Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 495 msec - Sono state trovate 375 voci

La ricerca è stata rilevata in 963 forme, per un totale di 588 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
963 0 963 forme
588 0 588 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
MILLE
Apri Voce completa

pag.269



1) id: 3c020a43d16e412ca946d7c49d6569e8)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 6: La settima lettera M rappresenta il mille.
2) Dizion. 5° Ed. .
BILIONE e BILLIONE.
Apri Voce completa

pag.185



1) id: ff411de1ff0b4a0a9b83010a6c75fcd1)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 3: I millioni de' millioni, che possono dirsi billioni.
3) Dizion. 5° Ed. .
DENOMINARE.
Apri Voce completa

pag.131



1) id: db40ba36939a454484af07f359a316b8)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 77: Quello denomina alquante parti delle unità da quest'altro enumerate.
4) Dizion. 5° Ed. .
NOVESIMO.
Apri Voce completa

pag.260



1) id: 2292ae9e99b449a9aec2ff7949539368)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 20: L'eccesso di qualunque numero sopra il novesimo si vede nell'istesse sue note.


2) id: 47cbf7514ae84e96b9021b875f158ac4)
Esempio: E Grand. Instit. Aritm. 21: In terzo luogo si può osservare, quante volte sia il 9 in uno di tali numeri novesimi.
5) Dizion. 5° Ed. .
DENOMINATO.
Apri Voce completa

pag.131



1) id: 0ccad76152ef48c98981ba1ffff899f6)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 49: Dovrebbe farsi una frazione denominata dal doppio dell'intera radice fino allora trovata.
6) Dizion. 5° Ed. .
NUMERARE.
Apri Voce completa

pag.282



1) id: 39613bcaf4da4ce887a8034f658c487c)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 1: Il modo comunemente tra noi praticato di numerare procede per la proporzione decupla.
7) Dizion. 5° Ed. .
DIFETTO.
Apri Voce completa

pag.291



1) id: 03430aa6fb894592bf7c415cdebe28b1)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 104: Moltiplicando la seconda ipotesi 18 pel difetto 85 della prima, ne proviene 1530.
8) Dizion. 5° Ed. .
MOLTIPLICARE ed anche MULTIPLICARE
Apri Voce completa

pag.448



1) id: ce31ff7dfb2b44829fdc20b1ca5dc185)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 77: Sovente accade di doverli (i numeri rotti) sommare, o sottrarre, o moltiplicare, o dividere.


2) id: 3a092605662245369140a41faca7b4e6)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 47: Quando si moltiplica un numero per se stesso, il prodotto dicesi quadrato.


3) id: 4f2d987bcb62475e9f14c7edea3e73ec)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 80: Se si vorrà moltiplicare una frazione in un'altra, per esempio 3/4 in 7/11, si deve moltiplicare ec.


4) id: 3386dc22ce8c46f0ab7f938c9c83ae98)
Esempio: E Grand. Instit. Aritm. 79: Se poi ci occorre moltiplicare una frazione con qualche numero intero o con un'altra frazione, basta nel primo caso moltiplicare il numeratore con l'altro numero ec.


5) id: ea31d385afcf420f8a913f09a15ecba4)
Esempio: Galig. Prat. Aritm. 21: Volendo la propinqua radice di uno rotto multiplica il denominatore nel numeratore, del produtto piglia ec.


6) id: 09396073608547c7a6896fe60e9fb1d7)
Esempio: E Agn. Instit. anal. 2, 517: Ordino la stessa equazione per la lettera x, e la moltiplico per la serie aritmetica.


7) id: 2aeeac5a4b3e4aff95a59c153d43cb22)
Esempio: E Galig. Prat. Aritm. 25 t.: Dico…. che (se) tu multiplichi el quadrato del primo numero nel quarto, sempre ne verrà el quadrato del terzo.


8) id: d5e1db18248c41dfb6dba3bd319127ab)
Esempio: Agn. Instit. anal. 1, 47: Per moltiplicare quantità razionale con sorda o radicale si scrive la razionale unitamente alla radicale, senza alcun segno frapposto, prefiggendo a questo prodotto quel segno positivo o negativo che porta la regola ordinaria della moltiplicazione.
9) Dizion. 5° Ed. .
MAGGIORE
Apri Voce completa

pag.645



1) id: 8f24dbbc281945d09985c1d6a8e88b72)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 17: Se vi fosse diversità, non sarebbe sottratto bene il numero minore E dal maggiore.


2) id: 54ed37cae55d4e35861661c6ba5c7df4)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 83: Diviso 4/7 per 3/5, ne riesce 20/21, che tanto è maggiore di 4/7..., come il 5 è maggiore di 3.


3) id: 9127cffdef124df8b69583bc6801b719)
Esempio: E Grand. Instit. geom. 181: Triangolo equilatero inscritto nel cerchio maggiore della sfera.


4) id: 65b989479fff4c2281ed94a7910b9283)
Esempio: Grand. Instit. geom. 177: In un cerchio B D K, che sia uguale al maggiore di una sfera, descrivere tutti i lati de' cinque solidi regolari, che in essa sfera possono inscriversi.
10) Dizion. 5° Ed. .
DIVIDENTE.
Apri Voce completa

pag.756



1) id: 639166a44aa347e3882aa839f04cf5be)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 81: Si potrebbero ancora rivoltare i numeri della frazione dividente, e così riposta moltiplicarla con l'altra.
11) Dizion. 5° Ed. .
DECIMALE.
Apri Voce completa

pag.79



1) id: 8a8597aade9848768c9f5ef0e7d244e3)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 54: Un'altra frazione che sarà decimale per il denominatore in cui sarà l'unità con tanti zeri.
12) Dizion. 5° Ed. .
DUE e, per apocope rimasta nel volgo, DU', ed altresì, con forma riserbata oggi solamente alla poesia, DUI e DUO.
Apri Voce completa

pag.934



1) id: 0038088419d14b32aad45dc2dcdc08a0)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 4: La prima [lettera] espone l'unità, e duplicandola, II fa due, triplicandola fa III, cioè tre.
13) Dizion. 5° Ed. .
DENOMINAZIONE.
Apri Voce completa

pag.132



1) id: 8512515133df4d05b85282b900607ece)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 80: Basta nel primo caso moltiplicare il numeratore con l'altro numero, e ritenere la stessa denominazione.
14) Dizion. 5° Ed. .
GALEA e GALERA, con l'accento sull'e.
Apri Voce completa

pag.27



1) id: 8b72a50f240b4102b195693233c9f2d9)
Esempio: Galig. Prat. Aritm. 15: A partire per galera.


2) id: 81c1619afe494bc8a1dab659fd32def6)
Esempio: E Galig. Prat. Aritm. 15 t.: Osservato el modo dato della detta galea, te ne verrà soldi 19, quali metti fra le linee allato alle 103.... nella galea de' 19 soldi.
15) Dizion. 5° Ed. .
CENTESIMO, e poeticam$. CENTESMO.
Apri Voce completa

pag.753



1) id: b654b0e35eb945daa90b7fecca2f24d9)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 1: E con l'altra decina d'unità si giunge al centesimo, che ha dieci volte compresa la decina.


2) id: aa816cc2f6644bbea0cffdb87ead1428)
Esempio: E Grand. Instit. Aritm. 2: Di mano in mano con altre note procedesi ad altri centesimi, li quali, se sono dieci, si scrive 1000.
16) Dizion. 5° Ed. .
MOLTIPLICAZIONE ed anche MULTIPLICAZIONE
Apri Voce completa

pag.449



1) id: ee7c181baa3c4610abfe1d58f4ae2c87)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 82: Il prodotto della moltiplicazione deve contenere tante volte uno de' numeri moltiplicati, quante volte l'altro contiene l'unità.


2) id: 9add259d7d064148a3d54564272958c2)
Esempio: Galig. Prat. Aritm. 7: Sommate dette multiplicazioni fanno ec.


3) id: de94f4957afe451e98618e081e375039)
Esempio: E Galig. Prat. Aritm. 7 t.: Troverrai detta valuta..., la quale aggiunta alla sopradetta multiplicazione.... fa in tutto ec.


4) id: 44be8e970fbc4a74b0a0e50fe6f02037)
Esempio: E Galig. Prat. Aritm. 59 t.: Quando vorrai trovare dua quantità, che l'una multiplicata per 7 e l'altra per 11, e aggiunto le dette multiplicazioni, faccino 60 domando ec.


5) id: 531653909bd74bb6a16628cf735b0c5f)
Esempio: Grand. Instit. geom. 89: Le quantità A, B, C, D essendo geometricamente proporzionali, il prodotto della moltiplicazione degli estremi è uguale al prodotto della moltiplicazione de' mezzi.
17) Dizion. 5° Ed. .
LUNULA
Apri Voce completa

pag.532



1) id: 4b41f81c34aa4336b09a865e2c4e5362)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 31: E se vi fosse contenuto (il divisore) una volta sola, si scriverebbe dopo la lunula una unità.


2) id: 94dcf91fd2ea48c7a52de04b6dbec7e5)
Esempio: E Grand. Instit. Aritm. 63: Segnasi la nota 5 nella lunula al terzo luogo.


3) id: fe6e38410c5a49209221a86ce7c35a6d)
Esempio: E Grand. Instit. Aritm. 32: Si vedrà che vi entra una volta sola, onde dietro la lunula si scrive 1.
18) Dizion. 5° Ed. .
DANDA.
Apri Voce completa

pag.19



1) id: b8429c55c3fe4d4fb586a019a4dad3d4)
Esempio: Galig. Prat. Aritm. 14 t.: A partire per danda.
19) Dizion. 5° Ed. .
NOVE
Apri Voce completa

pag.250



1) id: 6e6f19783a744b56b5f4de79cb4d3054)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 8: Può farsi la prova del nove in questa maniera. Si mettano insieme le note de' numeri proposti ec.
20) Dizion. 5° Ed. .
CARATTERE.
Apri Voce completa

pag.555



1) id: e0f1091ea10c4bf696e4a0cb109c86e0)
Esempio: Grand. Instit. Aritm. 1: Quindi fu instituito, che nel rappresentare i medesimi numeri si adoperassero questi dieci caratteri 1, 2, 3, ec.