Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 623 msec - Sono state trovate 16670 voci

La ricerca è stata rilevata in 73231 forme, per un totale di 56561 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
73231 0 73231 forme
56561 0 56561 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
20) Dizion. 5° Ed. .
GIURATORIO.
Apri Voce completa

pag.342



1) id: f54e0f3b6b094fe99f1b782c43b237f4)
V. Cauzione, § V.

2) id: c497916b20ab46d0b94428d14de3375e)
V. Cauzione, § V.
21) Dizion. 5° Ed. .
CORNACCHIA.
Apri Voce completa

pag.752



1) id: 4b10e05157674d9faf9eb0eac58b31a2)
V. Campanile, § V.

2) id: 43f353ece33a4b85b07eb00baad70e8b)
V. Campanile, § V.

3) id: ee82f16f31eb425d9c03885a8c838201)


4) id: cc161eec977d41dda8a8aa8ca1ea10ea)
Definiz: § V. Cornacchia di campanile. –
22) Dizion. 5° Ed. .
CORNACCHIONE.
Apri Voce completa

pag.753



1) id: 158b5b357ed545abad8fee933d2e4473)
V. Campanile, § V.

2) id: 57c4f7cd43f14d69a8dabf0281277b69)
V. Campanile, § V.
23) Dizion. 5° Ed. .
CORBACCHIONE.
Apri Voce completa

pag.736



1) id: e343c435820b48e09aea95810f182870)
V. Campanile, § V.

2) id: e66a14f022ca4b9ba676f8a70aceb532)
V. Campanile, § V.
24) Dizion. 5° Ed. .
NORDOVEST. –
Apri Voce completa

pag.217



1) id: 5e5a3610ab40422797d1535fea473ce4)
V. Nord, § V.
25) Dizion. 5° Ed. .
NATANTE.
Apri Voce completa

pag.29



1) id: 84637e3eb0e84a66950f850218763b1f)
V. Isola, § V.

2) id: 54d0ee8d121e4a03a49c1905e0adf3b7)
V. Isola, § V.

3) id: 69a18ed4e27741e1a9182573a988652f)
Definiz: § V. In forza di Sost. masc., e conforme a proprietà latina, significa Animale aquatico, e più comunemente Pesce. –


4) id: 52e740c17e154e248a336ac23b9dbe56)
Esempio: Martin. T. V. 1, 8, Not.: Al comando di Dio un popolo immenso di natanti riempie il mare.


5) id: e6aeead3c9734b0b88eb776b030d3b08)
Esempio: Vinc. Mot. Mis. acq. 396: Se A si trova natante sopra l'acqua M C N D..., o veramente sopra il fondo della medesima acqua vi si trovi B obietto amovibile per la percussione dell'acqua; certa cosa è, che ec.
26) Dizion. 5° Ed. .
NO, e, per una paragoge popolare, ma da non usarsi fuorchè talvolta nello stile familiare, NOE
Apri Voce completa

pag.154



1) id: af08c5e0f2b146afb9ed50a0b5831e7a)
V. Anzi, § V.

2) id: d16d2d41690b40e98155ece72225736a)
V. Anzi, § V.

3) id: 894c3da5120443b2b6f67e00ffa55b88)


4) id: faa42ae4fa224c709ebfdcf5552f9c18)
Esempio: E Bern.Lett. fam. V. 334: Sono ragguagliato del stato di Nostro Signore quando si e quando no.


5) id: 7323a585cb68407cad86e87377d9a230)
Esempio: Rep. Fir. Lett. Istr. M. 702: Se ubidisse e danvi le terre, piaceci che vegna a noi; in caso che no, seguitate ec.


6) id: 0e74dfac63514da686942eefe1a2856b)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 200: Questo, donna, m'avvien po' ch'i' vi vidi; Ch'un dolce amaro, un sì e no mi muove.


7) id: 0124d72f07e24b75867ecc7b0126cec9)
Esempio: Red. Lett. 2, 318: V. S. Illustriss. crede, che presentemente io abbia qualche grand'opera alle mani.... No no, io non ho opera veruna.


8) id: 134280dfd7a942c48b836505a8bd9ef6)
Esempio: Buondelm. Lett. 108: Le loro donne sono a comune, e non possono dire di no.


9) id: 3dce2d23ef9346c3a2926825af7b86bf)
Esempio: Dat. Lett. 72: Se si potesse, senza gran difficoltà, averne un altro, bene; se no, pazienza.


10) id: 3f895fb511524604a2cc9c9433b0b781)
Esempio: Car. Lett. fam. 3, 14: Se la descrizione le servirà, mi sarà caro; quando no, aiutisi col disegno.


11) id: d1c67407ef6044d09ba02f0891755096)
Esempio: Giannott. Dial. 2: Non potreste voi esser colui, che vi ingannassi? M. A. Potrei, perchè no? Non sono io uomo?


12) id: ed3bbd990b4a4297b2d1ae20b95261cb)
Esempio: Magal. Lett. fam. 1, 7: Sto aspettando la sentenza definitiva del si o del no, nè avrebbe a uscire di questa settimana.


13) id: 2c20939f130d41a7afe77fd131a17b5a)
Esempio: E Cecch. Comm. ined. 1, 269: Avea nome Persilia? V. Eh, messer no! il nome di lei era Porzia.


14) id: d253d37dd27a410f824ba0ea3b6f5505)
Definiz: § V. Per dare energia al discorso anteponesi spesso o posponesi a proposizione di per sè negativa, e talora vi si frappone. –


15) id: eea9eeba0dcc4df6a7fcaba3a28bc322)
Esempio: Fr. Guitt. Lett. 74: Non è amore, no,... come albore che fruttifica certo tempo in istate e non in verno.... ma sempre fiore e frutto fae prezioso.


16) id: a04b47fc37e54177a918267cdb6ec7a6)
Esempio: Magal. Lett. fam. 1, 3: Non è per consentire che si faccia la proposta altrimenti che in complimento, e per dare la chiave da rispondere un bel no.


17) id: b5011f9f016e4d9a830f20558e85878e)
Esempio: Magal. Lett. 147: Vorrei che si consultasse.... che libro vi sia costi, stampato novamente, degno di potersi regalare a un letterato forestiere, no per arricchirlo, ma per mostrare ec.


18) id: 9c8386e2a9004345890c92064b4da163)
Esempio: Castigl. Corteg. V. 209: Amando più la bellezza dell' animo che del corpo, ma nei fanciulli, e no nei vecchi, ancor che siano più savj.


19) id: 09ef416246664643872c01800787eb9b)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 435: Se fussi come sono gli uomini buoni e interi..., n'arei qualche isperanza dello sue promesse: ma dicendo sì e no d'una medesima cosa, i' non ci ho fede.
27) Dizion. 5° Ed. .
CINTOLA.
Apri Voce completa

pag.47



1) id: b2eae79829704e0ea1a7ea37fe37eb8d)
V. Calendario, § V.

2) id: 6c51301978d94fbb976ab60a4c1d3222)
V. Calendario, § V.

3) id: f46a65d0d51347a280448542e5febe71)
Definiz: § V. E pur figuratam. trovasi detto di comodità, per Pronto al bisogno. –


4) id: 0c47489dc8ac444084ef718481927f2e)
Esempio: Ricc. S. Cat. Lett. 199: So che la mia cintola, sendo di cuoio e soda, tien ben legato.


5) id: 29bd0e595831467db2ebbb72a4e440ef)
Esempio: Tass. Lett. 3, 36: Poichè s'ha affibbiata la giornea, fa bene a non tenersi le mani a cintola.


6) id: d7c6834691ae4fd6896bf282ae9d0d3f)
Esempio: Ricc. S. Cat. Lett. 374: Mandovi.... due gomitoli di seta, acciò non vi sbigottiate, con il sacchettino per portarvelo a cintola.


7) id: 686bc44b3d2d4d0ebf95e19f069a94bb)
Esempio: Red. Lett. 1, 46: Il signor Dati lavora giorno e notte con premura ansiosa, ed io non mi sto con le mani a cintola.


8) id: ebb9b2294ea14fd79b0b78858c69215b)
Esempio: Borgh. V. Disc. 2, 228: E' non si fa sempre, nè se ne ha anche la commodità a cintola ogn'ora che il bisogno viene.
28) Dizion. 5° Ed. .
COLATO.
Apri Voce completa

pag.135



1) id: 74799d108a5f46de9e08874bfe495ac9)
V. Aria, § V.

2) id: 1ea0a5329a254e5fb0d34f6419e4e089)
V. Aria, § V.

3) id: 294f2ead3fb442a9912f263a70a98ad0)
Definiz: § V. Colato, in forza di Sost., vale Colatura, La materia colata. –
29) Dizion. 5° Ed. .
LEVANTE
Apri Voce completa

pag.274



1) id: 4259ce4981d244a8bea79e39f9dd2e7b)
V. Cordovano. § V.

2) id: 5683b25015264285a862237eaa6c02f4)
V. Cordovano. § V.

3) id: 5e7264061f624b35ba83e1dd8e7485f7)
Definiz: § V. E per Vento che spira dalla parte di levante. –


4) id: 8d8b50325a0e45cfb0b4573a8ea142a6)
Esempio: E Tass. Lett. 1, 39: Ma non però è più facile questo commercio a la Francia, che quel di levante a l'Italia, ec.
30) Dizion. 5° Ed. .
CHIAVISTELLO.
Apri Voce completa

pag.849



1) id: 8f9325ee72064cc782fb3e0970ac1ab5)


2) id: 1d4df25020464f85b3533c1cca6228df)
31) Dizion. 5° Ed. .
LANCIATO
Apri Voce completa

pag.62



1) id: 2190a18c30444130a2ef90d7797dfc6d)


2) id: 0895489e135f4c7c94b8d55faa9e5cc3)


3) id: a3dc320b27ce4c3da5082ee09628126a)
Esempio: Bellin. Lett. V. 421: Pare un fulmine la sua (del camaleonte) lunghissima lingua, lanciata velocemente alla preda.
32) Dizion. 5° Ed. .
MATTINA
Apri Voce completa

pag.1040



1) id: 3e45836da66d414f8dda8652b896c63c)


2) id: 30be7b356a994fd1a76c32bd3d8c06af)


3) id: 03f7d96a48b44b7b945d3bba6e455779)


4) id: 7c4b06419dcc4f77a791f76e01b9be7f)
Esempio: Red. Lett. 2, 249: Questa mattina la porchettella (parla della Musa) si è sconcia nel seguente sonetto.


5) id: 22d5d37160c8460a97a3ffa18c3725d0)
Esempio: Leggend. SS. M. 3, 233: Venuta la mattina per tempo..., ed ecco che messere Gesù sì mostrò fame.


6) id: 53e9ec8df5a241bd80d2c80da5c2a20f)
Esempio: Magal. Lett. fam. 1, 4: L'altra mattina toccò molto della stima che egli faceva de' miei studj e delle mie applicazioni.


7) id: 3b497cff2a5643479e1c0f9deb9fc3bd)
Esempio: Lett. ined. Accad. Cr. 117: Vostra Eminenza si compiaccia di farmelo avvisare la mattina per il giorno, o il giorno per la mattina.


8) id: 041679f77d0045e0a202cd12e595cf14)
Definiz: § V. Mattina, si costruisce con avverbj, o locuzioni avverbiali, denotanti questo o quel momento della mattina in cui un dato fatto avviene. –


9) id: 1fd783049c12482684224f6bc0aacf43)
Esempio: Vasar. Ragion. M. 23: Quelle sono le Ore, le quali son quelle che la mattina mettono le briglie ai cavalli, e li fanno la strada innanzi.


10) id: 9c81a51106f84e7d873e343c0f1262f3)
Esempio: Red. Lett. 3, 182: Il giorno che non piglia il siroppo, fa esercizio la mattina avanti desinare.... Il giorno del siroppo va a camminare solamente il giorno.


11) id: f789e384c6cc4fc2900e14f5e2e9637f)
Esempio: Bern. Rim. burl. V. 103: E dirò prima di quella divina Indole vostra e del beato giorno Che ne promette sì bella mattina.
33) Dizion. 5° Ed. .
MUSCHIATO e, con forma popolare, MUSTIATO.
Apri Voce completa

pag.679



1) id: b0714b45d8d44290804903b137bf8ed0)


2) id: 0d097abfd5fb44c1ae9ec0b922af6090)


3) id: 85b6521d582c4bb6900a27b9b30bfb04)
Esempio: Tagl. Lett. scient. 253: Qual dama, qual cavaliere o altra persona civile non era uso di portare addosso guanti odorosi, pelli mustiate, con ambra, vasetti di zibetto ed altri odori per farsi conoscere per uomo di buon gusto?
34) Dizion. 5° Ed. .
IMPRONTO
Apri Voce completa

pag.304



1) id: ba58079327be4c33a935f08e8e5117e0)


2) id: ffff15da228c4670a9fcb6f97d7bdc20)


3) id: fdf9142fee3441cfb80527a03305e13c)
Definiz: § V. E figuratam. –
35) Dizion. 5° Ed. .
IMBOCCARE.
Apri Voce completa

pag.81



1) id: e3bf8111e62c4e69ae6d42941a98c560)


2) id: 976c2184c4894786beef7ffedebe25b0)
Definiz: § XXXIV. Imboccare col cucchiaio vuoto. – V. Cucchiaio, § V.


3) id: 5ef7ae7657eb4a808d744e51bf2969cf)
Esempio: E Davil. Guerr. civ. V. 2, 489: Colpì ed imboccò la trincera.


4) id: 6c604ec1ff96490dbb5adba396d1c1d0)
Esempio: Borgh. V. Lett. 116: Segue la Loggia de' Tornaquinci, dove, accomodandosi al luogo viene un arco trionfale con quattro portoni,... de' quali uno.... non ha riuscita;... l'altro, sotto il quale si ha a passare, imbocca la via de' Tornabuoni.


5) id: 45eb025fa05a4cb8bbc86f7172aac852)
Definiz: § V. E pur figuratam., per Far capire, Fare intendere o comprendere, Rendere facile alla intelligenza altrui, Spiegare. –


6) id: faea2b9ad65f419a8a3d47757518948a)
Esempio: Bellin. Framm. Lett. 399: Le formicole imboccano i lor formicolini fino a un determinato tempo, che il simile fanno le vespe.


7) id: 8f5689d4ffd844a0a8edd28e9f9a511c)
Esempio: Borgh. V. Lett. IV, 4, 259: E uno che imprenda a scrivere queste cose, e non abbia da sè certe notizie, ma abbia del tutto a essere imboccato, e dalla minima cosa alla grande informato, siate pur sicuro... ch'e' non farà mai cosa buona.


8) id: cddee61576bb41f881d00c70d83a620d)
Esempio: Vill. M. 4, 303: E tanto per più giorni lo tennono legato, facendolo imboccare, e fare gli altri servigj, che ec.


9) id: 0c62d42749d74593bbe00c228478b5e1)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 4, 365: I Romani, piegando ormai alla sua fortuna, e cominciando ad imboccare il freno,... lo crearono dittatore a vita.


10) id: c10501bfcbc742c2b38b1b7ff6bb5aab)
Esempio: Red. Lett. 1, 29: Il calculo.... non può mai cagionar dolore, e solamente lo cagiona, o quando imbocca nell'uretère, o quando in esso uretère s'inoltra.


11) id: 2e1070217ca4439bb15ce5a10a884913)
Esempio: E Adr. M. Plut. Vit. 4, 497: Roma stessa non ancora avvezza ad imboccare assolutamente il freno, e indegnamente oltraggiata, sollevarsi ad ogni mutazione, ec.


12) id: 3797dafa3ae7457a8fbb3ff0a5e2b59a)
Esempio: Davil. Guerr. civ. V. 1, 308: Nel mezzo [del forte] era fermata sull'ancore una grossa caracca, la quale, carica di colubrine, tirava imboccando il porto ed impedendo l'entrata.


13) id: 54d18d311eec4501bd85d72d7306110a)
Esempio: Grazz. Rim. V. 14: Un mulettin v'ha posto avante. Che non ebbe mai par sotto la luna: Fu nutrito e imboccato in fino in cuna Da Raffael Franceschi, un uom galante.


14) id: f0c30310f56c4dd189af41877e718a10)
Esempio: Riccat. V. Dial. Forz. 59: Sono elleno (le due palle) squisitamente d'egual diametro?... L.... Fatele passare per questo foro circolare, e vedrete che lo imboccano per guisa, che non possono andar più strette.


15) id: 0a3364a9f7204fcc992c2a23c85c2a00)
Esempio: Magal. Lett. scient. 48: Questi tali corpi adunque a guisa di spugne si beono la luce, e n'irrigano le loro viscere; poichè non solo que' raggi che imboccano a dirittura ne' pori,... ma quelli ancora che s'abbattono a dare in qualche poco di sodo, da ultimo pur vi dicono anch'essi,... che ec.


16) id: 03d9aac230464da28e8c0bd1e0334d61)
Esempio: Guicc. Op. ined. 7, 464: La reparazione e amplificazione del suo canale non fa in sè preiudicio a alcuno, nè si può con ragione proibirli non lo faccino; ma quando si verrà allo atto del volere imboccare più acqua che il solito, certifico a V. S. che ec.


17) id: 9f1a5f9a0efa4e5a809be2ecbe831694)
Esempio: Davil. Guerr. civ. V. 1, 115: E poi correndo [il fiume Senna] impetuosamente per il mezzo della provincia di Normandia, sbocca con amplissimo alveo nell'Oceano, il quale stagnando con il flusso e reflusso, ed imboccando il fiume con l'acque salse, porge commoda e spaziosa navigazione a qualsivoglia grandezza di vascelli.


18) id: fc5de14f5c1f49f09139530c53a91666)
Esempio: Davil. Guerr. civ. V. 2, 506: Dopo che il Luogotenente e Casaut ebbero combattuto lo spazio di mezza ora nell'ingresso della strada che imbocca la porta reale, crescendo tuttavia per ogni parte il tumulto di quelli che armati gridavano: Viva il Re, e viva le Fiordiligi, essi dubitando d'esser colti nel mezzo, si ritirarono ec.
36) Dizion. 5° Ed. .
FIAMMA.
Apri Voce completa

pag.6



1) id: 439916ad64ce4c8ea1306dea1ef1659a)


2) id: a545c1c4e44246b2948409ccc85d564e)


3) id: bce87830423746838d2ef9f6a4d4c944)


4) id: 9d002a9fd35644f5945521e7aac2d07b)


5) id: 4c4f52f6e46742468255c016654c45c6)


6) id: 341754bbbf894916a6e8257f1fd7bf90)
Definiz: § V. E per la Persona stessa amata. –


7) id: 3956110fcacf40639e4db746114f7249)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 229: E s'altre legne non mi porge amore Che lievin fiamma, una favilla sola Non fie di me, sì 'n cener mi converto (qui in locuz. figur.).


8) id: 25cbf7c0cee84ff5adbd34a635068cbb)
Esempio: Leggend. SS. M. 4, 108: Abbronzato come se fosse stato arso di fiamme di fuoco.


9) id: 326be4f273724b049d0ee86fcb214a52)
Esempio: Vill. M. 5, 71: Cavalcò infino agli antiporti di Rimini, e tutto menò a fiamma il paese.


10) id: afbe4251279740ebbed2f60444b73d1f)
Esempio: Martin. T. V. 10, 136: La voce del Signore che divide la fiamma del fuoco.


11) id: f481ac384d604d2fa9c2da5305df7758)
Esempio: Ricc. S. Cat. Lett. 396: In su la cappa e' vestiri fiamme di oro, e in mano la palma.


12) id: 03d6e0f5d4c94efc81cabfd932478d72)
Esempio: Bellin. Lett. P. 314: Altro non cred'io essere la fiamma che un composto di minutissimi corpicelli di fuoco posti in libertà.


13) id: e49f2eb1402c4ca39253597c36407657)
Esempio: Zanott. F. M. Forz. attratt. 6: Sperando che i leggitori discreti vorranno accogliere benignamente alquanti fogli, perseguitati dalla fortuna, e sfuggiti per gran ventura alle fiamme.


14) id: 47f272721d52421f8845c24915380ebb)
Esempio: Tolom. Lett. 14 t.: Lo farei forse s'io parlassi a persona ignorante o rozza, la qual con sottigliezza d'argomenti o forza di ragion o fiamme d'eloquenza bisognasse persuadere.


15) id: fd2c4537246c48299aa87ce99c3979d1)
Esempio: Borgh. V. Disc. 2, 16: Chiamavano i Romani flamei una sorte di veli stretti e sottili.... Oggi, perchè alcune insegne delle navi si dicon fiamme, crederà agevolmente chi che sia, e non male, che da l'uso romano sia presa questa voce.


16) id: d13408fa183449a7a71541c9d3aa9fc5)
Esempio: E Borgh. V. Disc. appr.: Cota' veli sono lunghi, e larghetti da capo, e sempre si vanno verso la punta assottigliando; e dati al vento, e serpeggiando per l'aria, o vogliam dire ondeggiando, rendono una molto propria simiglianza di fiamma viva.
37) Dizion. 5° Ed. .
INVIDIA.
Apri Voce completa

pag.1183



1) id: 4d3aefb38392461ea4c0aa6fb418f66f)


2) id: d3a3b69bc26f4b59aab61e997067c200)


3) id: cd3ed66bcdf6496b8d2dbeac63a135a9)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 2, 74: Il popolo rivolse quella benevolenza in odio ed invidia.


4) id: 03f0dc283dc943b390a6d32f5cf337bb)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 2, 33: Agide, oltre all'essergli nimico per cagione della moglie, portava invidia alla sua gloria.


5) id: ca0e952c456745c5bad529267f5e3a1c)
Esempio: E Adr. M. Plut. Vit. 3, 62: E queste parole non diceva indarno e per ostentazione, non volendo vanamente aggravarsi dell'invidia de' potenti.


6) id: ce232333267e4222bea50aebb7c589aa)
Esempio: E Adr. M. Plut. Vit. 3, 42: Parve alle nobili Spartane più alto e più bello, e portavano invidia a Chelidonide di un tale amante.


7) id: af52f115a292495f88b3827e0d34c6d5)
Esempio: Bocc. Comm. Dant. M. 2, 15: Se stati fossero contenti a quello che loro era di bisogno, non avrebbono portata invidia a' più ricchi di loro.


8) id: e83a3d8b4b0049d4b520604886a0925e)
Esempio: E Bocc. Lett. 26: Ma dove si vegga, solo a' notabili uomini esser invidia portata, e per quella avere l'ingratitudine quanto di male ha potuto adoperato; ec.


9) id: 141db04109f5431c974d60bf3d4c2730)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 3, 63: Ma un grave pericolo, minacciato all'Italia da occidente, tosto fece svanire e trasportò altrove l'invidia, gli odj e le colpe imposte a Mario.


10) id: 529e4ce27ab34a23ba40b718d328771e)
Esempio: E Adr. M. Plut. Vit. 2, 92: E fu questa la prima colpa che gli apposero i Volsci, i quali portavan, già era gran tempo, invidia della sua potenza.


11) id: 390be35c485d4db3bf58dc219defb3d5)
Definiz: § V. E per Odio, Malevolenza, che altri si procacci, si tiri addosso, a cagione di checchessia; Odiosità di checchessia: nel qual senso non è oggi comune. –


12) id: ef5d142b52ca4a7c9e12a33e0cf053e5)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 307: E non ho invidia del lino che doni a persona, e massimo alle tue sirocchie; che n'ho più piacere di quello mandi a loro, che s'io l'avessi io.
38) Dizion. 5° Ed. .
DATO.
Apri Voce completa

pag.55



1) id: 7c4cfc6394e1405396c4b03a6cab62f6)


2) id: cdfc4d00531c48e2bba4e40dcf0d64b9)
Definiz: § V. Per Pagato, Sborsato. ‒


3) id: 42efe592a6a84bbcb0fc0072e49ed083)
Esempio: Car. Lett. fam. 1, 57: Mi lasciò in casa quella lettera di V. S., che non si rinveniva, insieme con una di M. Pier Vettori, date ambedue d'aprile.


4) id: 73450d49c58b4e0a8a5abeddbf656478)
Esempio: Cell. G. Lett. 45: Data adì primo di giugno 1392.


5) id: 725d01b49bfa4c4784a8880e0cfee31a)
Esempio: Cas. Lett. Sor. 255: Non ardisco invitarlo; che mi par tanto dato allo spirito, e io sono, come sa V. S., poco divoto.


6) id: 3a1491df2317458990e328efac82fedf)
Esempio: Magal. Lett. fam. 1, 7: Le informazioni date, sono state pienissime.


7) id: 64f022fe17e94bdea740b1e3b704733e)
Esempio: Lett. fam. 67: Data in Firenze, dì 5 di giugno 1381, per Melchionne.


8) id: 31b99a7616d2492ebe0d95ba7d616e7c)
Esempio: Bemb. Lett. 1, 108: Com'ella s'è ingegnata di diffendermi dalle calunnie datemi appresso Sua Beatitudine.


9) id: 63621cf811764b3a80294dfc29403eba)
Esempio: Leggend. SS. M. 4, 88: Pervennegli agli orecchi a quello innocente la fama contra a lui data di tanta sceleratezza.


10) id: d455e04b52da413baa6f744cc2675e95)
Esempio: Borgh. V. Disc. 1, 221: Ma dato che sia questo, o conceduto per vero,... poco o non punto gioverà ec.


11) id: 8690fd6d13724ec395befc8028bc4bdc)
Esempio: Esop. Fav. M. 170: E dato che fusse (la coda) come tu dici, voglio nanzi che spazzi la terra, ch'ella ti sia cagione d'alcun onore.


12) id: 12e85bc44a41499185eb1b26a797db12)
Esempio: Riccat. V. Dial. Forz. 41: Mi sono messo in cammino, ed ho fatte più miglia in un dato tempo, senza incomodar mai la borsa.


13) id: 0625e9479feb4e709eb5b1664abff616)
Esempio: Tolom. Lett. 60: Ho ricevuta sola una lettera vostra dopo che vi partiste di Roma, la quale era data in Bologna, e or n'ho avuta una di quattro versi a punto, data in Siena.
39) Dizion. 5° Ed. .
DISEGNO.
Apri Voce completa

pag.547



1) id: 639865e0285f407e8856ce8df4a1f0ed)


2) id: 266336e396e6485aa9fa80d9a59ac3b4)
Esempio: Buonarr. M. V. Lett. Ric. 168: Se fai disegno di venire, avisamene prima, perchè parlerò qua con qualche mulattiere.


3) id: 54c7276c1230409ebd3814db1e8be611)


4) id: b2ce5b5f23f24975bf3de2d300677e2f)


5) id: 591f7f632e804e67b3f565f38010458d)


6) id: 6a8fccdade8c4038823c2b25596eac85)
Esempio: Buonarr. M. V. Lett. Ric. 551: I Fiorentini ànno avuto già più volte grandissimo disidero di far qua in Roma una chiesa di Sangiovanni. Ora.... ànno fatto cinque uomini sopra di ciò, e' quali m'ànno più volte richiesto e pregato d'un disegno per detta chiesa.


7) id: 7f8b65cfb86b4f51b7ad6ac2c9b5cc3c)
Esempio: Red. Lett. 1, 357: Ho ricevuto il disegno del granchio.


8) id: 43314917775744a0a8987eae92e1bd8a)
Esempio: Lett. Uom. ill. 149: E prima che non abbi dato fine a questo negozio, non può V. E. far disegno sopra di lui.


9) id: ea3898e8766c410aa1404916b90e2821)
Esempio: Bus. Lett. 157: Vettorio Ghiberti era nobile, ma povero, ed aveva buon disegno.


10) id: d42885a5d8cf4516938fa0074e01dcdc)
Esempio: E Car. Lett. fam. 1, 187: Soprattutto mandatemi il disegno della casa di Roma.


11) id: a2bad44f7bc140d295d9e0ebf9f7f1cf)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 171: El disegno non mi dispiacerebbe, se non per dua cose.


12) id: 4fa2539586304e21ab8ed79bb622cc2d)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 295: Più rompe i disegni la morte, che altro (qui figuratam.).


13) id: bb5a4a19e4704e6e9aa3f39154ac4736)
Esempio: Car. Lett. fam. 3, 60: Se questa [impresa] le piace, fate che mandi per M. Francesco Salviati, il quale la metterà in disegno con più grazia che altri ch'io conosca, facendogliene fare più schizzi.


14) id: 220b366763d146c0971f9eb6e1f77e75)
Esempio: Capp. N. Comment. 84: A Roma si tenne pratica di pace, dove erano nostri Ambasciadori M. Bernardo Giugni e M. Giovannozzo Pitti, e fu tirata innanzi con dare disegni di qui.


15) id: 0d235598098d42a8871cb6339565bb5f)
Esempio: Car. Lett. ined. 1, 163: Non vorrei che pensasse che io facessi seco il servitore per disegno, come fanno i cortigiani.


16) id: 091dbde30af541149f04f35b0c4c8f90)
Esempio: Guidicc. Lett. 21: Il che non solamente tronca i disegni presenti di sua Cristianissima Maestà, ma quasi le toglie la speranza perpetua del futuro.


17) id: 1413f5903f354a8891c9fa3c8f626092)
Esempio: Ricc. A. M. Rim. Pros. 25: E mi chiede tutto 'l dì Il danaro pattovito: E perchè non ho disegno Da pagar, mi cruccio e sdegno.


18) id: 4337c520d4b94bb5b27f66264322d62a)
Esempio: Car. Lett. Farn. 1, 33: Il capitan Lodovico ed il capitan Iacomo m'hanno porto il secondo lor disegno, per modo ch'io non lo tengo per molto difficile.


19) id: 9c774a1382fc480a8c46e5a1e97816cb)
Esempio: Salvin. Lett. IV, 2, 253: Ci fu un disegno di fiori in terra, che i Franzesi chiamano parterre, bellissimo. Era l'arme de' Castelli, della qual casa è la signora.


20) id: 53bcc73ce7ed458888b8177cf1643f7a)
Esempio: Galil. Comm. ep. 1, 302: Avevo fatto disegno che il diletto di quei giorni fosse stato per me il goder della conversazione di V. S.


21) id: a058082f37ca41b0a30a74cc00df4092)
Esempio: Car. Lett. fam. 1, 147: I disegni che furon fatti per la sepoltura di papa Paolo.... si mandarono al reverendissimo Santa Croce, per risolvere qual di essi si dovesse mettere in opera.


22) id: 0fc7b25398164f9887974f3f42ae41af)
Definiz: § V. Disegni, diconsi nel linguaggio dell'Architettura la Pianta, l'Alzato e lo Spaccato di uno edifizio, e in generale Ogni rappresentazione delineata delle varie appartenenze ed ornati di esso.