Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 739 msec - Sono state trovate 11574 voci

La ricerca è stata rilevata in 44388 forme, per un totale di 32813 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
44388 0 44388 forme
32813 0 32813 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
BEATIFICARE
Apri Voce completa

pag.113



1) id: 63492521c28946bc8ffbfa7734655365)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 232: Incominciò a beatificare gli poveri.
2) Dizion. 5° Ed. .
MERETRICE
Apri Voce completa

pag.124



1) id: cf5105f64f2d4aa2bc6d0ee9febb5fb4)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 6: Guai a te, città meretrice.


2) id: 65e67d13b9be47158bde56053f6ba216)
Esempio: Serdon. Esort. volg. 45: Aggiugnendo poi: Come è divenuta meretrice la città fedele piena di giudizio?


3) id: 7f68730f53784a92a4bbee256d5ab16b)
Esempio: Arrighett. Avvers. Fort. volg. 57: Allora io dissi: o matto mostro, meretrice fortuna, non dee essere licito a me parlare solamente?
3) Dizion. 5° Ed. .
INESTIMABILMENTE, e talora anche INESTIMABILEMENTE.
Apri Voce completa

pag.650



1) id: 8ac10b26167b49b2b00653731ea13a75)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 82: Inestimabilmente fu consolato e confortato.


2) id: 89cdd54c88e5407a9aab3fef59068fdc)
Esempio: E Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 223: Era anche [l'abate Pacomio] inestimabilmente misericordioso e amoroso al prossimo.
4) Dizion. 5° Ed. .
AMARITUDINE.
Apri Voce completa

pag.419



1) id: ce63945d873f48eab0c24291a4f265d6)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 97: Vomitando molta amaritudine, fu perfettamente sanato.
5) Dizion. 5° Ed. .
ASTRAGGERE.
Apri Voce completa

pag.802



1) id: 6712c15601e94f2ab758c9a774dc6165)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. var. 1, 67: Per astraggergli la mente dall'orazione.
6) Dizion. 5° Ed. .
CI.
Apri Voce completa

pag.1



1) id: c45291ab17e4464081b3241c02b95be3)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 27: Ci sveglia, e invita a orazione.


2) id: 5d9cfc238eb24f44a53493f45fe419f0)
Esempio: Stor. Apoll. volg. 24: Te' questa iscritta, che ti manda lo tuo padre; e' dicie che tu ci risponda incontanente.
7) Dizion. 5° Ed. .
CENTO
Apri Voce completa

pag.755



1) id: e4934432d12a407da0d8a13a97953e08)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 138: Era antico di ben centodieci anni.


2) id: 14e1316915634e70a80c43d5dad98750)
Esempio: E Cellin. Vit. appr.: Tutti quelli che egli avea medicati si condusson tanto male, che l'un cento eran peggio che prima.


3) id: 9d023d334dcb487bbc8d628472492aad)
Esempio: Cellin. Vit. 55: Con tutto che il detto valente uomo molto bene me gli pagasse, fu l'un cento maggiore l'onore che mi apportorno.


4) id: 75dacd9a2ded489994a942f121429de6)
Esempio: Cellin. Vit. 235: Io cognosco, che tu sei un diavolo ingegnoso, che ti fuggiresti; però io ti vo' fare rinchiudere con cento chiave, acciocchè tu non mi fugga.
8) Dizion. 5° Ed. .
LEONCINO e LIONCINO.
Apri Voce completa

pag.239



1) id: a2d6505ec7c44450b7d2b8587829785c)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 10: Quivi entrando trovarono cinque leoncini ciechi.


2) id: 80eb8bf5fc654a22b1a5376a0cf9ad1e)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 2, 41: La quale arme, sebbene fu fatta scarpellare dal magistrato de' Dodici, che ebbe cura di spegnere ogni memoria di quel Duca, rimase nondimeno nello scudo quadro la forma del leone rampante con due code.


3) id: 2799295c60c74a2dbc64a4e190b2e0ce)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. G. 1, 353: E bene spesso avviene che, lasciandole (le opere) o poco meno che finite o a buon termine, sono usurpate dalla presonzione di coloro che cercano di ricoprire la loro pelle d'asino con le onorate spoglie del leone.
9) Dizion. 5° Ed. .
DISOBBEDIENTE e DISUBBIDIENTE.
Apri Voce completa

pag.586



1) id: 8e35b76de8b14a99978032ecc932eb0b)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 305: Temo d'essere disobbediente a mio padre.


2) id: 684d1985b17f4501893a61cf22c8c13a)
Esempio: Pallav. Vit. Aless. 1, 300: La ricuperazione dello stato di Castro, il quale toltogli con l'armi, come disubbidiente, da Innocenzo, avea poi egli venduto ec.
10) Dizion. 5° Ed. .
ARMATURA e ARMADURA
Apri Voce completa

pag.688



1) id: 3abdaf159b5547d4b437edb5b173acd9)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 47: Prendete l'armatura di Dio, acciocchè possiate resistere.


2) id: 3544d84d836b46b2881c7e79c6ebaa66)
Esempio: Baldin. Vit. Brunell. 47: I pareri furono due soli, che si dovessero.... fare centine e armature fortissime a cagione del grandissimo peso che dovevano reggere.
11) Dizion. 5° Ed. .
OFFENDITORE.
Apri Voce completa

pag.413



1) id: 63cf5cba67164a4e80677c9198512898)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 65: Allora eri contumelioso, e offenditore di Dio.
12) Dizion. 5° Ed. .
CON.
Apri Voce completa

pag.302



1) id: 1d407f4141b54289a6fa6c0cc33f57ee)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 229: Lascerebbe il principe e parlerebbe con meco.
13) Dizion. 5° Ed. .
COMPIRE e COMPIERE
Apri Voce completa

pag.262



1) id: 48d54fa07e2743f3ba759d093e71397f)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 224: E potessero sanza tristizia compiere la regola.


2) id: d1976bccd8de460f80f7e44fbda65a62)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 28: Se egli [il diavolo] avesse la potenzia, come egli hae il volere perverso, nulla virtù umana gli potrebbe resistere, e non gli sarebbe bisogno di prendere altre forme terribili o cercare altre fallacie, ma per propria potenza compierebbe lo suo desiderio di noi.


3) id: 1125d219d7504b759af097d0a3f79f27)
Esempio: Leggend. SS. M. 3, 174: E stette dinanzi a lei infino che compì di mangiare.


4) id: eb033a08f9494d51a7f83c572a331542)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. Proleg. 35: Entròe all'orazione, e tutto 'l die compiette nell'orazione.


5) id: fd0b323fc79c4fda82c3fba030efc401)
Esempio: E Leggend. SS. M. 3, 93: E quando e' fu compiuto [Gesù] di sconficcare, e Giosep e Nicodemo ne 'l recarono giuso.


6) id: 5472b9870115495c898e76a21c826f7d)
Esempio: Leggend. SS. M. 3, 83: Or ecco che furono compiuti di crucifiggere [Gesù e i due ladroni],... sicchè tutta la gente si tornava a casa, se non Centurione con altra famiglia di Pilato, che guardavano questi corpi, che non fussono tocchi insino a tanto che non fussono morti.
14) Dizion. 5° Ed. .
CAPELLO
Apri Voce completa

pag.506



1) id: 0b65c353726f4984a40ad2372dd92771)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 172: Non curandosi di vergogna d'andare in capelli.
15) Dizion. 5° Ed. .
LOGORATORE.
Apri Voce completa

pag.445



1) id: 3b84e5de7b72403fbc6bed4472016091)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg.: Vecchio goloso, logoratore, che hai fatto del ventre Dio.
16) Dizion. 5° Ed. .
MIRABILMENTE e talora anche MIRABILEMENTE.
Apri Voce completa

pag.322



1) id: b5d26f4ea06a4712939efad85d37294f)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 85: A tempo di freddo si confortava mirabilemente.


2) id: f8b8fff31a0949fcb2cd7bba1fcc4b5b)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 35: Vergognavasi mirabilmente, che tanta libertà e tanta gentilezza, quanta era quella dell'anima sua, fosse rinchiusa, e quasi legata, a servire a sì picciolo corpo.


3) id: ccdde51529e64ec6beb1d6480237722f)
Esempio: Dat. Vit. Pitt. 132: Federigo Zucchero rappresentò mirabilmente in pittura il concetto d'Apelle.


4) id: 8154fd2037b3408c9084ba22296f418b)
Esempio: Leggend. SS. M. 4, 246: Incontanente mirabilemente v'apparve un grande splendore di lume, e subito il mare fue abbonacciato e quieto.


5) id: 7dd133fd9e354edabe64cee72dcab868)
Esempio: Vill. F. Vit. 11: Il Petrarca.... lui mirabilmente per la verità, come dice, e non per calore dell'amicizia collauda.
17) Dizion. 5° Ed. .
ILLECEBROSO.
Apri Voce completa

pag.45



1) id: 57d0ef844ca94c718db6daf1e2bd103a)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 135: Partiti da me, ingannatrice e illecebrosa concupiscenzia.
18) Dizion. 5° Ed. .
MUTO e, con forma allungata, MUTOLO, che è di uso più familiare.
Apri Voce completa

pag.702



1) id: fe34a30115a34daf8ed6b725154848af)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 4: Iddio per animali muti v'ha mandato esca.


2) id: 06611e8bd359482c9fc915aee646d1c0)
Esempio: Collaz. SS. PP. M.h 9: Per la sua compagnia fa esser sensibile la mutola e insensibile materia della carne.


3) id: ba0a68abf6ca4f9185ac45adce111a16)
Esempio: E Dant. Vit. nuov. SD. 73: Ogne lingua deven tremando muta.


4) id: 5e780cf1b0ed4528904eff19cbf1bfff)
Esempio: Cellin. Vit. 611: Non mi fu risposto altro, anzi s'è fatto sempre alla mutola.


5) id: 6a889651cb1843a9839b1c8c88a4015b)
Esempio: Serdon. Stor. Genov. volg. 569: L'hanno distesa (la crudeltà) ancora a gli stessi corpi nostri e a' mutoli tetti e alla città vota.


6) id: e5e6c33006584d4cb19d02b4d71906d8)
Esempio: Flor. Agric. Met. volg. 533: Una parte di queste (le rane) hanno voce, e mangionsi; ed una parte son mutole, e non si mangiano.


7) id: 22972fa42acc475f885b873e96445622)
Esempio: Maff. G. P. Vit. Confess. 3, 31: E se di questi due bene avventurati prencipi tanta era la grandezza di animo, e la continova profusione in mura e in altre opere mutole; facilmente ec.


8) id: c3b5cab4e8584b779b5ac1acc858549f)
Esempio: Fr. Gid. Espos. Vang. volg. 162: Malo muto è chi non puote laudare Iddio con 'l cuore e con la lingua quanto sa e puote. Malo muto è chi non vuole confessare i suoi peccati. Malo muto è chi non riprende i vizj e difetti de' suoi sudditi.
19) Dizion. 5° Ed. .
CONTESSUTO e, specialmente in poesia, CONTESTO.
Apri Voce completa

pag.589



1) id: 692d54cc3be746de9485f3953420cf9e)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 8: Vivendo si vestia pure di palme contessute.
20) Dizion. 5° Ed. .
FABBRO ed anche, ma oggi soltanto in poesia, FABRO
Apri Voce completa

pag.454



1) id: 23d8a771bce64ce8af106320ccbad6d2)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 233: Vendettelo ad un suo amico fabbro d'argento.


2) id: 1e54a49f668a42fab5daa8385c9f31b4)
Esempio: E Cavalc. Vit. SS. PP. volg. appr.: Dopo alquanto tempo, vennono alcuni mercatanti e fabbri d'argento delle contrade sue in Gerusalem al Perdono.