Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 508 msec - Sono state trovate 7580 voci

La ricerca è stata rilevata in 21843 forme, per un totale di 14261 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
21843 0 21843 forme
14261 0 14261 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
CONSONANTE.
Apri Voce completa

pag.541



1) id: e6c05c0bc9d8413292260e3c7f5b779e)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 74: Faccia opere consonanti alla mente.
2) Dizion. 5° Ed. .
FAVELLARE.
Apri Voce completa

pag.687



1) id: 5dcb6b5e84434b3aa427d2508737ec6c)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 110: Scuritadi sopra scuritadi sono gli favellari secolareschi.
3) Dizion. 5° Ed. .
CONTRISTAZIONE.
Apri Voce completa

pag.656



1) id: 68834e056c3d4688a1814c4501fc8443)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 54: Tutte queste cose buone nascono dalle contristazioni.
4) Dizion. 5° Ed. .
CONDANNABILE.
Apri Voce completa

pag.368



1) id: ceb2c825679f432ba2366f2a2586cfb8)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 54: Addomandate Iddio, o condannabili, e confortatevi per isperanza.
5) Dizion. 5° Ed. .
FATUO.
Apri Voce completa

pag.679



1) id: d1117198893e4c1b8aaaf28709fc10df)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 101: Intenzioni fatue, piene di riso, anzi di pianto.


2) id: 43e909a77cbd4d62a344da8084de9d25)
Esempio: E Collaz. Ab. Isaac volg. 102: Nascono in lui molte tentazioni: ciò sono; confusione, furore, bestemmia, colpa fatua.
6) Dizion. 5° Ed. .
INACERBIRE.
Apri Voce completa

pag.348



1) id: e64711760f654b9d88ba7e4ae71b7e5b)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 56: Non inacerbire coloro che sono contristati nel cuore.


2) id: 8118b280d091408d93f19ee9d054b609)
Esempio: E Collaz. Ab. Isaac volg. appr.: Non inacerbire li bisognosi, e non gli privar delle tue orazioni.


3) id: 545f58705abc498b904ab9fcf16aca6e)
Esempio: E Collaz. Ab. Isaac volg. 57: Non inacerbire e non conturbare alcuno, e non avere a nullo invidia, ma guarda te medesimo.


4) id: 9d951a69a3954f4cbe4459c64794d3af)
Esempio: E Collaz. Ab. Isaac volg. 115: Non condanniamo la parola di Dio, nè le minacce sue, e non lo inacerbiamo colle nostre opere irrazionabili.


5) id: fc14f8406f5f4495bcea76895f3e7fa0)
Esempio: Albertan. Tratt. volg. 36: La lussuria distrugge il corpo, le ricchezze conduce a niente, l'anima uccide, la forza toglie, lo viso accieca, la voce inacerbisce.
7) Dizion. 5° Ed. .
FONDERE.
Apri Voce completa

pag.281



1) id: a3d6f315720f4128a22c65d17be5a302)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 83: Allora comincia la mente a fondere le lagrime.


2) id: ee5f43ff06174d3da438f04a8e7c2737)
Esempio: Benciv. Esp. Patern. volg. 49: Quelli che Dio hae crucciato per peccato mortale, elli dee gemire di profondo cuore, sicchè 'l cuore li fonda tutto di lagrime.
8) Dizion. 5° Ed. .
ALTERATO.
Apri Voce completa

pag.397



1) id: 6909abee543240a3a4120e2cfd414536)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 62: Coloro che inebriano del vino, immaginano le figure alterate.
9) Dizion. 5° Ed. .
AB ANTICO e AB ANTIQUO
Apri Voce completa

pag.12



2) id: 92d98c69371a40d7b048b5e21c8303fc)
Esempio: Vill. G. 835: Che sempre ab antico erano i Fiorentini al tutto liberi.


3) id: 8398f479dff54bcf98829e7220160686)
Esempio: Malisp. Stor. fior. 23: E ab antico, dov'oggi è Fiorenza, sì avea due ville.


4) id: e7e8ba0fdf8549e590b1882d73beda5f)
Esempio: Dant. Inf. 15: Ma quell'ingrato popolo maligno, Che discese di Fiesole ab antico ec.


5) id: 920b11c99cbd4616921684b60bb5100f)
Definiz: Avverbiale, trasportato nella nostra lingua dal latino, nella stessa guisa che si è fatto di altri, come Ab esperto, Ab eterno; e vale Fino da antico tempo, Da gran tempo, Da molto tempo. −


6) id: 4e4bff30d3334e2eb55c1ff347caaed2)
Esempio: Borgh. V. Disc. 1, 392: Gli chiamano apertamente nativi cittadini, ed originarj ab antiquo di Roma.


7) id: 5a54172527f7489faaf8ac366757171c)
Esempio: Dav. Tac. 1, 81: Le vergini di Vesta vengono ab antico ne' magistrati a deporre la verità.


8) id: 60717462b95941a68678d43d669b61d7)
Esempio: Cell. Benv. Vit. 387: Perchè era un nome per Parigi, che in quel mio castello ab antico abitasse uno spirito ec.


9) id: b7e4cb7e1e394bdfb369f644c8eeff3c)
Esempio: Fag. Rim. 7, 139: Le sopraddette chiacchiere inventate Sono ab antiquo, ma in stagion sì fatta, Tutte quante le cose son mutate.
10) Dizion. 5° Ed. .
AB ESTRA e AB EXTRA.
Apri Voce completa

pag.53



2) id: 26704f6b7f9044da80048c824bd5549b)
formato dalle voci latine ab ed extra, e trasportato nella nostra lingua.
11) Dizion. 5° Ed. .
ETERNO.
Apri Voce completa

pag.420



1) id: d027cd50a9514d52b6e942593f3af029)


2) id: 128bb20a734549399ef493c843e7f53a)
Definiz: § XXVIII. Da eterno, posto avverbialm., vale Dalla eternità, Eternalmente: che più comunem. dicesi Ab eterno. ‒
12) Dizion. 5° Ed. .
AB ORIGINE.
Apri Voce completa

pag.69



2) id: 920914bd9afb4236b0bd45c73dedc6ca)
Esempio: Segn. P. Demetr. 45: Chi forma parole nuove può dirsi, che sia molto somigliante a coloro, che ab origine posono i nomi a tutte quante le cose.
13) Dizion. 5° Ed. .
AB OVO.
Apri Voce completa

pag.70



2) id: 96a81f08958145e7bf0638e28f152db1)
Esempio: Vallisn. Op. 1, 207: Schierati, per così dire, distinti e descritti sino ab ovo tutti costoro, passerei agl'insetti ec.
14) Dizion. 5° Ed. .
AB ESPERTO.
Apri Voce completa

pag.53



2) id: 3a780f5ca28349c8a70eabc8b17297d9)
Maniera presa di pianta dal lat. ab experto. −


3) id: 6c21907d6dbf446d9eca631b0102ba8e)
Esempio: Tass. Mond. cr. 181: Non conobbe [l'uomo] ab esperto e non s'accorse, Che Dio vita è dell'alma.


4) id: 1c0b7f0a8091473a8c55aa30d8a9c7c7)
Esempio: Petr. Rim. 2, 92: O dì veloci più che vento e strali, Or ab esperto vostre frodi intendo.


5) id: 4349a1d981ec43beb69cda2f536da796)
Esempio: Bart. D. Vit. Bellarm. 3, 47: Così egli [rispose] al suo Pietro Guidotti; e 'l diceva ab esperto, per l'avvenutogli coll'entrate della sua chiesa di Capua.
15) Dizion. 5° Ed. .
AB ESTRINSECO.
Apri Voce completa

pag.53



2) id: 04eba6af2c8f445b8c14c6c1ab914802)
formato dalle voci latine ab ed extrinsecus;


3) id: 151a5ecb4a0d4401935018fa82817864)
Esempio: E Bart. D. Ghiacc. 140: Adunque l'acqua gelando, non torna al suo stato natío, perch'ella è fredda solo ab estrinseco.


4) id: eb9a684e8e7142528b73ab2cbe08e6e6)
Esempio: Bart. D. Ghiacc. 97: Se avvien poscia che una seconda violenza le si aggiunga [all'aria] ab estrinseco dall'azion d'un calore, che vaglia a rallentarne le parti,.... ella prende ec.
16) Dizion. 5° Ed. .
AB IMMEMORABILI.
Apri Voce completa

pag.56



2) id: 170263746d9342e59d0e4d6c544d19a6)
Definiz: Modo avverbiale latino, ab immemorabili, trasportato nella nostra lingua; e vale Fino dal tempo più remoto, di che non esiste memoria.
17) Dizion. 5° Ed. .
AB INCARNAZIONE.
Apri Voce completa

pag.56



2) id: 78b7b150d55c4e6688424eeb85cdae7b)
Esempio: Magal. Notiz. Chin. 1: Il dì trentuno gennaio 1665 ab incarnazione, fui a visitare.... il padre Giovanni Grueber della Compagnia di Gesù.


3) id: 347d827265b944fbbf3d97d180a41444)
Definiz: Modo latino, ab incarnatione, trasportato nella nostra lingua; e già usato per indicare gli anni dell'era volgare, cominciando a contarli dall'Incarnazione di Gesù Cristo. −


4) id: 4f4b73d964504ffc8089bc54790f78d8)
Esempio: Strin. Cron. 97: Scriverò de' fatti di mia casa,.... cominciando trasordinariamente negli anni 1312 ab incarnazione, il dì della festa del beato santo Pietro Apostolo.
18) Dizion. 5° Ed. .
AB INIZIO
Apri Voce completa

pag.56



2) id: 7fcf9057a6d2472180ca2765dabe43fd)
Definiz: Posto avverbialm. Modo Latino, ab initio, recato nella nostra lingua; e vale Da principio. −


3) id: 0402f974a2fe4d9585d822bc12fa45f0)
Esempio: Bianc. Laud. 88: La bontà increata Sola ti fè nel mondo Degna di tanto ufizio Ab inizio ordinata.


4) id: c308ff5eb92e4318a098c36035403bd6)
Esempio: Cavalc. Esp. Simb. 1, 147: Come il diavolo fu omicidiale ab inizio, in ciò che uccise di morte di colpa e sè ed il primo uomo.


5) id: 15b8ab18dfae43299ed52104af186887)
Esempio: Franz. Rim. burl. 2, 122: Non mi sia dunque reputato a vizio, S'a vostra Signoria per l'avvenire, Do del tu e del voi come ab inizio.
19) Dizion. 5° Ed. .
AB INTESTATO
Apri Voce completa

pag.56



2) id: f023881751df4a3f8a81255d80d91439)
Esempio: Baldin. Decenn. 4, 207: Nulla volle accettare, rinunziandola [l'eredità] liberamente a chi ella ab intestato si perveniva.


3) id: b7ea88d4a1d94d24a63e5c256bad7e0c)
Esempio: Fag. Comm. 2, 449: Mio padre la redò da cotesto, ch'è pochissimo tempo; ed era un vecchio nostro parente che morì ab intestato.


4) id: 7bcd8ac5952c4d9db41cf1304b3308de)
Esempio: Segner. Mann. apr. 24, 2: Quelle eredità pervengono ad un figliuolo mentre egli dorme, le quali con la morte del padre egli ha ab intestato.


5) id: 8f270b335aa34a71a0a9608b60916980)
Esempio: Legg. Band. C. 2, 323: Se tali meretrici, per testamento o altrimenti, non disporranno de' prenarrati lor beni e sustanzie,.... ma morranno ab intestato o intestabili, che allora ec.


6) id: 49caebbb13624d788922f0ef0a614d59)
Definiz: Modo avverbiale, tolto dal latino, ab intestato. Term. de' Legisti; e dicesi tanto del morire senz'aver fatto testamento, quanto dell'ereditare in virtù della legge, mancando o essendo annullato il testamento. −
20) Dizion. 5° Ed. .
IMPAURIRE.
Apri Voce completa

pag.175



1) id: c3eb0031702345619efcd369425510e1)
Esempio: Collaz. Ab. Isaac volg. 74: Fortemente [il diavolo] gl'impugna,... acciocchè per la prima battaglia impauriscano.