Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 572 msec - Sono state trovate 9905 voci

La ricerca è stata rilevata in 45266 forme, per un totale di 35361 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
45266 0 45266 forme
35361 0 35361 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
BAGORDARE
Apri Voce completa

pag.22



1) id: 207f74ceb276411aac29b56b71781ab5)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 76: Cominciò.... a giostrare e bagordare.
2) Dizion. 5° Ed. .
DEGNISSIMO.
Apri Voce completa

pag.106



1) id: e4fbc7a408714b7abe4b0fab7fd1768e)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 268: Sì come uomo degnissimo dello imperio.
3) Dizion. 5° Ed. .
FIOR GRASSI.
Apri Voce completa

pag.



2) id: cc5436d765b1443f99d1b19c951837ea)
Esempio: Targ. Viagg. 8, 51: Orobanche, detto da' contadini Fior grassi, nasce nel piano di Galiano.
4) Dizion. 5° Ed. .
FIOR RANCIO.
Apri Voce completa

pag.



2) id: 48ba257a6e934558ac7b96bffc2c2ca1)
Esempio: Olin. Uccell. 6: Da questa [cresta] vien in Toscana detto fior rancio, perchè ritira con essa alla calendula, che colà chiamasi fior rancio.


3) id: 8e6dc752c3074f8da7d1cba470db2d9c)
Esempio: Buonarr. Fier. 4, 5, 27: Eri della mia casa veramente 'l giardino,... Del balcon gelsomino, E la persa e 'l fior rancio.


4) id: ebb8097b39ce483c8248232fa1d5395b)
Esempio: Mattiol. Disc. 2, 1364: Errano, come ben dice ancora il Ruellio, coloro che si pensano, che la calendola, la qual noi chiamiamo in Toscana fior rancio, sia l'eliotropio maggiore.
5) Dizion. 5° Ed. .
FIOR RANCIO.
Apri Voce completa

pag.



2) id: 2990e074ecfe4c5a831689065aed6f3a)
Definiz: È anche nome di uccelletto. Lo stesso che Fiorrancio, Fiorrancino e Fior arancino, come dicesi comunemente. –


3) id: 9fdb4b92f49c4159ab33bc6a35ec83d0)
Esempio: Olin. Uccell. 6: Da questa [cresta] vien in Toscana detto fior rancio, perchè ritira con essa alla calendula, ec.


4) id: 0191b393c30045738560afb905ed1a18)
Esempio: E Olin. Uccell.appr.: Segue la terza spezie, che per esser de gl'istessi colori, che il regaliolo o fior rancio sopradetto, ec.
6) Dizion. 5° Ed. .
MONACARE
Apri Voce completa

pag.463



1) id: 621f256391604f2f81e3d88587f42b8b)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 2, 169: Io mi vuo' per certo monacare Nè d'alcuno esser mai più innamorata.
7) Dizion. 5° Ed. .
ALLATO, che anche A lato disgiuntamente si scrive
Apri Voce completa

pag.362



1) id: a9a09fff212e490fabc35fb0eb1ac13b)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 25: Ohimè sta' su, ch'egli è allato a dì.


2) id: 70e9c86e057e46e9a00bc42243f947ca)
Esempio: Bocc. Decam. 7, 41: Io non gli ho allato [i denari]; ma credimi, che prima che sabato sia, io farò che tu gli avrai, molto volentieri.
8) Dizion. 5° Ed. .
MENDACEMENTE.
Apri Voce completa

pag.74



1) id: 5d3cb83a10ca44dda4917dfb4396b688)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 2, 124: Esso mendacemente gli rispose, e disse: ec.
9) Dizion. 5° Ed. .
INFURIATO.
Apri Voce completa

pag.764



1) id: c36e4f444d9e4ba2b8eaab05b60cc701)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 2, 115: Appio tutto mesto ed infuriato si partì.


2) id: 0f1bfa9d1aeb41568fa26759fb0bd0f1)
Esempio: Fag. Comm. 2, 145: Io, sopraffatto dalla venuta di costui in un tratto, me n'andai infuriato a casa, e non ci pensai.
10) Dizion. 5° Ed. .
COMPETENTE.
Apri Voce completa

pag.255



1) id: 02e271e70a4d4d3ea54b882529deedb7)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 8: Si mosse la sera a ora competente.
11) Dizion. 5° Ed. .
DECRETALISTA.
Apri Voce completa

pag.91



1) id: 844d1948bc0b47088490a6b1a9255f93)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 294: Era grandissimo decretalista, e maestro in divinità.
12) Dizion. 5° Ed. .
GRANDISSIMO.
Apri Voce completa

pag.508



1) id: 97218d045560446dad6f628e4c19032b)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 6: Galgano lo ringraziò e disse: Grandissima mercè.


2) id: ca55b7b004b0452798286c1459fcebb7)
Esempio: Targ. Tratt. Fior. 256: Grandissima certamente fu la premura della nostra repubblica in mantenere sempre perfetta ed accreditata la sua moneta.


3) id: 1794864f45044c46a9d4f0117a11a33a)
Esempio: Pindem. Poes. 246: Grandissimo sei dunque, e in petto l'alma Io di nobile invidia ho per te colma.
13) Dizion. 5° Ed. .
MAMMOLETTO
Apri Voce completa

pag.751



1) id: e3c28a46ac5e4e599e6ddc15a26e58a3)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. R. 39 t.: E poi mandò per questi due mammoletti.


2) id: 267c64eed9784509865370bdf7725c70)
Esempio: E Gio. Fior. Pecor. R. 61 t.: Vi vennono assai madri co' loro mammoletti in collo.


3) id: 634bff3728454471931a169356e97c1a)
Esempio: E Gio. Fior. Pecor. R. appr.: Signore nostro, quelle sono le madri de' mammoletti, che voi avete fatti venire per fargli isvenare.
14) Dizion. 5° Ed. .
ONORATO.
Apri Voce completa

pag.518



1) id: 282d16fc000d43f4a0e7c384982e2cd9)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 229: Il giorno seguente, onorato il corriere, lo licenziò.


2) id: 6849233d80a441ab954e649dcc805e96)
Esempio: Capp. Lett. 4, 321: Io mi tengo onorato dell'invito non che della compagnia illustre.


3) id: 22dd29f854fd4b2987af5b0e39b4701e)
Esempio: Segn. B. Stor. Fior. 418: Contra li quali (bastioni) volendo impetuosamente li soldati italiani e spagnuoli con onorata gara essere li primi, ec.


4) id: 29339d645f1d439c8b76c6f77c304ecc)
Esempio: E Lambr. Elog. 202: Andando talvolta a visitare nella onorata solitudine i due volontarj romiti, non solamente io trovava la baronessa di piacevole umore; ma ec.


5) id: 9334f0f124ec4dba9e3cefc0f0fb81fa)
Esempio: Cas. Pros. 3, 133: Io mi sforzerò d'esser tale, che La non abbia mai cagione di pentirsi dell'onorato giudicio, che La si è degnata fare di me.
15) Dizion. 5° Ed. .
DISAVVEDUTAMENTE.
Apri Voce completa

pag.474



1) id: 0ac952cca9c04f8aa3a0a6d9079aca30)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 2, 27: Uccise il padre, in una selva cacciando, disavvedutamente.


2) id: 40daeb8efa694c0e8d6bc7e3adb403ad)
Esempio: Car. Rim. 7: Ivi fu (mentre io miro, e mentre ascolto Un suono, un lume, non mai visto o 'nteso) Disavvedutamente il mio cor preso.
16) Dizion. 5° Ed. .
IO.
Apri Voce completa

pag.1216



2) id: 1f3a30e6586d4f2383fd519ac8dcc367)
Esempio: Martin. G. B. Stor. Music. 2, 249: Il Jobacco cantavasi nelle feste e sacrificj di Bacco, ripetendo la sillaba io, io, io e il nome Bacco, Bacco, Bacco.


3) id: cef2297a1bdb4b3580ded176013aecb7)
Esempio: Giambull. P. F. Appar. 40: Vien dunque, o dolce Dio, Vien Imeneo, o Imeneo, Io.
17) Dizion. 5° Ed. .
ALLOPPIATO
Apri Voce completa

pag.384



1) id: 2b08d6367a254499b4a68852690fefde)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 192: Ebbe un fiasco di vino alloppiato da far dormire.
18) Dizion. 5° Ed. .
MAMMOLO
Apri Voce completa

pag.751



1) id: 324b848961284cd5830bbb7eac8a6462)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. R. 39: Ella tolse segretamente questi mammoli e andonne alla marina.


2) id: 48239014e10b4b479dd9a2ccd31441d4)
Esempio: E Gio. Fior. Pecor. R. appr.: Questi due mammoli vennono crescendo, ed erano la più bella coppia di figliuoli, che fussino in tutta Roma.
19) Dizion. 5° Ed. .
AGGAVIGNATO
Apri Voce completa

pag.288



1) id: b88bb1319d7f45bab4d64807849e498f)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 43: E così lo prese aggavignato, e trasselo del bagno.


2) id: 1f16ee73a9ad4e58a6d63ab85eb5b0ee)
Esempio: Menz. Sat. 117: Io credea.... che tenesser pe' calzoni, Me' dell'Abbrucia, aggavignato e stretto Il valor de' Lucilli e de' Catoni.
20) Dizion. 5° Ed. .
CALARE.
Apri Voce completa

pag.373



1) id: 74b5f49c03834c73b6516299c7030c49)
Esempio: Gio. Fior. Pecor. 1, 79: Subito volsero la nave, e calaronsi in quel porto.


2) id: 67c3432d73a54d8eb11af675e3b2f420)
Esempio: E Gio. Fior. Pecor. 1, 89: Giannetto andava sempre avvisato e attento di calarsi in questo porto di Belmonte.


3) id: a8a0c7fd731946a9abc993c1cf1e3e08)
Esempio: Malisp. Stor. fior. 111: La forza dello Imperatore cominciò a calare in Toscana e in Lombardia.


4) id: b327198e47294cd599e9d61b760d5bc5)
Esempio: Car. Lett. fam. 3, 70: Io ho paura che quell'amico me l'abbia calata d'un Vitellio.


5) id: 8aa0a9f2d0e147cfb4f46cebfa11fe64)
Esempio: Machiav. Comm. 298: Ed io che ancor non ceda stimo, Perchè una donna mai non cala al primo.


6) id: 0ac02f20342f4251a829006360da94d1)
Esempio: Dant. Parad. 16: Io vidi gli Ughi e vidi i Catellini, Filippi, Greci, Ormanni e Alberichi Già nel calare illustri cittadini.


7) id: 5e154e5272cb44278c38ba56a8a93fe3)
Esempio: Borgh. V. Disc. 2, 375: Io non credo che.... calando tutto il giorno la Gentilità, e isvanendo il culto degli idoli,.... edificassero cappelle.