Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 712 msec - Sono state trovate 7449 voci

La ricerca è stata rilevata in 24219 forme, per un totale di 16770 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
24219 0 24219 forme
16770 0 16770 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
340) Dizion. 5° Ed. .
DISGRADARE.
Apri Voce completa

pag.567



1) id: 2c8d1f0645f4452c9b505e729b93c597)
Esempio: Cin. Rim. 111: Tutto ciò ch'altrui piace a me disgrada.
341) Dizion. 5° Ed. .
DISCONVENIRE.
Apri Voce completa

pag.509



1) id: 4378277578cf4ca3b1c2342387d7feda)
Esempio: Petr. Rim. 1, 251: Disconviensi a signor l'esser sì parco.


2) id: 25295e5842c84befb8bc868341e5a934)
Esempio: Petr. Rim. 1, 77: Che gentil pianta in arido terreno Par che si disconvenga.
342) Dizion. 5° Ed. .
DOPPIO.
Apri Voce completa

pag.856



1) id: b0e787986ee04255abeb94881e104fd2)
Esempio: Petr. Rim. 1, 233: Doppia dolcezza in un volto delibo.


2) id: cead66cb3c3b4506bcbed1bb3b5e868d)
Esempio: Petr. Rim. 2, 8: Rotta è l'alta colonna e 'l verde lauro.... Tolto m'hai, Morte, il mio doppio tesauro.


3) id: 6a1415d249ac4fb5a3ff7b32b6f1f26a)
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 107: Un solennissimo banchetto, Di lesso, arrosto, insalata, guazzetto, Frutte, confetti; vin doppio e migliore Ch'io mai gustassi.
343) Dizion. 5° Ed. .
DORMIGLIONE.
Apri Voce completa

pag.868



1) id: 06851f7f91e54811833a021f2eeced46)
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 47: Muoviti, dormiglione, e leggi e scrivi.
344) Dizion. 5° Ed. .
DISMESSO.
Apri Voce completa

pag.583



1) id: 5baa5ed8fc734918af1825a8536f170e)
Esempio: Bern. Rim. burl. 1, 97: Una barcaccia par vecchia dismessa.
345) Dizion. 5° Ed. .
DIPANARE.
Apri Voce completa

pag.396



1) id: e213fa300ea9492da0467829ccf1247a)
Esempio: Firenz. Rim. 2, 401: Dipana e annaspa per quattro persone.


2) id: 9192ac19ae364ca185b9e4ed2de5e46b)
Esempio: Poliz. Rim. C. 235: Della matassa non ritruovo el bandolo: Però dipana tu, ch'i' farei scandolo.
346) Dizion. 5° Ed. .
DA
Apri Voce completa

pag.3



1) id: 59564ed6fb84468096c8a2d56b818c77)
Esempio: Bemb. Rim. 55: Il mio difetto ven, Donna, da voi.


2) id: 2e0158fd550349c9807aa0e95993c231)
Esempio: Bemb. Rim. 47: Che voi tu più da me?


3) id: af9eed467cab45f5a374e3a025230c75)
Esempio: Petr. Rim. 1, 76: Da lor conosco l'esser ov'io sono.


4) id: bd85e66f2ce44598b74451d79df6367d)
Esempio: Petr. Rim. 2, 186: La cui salute dal mio viver pende.


5) id: e706f04b17b245b9b552842ef3183843)
Esempio: E Bemb. Rim. 61: E mova da la tua virtute interna Chi 'l mio danno discerna.


6) id: 5f7fd74bba8f4abb9ac7e9f7ef8ce0c6)
Esempio: Petr. Rim. 2, 163: Da quel tempo ebbi gli occhi umidi e bassi, E 'l cor pensoso e solitario albergo.


7) id: bcc7825faa3f4afaa1880d723425db6b)
Esempio: Bern. Rim. burl. 1, 97: E mai non se l'ha mosso, Da sedici anni in qua che se lo fece.
347) Dizion. 5° Ed. .
DISPERARE.
Apri Voce completa

pag.612



1) id: 2f93dab06c684f0ebc0b54d7b4fce718)
Esempio: Petr. Rim. 1, 283: E l'alma, disperando, ha preso ardire.


2) id: ca3ef23190b94b2da3852ea01e4068ec)
Esempio: Bern. Rim. burl. 1, 9: Fanno che 'l pover asin si dispera Ragghiando dietro alle sue innamorate.


3) id: e6fe75896f844e999994172432f6b897)
Esempio: Petr. Rim. 1, 229: Morta fra l'onde è la ragion e l'arte, Tal ch'incomincio a disperar del porto.


4) id: 6ba9ef1ea4d74b5db985c5717427eece)
Esempio: Cavalcant. Rim. 33: Mi sbigottisce [amor] sì che sofferire Non può lo cor, sentendola venire; Che sospirando dice: io ti dispero.
348) Dizion. 5° Ed. .
DIVEZZARE.
Apri Voce completa

pag.755



1) id: 02c038311d464cbbaac24ce397831bd0)
Esempio: Machiav. Rim. 384: Bench'io mi sia divezzo di dir male.


2) id: 0e3251fec61144759c478d5b06c3902e)
Esempio: Fag. Rim. 3, 36: Di me a ricordarsi s'è divezzo.
349) Dizion. 5° Ed. .
DESERTO.
Apri Voce completa

pag.172



1) id: 232d4ab84b1743639aa040a28e1b6d1a)
Esempio: Petr. Rim. 1, 31: Per spelunche deserte e pellegrine Piansi.


2) id: 318143b20b1b47a9ba730e070295231e)
Esempio: Petr. Rim. 2, 218: E quel, che lieto i suoi campi disfatti Vide, e deserti.
350) Dizion. 5° Ed. .
DIMANI e DOMANI, e altresì, ma con forma oggi propria soltanto della poesia, DIMANE e anche DOMANE.
Apri Voce completa

pag.350



1) id: 977807caf70346d4a1bf4c2dc0cf4dd2)
Esempio: Bocc. Rim. 1: Così mi affligge Amor fin la dimane.


2) id: e716ae19b154451fb856b66114d53469)
Esempio: Petr. Rim. 1, 286: Ricca piaggia vedrai diman da sera.


3) id: 2bc0290811ae413f8f233e183198eba9)
Esempio: Grazz. Rim. 1, 48: Qui venni per avere Con voi spasso maggior d'oggi in domane, E non per lavorare a settimane.
351) Dizion. 5° Ed. .
DELIBARE.
Apri Voce completa

pag.113



1) id: 813036f246604e86b4918323c9f1729e)
Esempio: Petr. Rim. 1, 233: Doppia dolcezza in un volto delibo.
352) Dizion. 5° Ed. .
DESTRO,
Apri Voce completa

pag.193



1) id: ddc4508e2b1e4f21b387b68316245c22)
Esempio: Petr. Rim. 2, 65: Una fera m'apparve da man destra.


2) id: a9d870c9cccc400bba549117c02536a6)
Esempio: Bocc. Rim. 129: Questo m'è caro, e, più che altro, destro.


3) id: eac6d45135624e9a9fe6105b3958bcdc)
Esempio: Petr. Rim. 1, 113: Ch'è bel morir mentre la vita è destra.


4) id: 45f6d0297b4f40da86f12bd40cbdc9e2)
Esempio: Petr. Rim. 1, 256: Qual destro corvo, o qual manca cornice Canti 'l mio fato?


5) id: 9cb1116974d34a028a0ea127561704c3)
Esempio: Petr. Rim. 1, 13: Da lei vien l'animosa leggiadria, Ch'al ciel ti scorge per destro sentiero.


6) id: 90d3028c792a4681b173fca5effdc170)
Esempio: E Petr. Rim. 1, 279: Che s'altro amante ha più destra fortuna, Mille piacer non vaglion un tormento.


7) id: 327591d95915485d893e69a09cf014a5)
Esempio: E Petr. Rim. 2, 49: Quel sol che mi mostrava il cammin destro Di gire al ciel con gloriosi passi, Tornando al sommo Sole, in pochi sassi Chiuse 'l mio lume, e 'l suo carcer terrestro.
353) Dizion. 5° Ed. .
DUCHEVOLE.
Apri Voce completa

pag.934



1) id: 667bc9d6bbbd4c13b1fa7c4d710b0777)
Esempio: Franz. M. Rim. burl. 2, 121: Una qualche duchevole Eccellenza.
354) Dizion. 5° Ed. .
DRAPPICELLO.
Apri Voce completa

pag.910



1) id: 30732c363d47458a94c1e6ed182adcd9)
Esempio: Sacch. Rim. M. 60: E due pel naso fini drappicelli.
355) Dizion. 5° Ed. .
GIOIOSETTO.
Apri Voce completa

pag.237



1) id: 1dcab988db8c487f85b110d908a6bcae)
Esempio: Franz. M. Rim. burl.: O vita sopra ogni altra gioiosetta.


2) id: d0c9fa2271df4bf5b24c66a37096d906)
Esempio: Chiabr. Rim. 2, 99: Tale appar, che chi la mira La desira Ad ognor sì gioiosetta.
356) Dizion. 5° Ed. .
GEMMARE.
Apri Voce completa

pag.102



1) id: fc8ba88c8c694871a91d8bebf2b0d033)
Esempio: Chiabr. Rim. 1, 257: Gemmaronsi di fior le belle rive.
357) Dizion. 5° Ed. .
GUADAGNATO.
Apri Voce completa

pag.642



1) id: cf3889446ec948479375234aeb138980)
Esempio: Rim. Ant. F. Orland. Guid. 2, 271: Salvar lo guadagnato.
358) Dizion. 5° Ed. .
GASTIGARE ed anche, ma oggi solo in alcuni sensi, CASTIGARE.
Apri Voce completa

pag.72



1) id: a41b0c1f1b944a0e972e209742a28ad3)
Esempio: Dant. Rim. 209: Colpa è della ragion che nol castiga.


2) id: 9ff639d165fc4c03a33aec131d4eaf85)
Esempio: Cin. Rim. 120: Il qual gastiga gli elementi, e regge Il mondo ingrato d'ogni providenza.
359) Dizion. 5° Ed. .
FONDARE.
Apri Voce completa

pag.273



1) id: 79c29cda924944a29defd8dec525ab94)
Esempio: Petr. Rim. 2, 228: Fondar in loco stabile sua speme.


2) id: 19819fba39914b3d95ec806d4db866ba)
Esempio: Petr. Rim. 1, 258: Solco onde, e 'n rena fondo, e scrivo in vento.