Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 688 msec - Sono state trovate 3374 voci

La ricerca è stata rilevata in 9837 forme, per un totale di 6463 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
9837 0 9837 forme
6463 0 6463 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
100) Dizion. 5° Ed. .
DONNEARE.
Apri Voce completa

pag.848



1) id: a22f7c2701b24637b7505af7258fc6ba)
domneiar; ant. franc.

2) id: 187586668bbe4db29b8018bc698b9a65)
Esempio: Nov. ant. B. 83: Levate le tavole, menarollo a donneare.


3) id: bafc5ded12df4eacb53f4f45b53dafb4)
Esempio: Dant. Parad. 24: Ricominciò: La grazia che donnea Con la tua mente, la bocca t'aperse.


4) id: 03080180bac94301b53ca1acbce7274c)
Esempio: Rim. Ant. F. Ubert. Lap. 2, 244: E se la troverai per te rimota Lontan da gente, ossia in donneando, Ella t'accetterà ciò che dimando, Se merced'è in sua vertù possente.
101) Dizion. 5° Ed. .
FORZOSAMENTE.
Apri Voce completa

pag.411



1) id: 499ca3b0f59a4c34aceb9309fd21f863)
Esempio: Rim. Ant. P. N.: Pugnan dunque valer forzosamente.
102) Dizion. 5° Ed. .
GENERATO.
Apri Voce completa

pag.110



1) id: 81a2f83b490c4ce6befc9d1c7e353c0c)
Esempio: Dant. Parad. 13: E queste contingenze essere intendo Le cose generate.
103) Dizion. 5° Ed. .
FUMARE, e talora anche FUMMARE.
Apri Voce completa

pag.595



1) id: ab026f8d426646679e5d8b2f6cb2dd55)
Esempio: Dant. Parad. 21: La mente, che qui luce, in terra fumma.
104) Dizion. 5° Ed. .
MOLTO
Apri Voce completa

pag.454



1) id: 12eb950105e9455c8172401fbadd0f14)
Esempio: E Dant. Parad. 25: Da molte stelle mi vien questa luce.


2) id: afd78828cee646cbab8f47576f809cb7)
Esempio: Dant. Parad. 8: Molto sarà di mal, che non sarebbe.


3) id: 69c61044780640e59d0eac5083b0d089)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 153: Leggesi di Cristo ch'egli molto della notte stava in orazione.


4) id: 55de51bb7dd44031a9724f7083ed0557)
Esempio: Dant. Parad. 27: Lo viso mio seguiva i suo' sembianti, E seguì fin che il mezzo, per lo molto, Gli tolse il trapassar del più avanti.
105) Dizion. 5° Ed. .
ANGOSCIOSO.
Apri Voce completa

pag.507



1) id: a08226f4e0fb4867b6e690bae1fe2f0b)
Esempio: Dant. Parad. 5: Come tu avresti Di più savere angosciosa carizia.
106) Dizion. 5° Ed. .
AMANZA.
Apri Voce completa

pag.416



1) id: cdd71a49510948b39f6a5f1a106d864a)
Esempio: Dant. Parad. 4: O amanza del primo amante, o diva, Diss'io.


2) id: aaeb385976934ce1a926a181472aa003)
Esempio: Rim. ant. F. Frescob. Din. 2, 504: La qual fedita e morta Fu nel partir della tua bella amanza.
107) Dizion. 5° Ed. .
APPARIRE, e talvolta anche APPARERE
Apri Voce completa

pag.580



1) id: 039ee8b56ee54b29bd526324c7b2600c)
Esempio: Dant. Parad. 29: Per apparer ciascun s'ingegna e face Sue invenzïoni.
108) Dizion. 5° Ed. .
ANDARE.
Apri Voce completa

pag.487



1) id: 7399b44c5e5d406397e1916d1a6dd61d)
Esempio: Dant. Parad. 7: In queste stelle, che intorno a lor vanno.


2) id: 128882fdbaf640b8bef7d22947443353)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 128882fdbaf640b8bef7d22947443353


3) id: 319303f0c9a84e23869184694409947e)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 319303f0c9a84e23869184694409947e


4) id: 0dedd3c24d1e4c65b19746b7f1c7ef27)
Esempio: E Dant. Parad. 29: Questa natura sì oltre s'ingrada In numero, che mai non fu loquela, Nè concetto mortal, che tanto vada.


5) id: b0c2829598424be68aafdde0c15d04c4)
Esempio: Dant. Parad. 9: La maggior valle in che l'acqua si spanda.... Tanto sen va, che fa meridïano Là dove l'orizzonte pria far suole.


6) id: 80c983553377448ca93e604322e266e8)
Esempio: Cont. Ant. Cav. 54: De la quale cosa dolse a Catone molto, perchè li parea che la franchezza de Roma andata fosse.


7) id: fbb9ae5380204763ba95429b181f6bc4)
Esempio: Nov. ant. B. 14: Tanta fu la contesa, che per la nuova quistione e sozza, e non mai più avvenuta, le novelle andarne dinanzi al Soldano.
109) Dizion. 5° Ed. .
FAUSTO.
Apri Voce completa

pag.680



1) id: 4b34f73c35894667aa041b461b501048)
Esempio: Dant. Parad. 14: Io conobbi Esso litare stato accetto e fausto.
110) Dizion. 5° Ed. .
ERETICO.
Apri Voce completa

pag.209



1) id: 3b2c924e685447b7a8d782c4670231c8)
Esempio: Dant. Parad. 4: È argomento Di fede, e non d'eretica nequizia.


2) id: bfa05d1bd5204ef8bff8a57950afbf4d)
Esempio: E Dant. Parad. 12: E negli sterpi eretici percosse L'impeto suo.
111) Dizion. 5° Ed. .
AFFINARE.
Apri Voce completa

pag.262



1) id: 5bd00d282356400a910a39b2f6a2f12b)
Esempio: Dant. Parad. 20: Perchè 'l ben nostro in questo ben s'affina.
112) Dizion. 5° Ed. .
GRAVE ed anche, ma oggi solo nella poesia, GREVE e talora GRIEVE.
Apri Voce completa

pag.545



1) id: a451ea3d24be4802b33cf079f0dd844a)
Esempio: Dant. Parad. 3: Cantando vanio, Come per acqua cupa cosa grave.


2) id: de43c2d9966f4f07a2835ae8baee4750)
Esempio: E Dant. Parad. 11: E dirietro le piange Per greve giogo Nocera con Gualdo.


3) id: c29c4279bcd243d89b424c98c6e343c4)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: c29c4279bcd243d89b424c98c6e343c4


4) id: cb5bc8a817fc4659b46e3a2a583b7d8c)
Esempio: Dant. Parad. 24: Tenta costui de' punti lievi e gravi, Come ti piace, intorno della fede.


5) id: 9b8cef3b67ea41f09ffe023562eb8985)
Esempio: Rim. Ant. F. Dant. Maian. 2, 441: Donna, greve mi pare, Ch'io v'aggia a misuranza.


6) id: 4b6c24cf4a874206958e46d10c3838cd)
Esempio: Nov. ant. B. 65: Chè 'l mio misfatto è tanto greve e pesante, che ec.


7) id: c6ccb428513a47e4b73f384132181abb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: c6ccb428513a47e4b73f384132181abb


8) id: 6a7efe04d17e4e7a9d423f9ee5f22693)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 6a7efe04d17e4e7a9d423f9ee5f22693


9) id: 46b6da5c9cea46b5a5d7d49a82ffa3fa)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 46b6da5c9cea46b5a5d7d49a82ffa3fa


10) id: 5a40d89c158d4b25aaae707b8197d958)
Esempio: Dant. Parad. 32: E que' che vide tutt'i tempi gravi, Pria che morisse, della bella Sposa, Che s'acquistò con la lancia e co' chiavi, Siede lungh'esso.


11) id: ea5ba92cc83640eaa43a2894c0680666)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ea5ba92cc83640eaa43a2894c0680666


12) id: 39f7aedde7d84d79b2044ec4f2ef2b42)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 39f7aedde7d84d79b2044ec4f2ef2b42


13) id: e9ac9dbf85a34eb3b6201b788ac26b7b)
Esempio: Dant. Parad. 23: Per veder gli aspetti desiati, E per trovar lo cibo onde gli pasca, In che i gravi labor gli son aggrati, Previene il tempo, ec. (qui per similit.).
113) Dizion. 5° Ed. .
OCCHIO.
Apri Voce completa

pag.365



1) id: 8ecffb4d0c404c66bf3e68e97a2e69d4)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8ecffb4d0c404c66bf3e68e97a2e69d4


2) id: a0b17902e7de4956afcc12ba343d0842)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: a0b17902e7de4956afcc12ba343d0842


3) id: 637b22614a064d0486711cde31727b79)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 637b22614a064d0486711cde31727b79


4) id: 71588b19ed404d3996fc3728b031bfe2)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 71588b19ed404d3996fc3728b031bfe2


5) id: 36a63bda9cae40b88c6b24340d0a8873)
Esempio: Dant. Parad. 4: Parere ingiusta la nostra giustizia Negli occhi de' mortali, è argomento Di fede.


6) id: aeb9228d52ba45adafe4e087376fc350)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: aeb9228d52ba45adafe4e087376fc350


7) id: 356c0af4c95b46818b3d1420424a2954)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 356c0af4c95b46818b3d1420424a2954


8) id: c43ab99968d943e79d9855e783fe6b08)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: c43ab99968d943e79d9855e783fe6b08


9) id: 22784e5638ba46dbade77fa1bb91bf23)
Esempio: Rim. Ant. P. 3, 248: Allor termineran queste mie pene, Che a occhio a occhio vederò il bel volto.
114) Dizion. 5° Ed. .
DIECI e, oggi solo poeticam$., DIECE.
Apri Voce completa

pag.276



1) id: e653e58241864579b31a9a7970bd4154)
Esempio: Dant. Parad. 6: Che gli assegnò sette e cinque per diece.


2) id: 7cf251a01e8d468fae2de62d7a3835f9)
Esempio: E Dant. Parad. 27: Gli altri son misurati da questo, Sì come diece da mezzo e da quinto.
115) Dizion. 5° Ed. .
FINO e FINE.
Apri Voce completa

pag.151



1) id: 5c8862ad25104a93983a9014143b1a52)
Esempio: Dant. Parad. 9: Qual fin balascio in che lo Sol percota.


2) id: cfa496f4ed1d4d1cba395b18b7b83bf5)
Esempio: Rim. Ant. V. 1, 205: Se tu nel mare gititi, Donna cortese e fina, ec.


3) id: 540225d9945346c2ad0d8dbeb5ab5cd6)
Esempio: E Rim. Ant. V. 1, 451: Come fino amadori Parto da voi, e lasciovi a un amante.


4) id: fd9f5733caeb4a0cb2462bebd3be0fd4)
Esempio: Nov. ant. C. 126: Fue una femina ch'avea fatta una fine crostata d'anguille, ed avevala messa nella madia.


5) id: 3fa9f8ad2d194599acee7a12d352fe9d)
Esempio: Nov. ant. C. 105: Il padre.... mandò per un fine orafo, e disse: Maestro, fammi due anella, ec.


6) id: fad3e079d710426a9a1b8fa164b8b16b)
Esempio: Rim. Ant. V. 1, 59: Perch'io son vostro più leale o fino, Che non è al suo segnore l'assessino.


7) id: d06f67465aad4503b3f88a56509ce7b5)
Esempio: E Rim. Ant. V. 1, 274: Io conosco bene che voi siete usato in cavalleria, e siete più fine amante.


8) id: 6ecd171ee8c54ec4b9e2b7f351141fd9)
Esempio: E Rim. Ant. F. Rinald. Aquin. 1, 219: Amorosa donna fina, Stella che levi la dia, Sembran le vostre bellezze.


9) id: bfa68ca57bf14e8891dddc7fa820d0cb)
Esempio: Rim. Ant. F. Dant. Maian. 2, 455: Ahi gentil donna gaia ed amorosa, In cui fin pregio o valore ripara, Mercede aggiate, ec.
116) Dizion. 5° Ed. .
DÌ.
Apri Voce completa

pag.232



1) id: 08287a84dafa45998191bc2a3a08051f)
Esempio: Dant. Parad. 11: Poscia di dì in dì l'amò più forte.


2) id: 00186f8937e5480ca046fc6e7e3504dc)
Esempio: Dant. Parad. 17: Là dove Cristo tutto dì si merca.
117) Dizion. 5° Ed. .
GREMBO.
Apri Voce completa

pag.586



1) id: f672a9fbc33749b2b554d6d1e3ba8d59)
Esempio: Dant. Parad. 8: E dicean ch'ei sedette in grembo a Dido.
118) Dizion. 5° Ed. .
CONFESSARE.
Apri Voce completa

pag.411



1) id: e7b80d0432a24dd29de9767dea76da56)
Esempio: Dant. Parad. 17: Come volle Beatrice, fu la mia voglia confessa.


2) id: 8c067e3b57fb4086b9b2c05344cc0d8d)
Esempio: Dant. Parad. 24: La grazia che mi dà ch'io mi confessi.... dall'alto Primipilo, Faccia li miei concetti esser espressi.


3) id: 8433a67c94364183a00255fccbd8f896)
Esempio: Dant. Parad. 3: Ed io, per confessar corretto e certo Me stesso, tanto quanto si convenne Levai lo capo a profferir più erto.
119) Dizion. 5° Ed. .
CORTO
Apri Voce completa

pag.868



1) id: 84baf4e858e240aca4330bfa437cc80f)
Esempio: E Dant. Parad. 14: Le minuzie de' corpi lunghe e corte.


2) id: a22420e6009b4f96a4f433c3c0b0e4e5)
Esempio: Dant. Parad. 2: Dietro a' sensi.... la ragione ha corte l'ali.


3) id: 6733457146d246498692c5cf38564f68)
Esempio: E Dant. Parad. 9: Di quella valle fu' io littorano Tra Ebro e Macra che, per cammin corto, Lo Genovese parte dal Toscano.


4) id: f49d9ccccd5040cfac9848b4af359585)
Esempio: Dant. Parad. 19: Or tu chi se', che vuoi sedere a scranna Per giudicar da lungi mille miglia Con la veduta corta d'una spanna?


5) id: 6fa6726213e74f369a4199a4bc905a1f)
Esempio: Dant. Parad. 19: E quinci appar ch'ogni minor natura È corto recettacolo a quel bene Che non ha fine, e sè in sè misura (qui figuratam.).


6) id: 1caf61b918be445aa25a1a8806c47673)
Esempio: Rim. Ant. P. Pann. Bagn. 1, 477: Quei che ciò non fa, degno è d'avere Suo stato in valle, di ciascun ben corto.