Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 552 msec - Sono state trovate 7617 voci

La ricerca è stata rilevata in 24914 forme, per un totale di 17297 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
24914 0 24914 forme
17297 0 17297 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 5° Ed. .
APPARIMENTO.
Apri Voce completa

pag.580



1) id: 4aa4a7dc0bcb436494f1d68e2d3209cd)
Esempio: Dant. Vit. nuov. 58: Poichè furono passati tanti dì, che appunto erano compiuti li nove anni appresso l'apparimento soprascritto di questa gentilissima,.... avvenne ec.
81) Dizion. 5° Ed. .
CONCLUDERE e CONCHIUDERE.
Apri Voce completa

pag.343



1) id: 0f6626adb8dd470c9971305feaab535c)
Esempio: E Dant. Vit. nuov. 89: Io poi pensando proposi di dire parole,.... nelle quali io conchiudessi tutto ciò che udito avea da queste donne.


2) id: a8dab7afc7594cfd9241228a402022de)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 223: In poche sue parole si conchiude infinito senno.
82) Dizion. 5° Ed. .
CITTADINA.
Apri Voce completa

pag.77



1) id: 56afdc39df7c497e9f5d1da98683b9ac)
Esempio: E Dant. Vit. nuov. 113 var.: In quel giorno, nel quale si compiva l'anno, che questa donna era fatta delle cittadine di vita eterna.
83) Dizion. 5° Ed. .
ORNATO.
Apri Voce completa

pag.687



1) id: 5da21d9d622645d09385a77fe7c0e5ff)
Esempio: Dant. Vit. nuov. SD. 6: Apparve vestita di nobilissimo colore..., cinta e ornata a la guisa che a la sua giovanissima etade si convenia.


2) id: 69d88a89fb9e40298915853018ab91ab)
Esempio: Rim. Ant. B. 355: Di tutto complimento siete ornata.


3) id: 80d93b613ea04a9aa3e140287e8ce24e)
Esempio: E Bocc. Vit. Dant. B. 25: Fece un ornato e lungo sermone.


4) id: 8b73bd8dfb994e2d88b67dbda006f6cb)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. Mem. 646: T'ho mostrato qual'è buona, qual'è composta, qual'è ornata e qual'è ordinata favella.


5) id: 77c32979dd92469eb0115d198c6a9bb8)
Esempio: Cavalc. Vit. SS. PP. volg. 2, 142: Per queste quattro cose nasce la passione e 'l vizio nel cuore; cioè per troppo mangiare, per troppo dormire, per l'oziosità, e per l'andare vestito dilicato e ornato.
84) Dizion. 5° Ed. .
LEGGERMENTE
Apri Voce completa

pag.199



1) id: a410886e24d44b649bdfd626e68024aa)
Esempio: Dant. Vit. Nuov. 58: Nelle sue braccia mi parea vedere una persona dormire nuda, salvo che involta mi parea in un drappo sanguigno leggermente.


2) id: 0d93162978f440e78555d45a3ca6dc2f)
Esempio: E Dant. Vit. Nuov. 66: Lo dolcissimo signore, il quale mi signoreggiava per virtù della gentilissima donna, nella mia immaginazione apparve come peregrino leggermente vestito e di vili drappi.


3) id: 8d364d3cec094060a7ccd263ae3ce315)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 3, 39: Mostrò Pirro di sopportare il misfatto leggermente.


4) id: 8a63d986c12641c19bdd59f9ec88764a)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 505: Dal dire leggermente qualunque cosa sozza, il fare diventa presso.
85) Dizion. 5° Ed. .
LOCALMENTE
Apri Voce completa

pag.427



1) id: 928c10ae0ebf4120a3682a1b66ddb8e4)
Esempio: Dant. Vit. Nuov. 99: Onde, conciossiacosachè venire dica moto locale (e localmente mobile per sè, secondo il Filosofo, sia solamente corpo), appare che ec.
86) Dizion. 5° Ed. .
MALAGEVOLE
Apri Voce completa

pag.692



1) id: 8bf0ed80c0c24fcfbdc9ee2bf71ea235)
Esempio: Dant. Vit. nuov. 100: Si mosse, però che volle fare intendere le sue parole a donna, alla quale era malagevole intendere i versi latini.


2) id: 9fbfc04f616549fdb2e4bcd862b739c3)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 183: Malagevole si dispara quello che l'uomo apparò nella tenera età.


3) id: 62db081174004433b63490f62bb8e166)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 3, 22: La notte la violenza e lo strepito grande dell'onde che frangevano a terra, rendevano malagevole il soccorso.


4) id: f229f02752ea49a4b8624702751574d5)
Esempio: E Fr. Bart. Amm. ant. volg. 185: Quelle cose sono più ricordevoli, le quali sono bene ordinate; e quelle che sono male ordinate, malagevole ci ricordiamo.


5) id: 737de4d24d50490eb35dca3cfdd04a02)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 3, 31: Venne alle mani co' Romani, non lungi dalla città di Ascoli, e fu sospinto da essi in luoghi malagevoli a cavalcarsi.


6) id: 8983b1729e1d4c37975718e96b9d1f03)
Esempio: Vasar. Vit. Pitt. 8, 124: Ed ancora che questa opera fusse molto lodata, più sarebbe stata se questa scala non fusse riuscita malagevole e troppo ritta, essendo che si poteva far più dolce.


7) id: 4301cac552504747a2d47feb7e8a032e)
Esempio: Maff. G. P. Vit. Confess. 1, 58: Così vi montò sopra (ad un ronzino): e benchè da principio lo trovasse malagevole e di noioso trotto, nondimeno in breve con maravigliosa mutazione si avvide che avea preso un portante destrissimo.
87) Dizion. 5° Ed. .
DOLOROSO.
Apri Voce completa

pag.818



1) id: ec242615a6ef4980a862bb63ddbc407a)
Esempio: E Dant. Vit. nuov. 73: Quanto lo suo fedele (di Amore) più fede gli porta, tanto più gravi e dolorosi punti gli conviene passare.


2) id: 62f446c7d2eb4813b068b085a59314eb)
Esempio: Rim. Ant. L. Arr. March. 117: Tornando a casa tristi e dolorosi, Perchè 'l tempo comincia a annuvolare.


3) id: 35c729eac6284e39b6b62393395f1c87)
Esempio: Nov. ant. B. 103: Dite a Palamides.... che io ho nome lo Cavaliere disavventurato, e che li piaccia di venire qua a vedere mia dolorosa morte.
88) Dizion. 5° Ed. .
LIGIO.
Apri Voce completa

pag.358



1) id: 18e24c672aa24aba8f0463db86d98991)
lige; prov. e ant. catal.
89) Dizion. 5° Ed. .
BAGORDO
Apri Voce completa

pag.22



1) id: fd2705c84fb24b91b5200facf29b7d09)
beiort,

2) id: a81b380d823248ae80ee8c59552d611f)
Esempio: Bald. Vit. Guidob. 1, 7: Si diedero a gara a mostrar segni della comune letizia con tanti fuoci, bagordi e spettacoli, che pareva che le città tutte ardessero e andassero sossopra.
90) Dizion. 5° Ed. .
GERGO.
Apri Voce completa

pag.150



1) id: 8b006edb884848048f1c55a84e3dba03)
jargon, Spagn. ant.

2) id: 68da60beae3c4ea398b84a43dbaf825f)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 5, 100: Perchè tali gerghi usava nelle lettere al figliuolo.
91) Dizion. 5° Ed. .
CIANCIATRICE.
Apri Voce completa

pag.7



1) id: 9a1fe40c51d64cadb662bd712065838c)
Esempio: Rim. Ant. R.: Femmina cianciatrice e berlinghiera.
92) Dizion. 5° Ed. .
BIGORDO.
Apri Voce completa

pag.180



1) id: 7e4bc7824bac4d3d839751ea698ad86c)
biort,

2) id: ce3676f677ff4bc08cd3a8b283601a34)
Esempio: Rim. Ant. F. Folg. Gimign. 2, 176: Rompere e fiaccar bigordi e lance.
93) Dizion. 5° Ed. .
INFERRIARE e INFERRARE.
Apri Voce completa

pag.686



1) id: a0b4875b798a463fb398f2b327341afc)
Esempio: Rim. Ant. F. Colonn. Guid. 1, 195:
94) Dizion. 5° Ed. .
INNAMORATAMENTE.
Apri Voce completa

pag.848



1) id: 65b062daec374ca88fe57586c9ca0379)
Esempio: Rim. Ant. P. N.: Innamoratamente mi ritenne.


2) id: 8322ca1bbfed4bffb386dd2c9798274e)
Esempio: Rim. Ant. F. Mazz. Ricc. 1, 333: Sì 'nnamoratamente m'ha infiammato La vostra dilettanza, Ch'io ec.
95) Dizion. 5° Ed. .
INCOCCARE.
Apri Voce completa

pag.467



1) id: d65d2fcfd77a43eeafc72abfa04d161a)
encocar, franc. ant.
96) Dizion. 5° Ed. .
FORZATORELLO.
Apri Voce completa

pag.410



1) id: 269abf5090e14573b53840de6198772c)
Esempio: Rim. Ant. R.: Amore tristerello, Crudel forzatorello.
97) Dizion. 5° Ed. .
NOIOSO.
Apri Voce completa

pag.186



1) id: b01c2331a06b476b9b8cb9bd34119ca5)
Esempio: Dant. Vit. nuov. SD. 27: Questa gentilissima, la quale è contraria di tutte le noie, non degnò salutare la tua persona, temendo non fosse noiosa.
98) Dizion. 5° Ed. .
NUVOLETTA, e anche NUGOLETTA.
Apri Voce completa

pag.317



1) id: 80d1a8c115fc4aacb64979711911860e)
Esempio: E Dant. Vit. nuov. SD. 62: Vedea.... Li angeli che tornavan suso in cielo, Ed una nuvoletta avean davanti, Dopo la qual gridavan tutti: Osanna.
99) Dizion. 5° Ed. .
DIVISARE.
Apri Voce completa

pag.771



1) id: deeecfa030f646f087fa062aa42a306d)
dividere, mediante il supino

2) id: 165565c86cf24a698611ef9cc32866f1)
Esempio: Rim. Ant. F. Guinizz. Guid. 1, 96: Da bella donna più ch'io non diviso, Son io partito innamorato tanto.


3) id: 838c3a6aa060440c8b809910aa5c2e37)
Esempio: E Rim. Ant. F. Mazz. Ricc. 1, 329: E fede v'ho portato Più assai che divisare, E dire vi potria.


4) id: e329f7c5bc1c4f27b3345ad467f6e9d1)
Esempio: Rim. Ant. F. Dant. Maian. 2, 487: Mante fïate può l'uom divisare Cogli occhi cosa che lo cor dicede (inganna); A somiglianza Del parpallione che lo foco fede, Che vista la sua spera, a 'nnamorare Si prende sì, ec.