Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 809 msec - Sono state trovate 5941 voci

La ricerca è stata rilevata in 26249 forme, per un totale di 20308 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
26249 0 26249 forme
20308 0 20308 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
COMUNE.
Apri Voce completa

pag.292



1) id: 44f0a578a46d4781a7fa4c629cf8d710)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 3, 313: La terra (Firenze) si reggeva pure a comune.
2) Dizion. 5° Ed. .
LOGICALE, ed anche LOICALE.
Apri Voce completa

pag.442



1) id: 24ec44a161444810a8c9b69afb60751e)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 46: Nè con ragioni loicali nè filosofiche volerle disputare.


2) id: 9498b859d08546ddbf51ef1665b8bb65)
Esempio: But. Comm. Dant. 1, 704: Forse Tu non credevi ch'io loico fossi; cioè ch'io sapessi le ragioni logicali?
3) Dizion. 5° Ed. .
LACCA.
Apri Voce completa

pag.14



1) id: c0560f5b761844eba06754bb5ae6086c)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1,188: Lacca si chiama una parte della coscia da lato dell'animale.


2) id: 7841dacb8f43481bb3210d2c5c3654e9)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 188: Lacca si chiama.... per similitudine il fianco, cioè la costa, del monte.


3) id: 3167af205807410dbe2a46cf5abccee7)
Esempio: Dant. Inf. 7: Così scendemmo nella quarta lacca.


4) id: 2d619a40a1214ba0b8e1b6087f229637)
Esempio: E Dant. Inf. 12: E in su la punta della rotta lacca L'infamia di Creti era distesa.


5) id: 17f1241b14c740c894656bb142775557)
Esempio: But. Comm. Dant. 1, 202: Nella quarta lacca; cioè nella quarta china, o scesa...; cioè nel quarto cerchio.


6) id: 0ac3af8144274c419e41b6da747d584d)
Esempio: E Dant. Purg. 7: Tra erto e piano era un sentiero sghembo, Che ne condusse in fianco della lacca.


7) id: 7294b422370441f4857697d85f50ecfe)
Esempio: Bocc. Com. Dant. M. 2, 273: E 'n su la punta, cioè in su la sommità, della rotta lacca, cioè ripa.


8) id: bb99fa1e05cb493fa35a9cced1aca6d1)
Esempio: E But. Comm. Dant. 2, 159: Condusse al fianco; cioè all'altessa, de la lacca; cioè de la valle, dove lo monte incomincia a chinare ne la valle.
4) Dizion. 5° Ed. .
DUCATO.
Apri Voce completa

pag.932



1) id: cb6ff1f447e04130bc586768394cfd79)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 2, 34: Come feciono i Giudei sotto il ducato di Moisè.


2) id: 63b199162faf461cba3d10c0910b7c27)
Esempio: Ottim. Comm. Dant. 2, 14: L'autore ritorna nel suo buono proponimento, e referisce grazia alla ragione di suo consiglio e ducato.
5) Dizion. 5° Ed. .
FIO.
Apri Voce completa

pag.158



1) id: a4e825b5fd5b4a219063f3c356df5963)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 578: L'ultima lettera è il fio, ch'è ne l'ordine delle lettere.
6) Dizion. 5° Ed. .
ESALTAZIONE.
Apri Voce completa

pag.243



1) id: 6410431b9fd7494883f1be34aab80110)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 329: Presone l'ascendente dell'Ariete, essendo il sole nel grado della sua esaltazione.


2) id: 23cb27eec59646a0880805ce48eabde7)
Esempio: Bocc. Vit. Dant. 28: Del mese di settembre,... nel dì che la Esaltazione della Santa Croce si celebra dalla Chiesa,... al suo Creatore rendè il faticato spirito.
7) Dizion. 5° Ed. .
LEVARE.
Apri Voce completa

pag.275



1) id: 1d789a0cd7844d65a4f7363542f0283d)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 302: Arrigo fuggì verso il prete, che levava il Corpo di Cristo.


2) id: 3e752eb77f4349359aaff71449bbfcf3)
Esempio: But. Comm. Dant. 1, 620: Leva su, da sedere.


3) id: dac67b42eac54be6bf5b4bd9790d8f3a)
Esempio: But. Comm. Dant. 3, 416: Levan la voce, cioè cantando più alto.


4) id: ff14c9f05d5c4edca642409ba647389b)
Esempio: E Dant. Purg. 19: Drizza le gambe, e levati su, frate, Rispose.


5) id: e73a21f669764a97bb9e50732e24e656)
Esempio: E Dant. Parad. 26: Nel monte, che si leva più dall'onda, Fu' io.


6) id: e9279477d21942d3bd016a1510cc8b67)
Esempio: Dant. Inf. 10: Ond'ei levò le ciglia un poco in soso; Poi disse ec.


7) id: 7bd008e4935f4a6eb8ce50d2091b8393)
Esempio: But. Comm. Dant. 2, 762: Come le penne levano in alto l'uccello, così ec.


8) id: ee77d5b195d5414e93c9a0a98f13a0bd)
Esempio: But. Comm. Dant. 2, 762: Li pensieri levano suso e gravano giuso la niente umana.


9) id: adaa24f75e284b108f4db13e86c1938f)
Esempio: Dant. Inf. 24: Leva' mi allor, mostrandomi fornito Meglio di lena, ch'i' non mi sentia.


10) id: ce1b3e2b2d6248238fbc888d4e8112a6)
Esempio: E Dant. Inf. 31: I' levai gli occhi, e credetti vedere Lucifero com'i' l'avea lasciato.


11) id: a6ba2f2ae838446790a494603eac0f85)
Esempio: Dant. Purg. 24: Virgilio e Stazio ed io ristretti, Oltre andavam dal lato che si leva.


12) id: d9c4ac3ed65541288e6f77f5d97e00ad)
Esempio: Dant. Parad. 4: Fe' sì Beatrice, qual fe'Daniello Nabuccodonosor levando d'ira, Che l'avea fatto ingiustamente fello.


13) id: 1b223202ac884f6f9c99da3027bfe933)
Esempio: Dant. Inf. 24: Così, levando me su ver la cima D'un ronchione, avvisava un'altra scheggia, Dicendo: ec.


14) id: 032a13dab659410eaae979fcadb5cdc2)
Esempio: EBut. Comm. Dant. 3, 704: Che si leva, cioè lo qual monte s'innalza e dilungasi, più dall'onda.


15) id: 1aa8e5f0773d4a73af1d70a020d35449)
Esempio: Dant. Inf. 31: Nè sì chinato lì fece dimora (Anteo), E come albero in nave si levò.


16) id: e447d44124c34e8084b12cc89ae586c0)
Esempio: Dant. Inf. 21: Non vedeva in essa (nella pegola) Ma' che le bolle che il bollor levava.


17) id: 3b58f71dd80e4f348b2de780b544ae17)
Esempio: Dant. Purg. 16: Io sentia voci, e ciascuna pareva Pregar.... L'agnel di Dio che le peccata leva.


18) id: ce05a483878247c0b998e6a18cb86248)
Esempio: Dant. Inf. 2: E temo che non sia già sì smarrito, Ch'io mi sia tardi al soccorso levata.


19) id: 25ed67916d9448ac8bbcb56b0386da79)
Esempio: Dant. Conv. 272: Pensando e rivolgendo questa difinizione in ogni parte, levò via l'ultima particola.... e tennesi alla prima.


20) id: 0fc71301502842ca971460acf1c1fc65)
Esempio: E Dant. Inf. 29: Io dissi a lui, parlando a giuoco: Io mi saprei levar per l'aere a volo.


21) id: 2304f335b7bf48e39845187f81e0adce)
Esempio: But. Comm. Dant. 3, 641: Prima àe detto l'autore come Cristo si levò ed andò suso in cielo nono.


22) id: 25825a4c95e647898c12b057c6f62ba4)
Esempio: Dant. Inf. 28: Ed un, ch'avea l'una e l'altra man mozza, Levando i moncherin per l'aura fosca..., Gridò ec.


23) id: e4069e657cfe4fa68679ba6352f4cd27)
Esempio: E Dant. Purg. 15: Ond'io levai le mani in ver la cima Delle mie ciglia, e fecimi il solecchio.


24) id: 00d959b44cd14655b7b53bd28a43dd41)
Esempio: Dant. Purg. 24: Legno è più su che fu morso da Eva; E questa pianta si levò da esso.


25) id: e790cbb05baa4ac8a136ea94d2c8c203)
Esempio: Dant. Inf. 12: Poco pria.... Che venisse Colui, che la gran preda Levò a Dite del cerchio superno, ec.


26) id: ee98d4ed12414cfd9880a2c62f088c4b)
Esempio: Dant. Purg. 1: Così sparì; ed io su mi levai Sanza parlare, e tutto mi ritrassi Al duca mio.


27) id: e54b6d8e568c4ca2ba5ab3f3354a64cb)
Esempio: But. Comm. Dant. 3, 641: Poi dice che si levò in alto la Vergine Maria, e seguitò lui (Cristo).


28) id: 65f4f0e6bf0c4526ae5a9f2a519960a4)
Esempio: But. Comm. Dant. 2, 762: Quando l'uccello si leva non aspetta più colpi: ma quando non si leva aspettane ancora.


29) id: c185fd0c17d940b6b1839f662ee805b9)
Esempio: E Dant. Inf. 10: Allor surse alla vista scoperchiata Un'ombra lungo questa infino al mento: Credo che s'era inginocchion levata.


30) id: e824ca8e582a4d4e989cbf330e6e8e4d)
Esempio: Dant. Inf. 29: Passo passo andavam senza sermone, Guardando ed ascoltando gli ammalati, Che non potean levar le lor persone.


31) id: 3ee0d5790a69404b83315c369f2a8604)
Esempio: Dant. Purg. 25: Sangue perfetto, che mai non si beve Dall'assetate vene, si rimane Quasi alimento che di mensa leve.


32) id: cf531a00d4df4f1480df10033c5d133f)
Esempio: Dant. Parad. 31: Senza risponder gli occhi su levai, E vidi lei che si facea corona, Riflettendo da sè gli eterni rai.


33) id: 778c5b8a7ea54df298dc7017c8d49188)
Esempio: Dant. Inf. 6: Elle giacean per terra tutte quante, Fuor d'una, che a seder si levò, ratto Ch'ella ci vide passarsi davante.


34) id: ba802eb730ed42359092ff897dfd90df)
Esempio: Dant. Inf. 33: Ed un de' tristi della fredda crosta Gridò a noi:... Levatemi dal viso i duri veli, Sì ch'io ec.


35) id: 388a4dbb5af342fdbe1fd5bb7fcba591)
Esempio: Dant. Conv. 231: È simigliante all'opera di quello savio guerriero che combatte il castello da un lato per levare la difesa dall'altro.


36) id: 3beb5e65aead4c3e9e46cad9f091a53e)
Esempio: Dant. Vit. nuov. 120: Contra questo avversario della ragione si levò un dì, quasi nell'ora di nona, una forte imaginazione in me.


37) id: a3246ce5740840c1b29f504158532c42)
Esempio: Dant. Purg. 12: Ond'io: Maestro, di' qual cosa greve Levata s'è da me, che nulla quasi Per me fatica andando si riceve?


38) id: d80eef9fc98040668eee21ceac5de3bb)
Esempio: Dant. Purg. 31: Ben ti dovevi, per lo primo strale Delle cose fallaci, levar suso Diretr'a me che non era più tale.


39) id: edd9474f894342d8b86602e9b89f70ef)
Esempio: Dant. Inf. 24: E però leva su; vinci l'ambascia Con l'animo che vince ogni battaglia. Se col suo grave corpo non s'accascia.


40) id: cd712d235d124f16a89f9c47e3cdc03b)
Esempio: Dant. Parad. 30: Presso e lontano lì nè pon, nè leva; Chè dove Dio senza mezzo governa, La legge natural nulla rilieva.


41) id: b3d883566f6a49438e00087f0493b87c)
Esempio: Dant. Parad. 33: Supplica a te, per grazia, di virtute Tanto, che possa con gli occhi levarci Più alto, verso l'ultima salute.


42) id: e787f5a3d5754f0294f0120de86ae487)
Esempio: Dant. Parad. 33: O somma luce, che tanto ti lievi Da' concetti mortali, alla mia mente Ripresta un poco di quel che parevi.


43) id: c43c1b5b463349e4b4b34d74ed064762)
Esempio: E Dant. Purg. 8: Ella giunse, e levò ambe le palme, Ficcando gli occhi verso l'oriente, Come dicesse a Dio: D'altro non calme.


44) id: 3cf6c1977eaf47429c98426a871ba8f0)
Esempio: E But. Comm. Dant. 3, 675: A la quale altezza lo intelletto dell'autore s'era levato co le virtù sue intellettuali guidate dalla santa Scrittura.


45) id: 93ffe70b628d4e16b04d53ce88104814)
Esempio: But. Comm. Dant. 1, 284: Non fu ancor sì superbo, e però finge che si levasse in ginocchia, e non ritto come messer Farinata.


46) id: bbd9e1bc8d844b638bbcafe9f04f82b6)
Esempio: Dant. Inf. 24: Lo villanello, a cui la roba manca, Si leva, e guarda, e vede la campagna Biancheggiar tutta, ond'ei si batte l'anca.


47) id: 8da7d1a5f5414a6eba33bd33c9920fda)
Esempio: E Dant. Parad. 3: Ed io, per confessar corretto e certo Me stesso, tanto quanto si convenne Levai lo capo a profferir più erto.


48) id: 24475b07609349cb8759ef25c029838e)
Esempio: Dant. Parad. 12: Insieme, a punto ed a voler quietarsi. Pur come gli occhi, ch'ai piacer che i (gli) muove, Conviene insieme chiudere e levarsi.


49) id: 25c00ea577524436866884225ba88a1c)
Esempio: Dant. Purg. 11: Deh! se giustizia e pietà vi disgrevi Tosto, sì che possiate muover l'ala, Che secondo il disio vostro vi levi; Mostrate ec.


50) id: ece1d82bc97e464f9a2e28dec714f8ec)
Esempio: Dant. Parad. 16: Io cominciai: Voi siete il padre mio; Voi mi date a parlar tutta baldezza; Voi mi levate si, ch'i' son più ch'io.


51) id: 2b3a88dc90d84fe896b5f7fd488808d2)
Esempio: But. Comm. Dant. 1, 717: Lo re Carlo.... prese fra li altri Curradino e il conte Gaddo da Pisa, e fece loro levare le teste.


52) id: 966aa19df2bc4aa0823cca7cd6afb5c0)
Esempio: Dant. Inf. 3: Come d'autunno si levan le foglie L'una appresso dell'altra, infin che il ramo Rende alla terra tutte le sue spoglie; Similemente ec.


53) id: bd169fe5883440a69b8e4b658aa93973)
Esempio: Dant. Inf. 26: E qual colui che si vengiò con gli orsi Vide il carro d'Elia al dipartire, Quando i cavalli al cielo erti levòrsi; ec.


54) id: 822077b78c7c4716b787d3e18ffc0319)
Esempio: Dant. Parad. 14: Come da più letizia pinti e tratti Alla fïata quei che vanno a ruota, Levan la voce e rallegrano gli atti; Così ec.


55) id: fb00e45ce62341dca8ec64cd59948c5a)
Esempio: E Dant. Parad. 26: Come la fronda, che flette la cima Nel transito del vento, e poi si leva Per la propia virtù che la sublima: ec.


56) id: ee17c2f9f6704a7491333524ea7aa5bf)
Esempio: E Dant. Parad. 1: S'io era sol di me quel che creasti Novellamente, Amor che il ciel governi, Tu il sai, che col tuo lume mi levasti.


57) id: 3805905382be459780ea77320e76afe3)
Esempio: Dant. Purg. 2: Ed egli a me: Nessun m'è fatto oltraggio, Se quei, che leva e quando e cui gli piace, Più volte m'ha negato esto passaggio.


58) id: d2c083145d074792896b5b12fb8a6633)
Esempio: Dant. Inf. 33: Ed egli a me: Del contrario ho io brama: Levati quinci, e non mi dar più lagna; Che mal sai lusingar per questa lama.


59) id: cc16c8a6c5274cccb53291ed03969c33)
Esempio: E Dant. Inf. 33: Ambo le mani per dolor mi morsi. E quei, pensando ch'io il fessi per voglia Di manicar, di subito levòrsi, E disser: Padre, ec.


60) id: d7a67bfa632249ff9e8624d8a39582cc)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: d7a67bfa632249ff9e8624d8a39582cc


61) id: 06f88efc6f134c2e8a01461c6bb757f8)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 06f88efc6f134c2e8a01461c6bb757f8


62) id: f10704f30fab43beac822f7ac7a4e8f7)
Esempio: But. Comm. Dant. 2, 763: Ben mostra che grande fatica li fusse (a Dante) a levare su alto lo volto, lo quale teneva a la terra per la vergogna.


63) id: a1ac5ce95d9847f6b346766d1a3ebd92)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: a1ac5ce95d9847f6b346766d1a3ebd92


64) id: f6912880ba144d4e83fc6ddd76064ff6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: f6912880ba144d4e83fc6ddd76064ff6


65) id: a6761afb5b8e425e941cbc7bdc883b31)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: a6761afb5b8e425e941cbc7bdc883b31


66) id: ad8d10b76bb145fe87a930515a4aedcb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ad8d10b76bb145fe87a930515a4aedcb


67) id: 97a9e310090b45bfae39ee1b31151342)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 97a9e310090b45bfae39ee1b31151342


68) id: b2d40128bad7425ab2e5192909fd11d0)
Esempio: E Dant. Conv. 207: E voi, a cui utilità e diletto io scrivo, in quanta cechità vivete, non levando gli occhi suso a queste cose, tenendoli fissi nel fango della vostra stoltezza!


69) id: 3f4d689206474f8ab78acc9fcfe124dc)
Esempio: But. Comm. Dant. 3, 641: E questo finge l'autore, per mostrare che lo intelletto e la ragione umana non si può tanto levare, che possa adiungere a comprendere lo fine dell'ascendimento della Vergine Maria.


70) id: e540f607f0b64fd78c94dc227528fe17)
Esempio: Dant. Parad. 9: In quella parte della terra prava Italica, che siede intra Rialto E le fontane di Brenta e di Piava, Si leva un colle, e non surge molt'alto, Là onde scese ec.


71) id: 43e0f3e3d85743138b012d7e969cd4c2)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 43e0f3e3d85743138b012d7e969cd4c2


72) id: aa60d8b2e0d2456cb7aa704266978033)
Esempio: But. Comm. Dant. 3, 283: Si leva un colle, cioè uno monte più alto che tutti gli altri, e non surge, cioè non si leva, molto alto,... ben che sia più alto che gli altri.


73) id: 2a0e632207ef42849e1f2c6a77e6cdde)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2a0e632207ef42849e1f2c6a77e6cdde


74) id: e1d4cb40d40b42ebba5b82747a5378ab)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: e1d4cb40d40b42ebba5b82747a5378ab


75) id: 8d7a0eb22a174530abb10be21d8ac377)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8d7a0eb22a174530abb10be21d8ac377


76) id: 2b62c1fddef84c2ba807c7c0308ac155)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2b62c1fddef84c2ba807c7c0308ac155
8) Dizion. 5° Ed. .
DILAVATO.
Apri Voce completa

pag.329



1) id: 943f622409c1460199b751cd3eb4412e)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 361: Ogni dì volea predicare al popolo, dicendo parole sciocche e dilavate.
9) Dizion. 5° Ed. .
GRANAIO.
Apri Voce completa

pag.481



1) id: b4ea8911a5414f52ac27ab3a56be9e35)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 308: Erono [Sicilia e Sardegna] quasi due granaj del comune di Roma.
10) Dizion. 5° Ed. .
IMBELLIRE.
Apri Voce completa

pag.73



1) id: a51395ee109d49208debcac89b856bc1)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 190: Impulcro è verbo innovato, e declinasi pulcro, pulcras, per addornare, per imbellire.
11) Dizion. 5° Ed. .
INGROSSATO.
Apri Voce completa

pag.830



1) id: 9fbe3a2804124214acfc1cced6d67c1a)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 260: E papa Gregorio, ingrossato contro al re Carlo, lasciando la città interdetta, andossene ec.


2) id: e152ff7d16da4e32872e101341222ab7)
Esempio: Ottim. Comm. Dant. 3, 437: Come a uno che abbiasi ingrossata la virtù visiva.


3) id: db43decaddd1450193c7d78fe25185cd)
Esempio: Dant. Conv. 371: Perocchè 'l caldo naturale è menomato e puote poco, e l'umido è ingrossato non per quantità, ma per qualità, sicch'è meno vaporabile e consumabile.
12) Dizion. 5° Ed. .
GALOPPO.
Apri Voce completa

pag.42



1) id: b99f18ad140b4a0f8f37276b67983e29)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 2, 393: Galoppo. Si è uno andare di cavallo, ch'è più che trotto, e men veloce che correre.


2) id: fbc4320b0fab4ec0b894dda8452c429a)
Esempio: Dant. Inf. 22: Alichin.... disse a lui: Se tu ti cali, Io non ti verrò dietro di galoppo, Ma batterò sovra la pece l'ali.


3) id: 3807437bb2fc4015b6706a8beed50ce3)
Esempio: Dant. Purg. 24: Qual esce alcuna volta di galoppo Lo cavalier di schiera che cavalchi, E va per farsi onor del primo intoppo; Tal si partì ec.
13) Dizion. 5° Ed. .
EFFETTUOSO.
Apri Voce completa

pag.55



1) id: ad9c18a1a6d54f348170bbd79e66bee6)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 187: Ora, perchè Pluto il chiama due volte, è da sapere che questo iterare è segno d'effettuoso parlare.
14) Dizion. 5° Ed. .
MORICCIA
Apri Voce completa

pag.539



1) id: 10118a3017f04a358646eb176e44cd58)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 2, 54: E sopra la sua fossa per ciascheduno dell'oste fu gettata una pietra e fatta una moriccia di sassi.
15) Dizion. 5° Ed. .
INALZARE, ed anche INNALZARE.
Apri Voce completa

pag.



1) id: 2ed9ec7250114a90a44f18b643f92a7d)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 260: Questi guidò la corte di Roma com'egli volle, ed inalzò molto i consorti suoi ed i ghibellini di Toscana.


2) id: f2e0469159dd4fbea66f36c6e868ff36)
Esempio: Dant. Purg. 9: Lettor, tu vedi ben com'io innalzo La mia materia.


3) id: c3a6d54168044d26bb1de3d1aa8fc621)
Esempio: Dant. Inf. 4: Poi che innalzai un poco più le ciglia, Vidi il maestro di color che sanno, Seder tra filosofica famiglia.


4) id: 5fcbcf60367c4b1bbb387204aeb39b2e)
Esempio: But. Comm. Dant. 1, 793: Quando questa torre fu inalzata quanto piacque a Dio, venne la confusione delle lingue tra loro, sì che l'uno non intendeva l'altro.
16) Dizion. 5° Ed. .
CONTRAFFARE.
Apri Voce completa

pag.624



1) id: 198e2aa92aa9452a9e911f9038b9f603)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 638: Sapea Gianni contraffare ogni uomo, e colla voce e cogli atti, e massimamente messer Buoso ch'era uso con lui.


2) id: db10be67b39a4400875673557d96fe0f)
Esempio: E Comm. Anon. Dant. appr.: Gianni entra nel letto,... e contraffà la voce di messer Buoso, che parea tutto lui.
17) Dizion. 5° Ed. .
OZIOSO.
Apri Voce completa

pag.786



1) id: fd846c125d2e4e7581c5b5ab0b457ab1)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 2, 393: Messer Pazzino il fece pigliare per moneta che da lui dovea avere, e parole oziose dinanzi a' visi si diceono.


2) id: d2ccf28c72b54ba7930651f41e5e3373)
Esempio: Bocc. Com. Dant. B. 2, 275: La padule ha poco fondo e cattivo, ed è oziosa.


3) id: a6ed5971e9064b6fac976f23a9838cdc)
Esempio: Bocc. Com. Dant. B. 1, 259: L'asino essere inerte, ozioso e torpente animale, assai chiaro si conosce per tutti.
18) Dizion. 5° Ed. .
LUSSURIOSO.
Apri Voce completa

pag.567



1) id: 921621b64a8342859a0e6f08cfa513a8)
Esempio: Dant. Inf. 5: Cleopatràs lussuriosa.


2) id: 23aa1d928c1e4e78a49ea0d6fc26d5b8)
Esempio: But. Comm. Dant. 1, 158: I lussuriosi nel mondo sono stati amatori della sua carne, e compiagnitori e lamentatori, e gridatori, quando ànno cantato e composti sonetti e canzoni d'amore.
19) Dizion. 5° Ed. .
NIDIACE.
Apri Voce completa

pag.136



1) id: 02534d4772694915a38085c1829bc26d)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 111: Li sparvieri sono di tre maniere, cioè nidiaci, raminghi e grifagni. Nidiaci sono quelli che si traggono del nido e concionsi.
20) Dizion. 5° Ed. .
LABILE
Apri Voce completa

pag.12



1) id: 741a0132a0df4c1f87d0840c797622d0)
Esempio: Comm. Anon. Dant. 1, 51: Il peccato degli uomini, il vivere vizioso, si può assimigliare alla acqua de' fiumi, ch'è labile e transitoria come il peccare.


2) id: 65b0e97503054967ba9d1d1b356049eb)
Esempio: Dant. Parad. 20: Cominciaron cauti Da mia memoria labili e caduci.


3) id: f83e887ce9ac428883c7073dfc213897)
Esempio: But. Comm. Dant. 3, 563: Labili e caduci: imperò che nolli ò potuto ritenere nella mente.


4) id: 5dbd1504b6394c3cba448a7c70e57260)
Esempio: E Bocc. Vit. Dant. M. 72: Questi (gli spirituali pastori) sono i prelati..., nella cui custodia sono commesse le animi labili.


5) id: 91a2c8d6e4314862ac3906c4d5a25e11)
Esempio: Bocc. Com. Dant. M. 1, 80: Io che debbo di me presumere, conoscendo il mio intelletto tardo, lo ingegno piccolo e la memoria labile?