Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 589 msec - Sono state trovate 9411 voci

La ricerca è stata rilevata in 30286 forme, per un totale di 20875 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
30286 0 30286 forme
20875 0 20875 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
ABBENCHÈ
Apri Voce completa

pag.30



1) id: 8457f58abfad4a4d80e65f31ced61f18)
Esempio: Fr. Guitt. Rim.: Abbenchè strettamente le dispiaccia.
2) Dizion. 5° Ed. .
BALLATELLA
Apri Voce completa

pag.36



1) id: 7071eec184f74d23a78639cf2e3668ae)
Esempio: Fr. Guitt. Rim.: Qual ballatella nuova e canzonetta.
3) Dizion. 5° Ed. .
CIANCIATRICE.
Apri Voce completa

pag.7



1) id: 9a1fe40c51d64cadb662bd712065838c)
Esempio: Rim. Ant. R.: Femmina cianciatrice e berlinghiera.
4) Dizion. 5° Ed. .
FORZATORELLO.
Apri Voce completa

pag.410



1) id: 269abf5090e14573b53840de6198772c)
Esempio: Rim. Ant. R.: Amore tristerello, Crudel forzatorello.
5) Dizion. 5° Ed. .
DISPENSATORE.
Apri Voce completa

pag.608



1) id: 71d80480dd414f7982ec40d3c76d4bd1)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 238: Ch'eo son dispensatore d'umiltate.


2) id: 3a515dc5ac324528b402db3f2121a151)
Esempio: Grazz. Rim. 1, 26: Quel gran Dispensator che con sì belli Ordini volge il tutto, ec.
6) Dizion. 5° Ed. .
IMMELATO.
Apri Voce completa

pag.129



1) id: 19104d9cd05a4762aa4e8469516e559d)
Esempio: Rim. Ant. R.: Quella dolce immelata sua bocina.
7) Dizion. 5° Ed. .
ADDIMOSTRARE.
Apri Voce completa

pag.195



1) id: a6cc5275941f4d99b04f328d017f30de)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 136: Addimostrando sempre il dolor meo.
8) Dizion. 5° Ed. .
ANCIDITORE.
Apri Voce completa

pag.482



1) id: e4556061338f47a28ff3f6e4d428d352)
Esempio: Rim. ant. Incert. R.: Quel gran villano anciditor d'amore.
9) Dizion. 5° Ed. .
FALLATRICE.
Apri Voce completa

pag.496



1) id: 47682e65987f42b4a042b29766e359a6)
Esempio: Rim. Ant. R.: Destra non fallatrice il dardo avventa.
10) Dizion. 5° Ed. .
ADDOLCIARE.
Apri Voce completa

pag.199



1) id: 7d9572e371f94126b1f99f3e042e43ed)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 2, 118: L'alma m'addolci più che mel gustando.


2) id: 3be327cf1ec749699ab44ecfe1e59b1f)
Esempio: E Fr. Guitt. Lett. 60: Vostro buon talento addolcia l'anima mia.


3) id: c617f3648fbe4a2799696c63ccc9dd72)
Esempio: E Colonn. Guid. R. 117: Ma per l'aiuto de' medici, che tantosto abbendarono la fedita e addolciarono la piaga,.... tornoe tantosto Menelao alla battaglia.


4) id: 7376f156984845f78f8ce352919db254)
Esempio: Colonn. Guid. R. 42: Lo re Priamo fue fatto certo della nimistade de' Greci, e ch'elli non hae potuto addolciare gli animi delli Greci a restituzione d'Essiona sua serocchia.


5) id: beb84eff25224d72a65f29dbf7ff77ba)
Esempio: E Colonn. Guid. R. 53: Per le quali cose leggermente si muovono li animi loro con ciechi inganni; e con accrescimento di dolci fallacie di vano amore, si addolciano.


6) id: df1b9598028f4d7db6c97c6500864fc8)
Esempio: Liv. Dec. R. 73, 7: In cotale maniera, non facendo oltraggio alla plebe di fatto nè di detto, l'aveano umiliata e addolciata, e per tale ingegno fu la legge tutto l'anno gabbata.
11) Dizion. 5° Ed. .
CON,
Apri Voce completa

pag.304



1) id: 357b578009964aa0a1600eaf41e80c2e)
Esempio: Fr. Guitt. Rim.: E discorre con sene entro 'l suo core.


2) id: a1ac6f1ef3444efa97fa199317f631f4)
Esempio: Petr. Rim. 1, 3: Di me medesmo meco mi vergogno.


3) id: f971bcdc63a5453c999c2df8c27726e8)
Esempio: Bemb. Rim. 19: E già dicev'io meco: O stelle, o Dei: O soave concento.


4) id: 7469c3ffd0c04dc0bb3a83d8747738ca)
Esempio: Bern. Rim. burl. 1, 82: San Pier, s'io dico poi qualche pazzia, Qualche parola ch'abbia del bestiale, Fa' con Domeneddio la scusa mia.
12) Dizion. 5° Ed. .
INGINOCCHIONI e INGINOCCHIONE, che più comunemente scrivesi disgiuntamente IN GINOCCHIONI e IN GINOCCHIONE.
Apri Voce completa

pag.800



1) id: e9bd13600bce406b81d6372c38acb4ff)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 95 t.: Inginocchion mi gittò a voi davante.
13) Dizion. 5° Ed. .
DIMOSTRANZA.
Apri Voce completa

pag.369



1) id: acc06bd79aaa4f83b3800b934843a0eb)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 2, 226: E di penar non faccio dimostranza.


2) id: 4fbb4e195a2b4d73b069d82cee374441)
Esempio: E Fr. Guitt. Rim. 2, 237: Non oso dir nè farne dimostranza Della gran doglia ch'al core mi sento.


3) id: b06e789bee6a4d47a1df272caa9bd647)
Esempio: Senec. Pist. R. 161, 18: Questa diversità è gran dimostranza della mala mente.


4) id: 2b5ef2f8992a4da99b401a4db16e37bc)
Esempio: Collaz. SS. PP. R. 36: E a ciò che egli 'l facesse (il miracolo), nol trasse dimostranza di gloria, ma la carità di Cristo e l'utilità di tutto 'l popolo.


5) id: 50ec8fe25ec94ad6a71a240ca1306ffa)
Esempio: Frescobald. M. Rim. 87: Sire, lo tuo savere Mi à messo in erranza, Nè per ciò dismagata Del tuo lontan servire C'à fatto dimostranza.


6) id: 6c9722deefe0494ba2df4002f0f87595)
Esempio: Liv. Dec. III. S. R. 203: Il consolo.... in cospetto d'Annibale, in luogo piano,... pose il campo; e aggiunse un'altra dimostranza d'uomo che avesse di sè fidanza, per ciò che prima la sua gente menò fuori del campo alla battaglia.
14) Dizion. 5° Ed. .
ANCISO.
Apri Voce completa

pag.482



1) id: 89f1c0c50ba142f0af8627ddc96406db)
Esempio: Rim. ant. Incert. R.: Gran numero d'ancisi al piede intorno.


2) id: a684c0287d2a4ae0a96d6fe3cfa52f23)
Esempio: Benciv. Esp. Patern. volg. R.: Si trovarono la mattina in quel campo molti uomini ancisi.


3) id: 7767faf5e7324cab980510a61fcba58e)
Esempio: Dant. Rim. 146: E' suoi begli occhi, ond'escon le faville, Che m'infiamman il cor, ch'io porto anciso, Guarderei presso e fiso.
15) Dizion. 5° Ed. .
ANCISORE.
Apri Voce completa

pag.482



1) id: 5e0eac3f01fe4424a76b4c3d5ce1a5a8)
Esempio: Rim. ant. Incert. R.: Ancide, e poi si salva l'ancisore.
16) Dizion. 5° Ed. .
CONQUISO.
Apri Voce completa

pag.494



1) id: 2b33e815a6204b1194e09a5be98a03f7)
Esempio: Rim. Ant. F. R.: Volentier lo vedría conquiso e morto.


2) id: 9c03c08ff4674b63a9f3082272675693)
Esempio: Dant. Rim. 109: Se nostra donna conoscer non puoi, Ch'è sì conquisa, non mi par gran fatto.
17) Dizion. 5° Ed. .
MENZOGNA
Apri Voce completa

pag.104



1) id: 93d14378f215437299f74f8a32446a65)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. B. 1, 19: Dal ver so la menzogna 'strarre.


2) id: 18a5dc80dd97435f80633e7d612cdff4)
Esempio: E Petr. Rim. 1, 208: Talor menzogna e talor vero Ho ritrovato le parole sue.


3) id: 7b50330549e445b8bef2a93f47b0534c)
Esempio: Petr. Rim. 2, 116: Questi in sua prima età fu dato all'arte Da vender parolette, anzi menzogne.


4) id: 43d7a9df692d4e75ae3853a707d1f48e)
Esempio: Petr. Rim. 1, 61: Perch'io t'abbia guardato di menzogna..., Ingrata lingua, già però non m'hai Renduto onor, ma fatto ira e vergogna.
18) Dizion. 5° Ed. .
CRUDELETTO.
Apri Voce completa

pag.1029



1) id: 0f6739c8e74e4166af2785f2534df8eb)
Esempio: Rim. Ant. R. Paves. Min.: Donna bella a veder, ma crudeletta.
19) Dizion. 5° Ed. .
ESSERE.
Apri Voce completa

pag.343



1) id: 1078abf86b764e3b9676940aa4f0dad3)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 215: Non da pregiar poch'èe Nostro Signore in tee.


2) id: bf51caff3b0b47199bcafa27dae327d4)
Esempio: Bertin. R. Rim. burl. 284: Fosti pur gran minchioni.


3) id: 5a4780648d80461cb4f60c9dbaa0bbab)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 2, 107: Ch'eo fora degna di soffrir orsura, Come quella ch'a bestia si consente.


4) id: a22e250eed164529b86d03729c365379)
Esempio: E Fr. Guitt. Rim. 1, 22: Ahi! che dolce piacere Serìa nel mondo, Amor dolce, da poi Tu ben fusti tra noi.


5) id: 3b95ab5582b14f5191cef546f87c1e9a)
Esempio: Borgh. R. Rip. 403: Fora lunga cosa a raccontarle.


6) id: 0ad6900ec5dc40c3aede7c1b52eb6fc6)
Esempio: Fr. Guitt. Lett. 40: Ben considerate ove sareste, fustevi retti a una comunitate.


7) id: 07743181bfe748f0bb25e029b72a3946)
Esempio: Fr. Guitt. Lett. 58: Infermo e povero diria voi, se tutto sano e ricco fuste, come fuste unque.


8) id: 3bfc0845f7ab4eb6b8013d99b22be6f0)
Esempio: Petr. Rim. 1, 287: Sendo di donne un bel numero eletto.


9) id: 227e1dcdfeae4b2d98027d5822f329fc)
Esempio: Petr. Rim. 1, 160: Quai fien ultime, lasso, e qua' fien prime?


10) id: f5157fc507804d6fb0dd727749e41715)
Esempio: Poliz. Rim. C. 247: Sie quel che vuole, i' mi starò pur forte.


11) id: 7f6f320e0ff144aab24e8c35bd9015a3)
Esempio: Petr. Rim. 1, 57: Io non fora D'abitar degno, ove voi sola siete.


12) id: 1c0f1109886c44628dab2b1d334da1ee)
Esempio: E Petr. Rim. 1, 152: Men solitarie l'orme Foran de' miei piè lassi.


13) id: 2a685808b57b4124b1d79c83e78446e7)
Esempio: E Poliz. Rim. C. 241: Occhi leggiadri, grazïoso sguardo Che fusti i primi che m'innamoraro.


14) id: 2d781368b4a9456db68c61f8f1747537)
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 246: Come fece colui, o pur coloro, se e' furno più d'uno.


15) id: 9a9f041318344aaf8d2cea4381a47ae3)
Esempio: Allegr. Rim. Lett. 54: Nel fondo del tegame non sie posto Altro che l'olio schietto.


16) id: d25bcfdec31a4df89de67684068dd37e)
Esempio: Grazz. Rim. V. 328: O voi tutti altri degni d'ogni pregio, Perchè non siate or vivi?


17) id: 3c8898c9c79345d6a19c256449bc50f1)
Esempio: E Dant. Rim. 80: E ciascuna di lor fosse contenta, Siccome io credo che sariamo noi.


18) id: f4a99753c9eb410ba3de79291a6e45e5)
Esempio: E Grazz. Rim. V. 650: Quan'era me' che voi vi fuste morso La lingua mille volte, Che ec.


19) id: 89ee09dcb8874601be8b916dcdae41f9)
Esempio: Poliz. Rim. C. 224: Poi che tu fusti a me dato per sorte, Non t'amando i' sarei di diamante.


20) id: 87fe1d5ba4284836a3136ceddc9a4a2f)
Esempio: Rim. Ant. F. Urbic. Buonag. 1, 492: Del vostro onor mi pesa, Che tanto este (è) abassato: Ch'eri d'alto paraggio.


21) id: 9a467eb848db4cf2ae3ddfffc3aa10b7)
Esempio: Poliz. Rim. C. 251: Dato dal ciel mi fu questo per sorte, Ch'i' fussi vostro in vita e dopo morte.


22) id: 45efb07005294ce5bdf10804585d6fac)
Esempio: Machiav. Rim. 384: Dunque non fie verun che si avvicini A questa rozza e capitosa gregge, Per non sentir degli scherzi asinini.


23) id: c88bcf4f9ec84cda9bf917ba0fba6c2c)
Esempio: Rim. Ant. F. Colonn. Guid. 1, 186: Ma el m'ha sì allumato Di foco, che m'abbraccia, Ch'eo fora consumato, Se voi ec.


24) id: 672aa775ddf4415a99180dd581469a24)
Esempio: Ar. Rim. 1, 290: Io sento ben che quei dolci ami Ove all'esca son preso, o mia nemica, È l'amaro mio fin.


25) id: e8f7a8be119c4bcbb9590b768a84703e)
Esempio: E Firenz. Rim. 2, 315: Basti che in gioventù fusti dassai. Gell. Circ. 40: Questi furno due uomini di tanto bassa condizione,... che ec.
20) Dizion. 5° Ed. .
DISPIACENTE.
Apri Voce completa

pag.624



1) id: 9e29e8c960ea476dbd86052cac87fad5)
Esempio: Fr. Guitt. Rim. 1, 135: Sì son disonorato, E tenuto noioso e dispiacente.


2) id: 62f5021a72f64c06b65bc689db0fb8c1)
Esempio: E Fr. Guitt. Lett. 20: E come esser può non dispiaccia a sè stesso, e sè dispregi, chi sente sè vizioso e dispiacente, e a' celestiali e a' mondani in dispregio?