama, a sinistra declinando, Prese la via più piana e più corrente.


19) id: e5f32c651875442d86902afbc4c15fba)
Esempio: Bart. D. Vit. Zucch. 2, 82: Quasi a penna corrente scrisse ancor più di quanto gli era necessario.


20) id: a7b75c085b244dff86f91079f7dfbdb2)
Definiz: § VII. E pur detto di persona, vale Che s'induce a checchessia senza la debita considerazione, Facile; ed altresì Precipitato, Avventato. –


21) id: eeb44ebf2e104d2aaa7e9452993db8c5)
Esempio: Rep. Fir. Lett. Istr. 14, 213: E un'altra volta non essere sì corrente ad imprendere cosa c'abbi a generare scandalo.


22) id: 0ee7d5d80d4c4966ba4c62e66320cc9f)
Esempio: Fior. Virt. 76: La terza [pazzia] si è a essere troppo corrente, e non avere alcuno consiglio ne' suoi fatti.


23) id: 61044a50156f4450b2dd389be68272da)
Esempio: Tass. Dial. 1, 383: Ne la considerazione ancora de la qualità viene se le possessioni siano.... vicine a strade correnti.


24) id: f4783121464b4122aa759d9917a0d77d)
Esempio: Dant. Inf. 13: Dirietro a loro era la selva piena Di nere cagne bramose e correnti, Come veltri che uscisser di catena.


25) id: 079424b2b06c4efaa8e91409854a10dc)
Definiz: § VIII. E usato assolutam., vale Che crede con troppa facilità, Corrivo; ed anche Che si risolve a checchessia senza la debita considerazione. –


26) id: c70aec1d62ea45078ee247df61e2d1b8)
Esempio: Legg. Tosc. 6, 272: Volendo.... S. A. S. levare l'abuso del cambiare con vantaggio dal prezzo corrente della piazza,... ha deliberato ec.


27) id: 9607fbd5b4324b5888effa225bb07fab)
Esempio: Fag. Comm. 4, 355: Se dà danari, vuole il pegno del doppio, scritta e mallevadore, e se ne fa pagare gli interessi a cambio corrente.


28) id: 29ba2f048faa484687f3c0d5261a4061)
Esempio: Pindem. Poes. 195: Giuro, che nè la man sovra il mio capo Porrò le chiome a ricompor, nè d'acque Correnti e pure spargerò la fronte,... Se ec.


29) id: 0f5823c280bc45998b602d0591e6cb49)
Definiz: § XXIV. Onde Dare checchessia per moneta corrente o Ricevere checchessia per moneta corrente, dicesi figuratam. per Darlo o Crederlo come certo od accettabile; e riferiscesi più spesso a notizie, o simile.


30) id: 045d4b6404d94a53a48e92e3eb4fe77f)
Definiz: § XXVII. E in forza di Sost. usasi per Mese corrente, nella maniera Del corrente, aggiunta ad alcuno dei giorni del mese in cui si parla, od a cui si riferisce il discorso. –


31) id: 07ccf08e063744f68833fd6e48039177)
Esempio: E Biring. Pirotecn. appr.: Questa materia composta di rame o stagna, d'ottone o piombo, si chiama bronzo; e per el gitto è materia disposta a facil fusione, ed è corrente; e di questa si fa le figure, e l'artigliarie, e molti altri lavori.


32) id: 8cd338ed3d36465a965fc1e6f3aa48e5)
Definiz: § XXV. E detto di conto corrente, intendesi il Conto del dare e dell'avere, a cui si aggiungono via via nuove partite, finchè non si viene al saldo. Onde In conto corrente, coi verbi Mettere in conto corrente, Porre in conto corrente, Passare in conto corrente e simili, vale Nel dare o nell'avere del conto corrente. –
9) Dizion. 5° Ed. .
LATINISMO.
Apri Voce completa

pag.119



1) id: 7b465c6f96544ce9b53665c62a79b314)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 86: Di cento latinismi, che mostrate d'aver notato..., non ce ne avete in fine saputi portar se non quattro.


2) id: 1c8160bf431f48df982780964282f287)
Esempio: E Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 87: O sentite ora come favellano de' latinismi coloro che di latino e di toscano se ne intendono.
10) Dizion. 5° Ed. .
IPOTETICAMENTE.
Apri Voce completa

pag.1227



1) id: a847eaa7bc054decb0c8d1a2afe1e9c7)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 28: Avrete potuto osservare, come ho parlato sempre ipoteticamente, e sul vostro supposto, che Cadere in volontà sia impropriamente detto.


2) id: 1a8a6f32b0fc417eb187419966a0d933)
Esempio: Giobert. Primat. 265: Il qual (Platone) volle assai meno addottrinare il lettore, che indurlo a meditare e filosofar da sè, mostrandogli ipoteticamente, in confuso, e direi quasi per cerbottana e dalla lunga, la prospettiva imperfettissima della meta, a cui dee aspirare.
11) Dizion. 5° Ed. .
BIDELLO.
Apri Voce completa

pag.174



1) id: b12ccc0da62447af8cc69c3fb25cdd0f)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 86: Che sapete voi per vostra fe' di questa Crusca, che ne volete far l'Arciconsolo, e non vi piglierebbero per bidello?
12) Dizion. 5° Ed. .
F,
Apri Voce completa

pag.449



2) id: 0f8cace8c0b14522a020dd3acc7ec036)
Esempio: Bemb. Pros. 69: Alquanto spesso e pieno suono.... rende la F.


3) id: 0198712737b9402790e2fad8e2fe504e)
Esempio: Salv. Avvert. 1, 254: Intoppandosi [la m] con la f, o con l'u consonante, il fatto suo par dubbioso.


4) id: d2b106dd29214518b84bd45234e99e28)
Esempio: Cavalcant. B. Retor. 263: Quelle [parole] nelle quali è lo S.... il G, lo F, pare che per lo più abbiano più tosto del rimesso, che altro.
13) Dizion. 5° Ed. .
ARITMETICA, ed anche ARIMMETICA.
Apri Voce completa

pag.684



1) id: ffaabe8e3c194932a8f75a3503710ac7)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 12: Ora fuor di questa regola egli è certo, e non ve lo farebbe entrar dentro tutta l'arimmetica di quanti algebristi si trovano.
14) Dizion. 5° Ed. .
CIOTTOLATA.
Apri Voce completa

pag.54



1) id: 9e61c97c88dd443c8238fb2b509440bc)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 89: V'è intervenuto finalmente la disgrazia di Calandrino, che per volere andare a cercar l'elitropia in Mugnone, n'avete rilevato di buone ciottolate nelle reni (qui figuratam.).
15) Dizion. 5° Ed. .
DISCACCIATORE.
Apri Voce completa

pag.479



1) id: c7531d627b994daabf05de5176f9aa7e)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. apol. 120: Altro non sonando Alessifarmaco che.... Discacciator del veleno.
16) Dizion. 5° Ed. .
INTRONFIATO.
Apri Voce completa

pag.1142



1) id: 52152c29e6ca4cd98028725395e2b552)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 4: All'udirsi.... quelle sentenze definitive tutte su quello ch'e' non intende, quei precetti in gramatica che non si dicon punto colla lingua, quello intronfiato Non dicesi, dove giusto non s'usa altro, ec.


2) id: 1cafcf8bb4834343bb8952091954033e)
Esempio: E Buonarr. Tanc. 4, 5: Che avev'io a far? non son più sposa stata. G. Parlargli, non istar sempre intronfiata.


3) id: d054a7a3b8c946aaa1f36871d1c0e529)
Esempio: Fag. Rim. 1, 129: Stava intronfiata (la Giustizia) forse nel vedere, Come avendo il Bisogno a noi vicino, Non v'era da sonar punto il quagliere.
17) Dizion. 5° Ed. .
BORBOTTÍO
Apri Voce completa

pag.229



1) id: 121bd7bf51244e709e6f82ce44260e48)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 97: O via domandiamone al bidello, se dalla tramoggia o dal fondo di qualche madia o da qualche frullone gli sia mai venuto agli orecchi questo borbottío, che lui coll'infinito sia nominativo.
18) Dizion. 5° Ed. .
FELICEMENTE.
Apri Voce completa

pag.737



1) id: 5039742670b64a29aa072827bbbe282a)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. apol. 48: A voler che riesca al medico felicemente ogni pronostico, bisogna dire ad alcuni: Claudio, per esempio, guarirà, ec.


2) id: 5a2363bab8c04708b585e69525ba71f5)
Esempio: Zanott. F. M. Forz. attratt. 42: Di queste due maniere, la prima tentata fu dal Des Cartes, il quale essendovi poco felicemente riuscito, ha levata la speranza a tutti gli altri.
19) Dizion. 5° Ed. .
BAGORDARE
Apri Voce completa

pag.22



1) id: 207f74ceb276411aac29b56b71781ab5)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 76: Cominciò.... a giostrare e bagordare.


2) id: 6c482137ffa146d09fc7b97ef6d9c35a)
Esempio: Not. Malm. 1, 431: Poi si disse Bagordo e Bagordare, e si trassero queste voci a significare ogni sorta di stravizzo e di ricreazione.
20) Dizion. 5° Ed. .
CRUSCANTE.
Apri Voce completa

pag.1037



1) id: fc01b050de6a4057bbc5c43174295111)
Esempio: Bertin. A. F. Risp. Gio. Paol. 51 t.: Perchè avete voi sbertato.... quella formola aver coerenza? Perchè ella non era, mi direte, cruscante; chè tanto avete voluto dire con quel grazioso motto che v'è, Formula cruscante! E pure v'ho fatto quivi vedere com'ell'è cruscantissima.