Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 1447 msec - Sono state trovate 36473 voci

La ricerca è stata rilevata in 505187 forme, per un totale di 468714 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
505187 0 505187 forme
468714 0 468714 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
CANDIDO.
Apri Voce completa

pag.464



1) id: 77a175420944485a88332d520b3fac33)
Esempio: Petr. Rim. 1, 37: Dentro pur foco, e for candida neve.


2) id: f784ef5823a34da7b82ccc8e386ebebe)
Esempio: E Ar. Rim. 1, 294: Candido e puro l'un [il giglio] mostra altrettanto In voi candore e purità di core.


3) id: fb2770394ca24523aa06b3b4d936bc77)
Definiz: § VII. E in forza di Sost. –


4) id: 44d296253b834a12b036549dbba2a3f9)
Esempio: Marchett. Lucrez. 272: Ma già non si potea lieti e felici Viver mai senza un cuor candido e schietto.


5) id: 6d406f9556324414b070adf75bb10a17)
Definiz: § VI. Detto di lingua, stile e simili, vale Puro, Schietto, Incorrotto. –


6) id: 99556cdb311d462bba06b68d0df0bc6e)
Definiz: § V. E per Benigno, Benevolo, nello stesso senso che i Latini dicevano Candidus. –


7) id: 3478171f33834718b6020b9998f46999)
Definiz: § IV. E pur figuratam., Schietto, Sincero, Ingenuo, riferito così a persona, come a parole. –


8) id: ce8625e0d11e4612b0c5994d77cb5c8a)
Esempio: Menz. Sat. 39: E di candido ammanta i pensier bigi (qui in locuz. figur.).


9) id: f10f90f3406742a7aa65c4eafa7262f4)
Esempio: Pallad. Agric. 263: Il vin diventa candido, e di sapor di soave piacevolezza in questo modo.


10) id: d2c1393378ef4a8ba75db2c22b396e17)
Esempio: Dav. Tac. 1, 163: Avvelenare tre non poteasi, essendo troppo fidati i custodi, e candida Agrippina.


11) id: cf78358967944bab81b73d4bc7dd0dbf)
Esempio: Ar. Orl. fur. 18, 78: Chè l'ingannaron l'arme e quel vestire Candido più che nievi ancor non mosse.


12) id: 2575962361344c958e6a58d859c8fdad)
Esempio: Anguill. Ovid. Metam. 7, 257: Mentre con le più candide parole, E col più dolce affettuoso modo ec.


13) id: 7060ecf945564f199b94fd7be5c0b151)
Esempio: Metast. Dramm. 7, 388: Chè se innocente e candido Non mi sentissi il cor, Mi saria morte il vivere.


14) id: 4d54db3b53694f0ebb502b9123404586)
Esempio: Cas. Pros. 3, 381: La candida e purgata lingua d'alcuna nazione non si mescoli.... con le straniere meno pure.


15) id: dd088d21e0e24b908a921d57976c9468)
Esempio: Galil. Op. astronom. 3, 209: Nell'una e nell'altra esperienza voi trovaste che la terra si mostra più candida che la luna incandita.


16) id: 6af7feee8b7e41399f1412bd6768c8eb)
Esempio: Firenz. Pros. 1, 252: Candida è quella cosa che insieme colla bianchezza ha un certo splendore, com'è l'avorio; e bianca è quella che non risplende, come la neve.
2) Dizion. 5° Ed. .
ANGOSCIARE.
Apri Voce completa

pag.507



1) id: 55cc0fe78cd640f18d772990da68af52)
Prov. e ant. catal. angoissar angoissar. –


2) id: d3aa5b852c9c411c9fca0ae13de780f8)
Esempio: Fr. Guitt. Lett. 25: L'anima era in timore di morte; e corpo e core travagliava e angosciava.


3) id: 6b74f4a9b8e44e5591e294e99ea78a26)
Definiz: § Neutr. pass. angosciarsi e Neutr. assol. Patire angoscia. –


4) id: fd3af2a055674e358b7bf61254ce4139)
Esempio: Strat. Mor. S. Greg. 1, 104 t.: Altro s'angoscia d'avarizia, altro è tardo e lento, altro è caldo e iracondo.


5) id: de7c99f128dc48f69ff0a261736f144a)
Esempio: Strat. Mor. S. Greg. 1, 51 t.: Chi è angosciato dall'avarizia, e chi è infiammato dal caldo della lussuria.


6) id: 481a229d321e49adb50117676a09c91c)
Esempio: Ricc. L. Teofr. Caratt. 1, 201: Niun'altra cosa del soverchio lor chiacchierare ne ritrarranno, se non quella dell'angosciarsi e crucciarsi.


7) id: 0325fcd81c044311b4ccf4d0444d7401)
Esempio: S. Bonav. Med. Vit. G. Cr. 166: Onde perch'egli [Gesù Cristo] sia così angosciato, non li perdonano di dirli villanie e vituperio.


8) id: 9749196adcb84e3b91d5d688d6a7533b)
Esempio: Giamb. Oros. 136: Perchè gli uomini così invecchiano oggi stando ad agio in su' trebbi, come nelle castella e nelle osti angosciavano gli uomini allotta sotto l'arme.
3) Dizion. 5° Ed. .
DISVESTIRE.
Apri Voce completa

pag.725



1) id: 7a0d8e2cd7dd4d62bcdfb83b89a80672)
Ant. franc. desvestir. ‒


2) id: 6a332a5167434e8498d5af91f3eb3615)
Esempio: Nov. ant. B. 63: E convenne che disvestisse de' cavalieri di sua terra, e donasse a' cavalieri di corte.


3) id: 3bf34dba06d143e48e29f3846f0c6452)
Definiz: § I. E figuratam. ‒


4) id: b24d1ed9e42e486fae06318affeb1f6e)
Esempio: Rim. Ant. F. Gerv. Riccob. Ferr. 2, 247: Io ho dottanza che la donna mia Una volta si faccia più pietosa, E che disvesta la faccia sdegnosa.


5) id: 042ffc7698f5489fa2061523c7d476db)
Definiz: § II. E pur figuratam., per Deporre, Lasciare, Smettere. ‒


6) id: c31b3109b06146a9ac3d1ecdfb8691cd)
Esempio: Barber. Regg. Donn. 130: Entra soave [il re nella camera], e disveste sè tutto.


7) id: 544eb7a1f20944ffb847d498eb34752f)
Esempio: Chiabr. Amed. 5, 56: E perchè l'egre membra aggian riposo, Fa che a tenero letto ei si disvesta.
4) Dizion. 5° Ed. .
COMPAGNESSA.
Apri Voce completa

pag.227



1) id: 90e669e4213e4c40b16b12168df899e3)
Ant. franc. compaignesse. –
5) Dizion. 5° Ed. .
AMISTANZA.
Apri Voce completa

pag.434



1) id: 846776f66651469f8dc4fdfc026c48c7)
Prov. amistansa, ant. spagn. amistansa, ant. portogh. amistança. −


2) id: 69a2cda8feb84ac5852705b89c98a1f9)
Definiz: § I. E figuratam. −


3) id: 516205dd0ddc454180daa0282b1dde82)
Definiz: § III. E per gli stessi Confederati. −
6) Dizion. 5° Ed. .
CIANCIATRICE.
Apri Voce completa

pag.7



1) id: 9a1fe40c51d64cadb662bd712065838c)
Esempio: Rim. Ant. R.: Femmina cianciatrice e berlinghiera.


2) id: 083447ba6daf451b80aae0892434289a)
Esempio: Adim. L. Sat. 72: Vane, lascive, cianciatrici e ghiotte.
7) Dizion. 5° Ed. .
FUORI, e anche FUORA, e in poesia FUORE, o come anche trovasi FORI, FORA, FORE, e per apocope FUOR, FOR.
Apri Voce completa

pag.617



1) id: ed9f83e6e00e483f986379b0d4e94797)
FUORI, e anche FUORA, e in poesia FUORE, o come anche trovasi FORI, FORA, FORE, e per apocope FUOR, FOR.


2) id: 342aa615ec1747cdbd92e48d9cf0fec1)
Definiz: § XLV. Fuori che, Fuor che, e come anche trovasi For che, lo stesso che Fuorchè e Fuorichè. –


3) id: 6620313f35f345d7b7761e1c6b95673c)
Esempio: Petr. Rim. 1, 195: Tanta negli occhi bei for di misura Par ch'Amor e dolcezza e grazia piova.


4) id: d19fed870f484e148752c927b517dc97)
Esempio: Savonar. Poes. 16: Me fa sì benegno, Che di for sempre lacrimar vorrei.


5) id: df168ebbd1074faf8ee146a94a787b19)
Esempio: Barber. Docum. Am. 49: Poi convien che ti penta Se troppo corri for ragion in ira.


6) id: 31b3196815364b60a6040bdad9198887)
Esempio: Barber. Docum. Am. 15: E ben imaginando, Vediam nel mezo star ogni vertute; For certe, che vedute Avian sol contra certi vizj stare.


7) id: c705c47c5d684968a4e0b920260821c3)
Esempio: Fr. Guitt. Lett. 17: E se mi dite che grave è ciò seguire, grave è bene contra uso e contra voglia, for cui è dissavoroso ogni savore.


8) id: c7dde5c9d45c488d99c32bad30e0b24e)
Esempio: Guitt. Lett. 76: S'amore crea solo dispiacere, e piacere solo di buono, temo di convenire a vostra contanza, perchè non è for d'amore amistate.


9) id: 947a066af59a441f86552757796748fd)
Definiz: § I. E in locuzioni figurate, e figuratam. –


10) id: 7b065b9bca97478daca4621146348e00)
Definiz: § CIII. E figuratam. –


11) id: c5e282d8331d4900a10049c11339fd22)
Definiz: § XLIII. E figuratam. –


12) id: 4c906c986db6459bbc45c472bc7ce64d)
Definiz: § LXVIII. E figuratam. –


13) id: 02d593f9f92c47fda5800f37dfab0727)
Esempio: E Fr. Bart. Amm. ant. volg. 373: Gregorio, sopra quella parola di Matteo: Saranno gittati nelle tenebre di fuori, dice così: Nello 'nferno sarà freddo importabile.


14) id: b2ab9d9ea0d447c7b2ea54d506f76a0c)
Esempio: Rim. Ant. P. Orland. Guid. 2, 361: Troppo servir tien danno ispessamente, Ed amar fuor misura è gran follore.


15) id: e6a5e7c8bbac4bdbb55c2bce7747b12f)
Esempio: Mazz. Lett. 2, 1: E poi venite fuor dell'ora, e fuggitevi.


16) id: 1b9c2a355f4f445295ae0d9009de07cd)
Dal lat. foris e foras. –


17) id: e78a784cbb0e4032b5a35229d66754b0)
Esempio: Bern. Rim. burl. V. 94: E bisogna ir del corpo, e cacciar fuori, Con riverenza, e tenersi rimondo.


18) id: e7613c0016d64f11bd04c5d5d30bc656)
Definiz: § LXI. E vale pure Fuori della casa, della città, e simili; e parlandosi di animali, Fuori della stalla. –


19) id: 0da225856b3c40dab3db1e7f5fe7d08c)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 349: Or non ti pare che tenga luogo dopo le bestie colui, il quale, legate le mani e i piedi, è gittato nelle tenebre di fuori?


20) id: 2dfcad3b97a84036b73941eb714bae8b)
Esempio: Parin. Poes. 14: Quel salutar licore agro e indigesto Tra le viscere tue, te allor farebbe E in casa e fuori e nel teatro e al corso, Ruttar plebeiamente il giorno intero!


21) id: 21846354b2da4b3db2d84b73c097fb2d)
Esempio: E Leopard. Poes. 152: Una forza Ostil, distruggitrice, e dentro il fere E di fuor da ogni lato, assidua, intenta.


22) id: 1c285e02ac084d1da5ae2e7afd1e2930)
Definiz: § CVIII. Cavare, Trarre, e simili, fuori, riferito a vocaboli, locuzioni, nomi di autori o di cose, e simili e vale Registrare. –


23) id: 659f00c1ed444b5b9a1fea5d2478d350)
Esempio: E Tass. Gerus. 5, 31: Cade il moschin su la ferita, e versa Gli spirti e l'alma fuor per doppia strada.


24) id: 6c9c91cbdb9f44e09525d28f9ad8fbbd)
Esempio: E Tass. Gerus. 6, 31: Onde si ferma, e d'ira o di dispetto Avvampa dentro, e fuor qual fiamma è rosso.


25) id: 71bf797de5824bf989a4e2b3da42df30)
Esempio: E Bocc. Decam.7, 104: No, ella nol crederebbe, e caccerebbemi fuor di casa.


26) id: 030967ad3d844e3b87f87f16d2e07377)
Definiz: § LXV. E parlandosi di pace, di guerra, e simili, vale Con popoli d'altro Stato. –


27) id: 94cdc424bb664d10ad68470117966c5a)
Definiz: § C. Figuratam. e familiarm., Buttar fuori, riferito a opinioni, pensieri, sentimenti, e simili, vale Manifestare schiettamente, Palesare apertamente, e senza alcun ritegno. –


28) id: 5c564b123c934219b58b4818b1f78da5)
Esempio: E Ar. Orl. fur. 37, 29: Le domanda chi sì iniquo fue, E sì di legge e di costumi fuora, Che ec.


29) id: ab90782c1275404b87c60b47090fe2d7)
Esempio: E Comp. Din. Cron. DL. 413: Costoro faceano fare i priori a loro modo, e gli altri uficj dentro e di fuori.


30) id: 72eb821dcb984b3ab523148c6b5bb3a6)
Esempio: Cap. Comp. Discipl. F. 7: Con balía piena e generale autorità e podestà,... di fare tutte quelle cose in piato e fuor di piato, e in giudicio e fuor di giudicio, che potrebbe fare l'università della detta Compagnìa.


31) id: 4fd4813e420a4787b1d60ed66749a2c1)
Esempio: Benciv. Aldobr.: Chi gli ha in fuori e grossi, si è fello e gran parlatore.


32) id: 5664419b02644d29bc49ce05cd161b83)
Esempio: Sacch. Nov. 1, 164: La corda.... rimanea e fuori e dentro come a lui piacea.


33) id: 4698ff4ff28546559bc8555004ce53f8)
Definiz: § XXVI. E in più ristretto senso, vale Fuori della finestra, dell'uscio, della porta, e simili. –


34) id: 215f6256bb974f4db7f072970ba8e053)
Esempio: Lat. B. Tesorett. 501: Or guarda il mondo tutto, E fiore e foglie e frutto, Augel, bestie nè pesce Di morte fuor non esce.


35) id: 5bc77768161f47eb909b1925768a16eb)
Esempio: E Dant. Inf. 24: Veggendo il mondo aver cangiata faccia In poco d'ora, e prende suo vincastro, E fuor le pecorelle a pascer caccia.


36) id: 3205505ab7074f96a9d6ff866435f5b0)
Esempio: Acc. D. Stor. Ar. 2, 483: E spesse volte s'ingegnarono mandarli fuori, e mai vollero ubbidire.


37) id: 18d4c76d971d45b58b096d4290897c07)
Esempio: E Tass. Gerus. 11, 31: Tragge egli fuor l'esercito pedone Con molta provvidenza e con bell'arte.


38) id: e813103ca8694468be2c4001d6b2f5e5)
Esempio: E Dant. Purg. 27: Fuor della fiamma stava in su la riva, E cantava: Beati ec.


39) id: 0549cc9765f04c99bba66e66d3b98eeb)
Esempio: Buonarr. Fier. 2, 4, 18: Inutili, incorporee, inordinate, E fuor di squadra, odiose E vane precedenze.


40) id: 74914f7a0a3143c68b3bb88a512f4814)
Esempio: Tass. Gerus. 4, 1: E qual tauro ferito il suo dolore Versò mugghiando e sospirando fuore.


41) id: 3eca9da0fe584d398fbe2a8cba242af7)
Esempio: Tass. Gerus. 20, 53: Gli Arabi allora, e gli Etiopi e i Mori, Che l'estremo tenean del lato manco, Gíansi spiegando e distendendo in fuori.


42) id: 8222307dca6842d892ce6975c846ffd8)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8222307dca6842d892ce6975c846ffd8


43) id: de2d46ee70b0425088bc7f7921c63bf5)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: de2d46ee70b0425088bc7f7921c63bf5


44) id: 24ed23f5b20d4f518ef2a081a4fb592f)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 24ed23f5b20d4f518ef2a081a4fb592f


45) id: f890d8ab1eac446b845c544b6cabb1a5)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: f890d8ab1eac446b845c544b6cabb1a5


46) id: ebc5b27e8a32493786068e2e5afd9390)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ebc5b27e8a32493786068e2e5afd9390


47) id: 18e77674bf034fbda104e5c54ac8d5a8)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 18e77674bf034fbda104e5c54ac8d5a8


48) id: 9631a99dd8874d37a56e06f10a0351dd)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 9631a99dd8874d37a56e06f10a0351dd


49) id: 66b39d794b1e478082ee7eda1a8a19fe)
Definiz: § CXXXI. Esser di fuori, parlandosi di persona, e riferito ai suoi giudizj, opinioni, e simili. – V. il § CXVI.


50) id: 76aeaf1ea2944383ae1dab2e15f63391)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 76aeaf1ea2944383ae1dab2e15f63391


51) id: d78170d7a9e248e9b120ba73109169e9)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: d78170d7a9e248e9b120ba73109169e9


52) id: 0fd29f6253e141b49286cff4723fc737)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 0fd29f6253e141b49286cff4723fc737


53) id: 1aecbdee1979435abadcc44319077a36)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 1aecbdee1979435abadcc44319077a36


54) id: 7a2f5b2c757b4dd491bec6213a26e02d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 7a2f5b2c757b4dd491bec6213a26e02d


55) id: b4f8f0428ccd451d88e67ac63bc8acd6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: b4f8f0428ccd451d88e67ac63bc8acd6


56) id: 46b79967f0824ba888afd1ec18cb9460)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 46b79967f0824ba888afd1ec18cb9460


57) id: e340db1f5229490bb21968445d5526fb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: e340db1f5229490bb21968445d5526fb


58) id: 2752acdc4cfc48b4a9a034512cbbaaaa)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2752acdc4cfc48b4a9a034512cbbaaaa


59) id: ea89d80b8a5444a6a50feae304498655)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ea89d80b8a5444a6a50feae304498655


60) id: 08322d42749642a88c157bfe3c25aa6a)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 08322d42749642a88c157bfe3c25aa6a


61) id: 267dace5b568444eb89ed01c2aee5127)
Definiz: § CXXI. Dare, Uscire fuori, Spuntare, e simili, fuori, detto di stelo, gemma, fiore, seme, e simili, valgono Nascere, Germogliare. –


62) id: 54a7dee82385422e9e145d292b7559e6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 54a7dee82385422e9e145d292b7559e6


63) id: ddab7b1c80d84d2b92e6adbff3988f90)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ddab7b1c80d84d2b92e6adbff3988f90


64) id: 4091304f281d4b3895869f759d0df08b)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4091304f281d4b3895869f759d0df08b


65) id: 4c143957b23542ed80d1dd3b2a91455e)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4c143957b23542ed80d1dd3b2a91455e


66) id: 766c2d40750b4e18ab8a766ce1aab33b)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 766c2d40750b4e18ab8a766ce1aab33b


67) id: 9a84402a4d7b4fef8092ef988488fbfb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 9a84402a4d7b4fef8092ef988488fbfb


68) id: d466145740d044118bd2d5871164cbf2)
Definiz: § CXLVII. Mandar fuori, figuratam. riferito ad affetti, passioni, desiderj, e simili, vale Manifestare, Palesare, e con più grave senso Sfogare. –


69) id: 3f02fbc7724a4e8283d253334adb53f3)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3f02fbc7724a4e8283d253334adb53f3


70) id: 2500d28984794d1f86b194765daf951d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2500d28984794d1f86b194765daf951d


71) id: b6ff55e467ea4f8b818865e4c0499c34)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: b6ff55e467ea4f8b818865e4c0499c34


72) id: de4c17a8b71440b7a8ec02e8601b1a46)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: de4c17a8b71440b7a8ec02e8601b1a46


73) id: a17dc4646b6540d2a3663117be5e3e40)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: a17dc4646b6540d2a3663117be5e3e40


74) id: 661cc0b518d841e2acd684b05ec14698)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 661cc0b518d841e2acd684b05ec14698


75) id: 7814654e688a4c1e9e19e8db1c9d4acf)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 7814654e688a4c1e9e19e8db1c9d4acf


76) id: 6a71fe740c754856a4a11e824598df6f)
Esempio: Firenz. Pros. 2, 61: E allungato il collo, e stese le labbra in fuori, cercava di aggiugnere qualcuna di quelle rose.


77) id: bec6d4899a4c45be8dda372917a37506)
Esempio: E Macingh. Strozz. Lett. 332: Non mi sono sentita molto bene, pezzo fa, del mio male, e non sono ita fuori.


78) id: d03d118a64444aaaa57bc2dbf60e9b04)
Esempio: E Soder. Cult. Ort. 65: Facendo prima stare in macero il seme nell'acqua, tantochè cominci a pugnere, dar fuori e germinare.


79) id: f118c79257124b0da164b5194fa8b507)
Esempio: Soder. Cult. Ort. 150: Il ligustro... manda prima fuora il fior bianco e di buon odore e bello, dipoi le coccole.


80) id: bacc21362d2843a081390a40451f50fd)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: bacc21362d2843a081390a40451f50fd


81) id: 109f0b829d7e48a4a856ee27bc39b225)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 109f0b829d7e48a4a856ee27bc39b225


82) id: 972d29a746a24186be5b774ffb6d4b35)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 972d29a746a24186be5b774ffb6d4b35


83) id: b0a4c86197ba4706812b8bd65047fd17)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: b0a4c86197ba4706812b8bd65047fd17


84) id: 7fc86a674db3418aaea6e9738e1521bf)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 7fc86a674db3418aaea6e9738e1521bf


85) id: 654628917c3046af8b889d4f343c3aaf)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 654628917c3046af8b889d4f343c3aaf


86) id: d1e1a89caae441adb093338f24c43bd6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: d1e1a89caae441adb093338f24c43bd6


87) id: 626225721f044722b0d577150d627324)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 626225721f044722b0d577150d627324


88) id: aa335148a8c94ee581f7bdd1bac7bfa7)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: aa335148a8c94ee581f7bdd1bac7bfa7


89) id: e48314d127a54c5f9d22018116d2c546)
Definiz: § CXXVI. Dar fuori, detto figuratam. e assolutam., di persona, vale Prorompere in atti o parole di vivo risentimento, di collera, e simili. –


90) id: 4b434d39822544d39b024b7829db567b)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4b434d39822544d39b024b7829db567b


91) id: 475c27b061a54090bb50ea79138217b1)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 475c27b061a54090bb50ea79138217b1


92) id: a7b1ef1f165f455eae6f0b5f73315754)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: a7b1ef1f165f455eae6f0b5f73315754


93) id: 1156e621ae464d75be2a17c648c781dd)
Esempio: E Borgh. V. Disc. 2, 217: Si conosce che da gli Imperiali, e forse Papali in fuore, non si trovava agevolmente.... moneta d'oro.


94) id: 47865aa6856e4883b308ab10c53e6aa3)
Definiz: § CXXII. Dare, Gettare fuori, Mandare, e simili fuori, detto di piante, e riferito a fiori, foglie, frutti, valgono Far nascere, Fare spuntare, Produrre. –


95) id: ff1bc58ccba74f33809d9010e87cb1f7)
Esempio: Pallad. Agric. 89: E segno di ciò sia se ella (la vite) manderà fuore il frutto da alcuno luogo e tralce duro, ec.


96) id: cb8d005556e847b8807d975bf6f43492)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: cb8d005556e847b8807d975bf6f43492


97) id: 11120dbacce947498bbd7c8454dbb15b)
Definiz: § CXIX. E riferito a fatti, o notizie, vale Raccontare al pubblico. –


98) id: 45cc094cf7d8417ca12a7b07e7204d28)
Definiz: § CXLIII. Fare a che l'è dentro e a che l'è fuori. –


99) id: 1ef5e1f6af4f41a38653ae894b21db40)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 1ef5e1f6af4f41a38653ae894b21db40


100) id: 5e295868f99946eca2ee689adf8e8d37)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 5e295868f99946eca2ee689adf8e8d37


101) id: 7c0cf2248ec047d5b54101708df689a1)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 7c0cf2248ec047d5b54101708df689a1


102) id: 45436a2e73884ab9a09301c63d01f997)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 45436a2e73884ab9a09301c63d01f997


103) id: 6e28549799a444b3b2e48ea197db8059)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 6e28549799a444b3b2e48ea197db8059


104) id: 836621afde00471d85f26f182d8e3038)
Esempio: Tass. Gerus. 15, 42: Ove si curva il lido e in fuori stende Due lunghe corna, e fra lor tiene ascosto Un ampio seno.


105) id: 96fdbed5415e4581b9aa36bc25aee331)
Definiz: § CIX. Chiamar fuori, riferito agli autori, agli attori, cantanti, e simili, vale Farli venire con applausi e acclamazioni sul proscenio in segno di onore.


106) id: 4b39d8ec0bca49e680c9d87f9c22e890)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4b39d8ec0bca49e680c9d87f9c22e890


107) id: 37ef721b5e9d473888d1f1615bc1aa07)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 37ef721b5e9d473888d1f1615bc1aa07


108) id: 89329d892ecb4060b817908e9efd982d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 89329d892ecb4060b817908e9efd982d


109) id: 8e9e9d3130bf4d09b3a233012972d36c)
Esempio: E Soder. Cult. Ort. 265: Se si pianteranno [i rosaj] cavati con le radici, sotterrati tutti e posti diritti, eccetto la punta che ha da esser tutta del nuovo, tutto il vecchio cacciando sotto in una fossa lunga e cupa, getteranno fuora un bello e fitto cespuglio in forma circolare.


110) id: 561a03a3aafe439a88edbb59887285bf)
Esempio: Magal. Lez. II, 3, 191: Quella parte dell'animo che Dio agli uomini diede robusta e spinosa e feroce e guerriera, non era possibile in alcun modo di rattenere in guisa che nell'un modo o nell'altro non desse fuori.


111) id: 04e3fa7e52994d9bbd24fbb5663e369e)
Esempio: Forteguerr. Ricciard. 17, 64: Di quella tua bruttissima befana Io so la vita e so la morte ancora, E voglio dar tutta la istoria fuora.


112) id: 223312153e574efeafcc417b52093253)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 223312153e574efeafcc417b52093253


113) id: 7ab3b576b45f454a8ea3ad9ffe4f0b26)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 7ab3b576b45f454a8ea3ad9ffe4f0b26


114) id: a802146ba36740818b3c5c38d225138f)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: a802146ba36740818b3c5c38d225138f


115) id: 025cf598c20d407b947166d5989bb2c1)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 025cf598c20d407b947166d5989bb2c1


116) id: df5a17f3227346ddbde52682a05b3b8d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: df5a17f3227346ddbde52682a05b3b8d


117) id: 7977aa4ace32406e88a95f531a139d32)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 7977aa4ace32406e88a95f531a139d32


118) id: 3043cbec95d74f3d93895e32dd853977)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3043cbec95d74f3d93895e32dd853977


119) id: 4fa539ce542e4fd193cfc9e2ec0f4e66)
Definiz: § CXXV. E figuratam., vale Prorompere in atti che manifestino certi sentimenti dell'animo. –


120) id: ccf3a78263914748af71c94a315af4cc)
Definiz: § CXLVIII. Mandar fuori. – V. i §§ XCI, XCIX, CI, CII, CXVII e CXXII.


121) id: 16b67595634c43a8b9a337fd4964f5a4)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 16b67595634c43a8b9a337fd4964f5a4


122) id: 95349b56e14d47d889b6b2cd54fb871a)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 95349b56e14d47d889b6b2cd54fb871a


123) id: 4935890ec20b480788d906a87622c64b)
Definiz: § CXIV. Dar di fuori, e anche Dar fuori, detto di fiume, lago, e simili, o di altri recipienti, vale Straripare, Traboccare, Mandar fuori il liquido contenuto. –


124) id: 61a3bfad328640448591bcad329f18ed)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 61a3bfad328640448591bcad329f18ed


125) id: e81e123034f7461585dfb2d1996dab0b)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: e81e123034f7461585dfb2d1996dab0b


126) id: 29376523be8a467091f239ef5a345826)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 29376523be8a467091f239ef5a345826


127) id: a38e6e58d81645f1b51123103d68946a)
Esempio: Bocc. Decam. 2, 115: E così detto, posto il petto sopra l'orlo dell'arca, volse il capo in fuori, e dentro mandò le gambe per doversi giù calare.


128) id: 43bb090b08924b08a3de69705b4fde04)
Esempio: Ar. Sat. 1, 200: Ed io in risposta, come Emilio, fuore Porgerò il piè, e dirò: Tu non sai dove Questo calzar mi prema e dia dolore.


129) id: 6d5827cea4fa497fb0e50751e196c19b)
Definiz: § CXVII. Dar fuori, Mandar fuori, riferito a scritture o a qualsivoglia componimento, vale Pubblicare per le stampe; e riferite a disegni, e simili, vale Mandarli in pubblico. –


130) id: ae78abacc51b4d5a823f16e68f034f00)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ae78abacc51b4d5a823f16e68f034f00


131) id: 58cc2232bda04832839c294e73d97fc1)
Esempio: E Macingh. Strozz. Lett. 586: Che dalla messa in fuori, non vo altrove.


132) id: 144afbc0ce764d37932f1775118da4f3)
Definiz: § XCII. E per Andar via, Partirsi, Fuggirsi, da un dato luogo; anche figuratam. –


133) id: ddcab80139174d3da1f9b07b873f2de0)
Definiz: § CXX. E riferito a nome di persona, vale Proferire, Dire, Indicare a caso. –


134) id: ee657393c69d4c3e89085963e3f40841)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ee657393c69d4c3e89085963e3f40841


135) id: 2f02157f23634ed7a6cc962acebf0a1f)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2f02157f23634ed7a6cc962acebf0a1f


136) id: 70a818693bfe41ab854609ea0edf21c8)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 70a818693bfe41ab854609ea0edf21c8


137) id: 7c97f16d7c5e478e85c50652b09e8bba)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 7c97f16d7c5e478e85c50652b09e8bba


138) id: a0ed8fd2762b4fa889b0794fe02960d7)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: a0ed8fd2762b4fa889b0794fe02960d7


139) id: 6ca06e1ebcc94ffe8db06153dfad6dae)
Esempio: Montecucc. Op. 1, 183: I di fuori sono opere fatte al di là del fosso per rinforzare i luoghi più deboli, per dar calore alle sortite e alle contrammine, e per tener lontano l'inimico. Si distinguono in rivellini, mezzelune, corna e corone.


140) id: 3c04e8b12f5444afb550062c5ef9578a)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3c04e8b12f5444afb550062c5ef9578a


141) id: aca65ee45f724504b10221cace086a5d)
Esempio: Liv. Dec. 1, 270: Erano così prodi e arditi come Cesone, e d'altresì grande cuore; di fuore che in dare un buono consiglio,... erano più proveduti di lui.


142) id: 88533f78ca774dab8ffe4a24e12d8646)
Definiz: § CXXXVI. Esser fuori di causa, di lite, e simili, vale non Aver parte in una data lite; e figuratam., Non avere parte o interesse in una cosa qualunque.


143) id: 8847ede015264488ad3a284805707e74)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8847ede015264488ad3a284805707e74


144) id: 8ad3a6b54fce48e7a8a04cc0d0f46a86)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8ad3a6b54fce48e7a8a04cc0d0f46a86


145) id: efc220e6120f479d822cab97b4fa58d3)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: efc220e6120f479d822cab97b4fa58d3


146) id: 8c57a61f468d474eaf0fbbdd7b209d88)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8c57a61f468d474eaf0fbbdd7b209d88


147) id: d08d0a8073bb44708510f1eb2e07a9bb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: d08d0a8073bb44708510f1eb2e07a9bb


148) id: 43821ce6107c41849c284597d2f1256a)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 43821ce6107c41849c284597d2f1256a


149) id: 44269726dc194db0a0ad18c187387525)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 44269726dc194db0a0ad18c187387525


150) id: 5a580fb0c2a2421087205045a86eef05)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 5a580fb0c2a2421087205045a86eef05


151) id: 13d29d3845dd4a508077a7b4c4e65787)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 13d29d3845dd4a508077a7b4c4e65787


152) id: ad474c0770f94f3092bd07ef524e55d9)
Esempio: Salvin. Podagr. Luc. 11: E dalle luci dissipa dell'aere La notturna cupezza, andando fuore.


153) id: 49fad64cd1fa4fa0aad7e7aaccc3afb2)
Definiz: § XCV. Andar fuori, detto figuratam. di notizie, voci, fama, e simili, vale Divulgarsi, Propalarsi. –


154) id: 90e5ea6f3637470a984886f9cddd87cf)
Definiz: § XCVII. Aver fuori una somma, una firma, una parola. – V. i §§ CLIII e CLIV.


155) id: 22db5e3d133a4d2db36e435016d282b3)
Esempio: E Soder. Cult. Ort. 70: Carciofi primaticci, che naturalmente dan fuori prima degli altri.


156) id: 3d4a294864fe43b09860c877e1e92e45)
Esempio: Macingh. Strozz. Lett. 333: E' malori che hanno covato un pezzo, dànno tutti fuori.


157) id: 1a9bbbbd932c47eb818ca41049e1e728)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 1a9bbbbd932c47eb818ca41049e1e728


158) id: 5ffefd0efdb24841b99a6e78480e9ff7)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 5ffefd0efdb24841b99a6e78480e9ff7


159) id: 0a1f1c9e037746c5ae27743fbbc6bb4f)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 0a1f1c9e037746c5ae27743fbbc6bb4f


160) id: bfba6fa031df4ba79ad94c6a6d94f113)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: bfba6fa031df4ba79ad94c6a6d94f113


161) id: 73aa25ef87974de2a08543e41233f239)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 73aa25ef87974de2a08543e41233f239


162) id: adeecb06f149417ab8a277aad6259487)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: adeecb06f149417ab8a277aad6259487


163) id: 384ad6a932f74208b35642c44f1ba34f)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 384ad6a932f74208b35642c44f1ba34f


164) id: 57a46a480d4b4881b77c51cb95077cc2)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 57a46a480d4b4881b77c51cb95077cc2


165) id: 77e78e50c4d942b0ae1329be78beeb84)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 77e78e50c4d942b0ae1329be78beeb84


166) id: 2842279bab714075bd5cc659aef271eb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2842279bab714075bd5cc659aef271eb


167) id: ce9d577eb7274a9c9b127bee8c8f2a4d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ce9d577eb7274a9c9b127bee8c8f2a4d


168) id: e23feed10dbe4aa78a7c20da859bdd79)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: e23feed10dbe4aa78a7c20da859bdd79


169) id: 4b925012dc4b4465af396b5664bd13d6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4b925012dc4b4465af396b5664bd13d6


170) id: 5f3fb962d59247479a863afd1c2dd375)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 5f3fb962d59247479a863afd1c2dd375


171) id: 77550e578b5e45898ff56ebc0836e2f4)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 77550e578b5e45898ff56ebc0836e2f4


172) id: fafd04ecd62d4baa983df92c6772f94d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: fafd04ecd62d4baa983df92c6772f94d


173) id: 20ed1d6c80644869b8829f50fffef0b3)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 20ed1d6c80644869b8829f50fffef0b3


174) id: 4aea7518decb4551a4d1eaf8e499f912)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4aea7518decb4551a4d1eaf8e499f912


175) id: 252d995d1e5c469684f4e9eea3cf9e63)
Definiz: § CXVIII. Dar fuori, riferito a capitoli, convenzioni, e simili, vale Recare a pubblica notizia, Pubblicare. –


176) id: 96ca34fdc6dd47dfb927889907c94dd2)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 96ca34fdc6dd47dfb927889907c94dd2


177) id: c8b496635e304fc1b7ee93303c59944e)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: c8b496635e304fc1b7ee93303c59944e


178) id: fecbd6c704be4b518781497599696521)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: fecbd6c704be4b518781497599696521


179) id: 25d785e34b5d40168f6306f9aa12db56)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 25d785e34b5d40168f6306f9aa12db56


180) id: 41db95ee16fc420382cd9d61bb4f980e)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 41db95ee16fc420382cd9d61bb4f980e


181) id: 3f073ce3f461479883ca3f90f3264b1d)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3f073ce3f461479883ca3f90f3264b1d


182) id: 4bc35ce2478649bd82302c4ce88b0950)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4bc35ce2478649bd82302c4ce88b0950


183) id: 10f9926362fc4e9dba65e6e3f81e88b5)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 10f9926362fc4e9dba65e6e3f81e88b5


184) id: 6c33664b19eb431d8eeedba2d62c06b3)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 6c33664b19eb431d8eeedba2d62c06b3


185) id: 0247b780a28e42d6abfd1acdb72fd636)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 0247b780a28e42d6abfd1acdb72fd636


186) id: ca26523553e04d0f96a1e4b3694f9776)
Esempio: Bocc. Decam. 1, 167: Dopo la morte del padre, volendo ciascuno la eredità e l'onore occupare, e l'uno negandolo all'altro, in testimonianza di dover ciò ragionevolmente fare, ciascuno produsse fuori il suo anello.


187) id: ef26bbebeabe4368a86b8635ba9f6993)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: ef26bbebeabe4368a86b8635ba9f6993


188) id: d80f8ba009ec4630ac2ad7655b9e4da3)
Esempio: Sassett. Lett. 258: Egli già va facendosi fuora di fanciullo, e entrando negli anni della discrezione.


189) id: 6e5ac6a9775f4880be2d86d61d3af724)
Esempio: Manz. Prom. Spos. 146: Mise fuori la testa cogli occhi tra' peli, e disse: cosa c'è?


190) id: d700ce87f75b4c5cb4496c4ae53f6213)
Esempio: E Targ. Viagg. appr.: Il fiume di Camaiore aveva dato fuori, ed inondate bellissime pianure adiacenti.


191) id: 3aafc71b447b4044924799b215b23d35)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3aafc71b447b4044924799b215b23d35


192) id: 925f0e71f06441bca8a6b5205f267bc3)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 925f0e71f06441bca8a6b5205f267bc3


193) id: 8a8e4a166c934bde8851e6cd20aa6a99)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 8a8e4a166c934bde8851e6cd20aa6a99


194) id: 2a7542edbe454c26be4b9f6a2a02b4b6)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2a7542edbe454c26be4b9f6a2a02b4b6


195) id: cff92836a8704b6181e6270252cef473)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: cff92836a8704b6181e6270252cef473


196) id: 28f5f69f48364dd48ff58ff58d232141)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 28f5f69f48364dd48ff58ff58d232141


197) id: 3212045d853e473289c9a2e3743d6648)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 3212045d853e473289c9a2e3743d6648


198) id: 4dd25496b3c14fbcae639bb5045971de)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 4dd25496b3c14fbcae639bb5045971de


199) id: 3ec7ef6641274a60a1812dd2912f7bf2)
Esempio: E Targ. Valdin. 1, 13: In quei tempi il lago di Fucecchio non era sennonchè un fiume dilatato, il quale, in tempo delle massime e rare escrescenze, dava fuori, ed inondava le sue adiacenze.


200) id: 2d2cb870826b45ba9eeb153eb1344d19)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 2d2cb870826b45ba9eeb153eb1344d19


201) id: 81b63ee6178e45c89d57beae10ba9ceb)
ERROR CONTESTO NOT FOUND for id: 81b63ee6178e45c89d57beae10ba9ceb
8) Dizion. 5° Ed. .
OSTAGGIO.
Apri Voce completa

pag.744



1) id: 5378ba29b80842f386411116f122e09d)
Dal franc. ant. ostage. –


2) id: c480c12d6be04a39b1ad55e463023e14)
Esempio: Guicc. Stor. Gh. 1, 162: Essendovi da lui e da' Genovesi dati gli ostaggi, e depositando il castelletto..., n'arete pure qualche arra e qualche pegno.


3) id: bedbb98667cc4e5c9fcf0c494af9f618)
Esempio: Nannin. Epist. Ovid. 13: E quello Dio dove è, ch'in sì begli anni Dovea tenerne in dolci lacci avvinti, E che mi fu del matrimonio ostaggio? (il lat. ha: coniugii sponsor et obses).


4) id: 447826a313184128a70f0b63f111d8e9)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 3, 6: Seguito appresso l'accordo fra Demetrio e Ptolemeo, andò per ostaggio in Egitto.


5) id: 2afc36132ed245bda453ba73793c5723)
Esempio: E Dav. Tac. 1, 259: I Galli ci presero: demmo anche ostaggio a' Toscani: patimmo il giogo da' Sanniti.
9) Dizion. 5° Ed. .
NOMEA, con l'accento sull'e.
Apri Voce completa

pag.190



1) id: 6ee3a60f0862435daabbfcdd47d66972)
Franc. ant. nomé e nomeie, Riputazione, Buon nome. –


2) id: 0317cbccb3134187954c5e96bda64c60)
Esempio: Varch. Boez. 69: La gagliardìa e la grandezza della persona pare che n'apportino potenza; la bellezza e la velocità, grido e nomea.


3) id: d1b78db7cd2c44238a86a9eaba8a2518)
Esempio: E Giust. Vers. 325: La nomea di poeta e letterato Ti reca, amico mio, di gran bei frutti.


4) id: 7c04dc8985a744c4a4c30418c3123242)
Esempio: Cavalcant. G. Istor. fior. 1, 471: I villani del contado di Pisa elessero di loro dieci uomini, più esperti e di maggior nomea, ai quali.... fu dato autorità e balìa a porre danari, e quelli riscuotere.


5) id: 48b7363a2fbc46299c7090923947ec5a)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 13, 184: Ora, per dire similmente alcuna cosa degli scultori accademici e dell'opere loro, nelle quali non intendo molto volere allargarmi, per essere essi vivi, e per lo più di chiarissima fama e nomea, dico che ec.


6) id: c550e6454699470da1c47070acdbb4bf)
Esempio: Tav. Rit. 1, 178: Amo messer Tristano per amore di sua gran bontade e buona nomea.


7) id: 41b37236bf6546a48b7a37bcde21ddf5)
Esempio: Vill. M. 528: E per questo modo montò tanto sua nomea, che catuno si facea suo accomandate.


8) id: de2dbb9c1cc3426f87b0fd40355f2bd4)
Esempio: Cronichett. Mannell. 21: La sua nomea era andata per tutto il mondo, e che la sua persona difenda Troia.


9) id: b941b2bc51e04839a31802c2d0594969)
Esempio: Libr. Stor. div. 47, 27: Quattro reami furono nel mondo, li quali ogniuno fu dassai e di grande nomea.


10) id: 0f531b3a21094710a5026b72e19c6e60)
Esempio: Dav. Scism. 397: Questi teologi da risa e da ciance non movevano a nuova fede i giudiciosi; onde convenne chiamar eretici di più nomea.
10) Dizion. 5° Ed. .
DRUDA.
Apri Voce completa

pag.912



1) id: 981f4fdaa5cd43bdb4fc599a9a99e898)
Provenz. druda e catal. druda, ant. franc. drue. ‒


2) id: 48bb1af580584cf2ab135b221d4ee273)
Esempio: Dant. Conv. 177: Tutte scienze chiama regine e drude e ancelle, e questa chiama colomba.


3) id: ad954cd4b87e4d86b6f2f517d64956e1)
Esempio: Pindem. Poes. 172: Tra sue barbare drude, incensi e voti Arse e fece quel Re, che al suo Dio vero Prima il gran tempio alzò.


4) id: 6c655aac1c82480db0310fc0570c5dae)
Esempio: E Dant. Conv. 241: Nobilissima essenzia è la divina, e in lui per modo perfetto e vero, quasi per eterno matrimonio: nell'altre Intelligenzie è per modo minore, quasi come druda, della quale nullo amadore prende compiuta gioia, ma nel suo aspetto contentane la sua vaghezza.


5) id: d301e2f6e45d449d8fa225a57419ba4d)
Esempio: Car. Rim. 110: Or m'assembri Un rozzo e vil capraro: un caprar vile, Che veggendo il marito del suo gregge Gir le cornute sue drude montando, Tutto si sface ec.
11) Dizion. 5° Ed. .
DISVIARE.
Apri Voce completa

pag.725



1) id: e77141a80f1c47d2bcab3f60541036c8)
Ant. franc. desvier. Spagn. desviar. ‒


2) id: d72eaaac81af48d48f0a34894a4a712d)
Definiz: § V. E figuratam. e poeticam., per Cacciar via. ‒


3) id: d6312d5afd6c4d9583ce9ad7793a8864)
Esempio: Vill. G. 765: O Chiesa pecuniosa e vendereccia, come i tuoi Pastori t'hanno disviata dal tuo buono e umile e povero e santo cominciamento di Cristo!


4) id: ac1b40074015440fae3b901dda5f3b46)
Definiz: § IV. E per Allontanare, Distogliere, Distaccare, dall'affetto, dal servigio, e simili, di alcuno. ‒


5) id: 66e91ba17ca742a2a270ace461b9747f)
Definiz: § II. E per Allontanare da una data linea o direzione; detto più spesso di spada, colpo e simili. ‒


6) id: e88018556a2941a6b310d0b48069de6c)
Esempio: Tass. Gerus. 19, 11: E con la spada sua la spada trova Nemica, e 'n disviarla usa ogni prova.


7) id: 260a9c99610f43eaa1c4d7ec43c5dfd3)
Definiz: § X. E per Tralignare, Degenerare; detto anche di animale. ‒


8) id: 5822d788119d4a1290ca9366070a30d7)
Definiz: § IX. Pur figuratam., detto di mente, anima, desiderio, e simili. ‒


9) id: d4f1e8d4408d448ba2f29ae2a6f60bad)
Esempio: Benciv. Aldobr.: E non si disviino dal diritto tramite della ragione.


10) id: 868ce1442a84490fa9d8224534c2fbfe)
Definiz: § III. Disviare, figuratam., riferito a persona, e usato assolutam., vale Distoglierne l'attenzione. ‒


11) id: 2e0f79885ecf474d92e360d5f86828ac)
Esempio: Lat. B. Favolett. 237: Dunque pecca e disvia Chi buon amico obria.


12) id: 4d0456d2f75c4ef5af41c89967c09c68)
Esempio: Dant. Parad. 9: La tua città.... Produce e spande il maladetto fiore Ch'ha disviate le pecore e gli agni, Perocchè fatto ha lupo del pastore (qui in locuz. figur.).


13) id: 1a8e696a46684ca9a4de5cd7aa2a3f1e)
Esempio: E Dant. Conv. 197: Dico che muove sovente cose che fanno disviare lo 'ntelletto.


14) id: 486f6aadba0d4a1a8e31bbb861482c10)
Esempio: Dant. Purg. 28: E là m'apparve sì com'egli appare Subitamente cosa che disvia Per maraviglia tutt'altro pensare.


15) id: 7b0402925abf43bc8b05ae3432c94634)
Esempio: Stor. Barl. 80: Sì possiamo bene vedere che' Caldei disviano, e hanno in dispetto il nostro Creatore.


16) id: 2de9a31ded294e70a461d53168b1e515)
Esempio: Chiabr. Guerr. Got. 10, 44: Alfin fermato in un pensiero il core, La pietate e le lacrime disvia.


17) id: 064ea0caa9cf44f584762001fd3324ab)
Definiz: § VI. Disviare, riferito a bottega, negozio, traffico, e simili, vale Far perdere l'avviamento, Far perdere gli avventori, ed altresì Allontanarli. ‒


18) id: c91b428ce5de4863bfb589d9a104cfbb)
Esempio: Ubert. Faz. Dittam. Comm. 6, 10, 94: Molte volte il popolo protervo disviò dalla via di Dio, e facea adirare Moise.


19) id: c7ec45ec79684271a645a3836af8db0b)
Esempio: Bart. D. Op. mor. 23, 50: Vale a far noi chiari del quanto si debbano differenziare il termine e la via, le somme e grandi cose dell'uno dalle frascherie dell'altra: usando queste sì, ed in quanto non ci ritardino, molto men ci disviin da quelle.


20) id: 3b74485da91042f3ba7e0a6b43bf6fef)
Esempio: E Dant. Conv. 223: Fisamente l'uomo guardare non può, perchè quivi s'inebria l'anima, sicchè incontanente, dopo di sguardare, disvia in ciascuna sua operazione.


21) id: 543d0be376d94b74bdf232a3a23a0104)
Esempio: Dant. Parad. 6: E quando li desiri poggian quivi, Sì disviando, pur convien che i raggi, Del vero amore in su poggin men vivi.


22) id: 60a7da6ce31b46e08a172f6845d78079)
Esempio: E Dant. Rim. 191: Amor che nella mente mi ragiona Della mia Donna, disïosamente Move cose di lei meco sovente, Che l'intelletto sovr'esse disvia.


23) id: 732a1f669fd743ca83ae08b4cfc2056b)
Esempio: Giobert. Rinnov. 2, 401: Gli affetti, le ambizioni, le cupidità faziose.... sogliono nei tempi forti agitare i consessi politici, disviandoli dal giusto e dal vero.


24) id: 4bccb22567694eeaaee210e3ca561046)
Esempio: Libr. Amor. 10: Adunque se nibbio, ovvero acertello.... truova, e da viltà di suo' parenti disvia, è degno di posare in pertica di falcone o d'astore.


25) id: 1437981a223649c18486c2c71eb38cf3)
Esempio: Fosc. Poes. 231: Con elle (con le Grazie) qui Galileo sedeva a spiar l'astro Della loro regina; e il disviava Col notturno romor l'acqua remota, Che ec.


26) id: 1e0078e228404a4e8542bf3228352a37)
Esempio: Car. Lett. fam. 2, 168: L'intento mio è distormene del tutto, e che si sappia che me ne son distolto per disviarne la bottega (qui in locuz. figur.).


27) id: f380fc03866b4f3aa9943c3bc410ba54)
Esempio: Magal. Lett. fam. 2, 243: Filippo di Commines.... piacque talmente a Luigi [XI], ch'ei non ebbe bene finchè non l'ebbe disviato dal Duca suo padrone, e condottolo al suo servizio.


28) id: 4c90d9f847a24f06abc6a851e6f89477)
Esempio: Belc. F. Pros. 1, 127: Come per insino a ora sono stati fedeli cattolici della santa madre Chiesa e de' detti suoi pastori, così mai da loro non si disviino.


29) id: 65649a86eac347959d2ef4a3e1592c35)
Esempio: Tass. Lett. 2, 268: Vorrei che non mi fosse impedito il seguitarli (gli studj), ma più tosto datomi aiuto ch'io li possa a miglior fine dirizzare; perciochè, chi a questo non m'aiuta, non m'ama; e chi da questo mi disvia, mi dee da tutte l'altre cose del mondo disviare.


30) id: 3e4b8b3e55ac4422b512a64938834ab0)
Esempio: Tass. Dial. 2, 6: Facilmente perdonerei a quel gentiluomo ogni colpa, quando non per difetto o di memoria o di giudicio o di creanza fosse rimaso di ballar con esso voi; ma per abondanza d'amore che ad altra donna portasse, la qual a sè l'avesse allettato, e da voi per gelosia disviato.
12) Dizion. 5° Ed. .
GUARNACCA.
Apri Voce completa

pag.688



1) id: e738f5a5a95547e1bbb6c1fcded51120)
Franc. ant. garnache; spagn. garnacha. –


2) id: eaf9c738c63b4ba0885b287529ecdb26)
Esempio: E Bocc. Testam. 140: Lascio alla Bruna, figliuola che fu di Ciango da Monte Magno,... una roba di monachino foderata di zendado porporino, gonnella e guarnacca e cappuccio.


3) id: a1912ef372864fc699b309b07fffc6c3)
Esempio: Quad. Cont.: E dee dare.... fiorini tre d'oro e mezzo per sette alle di saia d'Irlanda per una guarnacca.


4) id: b821ec2ac0434809bdac64f20d8cf530)
Esempio: E Rim. G. 26: Giacchj delle guarnacche Alcune fanno già; e questa è opra Con nascosi piombini a' pie' dintorno.


5) id: 5819c1ac25fd485a87b08b8f6805e58e)
Esempio: Nom. Catorc. Angh. 2, 19: Gli ambasciatori tosto fan cucire Brache, guarnacca, saioni e berretta.


6) id: 49c0ce0a98fa46ad84b48fedab5cafb9)
Esempio: Sacch. Nov. 2, 20: Marito mio, chi ti consiglia di questo non ti vuol male;... pigliatene partito il più tosto che potete; e io ci voglio mettere un orlo di vaio, che io ho alla mia guarnacca celestra; e se non basterà, torrò anco i manicottoli, e con quello ti racconcerò, ec.


7) id: 8b8813896ac64b72bfdbb2a3f2c40124)
Esempio: Cecch. Acq. Vin. 1, 4: S'io volessi gettar via Questa guarnacca, e restar nudo, che Ve n'avete a dar voi fastidio?
13) Dizion. 5° Ed. .
ANGOSCIA.
Apri Voce completa

pag.506



1) id: dfa47ed5c04a428cbf1c85cf5180d2a6)
Dal lat. angustia; prov. e ant. catal. angoissa angoissa. –


2) id: 3c65b5e95db942beb00758fcdfb332bc)
Esempio: Bocc. Decam. 1, 115: Sì come le cose temporali tutte sono transitorie e mortali, così in sè e fuor di sè, essere piene di noia e d'angoscia e di fatica.


3) id: b0654d748eab48339a8d96794470274a)
Esempio: E Dant. Inf. 34: Lo duca con fatica e con angoscia Volse la testa ov'egli avea le zanche.


4) id: 7f31ba284ead4de48555b27a778f7a76)
Definiz: § I. E per Grave dolore, travaglio, anche del corpo. –


5) id: 15e5a46bfe8446de88b99f1d29dfb60d)
Esempio: Mart. L. Op. 103 t.: Basta ch'al nascer nostro angoscia e pianto, Al morir si convien la gioia e 'l canto.


6) id: 8e785642a3704e00b2ca51199bf9749b)
Esempio: Passav. Specch. Penit. 361: Patisce [chi sogna] angoscia e ansietà, come s'egli affogasse.


7) id: 85738ae897d54f6ab6e0c2c73e68eb54)
Esempio: Bocc. Decam. 2, 165: Siccome quelle, che tra per grave angoscia di stomaco, e per paura morte s'erano.


8) id: 695851f5ddde4ca6abef5d8cde1093d7)
Esempio: Dant. Inf. 9: Dal volto rimovea quell'aer grasso, Menando la sinistra innanzi spesso; E sol di quell'angoscia parea lasso.


9) id: 3e2f8e892754400b8b6366a7fc8fc130)
Esempio: Petr. Rim. 1, 25: E se qui la memoria non m'aita,.... iscusinla i martirj, Ed un pensier, che solo angoscia dalle.


10) id: 8c09377d144d4435aa7695487c4f8afb)
Esempio: Panant. Poet. Teatr. 24: Dovendo poi passar per un paese, Dov'è qualche signor che mi conosce,.... Allor son nelle smanie e nelle angosce.


11) id: 4b96ee16e0bc4df9af334ee271c78847)
Esempio: Leggend. B. Umil. 21: Alle quali parole il padre e parenti suoi furono confusi sì fortemente, che non ardirono più di darle angoscia.


12) id: 3247f11e8a784e18ae7352f8f8dde216)
Esempio: Car. Lett. fam. 1, 26: Ecco sentiamo picchiar la porta.... Io che m'avvisai subito che non poteva esser altri che Luigetto, venni quasi in angoscia, e di nuovo mi raccomandai a tutti loro.


13) id: 5966d78149214630bcdac3007c98418f)
Esempio: But. Comm. Dant. 2, 255: L'omo sogna spesse volte avere grande peso addosso, ed àe grande angoscia, massimamente quando l'omo dorme rivolto, che 'l sangue corre al cuore e grava il cuore, sicchè pare a l'omo avere tutto 'l mondo addosso.
14) Dizion. 5° Ed. .
DIVISARE.
Apri Voce completa

pag.771



1) id: deeecfa030f646f087fa062aa42a306d)
Dal lat. dividere, mediante il supino divisum. Ant. franc. deviser; provenz. devisar e ant. spagn. devisar. ‒


2) id: 838c3a6aa060440c8b809910aa5c2e37)
Esempio: E Rim. Ant. F. Mazz. Ricc. 1, 329: E fede v'ho portato Più assai che divisare, E dire vi potria.


3) id: 165565c86cf24a698611ef9cc32866f1)
Esempio: Rim. Ant. F. Guinizz. Guid. 1, 96: Da bella donna più ch'io non diviso, Son io partito innamorato tanto.


4) id: f8d19c60b48d4030ac58e359e744e2c6)
Esempio: E Dav. Oraz. 462: E tanto di sì fatte cose a sua natura conformi apparò, e con tal fondamento e tal giudizio ne divisava, che ec.


5) id: 0a4ce96ba4944bf99fe82d5643fb6f6a)
Definiz: § X. Per Mostrare ordinatamente, Descrivere, Esporre, Narrare; e propriamente, a parte a parte, per filo e per segno, e simili. ‒


6) id: fc578e4c1dc84c4fa460e160582d7cae)
Definiz: § VIII. E detto di strumenti fisici. ‒


7) id: 6a05b20fe09e4f458233f4c43ba338a3)
Definiz: § VII. E per Mostrare appunto, Indicare esattamente. ‒


8) id: 8b3b50ee4aab4699bc163217c95d5e34)
Esempio: Morell. Cron. 229: Egli ebbe consiglio con gran maestri di murare, e con savj e pratichi uomini d'arme; e con loro consiglio fece disegnare la fortezza con tutta la nobiltà e fortezza che seppono divisare.


9) id: 0ad231116cea49279898f62ddadbf584)
Definiz: § I. E riferito ad obietto percepito coi sensi. ‒


10) id: 833decb77bbe40a49342c8e8a41158ea)
Definiz: § III. E per Fermare col ragionamento, Giudicare, Sentenziare. ‒


11) id: b764618c11ea4468b43edbe1ea375a75)
Definiz: § V. E altresì per Proporre, Stabilire, e simili; riferito a cosa da farsi o da accettarsi da altri. ‒


12) id: 635acce0e63e4873ab7008d920627635)
Definiz: § XV. E riferito a persone, per Ordinare in classi. ‒


13) id: ca71fc7540444f8889a055a3d2b7ccfc)
Definiz: § XXII. E per Assettarsi, Vestirsi, in una particolar foggia. ‒


14) id: d2a58247910b4ac6af713a94c4645fd2)
Esempio: Tass. Gerus. 19, 89: E perchè fra' Pagani anco risassi Ch'io so vostr'usi ed arme e sopravveste, Fer che le false insegne io divisassi, E fui costretta ad opere moleste.


15) id: dea60b4048f64f899ac29581cc09eca1)
Esempio: Pegolott. Prat. Merc. 194: In Firenze si batte moneta d'oro e moneta d'ariento e moneta picciola, come diviserà qui appresso.


16) id: 22647378d0734feb88614d54a151a8fe)
Esempio: Vett. Colt. Ded.: Non le narrerò quel che Ciro,... maravigliandosi quelli (Lisandro) della grandezza e del rigoglio di quegli alberi, e con quanto bell'ordine egli erano divisati e posti, gli rispondesse.


17) id: aa5c42315ab349cb82ba28d1d57d8d0d)
Esempio: Panciat. Scritt. var. 121: Contempla (sembrami ch'ei divisasse in sè stesso) quanto e dalla natura e dall'arte ciò manifestamente si mostri.


18) id: bbcad899377b49189287d3d2ed4a0b91)
Esempio: E Giamb. Lat. Tes. appr.: Per insegnare e provare la verace ragione de le tre questioni ch'io aggio divisate qua dinanzi.


19) id: 00bb54b99ab34922a99e393bc2234d65)
Definiz: § VI. E per Mostrare altrui il da farsi, Ordinare, Prescrivere. ‒


20) id: de7433eca4d34d3dbc55b0c6bc4f9904)
Definiz: § XII. E a modo di Neutr., per Trattare, Ragionare, Discorrere. ‒


21) id: c5b65f1782744f2a83a12e7468cd5bd7)
Definiz: § XI. E usato assolutam., o in reggimento di altra proposizione mediante particella o pronome. E in tal costrutto vale anche semplicemente Esprimere, Dire. ‒


22) id: 0400a7c095b349d9ac997ae1b9464029)
Definiz: § IV. E per Proporsi, Stabilire dentro di sè, di far checchessia. ‒


23) id: 65460e3a1d1346979fd44319a205bc07)
Definiz: § IX. E per semplicemente Mostrare, Far comprendere, capire; ed altresì Inventare. ‒


24) id: 94745fa0a0b440169bf0293352573fe0)
Esempio: E Giamb. Lat. Tes. 207: Elli è assai a dire la somma del fatto sanza divisar per parti, che basta ben dire così: Quest'uomo uccise quell'altro, e non dire: Elli lo prese, e messeli man alla gola, e così fu questo, e così fu quell'altro; che le più volte basta a dire quel ch'è fatto, sanza dire el come o in che maniera.


25) id: 2880ccfd728b474c85f932bd51fed999)
Definiz: § XVII. E per Distinguere, pure secondo un dato disegno od ordine, riferito a materie da trattarsi, studiarsi, esporsi, a cose da farsi, e simili. ‒


26) id: 1bce317834974b44bdd7f7483939f66e)
Esempio: Pallav. Perfez. crist. 73: Lucrezio.... prese a difender la sentenza d'Epicuro e di Democrito, e divisò che autor di quest'opere non era Idio, ma la Natura.


27) id: e329f7c5bc1c4f27b3345ad467f6e9d1)
Esempio: Rim. Ant. F. Dant. Maian. 2, 487: Mante fïate può l'uom divisare Cogli occhi cosa che lo cor dicede (inganna); A somiglianza Del parpallione che lo foco fede, Che vista la sua spera, a 'nnamorare Si prende sì, ec.


28) id: 0785171a0d144cfebd2fe05b5358bce7)
Esempio: E Vill. G. 745: Il Vescovo, veggendosi sì subito assalire da tanta potenza,... s'accordò col Duca e con li altri collegati, sì come seppono divisare, giurando loro ec.


29) id: e4f7d564b7d24fcaa894ca89fc56f5ff)
Esempio: E Bocc. Decam. 7, 210: Io non vi potrei mai divisare chenti e quanti sieno i dolci suoni d'infiniti istrumenti, ed i canti pieni di melodia, che vi s'odono.


30) id: 976f75077c75422fb35b8d064418c854)
Esempio: E Giamb. Lat. Tes. 129 t.: Vole el maestro prima divisare delle virtù contemplative.


31) id: 2d2499d6f30d41898d3fc3a86814516a)
Esempio: Bart. D. Ital. 4, 27: Per lo grande accorciar di tempo, cessar di confusione e diminuir di fatica, che riuscirebbe il divisar le materie, e ripartirle fra alquanti de' più sperimentati in esse, a' quali gli altri facesser capo co' lor dubbj e pareri,... si ordinarono quelle che chiamiamo deputazioni.


32) id: 278d18e1219047d184e67844fc4589eb)
Esempio: E Giamb. Lat. Tes. 2 t.: Per dimostrare le tre diverse nature che io abbo divisate.


33) id: 3c6e9d689abd4f2e90c79a6c006c2079)
Esempio: Lat. B. Tesorett. 19: E altre cose tante, Che null'uomo parlante Le poria nominare, Nè 'n parte divisare.


34) id: b250203e2cdf4a6b9331ceb9bb532be3)
Esempio: Vill. G. 373: Mandaro loro ambasciadori a Firenze, e fecer pace co' Fiorentini, come i Fiorentini la seppono divisare.


35) id: 6c45e3fff0194580843b1280d0f8d4fc)
Esempio: Sentenz. Filos. volg. 25: Il medico non può per sue lettere divisare all'infermo l'ora del mangiare e del bere.


36) id: 195a9d1bfae247738c15aa0ad3fba931)
Esempio: E Segner. Op. 4, 670: Io mi diviso che voi già sappiate come si convenga procedere in questo affare.


37) id: bd4b6423e13d4e3e8f88dbd9a96abacc)
Esempio: Bern. Orl. 32, 73: La damigella, ch'era grazïosa, Del palafren di subito si getta, E ad Orlando divisò ogni cosa.


38) id: 7a70a2adaaa341ff85a07104718cd4ff)
Esempio: Bocc. Decam. 1, 209: Assai acconciamente hai mostrati i danni tuoi, la tua virtù e la mia avarizia;... e veramente mai più, che ora per te, da avarizia assalito non fui; ma io la caccerò con quel bastone che tu medesimo hai divisato.


39) id: 9db4139306f04f00915b51940637ce41)
Esempio: Anguill. Ovid. Metam. 4, 148: Nel collar.... Pingea di color verdi, bianchi e ranci Di cedri un vago fregio e melaranci. Con più d'un spillo.... Sopra un picciol guancial.... conficca Un capo del collar ch'ella divisa, Poi la sinistra all'altro capo appicca.


40) id: 31568b6ae9884fd4b64da6a8bf7f52f6)
Esempio: Riccat. V. Dial. Forz. 29: Non hanno per altro fine seriamente meditato, se non per fissare qual proporzione avesse [la forza viva] colla forza morta, come colla gravità: e tutti e tre, dopo matura disamina, hanno saggiamente divisato non poter avere la forza viva ec.


41) id: a92b9fbd7cad4e64aa8ea033ca73209d)
Esempio: Car. Eneid. 2, 1160: E voi, miei servi, udite Quel ch'io diviso. È de la porta fuori Un colle.... Qui.... Vi ridurrete.


42) id: 54d05a15b53547969ee143e32dc15c6f)
Esempio: Pap. Nat. Umid. 145: E quindi è lecito divisare quanto sinistramente giudichino alcuni medici, i quali nelle febbri.... proibiscono.... le frequenti bevande d'acqua.


43) id: 8551420b3b54400ebfc893767485d804)
Esempio: Salv. Oraz. Vett. 19: Costumano assai degli altri nell'opere che imprendono di scemarsi la lor fatica col servigio degli aiutanti, che raccogliendo le materie che quinci e quindi sono sparte negli altrui libri, l'apprestino loro innanzi, sì che solamente dell'accozzarle e divisarle con alcun ordine resti il carico all'autore.


44) id: 2f25a0cdd7da49c49fd19400b6b470a6)
Esempio: Nard. Liv. Dec. 13 t.: Avendo in cotal guisa fornito e divisato le genti da piè, descrisse XIJ centurie di cavalieri d'i principali della città.


45) id: 702e1e3798d64010be9da07c068841d6)
Definiz: § XVIII. Divisare, riferito a vesti, vale Foggiare a strisce o liste verticali e di due colori a modo di divisa; ed anche semplicemente Fregiare, Ricamare. ‒


46) id: 53503d833d334767aba92bad23174dfe)
Esempio: Pallav. Perfez. crist. 71: Assai minor follia sarebbe il sentire che tutte quelle figure fosser uscite dalla mano di Michel Agnolo ad abbattimento, e senza che veruna mente ne avesse prima divisato il concetto, e poi a norma di quello regolati i movimenti del braccio per lavorarle; che non sarebbe l'avvisarsi ec.


47) id: c9e3141c69884ef588a476d38dca5b06)
Esempio: Marc. Pol. Mil. B. 160: In mezzo di questo muro è il palagio sì bello e sì grande, che non si potrebbe nel mondo meglio divisare.


48) id: 9447d42f155640c3b9bdaf9f38c960ff)
Esempio: Giord. Op. 1, 355: Nel primo [poema] dichiarava la formazione dell'intero universo; e spiegandone tutto ciò che a' sensi ci si dimostra, divisava tutta la sua fisica.


49) id: 7d77bbf14c6e40258c85c349f64dd4ba)
Esempio: E Segner. Incred. 35: Si divisava costui (Democrito), che prima di questo mondo fino ab eterno non vi fosse altro che un infinito popolo di corpicciuoli volanti.


50) id: d1915a679b3845bba1c7d1d42569942e)
Esempio: E Segner. Incred. 152: Se in cielo fosse così descritta l'istoria de l'avvenire, come pur si divisano tali astrologi, chi mai di loro potrebbe aspirare ad intenderla?


51) id: 487063c655f34e85a33b65ae533957b3)
Esempio: Soder. Tratt. Arb. 214: Se il giardino che s'ha a formare sia in luogo di monte.... o in collina,... conviene avere un poco più d'avvertenza a divisare le strade ed i viali, per i quali si possa andare in su e in giù agevolmente, e che in tutti i modi egli abbiano la corrispondenza l'un con l'altro.


52) id: 3524b10aa7d241048af2f126f3de88f4)
Esempio: Giamb. Lat. Tes. 126 t.: La moralità ha tre parti: una, che divisa la dignità e la valenza, medesimamente di cose profittevoli; l'altra, che ritrage le convenenze, ec.


53) id: 8b45a46c00924cde967ec45bf5ce393c)
Esempio: Tass. Gerus. 19, 86: Della congiura ordita L'iniqua tela a lui dispiega e stende. Son, gli divisa, otto guerrier di corte, Tra' quali il più famoso è Ormondo il forte.


54) id: 620b2355308c43e7ac60bbb026910972)
Esempio: Bocc. Decam. 2, 337: Fattosi chiamare il suo siniscalco, dove metter dovesse la sera le tavole, e quello appresso che far dovesse in tutto il tempo della sua signoria, pienamente gli divisò.


55) id: 90a1740d96dc4bd5a5f5b72a8a2a5e76)
Esempio: Dat. Oraz. Cr. 28: Soggiugnerò in oltre a quanto già divisai di provare, che appresso i Greci e i Latini non era mica leggier fallo o poca vergogna l'errore in parlando o scrivendo.


56) id: 5502808cb5cf421294fe8edb3ba4b075)
Esempio: Borgh. V. Disc. 2, 97: I Pulci la ritennero (l'arme del marchese Ugo) semplice, pur con una doga meno, com'ancor tutti gli altri loro compagni: e così si divisaron tutti della insegna del Marchese.


57) id: c59281d55a154b459426bb71af23dae4)
Esempio: Bocc. Decam. 2, 318: Se tu mi meni dove ella sia, tu il vederai tosto, ella mi si gitterà incontanente al collo: e perciò non domando che altramenti sia, se non come tu medesimo hai divisato.


58) id: 2d652fff3a974603ac7bbcffd4a6b22f)
Esempio: Pallav. Perfez. crist. 80: Dura condizione di chi prende a divisar la maniera ond'è fatto un maraviglioso lavoro di sublime artefice, se lo stesso artefice non gliel'insegna:... e pur si prendono i mortali questa confidenza nel divisar la grand'opera dell'universo.


59) id: 5e3cb9fa8a8144e993b2abff05fc5fdf)
Esempio: Bocc. Decam. 3, 70: E veggendo lui ancora con tutte le sue ricchezze da niuna altra cosa essere più avanti, che da saper divisare un mescolato, o fare ordire una tela, o con una filatrice disputare del filato; propose, ec.


60) id: 999ce08a7ce24e2498443714425ed392)
Esempio: Adr. G. B. Lett. 37: E perocchè egli pare che il ritrarre di terra sia comune a molte arti, non si potendo così bene divisare nella mente dello artefice, nè così ben disegnare le figure, le quali si deono formare, diremo che ec.


61) id: 376f190d4ca5435582d6e9a226a5fc6f)
Esempio: Barber. Regg. Donn. 39: Lodo sed ella inprenderà da donna O altra servigiale Ciascuno comune e sottil cucinare. Chè, poniamo che giammai A lei non bisognasse, Almen sa poi li mangiari divisare: Chè quegli è quello che si sa far servire, Lo qual sa corno si fanno i servigj.


62) id: fa9987ea11234556824d0e7d9cc35026)
Esempio: Cic. Opusc. 316: Già avemo esposte le costituzioni, e loro parti; ma gli esempli di ciascuna maniera parrà che noi possiamo meglio divisare, quando noi daremo copia di ciascuno de' loro argomenti, per ciò che allotta sarae più chiara la ragione dell'argomentare, quando lo esemplo si potrae a mano a mano acconciare al genere della causa.
15) Dizion. 5° Ed. .
CACCIARE
Apri Voce completa

pag.346



1) id: 25094f338f1e4e5da18efcf913f165c4)
Dal lat. barb. caciare, e questo dal lat. aureo captare. Ant. spagn. cabzar; provenz. cassar; ant. franc. chacier e cacher. –


2) id: d29e96cf82364d548782f00e1fa73489)
Definiz: § VII. E figuratam. –


3) id: 597b59763ff84127850c1d988bb19cb9)
Definiz: § X. E figuratam. –


4) id: 0e633f8f771641148a200f794c5e9dcd)
Definiz: § XLII. E figuratam. –


5) id: 4e34765ce2bd41108a73cd44ff2a1fba)
Definiz: § I. E usato assolutam. –


6) id: 42658f61b9a54570944379b0d0574183)
Definiz: § IX. E per similit. –


7) id: 3b579231f2e64d2b8f9d94f0b6009458)
Definiz: § XXXVI. E per Discacciare. –


8) id: 566f7da85f7c4f00811650fb17a30a7e)
Esempio: Cecch. Comm. ined. 2, 529: Frattanto corson cert'altri alla stalla, E si cacciorno innanzi e buoi e pecore E giovenchi.


9) id: fa96f5cc033d42a8a8bcf63e11548112)
Esempio: Alam. L. Colt. 2, 256: Quell'altro il punga (l'asinello), E con grida e rampogne il cacci e guidi.


10) id: 72f1b6ca4b2941268e64f8163f50d26b)
Esempio: Bern. Rim. burl. 1, 16: E bisogna ir del corpo, e cacciar fuori, Con riverenza, e tenersi rimondo.


11) id: 1a13f140552c4e17bb8228e7013ae352)
Esempio: E Ar. Orl. fur. 34, 72: E vi sono ample e solitarie selve, Ove le Ninfe ogn'or cacciano belve.


12) id: ceba0692070944e1bb99af19b4b755d6)
Esempio: Fiorett. Cron. Imper. 5: E così si spogliò tutta nuda, e entrò nel sepolcro col serpente, e fecesi ricoprire allo schiavo, e cacciollo con grande pianto.


13) id: c5b6a823044f416793d407ae2fcdd6a6)
Definiz: § XIV. E pure per Rimuovere, Allontanare, e anche Toglier via, in senso figurato. –


14) id: c485dfab745b45068300c8a0735bd9e4)
Definiz: § XXIX. E per semplicemente Fare uscire. –


15) id: 475f2262898d4c6a8675f8ce09464074)
Definiz: § XXXV. E per semplicemente Far uscire. –


16) id: f9bc717f75f74bdd9e445e48fa5d8666)
Definiz: § XVI. E per semplicemente Mandare innanzi, Guidare. –


17) id: 6af4a18acace489e920a1a8c6cbbd96a)
Definiz: § XI. E pure figuratam. per Tor via, Levare, detto più specialmente di fame, sete e simili. –


18) id: cd0c3a61dc434d31aea779a9d47d6cc5)
Esempio: Salv. Avvert. 1, 269: Lo i.... volentieri si caccia davanti all'e, e anche talora all'a e all'o.


19) id: 8824879af3d64fcba1a327453f59cca2)
Esempio: Intellig. 23: L'imagini e li sogni caccia via.


20) id: 476dc1150ad749edb2337e1b6dbdc0a2)
Definiz: § LIII. E Neutr. Termine del giuoco delle carte; e vale Pagare, a vantaggio di chi pone la posta, la pena di un invito fatto e non tenuto. –


21) id: 02735fafeff342538c49614d6ba78c86)
Definiz: § II. E detto dell'inseguire che un animale fa dell'altro. –


22) id: 995ad53c61784d92979f1a9f213c174b)
Definiz: § XXIV. E detto di fuoco, lo stesso che Appiccare. –


23) id: 3467212957c948aa9b91c964155ee4f9)
Definiz: § XL. Cacciar su, vale Mettere addosso e alla peggio. –


24) id: 147f736a73a040bfa0729a606c35ca88)
Definiz: § XVII. E detto di persona, Mandare, Spedire in gran fretta. –


25) id: bd333e5b64a941d18adf58be322a423f)
Definiz: § XIX. E pure per Spingere, Incitare, Stimolare, in senso figurato. –


26) id: a739fd4d82404671ae6e8b4e72def9af)
Definiz: § XXII. E per Inserire, Collocare checchessia ove non si conviene. –


27) id: a79178588d844977b5b9008afe3548da)
Esempio: Bocc. Decam. 5, 172: Aprola per ischiena, e quel cuor duro e freddo, nel qual mai nè amor nè pietà poterono entrare, coll'altre interiora.... le caccio di corpo, e dolle mangiare a questi cani.


28) id: 3cb04a890ecb4b29adf141ec49252b03)
Esempio: Dant. Conv. 381: Qualunque ora esso (l'uomo) caccia quello che è da cacciare, e quanto si conviene, e fugge quello che è da fuggire, e quanto si conviene; l'uomo è nelli termini della sua perfezione.


29) id: ce31ed8411fb4acf8d435b91c8330ee1)
Esempio: E Ar. Orl. fur. 1, 17: Che quanto può menar de le calcagna Colei lo caccia (il palafreno) al bosco e alla campagna.


30) id: 35701f2fbca44e84ae44be9f949092c7)
Esempio: Dant. Inf. 33: Cacciando il lupo e i lupicini al monte.


31) id: a6e5d090d5554da29acc93c5e36b9c71)
Esempio: Dav. Tac. 2, 50: E Cecina, già sceso dall'Alpi, il cacciava.


32) id: 7974c7ff184d45c3a2968b04870f698a)
Esempio: E Dant. Inf. 10: S'ei fur cacciati, ei tornar d'ogni parte.


33) id: 64b512ba1d9d408a8adfe1c9febdee83)
Definiz: § XII. E per Licenziare, Mandar via dal servizio, con modo brusco. –


34) id: 7fe09278ad2145d39bc8e4b3eacf057a)
Esempio: Salvin. Disc. 2, 43: Tale, senza esserne ricercato o richiesto, cacciasi a dar consiglio; e talora se non è accettato, rimprovera agramente e rampogna, dicendo che i consigli de' poveri non sono seguiti, e cose simili.


35) id: d61f795ea2f045ff97691f8412018096)
Definiz: § XXXII. Cacciare, o Andar cacciando, seguito dalla preposizione A, e talora da Per, vale Andare a caccia di, e figuratam. Andare in cerca di. –


36) id: e9ede6ada86d4ebea360f2213401039c)
Esempio: Firenz. Pros. 2, 143: Si cacciarono intorno al povero rivale; e con tanta stizza e con si fatta tempesta li furono addosso, ch'io ec.


37) id: ecee24e27de34bce8a4c70aaafada501)
Esempio: Liv. Dec. 1, 15: Cominciò a cacciar li suoi buoi e dilungarli.


38) id: 0b82bf2ee4914daab585de9ff8583d0e)
Definiz: § XXV. Per Gettare, Buttare in alcun luogo, e con una certa violenza. –


39) id: f8030560a3c7487d8bee920d4b79f820)
Esempio: Ar. Orl. fur. 25, 68: E la nimica mia mi caccio sotto.


40) id: 4f4f07f6f9774bd3aac9481632eab379)
Esempio: E Cellin. Vit. 166: A queste parole io mi cacciai a ridere.


41) id: 5418a680979c4bd08cd4e8ba95662888)
Esempio: Dav. Scism. 366: Diceva [Tommaso Moro], che il peccato noi cacciò del Paradiso e incarcerò in questo mondo: la morte ce ne trae e mena all'esamina.


42) id: 19df1852bc2a4e5f98c6b83a4d707d56)
Esempio: Car. Long. 60: Avea costei più volte adocchiato il garzonetto, perciocchè e la mattina cacciando a pascere, e la sera tornando, sempre davanti all'uscio le passava.


43) id: 1a838250a3754b49bb2e8477f24f95a8)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 300: A cacciare il feto morto, cuocasi bene in vino e olio la radice sua [dell'aristologia], e facciasi imbagnamento nelle parti del pettignone.


44) id: 0896ecfd892740b2a499dc4de62e294d)
Esempio: Bern. Rim. burl. 1, 51: Puoi far con un compagno anche a salvare, Se tu avessi paura del resto, E a tua posta fuggire e cacciare.


45) id: f6bbb33a354f4fcdbe7d60ec3512bb67)
Definiz: § XXI. E per semplicemente Mettere, Far entrare, così al proprio come al figurato. –


46) id: 2acec236ec22476cb0bd643d606c9699)
Definiz: § XXXVII. Detto di voce, grido e simili, lo stesso che il semplice Cacciare. –


47) id: c58b11be5d9a4daf9b7847655159913c)
Esempio: Cell. G. Lett. 26: Gli altri gentili uomini vanno cacciando per le selve pe' porci salvatichi e lepri e cavrioli, ma tu vai cacciando per li servi di Cristo.


48) id: 3e823c8676ea4a709f7dec49decb659e)
Esempio: Bocc. Decam. 7, 104: Ma no, ella nol crederebbe, e caccerebbemi fuor di casa.


49) id: 0fcf90df2d3f40c1a07333fdbe5478d3)
Esempio: Dant. Inf. 24: Prende [lo villanello] suo vincastro, E fuor le pecorelle a pascer caccia.


50) id: f08754cc03fc466680b4f949d7df2a5a)
Esempio: Pulc. L. Morg. 3, 32: E nel partirsi questi cavalieri Tre soppravveste verde si cacciorno.


51) id: d1d783a7066e480aa9a12a3711ceda16)
Definiz: § XLVIII. Cacciarsi sotto, vale Mettere con forza sotto di sè alcuno; e figuratam. Vincere, Soverchiare. –


52) id: 3ebb260080f04fe2bf71110f57fde2f7)
Esempio: Car. Lett. fam. 1, 44: Mi sono cacciato tra loro, e non sapendo il lor linguaggio, coi gesti e col bere ho fatto tanto del buon compagno, che me gli ho tutti acquistati.


53) id: ba09ca3fdac74b56b0ffff320b91a790)
Esempio: Nell. Iac. Alliev. 2, 13: Dovevano questi signori.... badar meglio dove appoggiavano e fregavano le loro vesti, e particolarmente i giovani a non si cacciar fra le scene, ove ogni cosa è untume.


54) id: 7adad9e3d061448b83016a2f31ae5da0)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg. 60: L'aglio legato al petto dell'uomo caccia la cotidiana e la terzana.


55) id: 1eb4d89be7fb40579e419af67b98949c)
Esempio: Lipp. Malm. 4, 29: Lasciam costoro, e vadan pure avanti Cercando il vitto lì per quel contorno; Che se fame gli caccia, e' son poi fanti Da battersi ben ben seco in un forno.


56) id: 2a1ca0aae8234146b2a3baadee5e622c)
Esempio: Machiav. Princ. 8: Nè piacque mai loro (ai Romani) quello che tuttodì è in bocca de' savi de' nostri tempi, godere li beneficj del tempo; ma sibbene quello della virtù e prudenza loro; perchè il tempo si caccia innanzi ogni cosa, e può condurre seco bene come male, e male come bene.


57) id: 7f90fa40c05e4cc99da994a810eb8d20)
Esempio: Ar. Orl. fur. 8, 9: Ruggiero, al fin constretto, il ferro caccia; E perchè tal molestia se ne vada, Or gli animali or quel villan minaccia Col taglio e con la punta de la spada.


58) id: 27423b17cb904282b973cc1ab37b962c)
Esempio: Ar. Orl. fur. 7, 32: Or per l'ombrose valli e lieti colli Vanno cacciando le paurose lepri.


59) id: 7873f9565b704f7e9f13b05ac4c93196)
Esempio: Marc. Pol. Mil. 1, 82: Intorno a lui (al Gran Cane).... tutte genti debbiono cacciare e uccellare.


60) id: 73124d0ef0994150ba9c504bc1200ac7)
Esempio: Malisp. Stor. fior. 9: I Fiesolani sconfissono e cacciarono i Romani in fino alla riva d'uno fiume.


61) id: 30c70b5071554966b8bdd3d5af40689c)
Esempio: Stor. Nerbon. volg. 6: Per avventura certi baroni e gentili uomini andarono a cacciare in questo bosco.


62) id: ae961cd2d8ed406182fb49493868aaf0)
Definiz: § XXXIX. Cacciar fuori d'un dubbio, d'un impaccio, d'un pericolo e simili, vale Togliere, Cavare, Liberare da quello. –


63) id: 09c1aed5399f4d298b584cff74abc82e)
Esempio: Bocc. Decam. 6, 178: Nè san Domenico nè san Francesco.... non di tintillani, nè d'altri panni gentili, ma di lana grossa fatti, e di natural colore, a cacciare il freddo, e non ad apparere, si vestissero ec.


64) id: fea9e11d6e5a4b73b62e7b1127dbfc2f)
Esempio: E Bocc. Ninf. Fiesol. 6, 9: Nè son più degna dell'arco portare, Nè anche come Ninfa più cacciare.


65) id: 23e09f81285f4abba76dd89e5f299132)
Esempio: Panciat. Scritt. var. 29: Piglia un padellone, e vi caccia dentro i semi genitali.... di tutte le cose.


66) id: d84057208dee4c95a355f3f25e42e40b)
Definiz: § XLIV. Cacciarsi, riferito a vesti, armi o simili, vale Mettersele, Indossarle; e spesso indica fretta o mal garbo. –


67) id: 677c4eb117294fdcae66f4cd1fa7a35a)
Esempio: Fag. Comm. 6, 227: E dov'è [il ritratto]? A. O s'io non so dov'io me lo sia cacciato.


68) id: 89e61261233c40c59548bef9e7aef1ba)
Definiz: § LII. Cacciarsi a fare una cosa, vale Darsi, Mettersi a farla; e denota intensità d'azione od anche importunità. –


69) id: 725daf228d63481382e9d1b08006a6d8)
Esempio: Varch. Stor. 2, 124: E gli diede tante granatate, che fu costretto di cacciarsi, benchè vecchio, a correre.


70) id: c6b0372ed416494c99eb8c46fcab4dd1)
Esempio: Fiorett. S. Franc. 38: Il giovine tornò in se medesimo, e confortato della visione, cacciò da sè ogni tentazione.


71) id: ec89d7bd2e794c34868cab66bb1f17de)
Esempio: Ross. P. Sveton. 3, 73: Voleva [Nerone]... cacciare fuoco in Roma, e mettere tra il popolo le fiere salvatiche.


72) id: 4327893cb59246b099b9f45f9db3e88e)
Esempio: E Firenz. Pros. 2, 147: Se le cacciò addosso così piacevolmente, che egli la rivoltò tutta per quel fango.


73) id: bd63ee9c469d4a129b2520baa2bb2b83)
Esempio: Dav. Scism. 412: Il duca di Soffolc, al quale avea perdonato, e di nuovo sollevava, il conte di Devonia, che del rimanere addietro a Filippo s'adirava, e Lisabetta sua sorella,.... che tutti contra lei con Vuiato congiuravano, cacciò in torre.


74) id: 2207883b528847d8be422339fa6af1e7)
Esempio: Forteguerr. Ricciard. 28, 77: Io spero a forza d'un gentile inganno Di cacciar lui nel fosso e trar quegli altri.


75) id: fbe9504a7a1d445d8b96b9de8f78e9e1)
Esempio: E Mattiol. Disc. 2, 991: La decozione della medesima (cioè dell'aiuga) fatta nell'aceto, caccia fuor del corpo le creature morte.


76) id: 405fd6bfdd6348febfc82b22087c9c54)
Esempio: Forteguerr. Ricciard. 29, 37: Ha posti i pensier miei tutti in riposo, E d'un gran dubbio mi ha cacciato fuora.


77) id: 738e3203e7954167bed84dff5e13932d)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 1, 85: Un giovane.... invasato dal demonio incominciò a gridare e dire: O Ilarione,.... non mi cacciare qui in abisso. Al quale rispose Ilarione e disse: Se il mio Dio il ti concede, statti, ch'io non ti caccio.


78) id: 1b4604eb3aa247b0ae1e5ea8f6d0ef34)
Esempio: E Ar. Sat. 1, 168: De' cinque che noi siam, Carlo è nel regno Onde cacciaro i Turchi il mio Cleandro.


79) id: c9539b00c389461da2f6d9d80a9067d6)
Esempio: Ar. Orl. fur. 1, 13: La donna il palafreno a dietro volta, E per la selva a tutta briglia il caccia.


80) id: 665f538c178d48d69b9926d5df5f55c8)
Esempio: E Galil. Op. fis. mat. appr.: Quel poeta, che voleva cacciare tutta questa pallottola del mondo ne' cannoni d'artiglieria d'un principe moderno.


81) id: 919de34289f4445f84e09809770146ff)
Esempio: Dant. Parad. 30: La cieca cupidigia che v'ammalia, Simili fatti v'ha al fantolino Che muor di fame e caccia via la balia.


82) id: a1f3253fc6ef43ce969d8c1b23a7ab1f)
Esempio: Ar. Cinq. Cant. 1, 15: Una vil gente che fuggì da Troia,.... E quindi ancora in ripa alla Danoia Cacciata fu dall'aquila romana.


83) id: ff50103b6cf94bcf925229b21bb79c0a)
Esempio: Machiav. Princ. 7: Furono intrattenuti da loro (dai Romani) gli Achei e gli Etoli, fu abbassato il regno de' Macedoni, funne cacciato Antioco.


84) id: aa7fc4c6f0aa42218d9d124b730db98b)
Esempio: E Stor. Nerbon. volg. appr.: V'era una numinanza, quando tra loro diceano: dove n'andremo a cacciare? rispondevano: Andiamo a vedere la bella Carbonaia.


85) id: 6be0e276170d4265b4ff165405dbb50c)
Esempio: Benciv. Aldobr. P. 24: El vento che noi appelliamo rovaio o vero maestro sì caccia le nuvola, rischiara l'aiere (l'aria) e la fa pura.


86) id: a3ae91a6152c4d00961dd4d20f4e0823)
Esempio: Bart. D. Cin. 1, 128: Perciò i nostri, sì come nol predican salvo [Confucio], perchè nol sanno; così neanche dannato, perchè giustamente nol possono: e il farlo a null'altro varrebbe, che a quel che suole un zelo imprudente; farsi cacciar dalla Cina, e lasciar diserta di tanti operai quella cristianità.


87) id: c50b85879c204e168a172d739d6ad50c)
Esempio: Giamb. Oros. 74: Non solamente il cacciamento d'uno re, ma la cura fatta di cacciare il nome e la segnoria de' re, apertamente il manifesta.


88) id: 5f7fe7b51c7547efb0d78a5ef2bc7ae6)
Esempio: S. Antonin. Lett. 178: Come senti la mente combattuta da niun rio pensiero, fa' resistenza, sforzati di cacciarlo via, e abbi in dispiacere ti sia venuto.


89) id: 699f423ddb824285bfc2afee27118fcc)
Esempio: Nell. Iac. Alliev. 3, 13: Gli s'è cacciato sotto con un coltel genovese, e glien'ha date non so quante. Basta, l'hanno portato a casa in una barella.


90) id: f55c05b0cec442de90abeef06f68488d)
Esempio: Cecch. Comm. ined. 208: Se io ammazzo questo tristo, io metto La vita e ciò ch'i' ho in periglio: se Lo caccio, oltr'all'andarsen'impunito, Io pubblico il mio male.


91) id: efc9938182f84ebaac4eab80d3c2f8cf)
Esempio: E Ar. Orl. fur. 23, 16: Salito Astolfo sul destrier volante, Lo fa mover per l'aria lento lento; Indi lo caccia sì, che Bradamante Ogni vista ne perde in un momento.


92) id: e85e3dee659c44f19acd88c611bba340)
Esempio: Bart. D. Giapp. 1, 15: Poi (crudeltà inaudita!) cacciar loro a forza per entro il corpo de' turaccioli d'esca, e messovi fuoco, farlo così lento lento serpeggiar loro dentro le viscere.


93) id: 09276d49ac6040a4be51e461632da888)
Esempio: Ar. Rim. 1, 139: Si vede instando lui (Federigo II) che Salinguerra Ferrara ha ribellata dalla Chiesa, Dove l'assedia, e dove il caccia fuore Azzo da Este, che n'è poi signore.


94) id: 3c93785189d543bfa78a497dbb57fdb5)
Esempio: E Bocc. Decam. 8, 16: Costei dice, che di cosa ch'io senta, non faccia motto: oh se essi mi cacciasser gli occhi, o mi traessero i denti, o mozzassermi le mani,.... a che sare' io?


95) id: 0cafb41afca446a791effd4c0728be0a)
Esempio: Comp. Din. Cron. 23: Messer Geri Spini, messer Porco Manieri,.... capi dell'altra parte, non contenti di loro tornata, co' loro seguaci si raunarono un dì in Santa Trinita, diliberati di cacciare i Cerchi e loro parte.


96) id: d9977cda471844dd95282520e6adea03)
Esempio: E Galil. Op. fis. mat. 4, 219: Con la quale [stanga] con replicati urti si arriva a cacciar la vite con que' tre o quattro uomini, dove collo spingere senza urtare non lo caccerebbero sei o sette.


97) id: 083ac6ed64ca45abaeab4d47fb371e9c)
Esempio: Bern. Rim. burl. 2, 15: Qual piacer, donne, vi credete voi Che sia cacciando una fugace belva, Poi d'averla cacciata un pezzo, e poi Che 'l can l'ha spinta nell'estrema selva, Vederla stanca dar del petto in noi.


98) id: 5b60f4cc98994e3cb33c81f04f3e43f2)
Esempio: Fiorett. S. Franc. 9: Fatto questo, santo Francesco.... tornò della selva, e fortemente con alte boci riprese frate Elia, dicendo: Male fate, frate Elia superbo, che cacciate da noi gli agnoli santi, i quali ci vengono ad ammaestrare.


99) id: 3d3df43cced04d42934d7ef7ef6535bc)
Esempio: Comp. Din. Cron. 6: I Guelfi d'Arezzo furono stimolati dalla parte guelfa di Firenze di cercare di pigliare la signoria. Ma o che fare non lo sapessono, o non potessono, i Ghibellini se ne avvidono e cacciaronli fuori.


100) id: 8de27ce15b5843d3b565df508350f4d2)
Esempio: E Galil. Op. fis. mat. 3, 329: Non di rado si vede che, volendosi continuare di cacciare un chiodo in un legno durissimo, il martello rimbalza indietro senza punto cacciare innanzi il chiodo; ed in questo caso si dice: il colpo non è attaccato.
16) Dizion. 5° Ed. .
ANCISORE.
Apri Voce completa

pag.482



1) id: 5e0eac3f01fe4424a76b4c3d5ce1a5a8)
Esempio: Rim. ant. Incert. R.: Ancide, e poi si salva l'ancisore.
17) Dizion. 5° Ed. .
ALLEGGIATORE.
Apri Voce completa

pag.367



1) id: d44457cd49754499a9c43c119c225d6f)
Esempio: Rim. ant. R. Pann. Bagn.: E delle pene vostre alleggiatore.
18) Dizion. 5° Ed. .
FRATERNAMENTE.
Apri Voce completa

pag.469



1) id: 89b8000cf25e42bbb5cdc78c2f9ba146)
Esempio: Ar. Orl. fur. 23, 12: Dappoi che due e tre volte ritornati Fraternamente ad abbracciar si foro, E si for l'uno all'altro domandati, ec.


2) id: 7a85f0171ebd47c09db3ce2056dff64e)
Esempio: E Ar. Orl. fur. 45, 83: Gittò Leone al cavallier le braccia, Due volte e più, fraternamente al collo.


3) id: 3f46435bbbf249d2a6ded04faf32b7d9)
Esempio: Pallav. Stor. Conc. 623: Trovassero amichevolmente e fraternamente qualche partito.
19) Dizion. 5° Ed. .
ALTRETTALE.
Apri Voce completa

pag.405



1) id: 389d0032697a4cd4b6a44e1446186852)
Da altro e tale; prov. atretal, altretal, ant. franc. atretel e altretel, cat. altretal. −


2) id: f593fd56f3d94fc68ab44664aa67bdb5)
Definiz: § I. E pel semplice Tale. −


3) id: 8e20bd9826ff46f8a03c23fdb80b01aa)
Definiz: § II. E usato sostantivam. per Quell'altro. −


4) id: 22e9b63873ef499bbcf7a2c66ffe9df8)
Esempio: Dav. Tac. 1, 141: Così l'animo quando è infettato e infetta, e di focose libidini arde e languisce, con altrettali rimedj si vuole attutare.


5) id: edda015b03b94b3ea1b8f242165ab284)
Esempio: Bocc. Teseid. 7, 74: E coronò di quercia cereale.... Tututto il tempio, e 'l suo capo altrettale.


6) id: 83e02899bed14bc09053ed3a5df6d6f9)
Esempio: Serdon. Stor. Gen. volg. 262: E altrettale fece nel medesimo tempo Castruccio.


7) id: 027c1bf1c4da4cf7be7c2dff62bbe460)
Esempio: Tav. Rit. 9: Il primo che scontra sì gli dà un colpo di sua lancia, che l'abbattè a terra morto, e altrettale fece al secondo e al terzo.


8) id: 546d98f8090343359a7bd14b4374cd97)
Esempio: Stor. Barl. R. 75: Se tu mi credessi, tu faresti altrettale, e tutti coloro che si vogliono salvare.


9) id: a58603712d9f4a069f04405464440e56)
Esempio: Bocc. Decam. 1, 91: Nè altra cosa alcuna ci udiamo, se non, i cotali son morti, e gli altrettali son per morire.


10) id: 28ad39f318bc44a1a62fb22d991d5a7b)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 306: Se macerrai le sue granella.... in latte di pecora,.... diventeranno dolci,.... E se metterai acqua in vasello aperto due palmi sott'esse, diventeranno altrettali.
20) Dizion. 5° Ed. .
MINARE
Apri Voce completa

pag.280



1) id: c544ba18729145a2bcd30cbe9db22618)
Franc. ant. miner e mod. miner; provenz. minar, Scavare; spagn. minar e portogh. minar. –


2) id: 8aa025b038a345f2ae98c725eb4b8c4a)
Esempio: Guicc. Stor. 2, 9: Era allora Castelnuovo in forma diversa dalla presente,... fabbricato di muraglia forte e bene fondata e molto difficile a minare.


3) id: f2c68ba126ba45278c05e6626326983e)
Esempio: Bentiv. G. Guerr. Fiandr. 1, 361: Seguitavano a battere i muri offesi, e con ogni studio a minargli; sperando in questa maniera di render la breccia più comoda, e poi l'assalto più facile.


4) id: a03a4084c5594f31b195c4689588fe0c)
Esempio: Varch. Stor. 2, 186: Non solamente la circondarono (la cittadella) di trincee e di battifolli ed altri ripari, ma tentarono ancora di minarla.


5) id: 63f42949292746af9cb19142f32eb64b)
Esempio: Maff. Veron. illustr. 4, 178: Non metterò Mina e Minare, benchè.... il minar l'opere esteriori per farle volar perdendole, si facesse fin nella difesa di Padova assediata dall'Imperador Massimiliano.


6) id: e4c6b572f4564ebcad8622e68564f982)
Esempio: Murat. Dissert. Antich. ital. 1, 449: Non da miliari, ma bensì dal latino minare, significante condurre, che noi tuttavia usiamo dicendo menare, credo io derivato il nostro mina, minare e minatore, per far intendere chi guida una strada sotterranea.