Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 490 msec - Sono state trovate 2935 voci

La ricerca è stata rilevata in 7003 forme, per un totale di 4068 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
7003 0 7003 forme
4068 0 4068 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
200) Dizion. 5° Ed. .
GAGLIARDISSIMAMENTE.
Apri Voce completa

pag.16



1) id: 35d57f25c1894fe5841285eeedf28451)
Esempio: E Varch. Lez. Accad. 169: La quale oppenione,... confutata gagliardissimamente da Aristotile, ec.
201) Dizion. 5° Ed. .
FOSCO.
Apri Voce completa

pag.411



1) id: a0591b63a6dd4a64aa757e5c33043dfd)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 233: Una tinta di un rosso fosco e debole.
202) Dizion. 5° Ed. .
IMMONDO.
Apri Voce completa

pag.141



1) id: 9cb99df8e52f41c3ade02fbeddb81cb9)
Esempio: Mont. Poes. App. 117: Nell'immondo desio che il cuor vi cuoce Così venite, o vili, a insolentire Degli Eroi sulla tomba?
203) Dizion. 5° Ed. .
NASO.
Apri Voce completa

pag.21



1) id: 3f7e1e58e3574c78bda5fc2f48dd1fd3)
Esempio: Mont. Poes. App. 102: Venuto per ispasso a dar di naso In Loreto era il tomo (un Inglese) ch'io vi dico.
204) Dizion. 5° Ed. .
FRESCO
Apri Voce completa

pag.508



1) id: f9eb28406c4043f9a0902b0372c59f4a)
Esempio: Mont. Poes. App. 118: Come vento che pria con fresche penne Increspa sussurrando al mar la faccia, Poi sorge e mugge.


2) id: 3e486ee89fa34f8f9ab5cb05fe0a3ae0)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 227: Questo nuovo travaglio tolse all'astronomia sì gran uomo nell'età ancor fresca di anni quarantanove.


3) id: 0ec31abe84e949b4a91f355ab6595ab9)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 0ec31abe84e949b4a91f355ab6595ab9


4) id: 152fe0cb12dc4c88911852ee69e01fae)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 152fe0cb12dc4c88911852ee69e01fae
205) Dizion. 5° Ed. .
NATIVO e NATIO.
Apri Voce completa

pag.31



1) id: 47d0e4c5a7554409b49effc6d288d311)
Esempio: Mont. Poes. App. 18: Ma collega Non è de' ladri e de' tiranni il cielo: Ma la nativa libertà non lega.
206) Dizion. 5° Ed. .
MANSUETO
Apri Voce completa

pag.892



1) id: 2b42334669c04ae69b9efee16be35b94)
Esempio: E Mont. App. 103: Nel sonno agnella, a tavola serpente, E, secondo che mette il suo lunario, Mansueta, stizzosa ed insolente.


2) id: 07461afc4c8b4546a80e0a745eabea90)
Esempio: Torric. Lez. 90: La fecondità non proccurata de' campi, e la clemenza delle stagioni mansuete, provvedevano con benefizj spontanei a’ bisogni e a' disagj della mortalità.
207) Dizion. 5° Ed. .
LUNARIO
Apri Voce completa

pag.513



1) id: b0df9174ffee4f7dbc35737c5bb01b82)
Esempio: Mont. Poes. App. 103: Nel sonno agnella, a tavola serpente, E, secondo che mette il suo lunario, Mansueta, stizzosa ed insolente.
208) Dizion. 5° Ed. .
INSOLENTIRE.
Apri Voce completa

pag.938



1) id: 2a58b40e21324139ba8680cf6c477111)
Esempio: Mont. Poes. App. 117: Nell'immondo desio che il cuor vi cuoce Così venite, o vili, a insolentire Degli eroi sulla tomba?
209) Dizion. 5° Ed. .
ORBO.
Apri Voce completa

pag.607



1) id: 781689042d384283971cd011b236203b)
Esempio: Giacomin. Lez. II, 2, 290: Orbo è colui che di checchè sia è privo.
210) Dizion. 5° Ed. .
NUMERO.
Apri Voce completa

pag.285



1) id: 17f4bcd0dd184892ac2ef21fc09d85ff)
Esempio: Gell. Lez. 243: Il numero non è altro che una multitudine d'unità adunate insieme.


2) id: 1f8b6211cb634cfda529614ad50e5d0e)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 237: Più si aumenta la forza de' telescopj, il numero delle stelle sempre maggiormente cresce.


3) id: 6a658a1c2e6048ab82f641dbcde76a4b)
Esempio: Ridolf. Lez. Agr. 2, 253: Audouin, celebre naturalista, propose un altro mezzo, che riuscì efficacissimo a distruggere un gran numero di farfalle di codesta specie.


4) id: 3c644858021a498f953c2156e1162e6c)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3c644858021a498f953c2156e1162e6c


5) id: c1a2c599329b406a9a55c37c85a2f371)
Esempio: E Varch. Lez. Verb. 2, 149: Bisogna avvertire che il numero è di due sorti: il primo si chiama numero numerante, cioè quello col quale annoveriamo, come 1. 2. 3. x. 20. e infiniti altri, nei quali diciamo il numero solo senza menzionare altra cosa nessuna. Il secondo si chiama numero numerato, ciò è esso numero insieme colla cosa annoverata, come 30 braccia di panno, e altri cotali infiniti.
211) Dizion. 5° Ed. .
FAMOSISSIMO
Apri Voce completa

pag.527



1) id: 73352df82dd246f8923c92984e3ca7b6)
Esempio: Varch. Lez. Accad. 422: Dovendo io.... favellare oggi in questo famosissimo e celebratissimo luogo.
212) Dizion. 5° Ed. .
INNAFFIATO.
Apri Voce completa

pag.846



1) id: 0877e81d893a43cbb033512f0fa3e348)
Esempio: Torric. Lez. 46: La terra innaffiata ha maggior comodità di somministrare gli alimenti all'esalazione.
213) Dizion. 5° Ed. .
ABBONDANTISSIMO e ABONDANTISSIMO
Apri Voce completa

pag.36



1) id: 52cbbfcf9b5f4f34b41dfa4c5c28e575)
Esempio: Salv. Lez. 30: Secondo che affermò quell'abbondantissimo comico Antifane: presso al dolce è l'amaro.
214) Dizion. 5° Ed. .
AORISTO.
Apri Voce completa

pag.560



1) id: 9a5d22c195cf4247876a67a15ed96a0b)
Esempio: Varch. Lez. Pros. var. 1, 341: Ambeduoi questi tempi son aoristi, cioè passati indeterminatamente.


2) id: fb9adbab7e5645a1837988b1ca9c30c4)
Esempio: E Varch. Lez. Verb. 1, 62: I Latini hanno nel congiuntivo tutti i tempi distinti colle loro voci propie, dove i Greci non hanno se non tre, il presente,.... il passato di poco,.... e l'aoristo, cioè il passato indeterminato.
215) Dizion. 5° Ed. .
AGUZZARE, ed anche AUZZARE
Apri Voce completa

pag.327



1) id: c85dc47a5569471cbdeccd23321c79bd)
Esempio: Varch. Lez. accad. 247: La secchezza aguzza il calore e lo fa più intenso.
216) Dizion. 5° Ed. .
AGEVOLE.
Apri Voce completa

pag.286



1) id: e3cd0165d6104ea8be0808e560cfe4cc)
Esempio: Varch. Lez. accad. 535: Conferirò oggi liberissimamente con più brevi parole, e più agevoli.
217) Dizion. 5° Ed. .
ERUDIZIONE.
Apri Voce completa

pag.235



1) id: 4cbececbb1a4466d8fe92eb275dd573e)
Esempio: Capp. Lez. 260: Ignoro se in Dino Compagni fosse erudizione ragguardevole pe' suoi tempi.


2) id: 79d717c144734d769c6a3249425c79e8)
Esempio: E Capp. Lez. 265: L'erudizione prevalente piegava gl'ingegni alla imitazione.


3) id: 18e8603fc9654896816dee2ce7b6a291)
Esempio: Capp. Lez. 262: La erudizione classica, addivenuta in quel secolo prevalente, avea più che mai avvilito il volgar nostro.
218) Dizion. 5° Ed. .
ELEMENTARE e talora anche ELEMENTARIO.
Apri Voce completa

pag.82



1) id: 256f0d1a38a14a9f837d166fe405f294)
Esempio: Giambull. P. F. Lez. 55: Essa materia naturalmente appetisce e brama la forma elementare.
219) Dizion. 5° Ed. .
ESTIMAZIONE.
Apri Voce completa

pag.388



1) id: 175ec148bb644dd284e6b80e206aa1b0)
Esempio: Capp. Lez. 268: Per avvilire, quanto alle cose della guerra, l'estimazione del Duca d'Urbino.