Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 589 msec - Sono state trovate 8351 voci

La ricerca è stata rilevata in 28257 forme, per un totale di 19906 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
28257 0 28257 forme
19906 0 19906 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
100) Dizion. 5° Ed. .
DOLORARE.
Apri Voce completa

pag.817



1) id: 7de35b23d755450cbda041439097c6b3)
Esempio: Rim. Ant. F. Bacc. Pis. 1, 409: Sed eo forte doloro, Certo neun si de' meravigliare.
101) Dizion. 5° Ed. .
FIEREZZA e talora anche FEREZZA.
Apri Voce completa

pag.52



1) id: 14002c000de34969b4827b301740c3f2)
Esempio: Rim. Ant. L. Bard. Tomm. 173: Così condotto m'ha la sua fierezza, E non truovo riposo.


2) id: a9fc2c63c0e548eb85b2e2a6c57ea715)
Esempio: Cas. Rim. 1, 2: Affligger chi per voi la vita piagne, Che vien mancando, e 'l fine ha da vicino, È natural fierezza, o mio destino, Che sì da voi pietà parta e scompagne.
102) Dizion. 5° Ed. .
CERTIFICARE.
Apri Voce completa

pag.778



1) id: 6868a7499f92486ebff010eb4940f5be)
Esempio: Rim. Ant. P. Ant. Ferr. 4, 245: Deh apri il bello stile d'eloquenza, E vogli alquanto me certificare Quale fu prima, o Amore o Speranza.


2) id: db05328b7c8946f98496518295a37f9a)
Esempio: Bern. Rim. burl. 1, 6: Così con quello io mi certificai, Che l'immaginazion non facea caso.
103) Dizion. 5° Ed. .
IOTA.
Apri Voce completa

pag.1219



1) id: 87909357de7f47e9856d9b2cc8976137)
Esempio: Rim. Ant. P. Ant. Ferr. 4, 247: Prima era Tito Livio doloroso,.. Valerio dreto a così trista nota, Del qual non obliava un picciol iota.


2) id: 0f9581e043914e01bf4dca1e02eb726e)
Esempio: Vai Rim. 35: Nè la greca Mia ribeca Cede un iota al suon di Pindaro.
104) Dizion. 5° Ed. .
GABBO.
Apri Voce completa

pag.8



1) id: 599608e031a24044b0967775aad2feca)
gab, guap, gap; ant. franc.

2) id: 4ef633a8b8dc4c17a7d81a4e5861462d)
Esempio: Nov. ant. B. 82: Disseli tutto il fatto; il signore se ne fece gabbo.


3) id: a9b51527974c49a8aff999d9407a3155)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 2, 167: Ma ciò ch'eo dico non tenere a gabbo.


4) id: 2eeaf63653de4a739f24c74d0ce28298)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 2, 13: Chè ciascun (amante) della sua (donna) gabbo si fae.


5) id: 442c64c35b454890a88865dee6281da0)
Esempio: Nov. ant. B. 95: E quand'egli l'ebbono armato, ed apparecchiato d'ogni cosa, il condussono verso il Gallo, il quale follemente si gioiva, e per gabbo traeva fuori la lingua (qui in ischerzo).


6) id: 16fda5d0fb9740ef8bec4920902e3e4f)
Esempio: Dant. Rim. 95: Peccato face chi allor mi vide, Se l'alma sbigottita non conforta, Sol dimostrando che di me gli doglia, Per la pietà che 'l vostro gabbo uccide, La qual si cria, ec.
105) Dizion. 5° Ed. .
AVERE
Apri Voce completa

pag.867



1) id: cf8b0bbfdcd54d2c81bbc5e336ba5df0)
Esempio: Rim. ant. F. Rinald. Aquin. 1, 212: Ond'io mi vo' provare Di dir lo mal ch'i' aggio.


2) id: 6890c957236b426681276cbd29a980c6)
Esempio: Rim. ant. F. Urbic. Bon. 1, 522: Voi n'avereste gran doglienza al core.


3) id: 2473946fbbb9405599f475e47fd7502b)
Esempio: E Dant. Rim. sacr. 343: Aggi pietate de' miei gravi errori.


4) id: 9fe0a8bdeb0f417db9cc435a640f97f6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 9fe0a8bdeb0f417db9cc435a640f97f6


5) id: 5832c6dfcd244c78a53fc834559ff388)
Esempio: Nov. ant. C. 11: Mandò per questo Greco, ed ebbelo in loco secreto.


6) id: 231a92f898fd496f817f1f137b2b445d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 231a92f898fd496f817f1f137b2b445d


7) id: 35645749d09647369a028659004886c7)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 35645749d09647369a028659004886c7


8) id: 9f9c057bd7cc4854b00da710094f7e56)
Esempio: Petr. Rim. 2, 197: Quel dolce nodo Mi piacque assai, ch'intorno al core avei.


9) id: 82df07fa361f4a82a3c5fee81dbdbe1e)
Esempio: Bocc. Rim. 75: I' non avia provato ancora quanto Le 'nvisibili fiamme son cocenti.


10) id: 37de43e762cc49cdbb6d1904e1238e77)
Esempio: Bemb. Rim. 103: Ond'io ringrazio Amore, Che m'ebbe poco men fin da le fasce.


11) id: 8035a1bb0ea04281970233a3c7aecb77)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8035a1bb0ea04281970233a3c7aecb77


12) id: d8a93ec40d474d4f9fa9d4ed8b04296b)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: d8a93ec40d474d4f9fa9d4ed8b04296b


13) id: 0d63a23f4a71403b94bd86bb19e8fd14)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 0d63a23f4a71403b94bd86bb19e8fd14


14) id: 25f59653669249fbbb89fef9581acb83)
Esempio: Petr. Rim. 2, 258: Però, signor mio caro, aggiate cura, Che similmente non avvegna a voi.


15) id: 4b39d58c8c7442bc95e0e4243139233b)
Esempio: E Petr. Rim. 1, 21: V'aggio profferto il cor, ma a voi non piace Mirar sì basso.


16) id: 701db43a75364670a2f37469f0ace49d)
Esempio: Dant. Rim. 105: Ed avea seco umiltà sì verace, Che parea che dicesse; io sono in pace.


17) id: c98c61c045674f99afee71435e727556)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: c98c61c045674f99afee71435e727556


18) id: 016ba2fde77c48f9ae99124ce2287960)
Esempio: E Petr. Rim. 1, 35: Quanto 'l sol gira, amor più caro pegno, Donna, di noi non ave.


19) id: 22cd4acab3a748dcba926d2cd1ab01a7)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 12: Quanto Dio, sua mercè, dato m'avia Di senno, di coraggio e di podere.


20) id: 14552142a6cf4700a7a782328204921f)
Esempio: Cas. Rim. 1, 37: L'aspra sua doglia al corpo insano, Poi ch'Adria m'ebbe, è men noiosa in parte.


21) id: e0190094afc242d299f3c68faa3fc3f7)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: e0190094afc242d299f3c68faa3fc3f7


22) id: 818d37077c874328b382cc5ee0a33e83)
Esempio: E Dant. Rim. 97: Lo cielo, che non have altro difetto Che d'aver lei, al suo Signor la chiede.


23) id: 872f2dea696341a087f5be15b6537396)
Esempio: E Dant. Rim. 210: Disvelato v'ho, donne, in alcun membro La viltà della gente che vi mira, Perchè gli aggiate in ira.


24) id: 800de356da0c47b3ae8a9d73d4aa9f7e)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 800de356da0c47b3ae8a9d73d4aa9f7e


25) id: 35bfbb3309ee4294806e617905783739)
Esempio: Petr. Rim. 1, 9: Ma del misero stato, ove noi semo Condotte dalla vita altra serena, Un sol conforto, e della morte, avemo.


26) id: 0f072f8a501842c98b422a30a609713b)
Esempio: E Nov. ant. B. 69: Il re cominciò a ridere, e incontanente ebbe uno della sua famiglia, e mandò a sapere della contenzione di questi due ciechi.


27) id: 560a12e2d4184af58e1bbe86609debbb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 560a12e2d4184af58e1bbe86609debbb


28) id: e73505e3d7ed476fa5db0e4605f3e2fd)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: e73505e3d7ed476fa5db0e4605f3e2fd


29) id: 6f03fe17c7f0444bb5af91a29f9e0d02)
Esempio: Nov. ant. B. 3: Disse [il lapidario all'Imperatore]: Messere, questa pietra vale la miglior cittade che voi avete. Prese l'altra, e disse: Questa vale la miglior provincia che voi avete.


30) id: 9d20c96ed96946cdb5d7df5089d2f15e)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 9d20c96ed96946cdb5d7df5089d2f15e


31) id: ef8e3a69dce142aca5c757e47e3b1822)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ef8e3a69dce142aca5c757e47e3b1822


32) id: 830c4d3d6b254c8cad546b34657bacc0)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 830c4d3d6b254c8cad546b34657bacc0


33) id: 054eb428b2154b16a61316cfb0d1c47e)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 054eb428b2154b16a61316cfb0d1c47e


34) id: c66fc7fd5af7468f955f127de830ca9d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: c66fc7fd5af7468f955f127de830ca9d


35) id: 86ba712025494f21b08299d7f3b921eb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 86ba712025494f21b08299d7f3b921eb


36) id: b43a90c9025240bc8125f4ca231c561f)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: b43a90c9025240bc8125f4ca231c561f
106) Dizion. 5° Ed. .
INNAMORAMENTO.
Apri Voce completa

pag.847



1) id: 3c5a411f76644f7e876ac99e5ba68556)
Esempio: Rim. Ant. F. Rinald. Aquin. 1, 222: Fortemente mi avanza, E cresce tutta via Lo meo innamoramento.
107) Dizion. 5° Ed. .
ADOPERAMENTO e ADOPRAMENTO
Apri Voce completa

pag.224



1) id: bc0c2148b1fc427181fecb03381b09b1)
Esempio: Rim. ant. F. Bonag. Urb. 1, 472: Chè chi 'ncomincia mezz'ha compimento, Se sa perseverar suo adopramento.


2) id: 7e5d93fd99254164bf4469d8b58d5c29)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 177: Quello modo [de' Peripatetici] è grande adoperamento e assottigliamento nella scienzia.


3) id: bd113ecde74e40a2a9b79122bd5acf37)
Esempio: E Fr. Bart. Amm. ant. volg. 207: Di molto adoperamento, di più provamenti, d'altissimo senno, di presentissimo consiglio, viene l'arte del dire.
108) Dizion. 5° Ed. .
OBLIARE e OBBLIARE.
Apri Voce completa

pag.345



1) id: a12e069a395e410f830cc2340e54637c)
Esempio: Rim. Ant. S. 116: No la posso obliare in alcun loco, Di sì amoroso foco m'ha allumato.


2) id: d56821332d9943b9b8e283cb256ac383)
Esempio: Tass. Rim. S. 11, 63: Oblia Rinaldo i pensieri egri e felli.


3) id: 57f310e333ec45ce8e8fb2a65672e592)
Esempio: Cas. Rim. 1, 37: Men vo.... obbliando Quel, che già Roma m'insegnò molti anni.


4) id: 559394bfa02143aaafb3d31215d6903c)
Esempio: Bocc. Rim. 114: Deh! pietoso diventa Di me, che per altrui Te obliar non posso.


5) id: c06bf86cf15f42afa5b048d2190f1a05)
Esempio: E Car. Rim. 5: Dille, mentre l'attendo e la desio, Mentre 'l suo nome sospirando invoco, Con che dolce memoria in lei m'oblio.


6) id: a2a7e7cc7956493c89d9bdb753a2dc1d)
Esempio: Petr. Rim. F. 143: Ma mentre tener fiso Posso al primo pensier la mente vaga, E mirar lei ed obliar me stesso, Sento Amor ec.
109) Dizion. 5° Ed. .
GIUGNO.
Apri Voce completa

pag.313



1) id: a8d71cbfc5c94eacad29b1f3cb34ac28)
Esempio: Rim. Ant. F. Folg. Gemign. 2, 177: Di giugno dovvi una montagnetta Coverta di bellissimi arboscelli, ec.
110) Dizion. 5° Ed. .
CONSEGUIRE.
Apri Voce completa

pag.503



1) id: 8648b622cc4642a08c665613c1d09d6a)
Esempio: Rim. Ant. P. Bonich. Bind. 3, 154: Grande consegue frutto A chi piace l'udir, se parla rado.
111) Dizion. 5° Ed. .
NATURATO.
Apri Voce completa

pag.51



1) id: c6afb4b5c1c044ebb6b2bef856f2748b)
Esempio: Rim. Ant. S. 228: Dunque st'uom com morir potrebbe ?... è sì naturato, Che come struzzol il ferr'ismaltirebbe.


2) id: 6415a399a69449c4903bc7e377e40f2c)
Esempio: Sacch. Rim. G. 12: In bestie pognon (i villani) lor amore, Così par che ciascun sia naturato.
112) Dizion. 5° Ed. .
LUCENTE
Apri Voce completa

pag.474



1) id: fbaaa7f3970a4d76a60a81322ca03dff)
Esempio: Rim. Ant. S. Guinizz. Guid. 105: Vedut'ò la lucente stella diana Ch'apare anzi che 'l giorno rend'albore.


2) id: 476c187361e94c179fad0c7d4016ca28)
Esempio: Petr. Rim. 2, 131: O fenestra del ciel, lucente, altera.


3) id: c629371eeda7460699a019cc77677225)
Esempio: Petr. Rim. 1, 23: Prima ch'i' torni a voi, lucenti stelle, O tomi giù nell'amorosa selva, ec.


4) id: 4ecd13d6365c4e79b57ad4e059318d80)
Esempio: Petr. Rim. 2, 35: Le crespe chiome d'or puro lucente, E 'l lampeggiar dell'angelico riso..., Poca polvere son.


5) id: 6f931fec85ad468d8fecdde3e07090f5)
Esempio: E Petr. Rim. 2, 260: Una donna più bella assai che 'l sole, E più lucente, e d'altrettanta etade.


6) id: d496239127f143ea8c9e79f7f2ccf1e1)
Esempio: Sacch. Rim. G. 67: Però ciascun la coscïenza scuota E pensi d'esser candido e lucente Col cor diritto e con perfetta mente.


7) id: b500e0ada12c438698c8c2c999cc887f)
Esempio: E Petr. Rim. 1, 139: Come col balenar tona in un punto, Così fu' io da' begli occhi lucenti E d'un dolce saluto insieme aggiunto.


8) id: 7d9ddefa539c498cb58c460a9122fd7d)
Esempio: Tass. Rim. 4, 1, 12: Ned ei, ch'il mondo illustra, è più lucente Simulacro di Dio, che 'l giusto e saggio, Ch'in sua vece e 'n sembianza il ciel disserra.


9) id: 0f2df2723b574862acaf75318440efd8)
Esempio: Petr. Rim. 1, 99: Come a forza di venti Stanco nocchier di notte alza la testa A' duo lumi ch'ha sempre il nostro polo; Così nella tempesta Ch'i' sostengo d'amor, gli occhi lucenti Sono il mio segno e 'l mio conforto solo.
113) Dizion. 5° Ed. .
INFINGERE, e talora anche INFIGNERE.
Apri Voce completa

pag.708



1) id: 58e6e9af78f24aedad5037a7c822d3b2)
Esempio: Rim. ant. F. Enz. Re, 1, 177: Temp'è d'ubbidire e riprendére, E tempo è d'infinger non vedere.


2) id: 49008964d054485cbc857b2481a06d86)
Esempio: Petr. Rim. 1, 199: Oltra la vista, agli orecchi orna e 'nfinge Sue voci vive e suoi santi sospiri.


3) id: abf583ced0414d7391b6d98bdc8fd31e)
Esempio: Petr. Rim. 1, 256: E per far mie dolcezze amare ed empie, O s'infinge, o non cura, o non s'accorge Del fiorir queste innanzi tempo tempie.
114) Dizion. 5° Ed. .
MORTITO
Apri Voce completa

pag.568



1) id: 1610ec49eb5c451a8228c55db81145aa)
Esempio: Rim. Ant. F. Folg. Gemign. 2, 182: Fagiani, starne, colombi, mortiti, Levori (lepri), cavrioli, rosto e lesso.


2) id: c0549cf7da934cf894c0a60c76ed2005)
Esempio: Ben. B. Rim. 7: Non val migliacci presentargli, o torte, Nè sapa, nè crespegli, nè mortito.
115) Dizion. 5° Ed. .
IDEARE.
Apri Voce completa

pag.9



1) id: 322ea110b79b40918ea347f7c0b19bc5)
Esempio: Rim. Ant. F. Inghilfr. 1, 137: Gesù Cristo ideolla in Paradiso, E poi la fece angelo incarnado.


2) id: cf80b21e603843ebbcb005b96520aa15)
Esempio: Lam. Ant. tosc. 1, 71: Sono assai semplici le riflessioni di alcuni nostri scrittori, i quali pieni di pregiudizj si vanno ideando che sia detta Santa Maria Maggiore a similitudine di quella di Roma.
116) Dizion. 5° Ed. .
DIPORTO.
Apri Voce completa

pag.407



1) id: 1257e3fb19a54d22ab78251d8bc0ce33)
Esempio: Rim. ant. F. Bacc. Pis. 1, 410: E ciò mi caccia D'ogni loco, u' sperar possa diporto.


2) id: 095e85cfaa5b48f18ce59bb4ca3f1e5a)
Esempio: Tass. Rim. 2, 205: Soletto Amor tendea, Qual pescator, le reti Fra cari scoglj per diporto un giorno.
117) Dizion. 5° Ed. .
DISMISURATO.
Apri Voce completa

pag.584



1) id: 7304204e380c4f05aa22fc6e1da6a23f)
Esempio: Rim. Ant. F. Rinier. Palerm. 1, 116: Uomo dismisurato Non può gran gioi' acquistare, Che duri lungamente.
118) Dizion. 5° Ed. .
GRATO.
Apri Voce completa

pag.535



1) id: 3163460d5c7b4aac964b339a25f24f8e)
Esempio: Rim. Ant. F. Dant. Maian. 2, 444: In amore ho fermato Lo meo volere, e 'l grato.


2) id: f763083e4e5043e0bc1db94d0388bb71)
Esempio: Rim. Ant. P. Gall. Pis. 1, 370: A dirlomi mandao per suo celato, Ch'ogni mio buon servir l'è tanto in grato.


3) id: ba1fed2d0b934b5aa0a2a3427c9d4811)
Esempio: Rim. Ant. F. Rinald. Aquin. 1, 216: Vuol che fallenza Non aggia l'uomo, poich'è suo servente; Ma sia piacente Sì che piaccia alli buoni e serva a grato.


4) id: a7e716bf0bd24173bf3cd7aaf2f6ba1d)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 212: Se dir oso ciò, l'ho contra grato.


5) id: cc6b59b37a9543cda9bda882826c8d24)
Esempio: E Dant. Rim. 193: S'ello v'è a grato, Io parlerò di voi in ciascun lato.


6) id: 56b1de6237c94487be289e15b8d0cffc)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 211: D'ogni parte guerra evvi venuta, E voi pace tenuta Avete a suo malgrato.


7) id: 66b6a4b17ef844128ed81125eba37a05)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 2, 221: Fermo e lial di voi servo m'appello, E parmi bello di servire a grato.


8) id: e18d30717d7040adba3a9c42c2120b82)
Esempio: Cavalcant. Rim. 18: Già però fede il cor non abbandona, Anzi ragiona di servire a grato Al dispietato core.


9) id: 6da5c3b1a21a40faa06e2156d70486fc)
Esempio: E Dant. Rim. 201: Poscia ch'Amor del tutto m'ha lasciato, Non per mio grato, Chè stato non avea tanto gioioso, Ma perocchè, ec.


10) id: 3c43d15642834b8bb28a35b4479e5931)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 208: Ma di vostro dolor sentir deo gioia, E della gioi' dolore, Maginando vigore E senno bono in voi più di bon grato.
119) Dizion. 5° Ed. .
LIGIO.
Apri Voce completa

pag.358



1) id: 18e24c672aa24aba8f0463db86d98991)
lige; prov. e ant. catal.

2) id: 1c112182c07c47b29f2d7b25fbd067cf)
Esempio: Petr. Rim. 2, 118: Fatt'era uom ligio Di lei, ch'alto vestigio L'impresse al core, e fecel suo simile.