Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 581 msec - Sono state trovate 14903 voci

La ricerca è stata rilevata in 65095 forme, per un totale di 50192 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
65095 0 65095 forme
50192 0 50192 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
FIASCONE.
Apri Voce completa

pag.21



1) id: bda35c338ada4edabe86d43b2920a781)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 164: Aggiuntovi un fiascon di malvagia.
2) Dizion. 5° Ed. .
COMPARTIRE.
Apri Voce completa

pag.244



1) id: 2d29fee6193b46b2b3f1de37e64bb7c1)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 260: Muovesi 'l tempo e compartiscie l'ore.


2) id: 752b72fa64af453cbf5ad4c3991721f5)
Esempio: Petr. Rim. 1, 122: E le virtù che l'anima comparte Lascian le membra quasi immobil pondo.


3) id: 8576f40e05e741f8b7c9d629814724f1)
Esempio: Tass. Rim. 3, 100: Invitto Alfonso, se le rime adorno Volgendo ogni mio studio ad onorarti,... Par ch'esalti color, ch'a bel soggiorno Dimoran teco, a cui l'onor comparti.


4) id: 6aed0f3ebedc4c1483097c937c0527a8)
Esempio: Cecch. Lez. M. Bartol. 7: E invero, che chi compartì i cervelli, fu un eccellente maestro, poi ch'e' ne dette a ciascuno, per poco che gliene desse, tanto che gli par più che parte.


5) id: 605975c5983e4c3b88e9ef23d145aaf2)
Definiz: § V. E riferito a cosa che nelle sue diverse parti debba servire ad usi diversi, o rappresentare nel suo complesso un concetto od un ordine prestabilito, vale Assegnare di essa cosa a ciascuno de' varj usi la parte conveniente; o Darle quella disposizione di membri o parti corrispondente al suo concetto o al fine voluto. –
3) Dizion. 5° Ed. .
M,
Apri Voce completa

pag.575



2) id: d2d8bce881ca49998bf8217733382b45)
Definiz: § II. M, numero de' Romani, che significa Mille. –


3) id: 47ba700234b04260ba563cfc7a00888b)
Definiz: § I. E per il Segno o Carattere che rappresenta la lettera M. –


4) id: 5df8d54d961e47369bcb861f836dd72b)
Esempio: E Cavalcant. B. Retor. appr.: Dell'altre lettere il G, il C..., lo M fanno dolcezza.


5) id: 8da0a983cff84815af925fc010c8b577)
Esempio: E Buomm. Ling. tosc. 30: Di queste semivocali quattro si dicon liquide, cioè L, M, N, R.


6) id: 16858459d0dc4ce4a4213dc897fe565b)
Esempio: Cavalcant. B. Retor. 263: Più di grandezza dà lo M, lo N, innanzi al P, al T, ec.


7) id: 9c0b948fcc144ec4a045b2d0ba8e1963)
Esempio: Fr. Giord. Pred. ined. 6: Se io avessi pur C livre, sì mi appagherei; halle. E quegli dice: se io n'avessi pure M., mi stare' bene e non ti chiederei più.


8) id: 1291fe86352149fea0833057868b81b2)
Esempio: Bemb. Pros. 69: Molle e dilicata e piacevolissima è la L.... Allo 'ncontro la R aspera, ma di generoso spirito. Di mezzano poi tra queste due la M e la N, il suono delle quali si sente quasi lunato e cornuto nelle parole.


9) id: 602c3280531c460faf627aea19b0b281)
Definiz: lettera duodecima dell'alfabeto, e una delle consonanti che i Grammatici dicono liquide. Chiamasi Emme, ed è più spesso di gen. femm. Ammette dopo di sè, nel mezzo delle parole e in diversa sillaba, il B, il P, e talora anche il V; come in Ambedue, Soccombere, Pompa, Empio, Decemviro. Avanti di sè, pure in mezzo di parola e in diversa sillaba, ammette la L, R, come Alma, Orma; e sia in principio di parola, sia in mezzo, fa sillaba con S, come Smania, Smarrito, Risma. In parole d'origine forestiera si pone anche dopo le consonanti T e G, come Tmesi, Aritmetica, Dogma; dove alcuni, con assimilazione, scrivono e pronunziano Arimmetica, Domma. Si sostituisce ad N davanti a B e P, come Combinare, Combaciare, Impossibile. Nelle voci Facciamo, Rechiamo, e simili, quando perdono l'O per unirsi ai suffissi, come Facciamlo, Facciamci, Rechiamlo, Rechiamci, si usò, per dolcezza e facilità di pronunzia, cangiarla in N, dicendo e scrivendo Faccianlo, Rechianlo, Rechianci, ec. –
4) Dizion. 5° Ed. .
ETERNARE.
Apri Voce completa

pag.419



1) id: fb1c9059bb754394b6deb1c2d07e713e)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 16: Ch'eterni in pietra il mie terrestre velo.


2) id: 62449a7d91ee4eba98a33119d9d2f2ec)
Esempio: Vai Rim. 27: L'armi eternasti del figliuol di Venere.


3) id: 66650c7b99554bd5b013b35cdbc3cc3d)
Definiz: § V. E detto di cosa morale, vale Addivenire interminabile, Non finir più. –


4) id: 45a03cb7425b4d90bbf137abbb142f6d)
Esempio: Ben. B. Rim. 77: Non è questo il fiorito e dolce maggio Che 'l mio nevoso verno Rinverde ogn'or con sì gradito raggio, In cui vivo e m'eterno?
5) Dizion. 5° Ed. .
CERBOTTANA
Apri Voce completa

pag.764



1) id: 9aaf5496a7604732b6fa8dcaf2d3e140)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 158: Chè mal si tra' per cerbottana torta.


2) id: baeb55f4548e467f93b11a86d3f7cc09)
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 266: Per cerbottana monsignore intese.


3) id: dbad1e858d094da8a362d423a6c13a42)
Definiz: § V. Vedere come per cerbottana, vale Vedere poco e con difficoltà. –
6) Dizion. 5° Ed. .
CALLOSO
Apri Voce completa

pag.405



1) id: 29143a3bd3724c069ca9ba6eae69ebe9)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. 87: Fa i conti suoi su le callose mani.


2) id: e21ebc278f1449c4b5060bbfa9d25c74)
Definiz: § V. Figuratam., detto della coscienza, vale Che non sente più i rimorsi. –


3) id: 9901deeb291d45bebc004b9582f7f424)
Esempio: Ar. Rim. 1, 253: Di sì calloso dosso e sì robusto Non ha nè dromedario nè elefante L'odorato Indo o l'Etiope adusto.
7) Dizion. 5° Ed. .
LOMBO.
Apri Voce completa

pag.446



1) id: 52860dcb733e474b8aa8041ba26ad1b4)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 158: E' lombi entrati mi son nella peccia.


2) id: 09c57d18d04841ad8e9cfb26d97cabb1)
Esempio: Saccent. Rim. 2, 287: Si avea cinta su i lombi una fusciacca.


3) id: 7216456237b64d04956cf0ba04273b66)
Esempio: Volg. Pist. Vang. M. 3: E sarà la giustizia cingolo de' suoi lombi.


4) id: 319e352a82eb426b843db2d41244917c)
Definiz: § V. Per estensione e poeticam., detto, in modo generico, delle parti interne che servono al concepimento e alla generazione. –
8) Dizion. 5° Ed. .
MALFATTO, e talora anche MALEFATTO
Apri Voce completa

pag.721



1) id: b3c51e2176d149f096869ea0a5ea1fd7)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 108: Chè l'uso agli occhi ogni malfatto sana.


2) id: 6d3f65c6696443c8aa7a639b9d7dc6ee)
Esempio: Stor. Nerbon. volg. M. 16 t.: Ma se alcuno malfatto v'avvenisse per poca gente, non vi sgomentate, chè voi sapete ec.
9) Dizion. 5° Ed. .
GRAMMATICUCCIO e GRAMMATICUZZO.
Apri Voce completa

pag.479



1) id: d6d9e5a0e62b4d9e8b35d327d9b30a89)
Esempio: Grazz. Rim. V. 315: Grammaticuzzi, abbiate pacienza.


2) id: eeb78419a25e4764bef7f1eb6ed9b2b3)
Esempio: Capor. Rim. 267: Annibal per padrino ebbe il Ranuccio, E quel di Lodovico Castelvetro Fu un certo finto suo grammaticuccio.
10) Dizion. 5° Ed. .
BRUTTO
Apri Voce completa

pag.297



1) id: 9f792f7abc224830830c1f1d305e22d0)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 109: Chè l'uso, amando, il brutto agli occhi sana.
11) Dizion. 5° Ed. .
MADONNINA
Apri Voce completa

pag.613



1) id: 7d3d1ca4c058418d9dc5c78f5eb7b93a)


2) id: 9d044d44a14b486a94b212d6cf1c9d06)
12) Dizion. 5° Ed. .
FERRAIO.
Apri Voce completa

pag.791



1) id: 1e1d62f61d684973a18e01fd57974838)
13) Dizion. 5° Ed. .
FALSO.
Apri Voce completa

pag.510



1) id: 3d14a1b07b4745728bb2cb57ecc44ebd)


2) id: 66ec30f26f8b42358455fbedeaef79c4)


3) id: 9856eeaa0c0b44b4b8725f53ea3cfbaf)


4) id: 007052bdaec14b2f9d59d632aca75eb6)


5) id: d266275cc4d540eab648be1c9303619e)


6) id: a6bd9e03046d4120bc8c1af1c02528e9)


7) id: dc2140cc759c4aeab1d6c0aedd984dbd)


8) id: 14e40e58117a44918a8720aafa351260)
Definiz: § XLVII. Regola del falso. – V. § XXXII, Regola di falsa posizione.


9) id: d8f74157d31c4eceb398b3e770acfb4f)
Esempio: Cont. Rim. ined. 56: Falsa donna, a cui Di volontà mi fei servo fedele.


10) id: a86e63ec2fca45c9a6ca744b1c3484d1)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 4, 423: Infra' quali fu un certo Agnonide, falso calunniatore.


11) id: 28de9bbd54dc4b1c8da13beaa1aa7f56)
Esempio: Petr. Rim. 2, 89: Mirandola in immagini non false Agli spirti celesti in vista eguale.


12) id: 021c8649ce8145f39b9abe8e46e61593)
Esempio: E Dant. Rim. 196: Chè prima pone 'l falso, e d'altro lato Con difetto procede.


13) id: 0975268caa9144c1b68dc830a398a874)
Esempio: Petr. Rim. 1, 302: Or già Dio e Natura nol consenta; E falsa sia mia trista opinïone.


14) id: 5bad675ddf1643179a89c1b6af2f179a)
Esempio: Petr. Rim. 2, 254: Che puoi drizzar, s'i' non falso discerno, In stato la più nobil monarchia.


15) id: 172cb9fda34249b18c80cdc189afeb28)
Esempio: Bemb. Rim. 44: Mal fa.... chi per inalzar falso e protervo, Mette al fondo cortese e leal servo.


16) id: 9126fc985d5b46f1b4faf22971452c1a)
Definiz: § V. E per Erroneo, Sbagliato: detto di opera, lavoro, e simili, non condotti come si conveniva. –


17) id: ac8d32b6f773476083195aa756d83758)
Esempio: Esop. Fav. M. 31: Andando il leone.... a diletto, isprovedutamente gli venne dato nel falso laccio del cacciatore, e per liberarsi da quello sue forze non valeano.
14) Dizion. 5° Ed. .
GEOMETRIA.
Apri Voce completa

pag.145



1) id: e12f69e481524d39a6f51fe663a039ff)


2) id: 9d5df6d3941e4818b36c76fe00fca494)


3) id: 4b2ac4225b3c4d7581417faf68dbed3c)


4) id: 2c65317c6a8e43fba82f4c155fe0ada2)
Esempio: Bern. Rim. burl. V. 69: Stalle, stufe, spedali e osterie, Fatte in geometrie, Da fare ad Euclide e Archimede Passar gli architettor con uno spiede.


5) id: 59d7758f10ad49e186437159ccb83117)
Definiz: § V. Geometria analitica, dicesi Quella che per la risoluzione dei problemi si vale dell'analisi algebrica.


6) id: 755b6404dfa24e75b8f16c9ac91af64a)
Esempio: E Galil. Comm. ep. resp. 3, 55: La maggior consolazione ch'io potessi avere era che V. S. E. vedesse ed esaminasse con diligenza questa mia Geometria, stimando io in primo grado il suo giudizio.
15) Dizion. 5° Ed. .
OSTE.
Apri Voce completa

pag.746



1) id: 4dfcf798a483497a8183425a2d2b7ba8)


2) id: 5f4733bc54df40889d4fe1a1b218e26c)


3) id: 4d862a35e44e45ea80192e7b7bcb8c2a)
Definiz: § XVI. Stare a oste. – V. il § IX.


4) id: 86da2f10057540a2bd48083588c5d526)
Definiz: § XVII. Venire a oste. – V. il § VI.


5) id: 06615642baf0450ba6ed5ce5aaa81754)
Definiz: § V. Andare in oste, vale Intraprendere una guerra o Far guerra. –


6) id: 583d61f8c24241b794ada1a2c7b2cf1f)
Esempio: Stor. Pistol. 267: Ora pone la gente di M. Luchino l'oste sua intorno a Lavenza ed a Rotaia.


7) id: 37090082b6964b36a55d72eecc5b9d5c)
Esempio: Vill. M. 116: Sanza dimoro con tutto l'oste seguì, e quella medesima sera con l'oste atorniò tutta la terra.
16) Dizion. 5° Ed. .
ORTO.
Apri Voce completa

pag.710



1) id: 923b5154b9924868a101aa37ed054d01)


2) id: 2c30eb7c77ee410790fd6b4ffd2be954)


3) id: e6e71656599241088a38a40dfc054543)
Esempio: Tass. Rim. S. 4, 320: E mentre soggiogar (i Romani) l'occaso e l'orto, Qui virtute ebbe il porto.


4) id: 4b6d6f9b7c8e47e4b7a03cab026f47cb)
Esempio: Tass. Rim. 4, 1, 12: Ovunque io miri, o sia l'occaso o l'orto Del tuo corso vital, divino assembra.


5) id: 7c9f30d781ba499b994c83055e61cb33)
Esempio: Ar. Rim. 1, 221: Se non ch'io veggio pur per cammin certo L'estate, il verno andar, gli orti e gli occasi.
17) Dizion. 5° Ed. .
GUERRA.
Apri Voce completa

pag.713



1) id: c705748de2764415aca7604139e5f4ed)


2) id: e6f7371599fe489692a9da3926562c92)


3) id: 769b626292604d96a2ab8a816a3e1eb3)


4) id: 53e2cce2dd8b48f4a9cb9fe2a0b2a1b0)


5) id: beacc4e9dc64482e8c7d23c13b3acf5f)


6) id: 9b25118690a041e3b31e3dfd1b018017)
Definiz: § V. E in locuz. figur. –


7) id: d28eece68d974f5983be295388c25d51)


8) id: b98c6b6d953640828b7de1cd87867a02)
Definiz: § XXVI. Senno, Sentita, di guerra. – V. § XIII, Avviso, Senno, ec., di guerra.


9) id: 18592f9fdffb49f185104c22c6494302)
Esempio: Bemb. Rim. 33: Le guerre spesse aver, le paci rare; La vittoria dubbiosa, il perder certo.


10) id: 6bd56d5779bf4877bd77bf4f22f33920)
Esempio: Petr. Rim. 1, 44: Sarebbe un varco Di pianto in pianto, e d'una in altra guerra.


11) id: da017540c78a46b6a7a1b6722a7198b1)
Esempio: Dav. Rim. 560: Dietro all'error che mi dà guerra e pianto, Varchi, le rime mie son disviate.


12) id: 6ce3fe630f6343969db3cace25520c7b)
Esempio: Petr. Rim. 2, 15: E le cose presenti e le passate Mi danno guerra, e le future ancora.


13) id: 14fc4bb4c359407282e1577382b60578)
Esempio: Vill. M. 540: Con patti giurati di tenergli fede infino a guerra finita contro a' signori di Milano.


14) id: 442cda48773544f48f82460d9babef69)
Esempio: E Petr. Rim. 2, 45: I' son colei che ti die' tanta guerra, E compie' mia giornata innanzi sera.


15) id: 8bcdf366d478426baf887f735d7a92e2)
Esempio: Saccent. Rim. 2, 254: E dopo aver mangiato una pappuccia E uno stufato che farebbe a cento,... Giuoca a guerra finita coll'arrosto.


16) id: cff17ea40a1342ae9d37e347faf570f0)
Esempio: Borgh. V. Disc. 1, 363: Rimanendo per ragion di guerra i vincitori padroni delle persone e facoltà de' vinti.


17) id: 2a5140a537464a0ebe69d3596c9b2fc8)
Esempio: Castigl. Corteg. V. 61: Tengo, che a niun più si convenga l'esser litterato che ad un uom di guerra.


18) id: 89331e1413264b4a9c05a034dbf9d27f)
Esempio: E Borgh. V. Disc. 2, 319: Ragion d'armi e di guerra.... per la medesima via si perde, ch'ella si acquista.


19) id: e0c3ca3a5aaf46e4b9cd27688a802e27)
Esempio: Davil. Guerr. civ. V. 1, 414: Rompendo la guerra al re di Spagna li sottraesse con potente esercito da quel dominio.


20) id: 37ffcd2a351043d6b5001bac1b49fab6)
Esempio: Stor. Nerbon. M. 8 t.: Questo re di Rames era re di Barberia, e avia quattordici figliuoli nel tempo ch'egli ruppe da poi la guerra a' cristiani.


21) id: f5b0f13dfe9448edb0be42b434fe2d96)
Esempio: Davil. Guerr. civ. V. 1, 93: Il suscitare le guerre civili è proprio di coloro che si ritrovano in fortuna o lubrica o disperata.


22) id: 7e9a7d5fb7b84101990dbffce570c4e3)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 2, 107: E se, nulla stimando i Volsci, mosse solo la guerra con intenzione di vendicarsi, e sfogata l'ira terminò la guerra, dovea ec.


23) id: 025ac74fedb044589ee901c1186513d3)
Esempio: Poliz. Rim. C. 49: E' mugghianti giovenchi a piè del colle Fan vie più cruda e dispietata guerra Col collo e il petto insanguinato e molle, Spargendo al ciel co' piè l'erbosa terra.


24) id: 730ca6ed22af4fb991885c31b25af701)
Esempio: Petr. Rim. 1, 94: Poi mi rivolgo alla mia usata guerra, Ringraziando Natura e 'l dì ch'io nacqui, Che reservato m'hanno a tanto bene, E lei, ch'a tanta spene Alzò 'l mio cor.


25) id: 4281a4f6c9e54a28b6f3f5dd91748731)
Esempio: Vill. M. 377: Per la qual cosa al Re di Francia pareva avere la vittoria in mano: e così era per ragione di guerra, ove fortuna e mala provedenza non avesse mutata la condizione del fatto.


26) id: 817fc3e7ab734c3b8ca1011befa20321)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 817fc3e7ab734c3b8ca1011befa20321


27) id: 4d8916d30d75436c94048f0a6ec7be78)
Esempio: Vill. M. 376: Il Duca di Guales, o che sapesse il segreto del Re, o che per avviso di guerra conoscesse che così dovesse seguire; la notte medesima venne con sua gente eletta e misesi in un bosco presso al cammino che 'l Re dovea fare.


28) id: 8c3fdb5eefbf47f9ad35ecd292afc96c)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8c3fdb5eefbf47f9ad35ecd292afc96c
18) Dizion. 5° Ed. .
GIURATORIO.
Apri Voce completa

pag.342



1) id: f54e0f3b6b094fe99f1b782c43b237f4)


2) id: c497916b20ab46d0b94428d14de3375e)
19) Dizion. 5° Ed. .
CORNACCHIA.
Apri Voce completa

pag.752



1) id: 4b10e05157674d9faf9eb0eac58b31a2)


2) id: 43f353ece33a4b85b07eb00baad70e8b)


3) id: ee82f16f31eb425d9c03885a8c838201)


4) id: cc161eec977d41dda8a8aa8ca1ea10ea)
Definiz: § V. Cornacchia di campanile. –
20) Dizion. 5° Ed. .
CORNACCHIONE.
Apri Voce completa

pag.753



1) id: 158b5b357ed545abad8fee933d2e4473)


2) id: 57c4f7cd43f14d69a8dabf0281277b69)


3) id: 694913c22cf747bfbd53fd054aeeaf62)
Esempio: Bellinc. Rim. 79 t.: El tuo cornigeron, non cornacchione, Che natura un balestro volse fare.


4) id: 4d3605fa5a2d48759ed3de39110ae357)
Esempio: Grazz. Rim. 2, 210: Benchè sotto le cappe e sotto i saj Sono, e sotto altri panni, Cornacchion, gufi, allocchi e barbagianni.