Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 698 msec - Sono state trovate 281 voci

La ricerca è stata rilevata in 594 forme, per un totale di 313 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
594 0 594 forme
313 0 313 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
160) Dizion. 5° Ed. .
AMMIRABILMENTE.
Apri Voce completa

pag.452



1) id: d0d7fddec7b84bacbcdf672dc1f42fab)
Esempio: Cic. Tusc. 118: La qual cosa medesima quando gli stoici dicono del savio, paiono dire troppo ammirabilmente e con troppa magnificenzia.
161) Dizion. 5° Ed. .
INVECCHIAMENTO.
Apri Voce completa

pag.1158



1) id: 9cfb0b084939420e904920e29fa0bee2)
Esempio: Cic. Tusc. 136: Ma lo invecchiamento (de' vizj), come ne' corpi più difficilmente è scacciato, così negli animi ancora la perturbazione.
162) Dizion. 5° Ed. .
DIPINGERE ed anche DIPIGNERE.
Apri Voce completa

pag.401



1) id: 003da96832e6465397a51d329399735a)
Esempio: Cic. Tusc. 12: Ragguardate, o cittadini, il sepolcro della imagine del vecchio Ennio. Costui dipinse i grandi fatti degli antichi vostri.
163) Dizion. 5° Ed. .
ABITANTE
Apri Voce completa

pag.58



1) id: e4b4efa9ed6947e2abcb644874f1a9ae)
Esempio: Cic. Tusc. 150: Essa [natura] ha voluto che altre bestie siano notanti, ed abitanti l'acqua, ed altre uccelli, e usino l'aere libero.
164) Dizion. 5° Ed. .
MOLLIFICARE
Apri Voce completa

pag.444



1) id: 4eed5149c76243e297543942fa42b27f)
Esempio: Cic. Tusc. 56: Ma non vedi tu che male arrechino e' poeti? Eglino inducono e' fortissimi uomini lamentantisi, mollificano gli animi nostri.
165) Dizion. 5° Ed. .
ADOTTAZIONE, e talvolta ADOTTAGIONE.
Apri Voce completa

pag.228



1) id: d4fa69a1602648628bbaa04bb6d9c66d)
Esempio: Cic. Tusc. 12: Or che è da dire della procreazione de' figliuoli, o della prolungazione del nome, o delle adottazioni de' figliuoli?
166) Dizion. 5° Ed. .
ALLEGGERIMENTO.
Apri Voce completa

pag.366



1) id: 070c483e15a64d95a476bdefd2452f50)
Esempio: Cic. Tusc. 26: Trattiamo di queste cose, e spezialmente di quelle, le quali danno alleggerimento del dolore, delle paure e delle cupidità.
167) Dizion. 5° Ed. .
ATTORNIAMENTO.
Apri Voce completa

pag.834



1) id: ff8655702af9438688d8ca8ccb4b3d69)
Esempio: Cic. Tusc. 165: Or non patiscono esse [le fiere] freddo e fame e corsi diversi per monti e luoghi salvatichi e attorniamenti?
168) Dizion. 5° Ed. .
EGRITUDINE.
Apri Voce completa

pag.70



1) id: a865af4d9bad47a399b9721c482c4245)
Esempio: Cic. Tusc. 74: Della egritudine e della cupidità (acciocchè addietro gli altri io lasci), quali morbi nel corpo possono essere più gravi?


2) id: f9ef33aeba6e406bbbd6c64ea1bfbdf4)
Esempio: E Cic. Tusc. 75: A me pare che l'egritudine nel savio caggia.
169) Dizion. 5° Ed. .
ATOMO.
Apri Voce completa

pag.808



1) id: cac175fd5ef24998a6ce15c28adae111)
Esempio: Cic. Tusc. 22: Dal core non viene essa per certo, nè dal sangue, nè dal cerebro, nè da' corpuzzi individui, chiamati atomi.
170) Dizion. 5° Ed. .
DUBITANTE.
Apri Voce completa

pag.922



1) id: 65dd28f953574fc6a161fd51551e5574)
Esempio: Cic. Tusc. 28: L'orazione nostra dubitante, ragguardante intorno, non stante ferma, molte cose avverse rivoltante, come nave nel gran mare è portata.
171) Dizion. 5° Ed. .
CORPUCCIO e CORPUZZO.
Apri Voce completa

pag.796



1) id: a9c12fe9a5eb46909489685b89d40ae5)
Esempio: Cic. Tusc. 8: Lasciamo addietro Democrito, quello grande uomo, ma facciente l'animo di leggeri e ritondi corpuzzi da uno certo concorso fortuito.


2) id: 989889d1343c440cb8cd22562bcbf7c9)
Esempio: E Cic. Tusc. 22: Dal core non viene essa per certo, nè dal sangue, nè dal cerebro, nè da corpuzzi individui chiamati atomi.
172) Dizion. 5° Ed. .
CROCE.
Apri Voce completa

pag.1008



1) id: 39ba6cf7d6bd4b21b9899eeadc085f8f)
Esempio: Cic. Tusc. 39 t.: Avendogli Lisimaco re minacciato la croce, disse: minaccia queste cose orribili a questi tuoi vestiti di porpora ec.
173) Dizion. 5° Ed. .
CAPO
Apri Voce completa

pag.520



1) id: 78115fcaac1547d68a143982e3976218)
Esempio: Cic. Tusc. 27: Per queste e tali ragioni indotto Socrate non cessò del difendere nel giudicio del capo, nè a' giudici supplicò.
174) Dizion. 5° Ed. .
CHIAMARE
Apri Voce completa

pag.825



1) id: 992d014cf82845e0900d703038af25d6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 992d014cf82845e0900d703038af25d6
175) Dizion. 5° Ed. .
CALLO
Apri Voce completa

pag.403



1) id: 8d66732b523048599813d34eefe9758c)
Esempio: Cic. Tusc. 59: Alcuna volta gli uomini sono commossi, sono portati, sono opposti, caggiono, ed essa fatica fa quasi callo al dolore.
176) Dizion. 5° Ed. .
LEGGEREZZA.
Apri Voce completa

pag.196



1) id: 866617d50d244b19b27206550035d71a)
Esempio: Cic. Tusc. 50: Lecito è vedere alcuni altri essere di tanta leggerezza ed iattazione, che a costoro meglio sia non avere imparato.
177) Dizion. 5° Ed. .
FORTUITO, coll'accento sull'antepenultima, e talora anche, ma solo in poesia, sulla penultima.
Apri Voce completa

pag.385



1) id: 230c4518c2774547badcf0275411fb42)
Esempio: Cic. Tusc. 8: Lasciamo addietro Democrito, quello grande uomo, ma facciente l'animo di leggieri e ritondi corpuzzi da uno certo concorso fortuito.
178) Dizion. 5° Ed. .
INDIVIDUO
Apri Voce completa

pag.593



1) id: b34cec25cc99449684c0f4e5a1db269f)
Esempio: Cic. Tusc. 22: Dal core non viene essa per certo, nè dal sangue, nè dal cerebro, nè da' corpuzzi individui chiamati atomi.
179) Dizion. 5° Ed. .
DESCRIZIONE.
Apri Voce completa

pag.172



1) id: 1f6516cd0c7f48acbebe76c53389cd64)
Esempio: Cic. Tusc. 105: Il consiglio de' Padri e la descrizione de' cavalieri e de' fanti a piè, e tutto il fatto dell'arme.