Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 568 msec - Sono state trovate 5415 voci

La ricerca è stata rilevata in 20253 forme, per un totale di 14838 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
20253 0 20253 forme
14838 0 14838 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 5° Ed. .
CENACOLO
Apri Voce completa

pag.744



1) id: 2c34428ecb864f8185224809506162f0)
Esempio: Legg. quattr. M. 1: Quando [gli Apostoli] cenavano nel cenacolo.
2) Dizion. 5° Ed. .
AVVERSARIO.
Apri Voce completa

pag.890



1) id: 1dc9c1afc91b43d2b1463b5dc92d257c)
Esempio: Leggend. quattr. M. 14: Spiriti ch'hanno a costringere le avversarie podestadi.
3) Dizion. 5° Ed. .
M,
Apri Voce completa

pag.575



2) id: d2d8bce881ca49998bf8217733382b45)
Definiz: § II. M, numero de' Romani, che significa Mille. –


3) id: 47ba700234b04260ba563cfc7a00888b)
Definiz: § I. E per il Segno o Carattere che rappresenta la lettera M. –


4) id: 5df8d54d961e47369bcb861f836dd72b)
Esempio: E Cavalcant. B. Retor. appr.: Dell'altre lettere il G, il C..., lo M fanno dolcezza.


5) id: 8da0a983cff84815af925fc010c8b577)
Esempio: E Buomm. Ling. tosc. 30: Di queste semivocali quattro si dicon liquide, cioè L, M, N, R.


6) id: 16858459d0dc4ce4a4213dc897fe565b)
Esempio: Cavalcant. B. Retor. 263: Più di grandezza dà lo M, lo N, innanzi al P, al T, ec.


7) id: 9c0b948fcc144ec4a045b2d0ba8e1963)
Esempio: Fr. Giord. Pred. ined. 6: Se io avessi pur C livre, sì mi appagherei; halle. E quegli dice: se io n'avessi pure M., mi stare' bene e non ti chiederei più.


8) id: 1291fe86352149fea0833057868b81b2)
Esempio: Bemb. Pros. 69: Molle e dilicata e piacevolissima è la L.... Allo 'ncontro la R aspera, ma di generoso spirito. Di mezzano poi tra queste due la M e la N, il suono delle quali si sente quasi lunato e cornuto nelle parole.
4) Dizion. 5° Ed. .
FERVENTE.
Apri Voce completa

pag.807



1) id: 0c92dd60ab7940b9868e51076ac25fe9)
Esempio: Leggend. quattr. M. 11: È detto lucerna ardente; e in ciò s'intende fervente santitate.
5) Dizion. 5° Ed. .
LEGGENDA.
Apri Voce completa

pag.190



1) id: 8ba92661c7794331ac75976e70041d35)
Esempio: Leggend. quattr. M. 20: Quella leggenda di santo Silvestro, quanto ad alquante cose, è dubbiosa.


2) id: 52213ab07e684a6a82ef882c462e9480)
Esempio: Leggend. SS. M. 4, 7: Questa leggenda è molto tronca e abbreviata, ma chi vuole sapere più pienamente ec.


3) id: 530f62e906674047bfa508c115a00240)
Esempio: Vill. M. 5, 5: Porne alcuno esempio in nostri ricordi forse non fia da biasimare, se non da coloro che per morbidezza d'animo sono amatori delle brievi leggende, o da coloro che per tema di spesa, veggendo la moltitudine de' fogli, non osano fare scrivere.
6) Dizion. 5° Ed. .
CHIOSA.
Apri Voce completa

pag.864



1) id: 2af5abe300fa4cf5aa559a10fda3560f)
Esempio: Leggend. quattr. M. 11: Qui dice la chiosa, che propria cosa è delli buoni Angeli, quando appariscono, che confortano altrui.


2) id: 955d436ad42a44bda513f3c98f553b7f)
Esempio: Cecch. Comm. ined. 1, 378: Par che e' si giuocassino Dugento scudi in su la fede. M. Noccioli Son forse, o chiose?
7) Dizion. 5° Ed. .
MACULARE e MACOLARE
Apri Voce completa

pag.609



1) id: 4046b7498cd547cbb1afd3688efd4851)
Esempio: Leggend. quattr. M. 19: Poi fece orazione a Dio, che non permettesse maculare del sangue delli Romani la mano sua.


2) id: 4fe3f28a57c94099aa987991dbe8bb65)
Esempio: Vill. M. 203: Sopravenendo al Comune molte gravi fortune e smisurati bisogni, mai questa fede non maculò.


3) id: bb5dab0011d9467f9c22b4b56c6db0d9)
Esempio: Esop. Fav. M. 160: Acciocchè tanto bene di pace non sia tra noi maculato, diamo l'uno all'altro statichi.


4) id: 3b7c2d7c484741d39289fb873a94eef8)
Esempio: Leggend. SS. M. 4, 281: Ingiusta sarebbe stata la pena, se non avessono creduto che fosse stato gran peccato macolare la verginità.
8) Dizion. 5° Ed. .
APOSTATA.
Apri Voce completa

pag.567



1) id: da4fd41c493c4f0b85fe544404231feb)
Esempio: Leggend. quattr. M. 23: E quello disse lo diabolo di Giuliano apostata imperadore, lo quale uccise poi Giuda con molti tormenti.
9) Dizion. 5° Ed. .
CONTENDERE.
Apri Voce completa

pag.577



1) id: 6777f97b94454f67b42ec3d03bcf90a0)
Esempio: Leggend. quattr. M. 15: Non è convenevole cosa di contendere qual sia in Paradiso maggiore tra il Batista o lo Evangelista.


2) id: a554176d536c4e23b1ae0b1956fffb74)
Esempio: Buonarr. M. V. Rim. G. 155: E le porte che 'l ciel non gli contese, La patria chiuse al suo giusto desire.
10) Dizion. 5° Ed. .
DITO.
Apri Voce completa

pag.731



1) id: ca0635a47ffa497cb1121977a4b100d8)
Esempio: Leggend. quattr. M. 13: Lo sesto [privilegio di san Giovanni fu] che dimostroe Cristo col dito alla gente e alli discepoli.


2) id: 249a61c0d238464a8e43f73591696f2a)
Esempio: Vill. M. 4, 85: Con uno nastro d'oro largo quattro dita.


3) id: 112dd4fe66a342a3b8ecb307296c9824)
Esempio: Vill. M. 5, 79: Ma perchè il Legato gli avea sopra capo il castello di Sant'Arcangiolo, non osava levare il dito.


4) id: 08bbed1d721542a6a2bcd47cf91e3fd9)
Esempio: Leggend. SS. M. 3, 234: E dicevano insieme: ecco ch'è colui quello che ci mostrò a dito, e disse: ecco l'agnello di Dio.


5) id: 4286925b917241b2a896cc7232d7bac9)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 3, 5: Fu ancora detto che il dito grosso di quel piè (del piede destro di Pirro) aveva virtù divina.


6) id: 9edbe6709e7c47f888a00c85ccb6d66a)
Esempio: Cecch. Lez. M. Bartolin. 5: Cose tutte, come voi sapete, che non sono da cacciarsele dietro alle spalle, ma da leccarsene ingordamente le dita.
11) Dizion. 5° Ed. .
ETEREO.
Apri Voce completa

pag.413



1) id: 2e61756eff5c4e8aa66220c460111545)
Esempio: Leggend. quattr. M. 4: Lo primo [cielo] è materiale, e questi sono molti, cioè aereo, etereo, olimpo, igneo, sidereo, acqueo ed empireo.
12) Dizion. 5° Ed. .
IGNEO.
Apri Voce completa

pag.28



1) id: 614945f6a37044d68825c9ab96fa281d)
Esempio: Leggend. quattr. M. 4: Lo primo [cielo] è materiale; e questi sono molti, cioè aereo, etereo, olimpo, igneo, sidereo, acqueo ed empireo.
13) Dizion. 5° Ed. .
CURARE.
Apri Voce completa

pag.1091



1) id: c17f5256ed0a47f9b6f26c4d3659d3ca)
Esempio: Leggend. quattr. M. 7: Cristo mandoe li suoi discepoli a predicare, diede loro potenza sopra li demoni, e a curare le infermitadi.


2) id: aeba48d64c1843f482a0687300e3dfb7)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 1, 71: Menarono i feriti a curare alle lor case.


3) id: bc1270182be747fc95b1fe249c50605e)
Esempio: Buonarr. M. V. Lett. Ric. 47: Che vivo meschinamente, e non curo nè della vita nè dello onore, ciò è del mondo.


4) id: d78214d08b174dcdbc2f1490c1325fc2)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 1, 17: Dolendosi [i cittadini], che egli (Egeo) di tanto male cagione, niuna parte della pena soffrisse, e mentre aspira a lasciare il regno al bastardo e straniero, non curava che i cittadini rimanesser privi de' figliuoli legittimi.
14) Dizion. 5° Ed. .
MAGNIFICATORE
Apri Voce completa

pag.674



1) id: 79c5bf18d54c41dea54ace9a85913f08)
Esempio: Leggend. quattr. M. 16: La notte dinanzi che e' dovevano disputare, ciascuno Santo Giovanni appario in visione al suo esaltatore e magnificatore.
15) Dizion. 5° Ed. .
DISCERNERE.
Apri Voce completa

pag.487



1) id: aabb62bc3318421b9d330f80be34fac7)
Esempio: Leggend. quattr. M. 22: E non discernendo quella [croce] di Cristo dall'altre de' ladroni, puosele tutte e tre nel mezzo della cittade.
16) Dizion. 5° Ed. .
INFERMITÀ, ed anche INFERMITADE e INFERMITATE.
Apri Voce completa

pag.682



1) id: 2a2e1287bc7b4fd38d6487ec517cbbf0)
Esempio: Leggend. quattr. M. 7: Quando Cristo mandoe li suoi discepoli a predicare, diede loro potenza sopra li demonj, e a curare le infermitadi.


2) id: 3fc4ca9c8eca466aa72d80817339bd50)
Esempio: Vill. M. 522: Tanto si faticò messer Biordo, ch'era grande maestro di guerra, che ne prese infermità; e tornato a Firenze, ne morì.


3) id: d438b606d96a4ba7b702e82807f8c8e3)
Esempio: Adr. M. Plut. Vit. 3, 10: Erano prima fra lui e Pirro alcune doglienze per avere scorso Pirro la Tessaglia; e la cupidigia di sempre aver più, infermità naturale che tutti i principati infetta, rendeva la vicinanza loro piena di tema e diffidenza.
17) Dizion. 5° Ed. .
ASCENSIONE.
Apri Voce completa

pag.735



1) id: 38ca8531cf33426d95d1112f0c572a5b)
Esempio: Leggend. quattr. M. 1: L'ascensione del nostro Salvatore fue fatta quaranta dì dopo la resurrezione. Della quale ascensione dovemo vedere per ordine sette cose.
18) Dizion. 5° Ed. .
CONTRISTATO.
Apri Voce completa

pag.656



1) id: beb2d42b1c3b406ebb1a495b7bf1dde8)
Esempio: Leggend. quattr. M. 10: Fue mandato [lo Spirito Santo] per sei cose. La prima fue a consolare li contristati (qui in forza di Sost.).
19) Dizion. 5° Ed. .
AGGRANDIRE.
Apri Voce completa

pag.302



1) id: dcb4f81748bd432eb24505beea049483)
Esempio: Leggend. quattr. M. 11: David re di Ierusalem, volendo accrescere e aggrandire e multiplicare lo sacrificio di Dio, ordinò ch'avesse nel tempio ventiquattro sommi pontefici.


2) id: d4ae993ea8cb446db0b281ff06316e36)
Esempio: Adr. M. Plut. Opusc. 3, 286: Non istimo gran meraviglia, che per la bontà e destrezza del tuo ingegno siano sì cresciute ed aggrandite le buone parti che in te si ritrovavano (qui figuratam.).
20) Dizion. 5° Ed. .
AVVISARE.
Apri Voce completa

pag.899



1) id: 48c07c952b0a4c058145d28ccbd3dde0)
Esempio: Vill. M. 391: In questo movimento prigioni si fuggirono, ch'avvisarono M. Loderico.


2) id: 77fcb805aba54540b43013dbfadff9f2)
Esempio: Adr. M. Plut. Opusc. 4, 121: Il mandato che m'inviasti per avvisarmi della morte di nostra figliuola, si dovette smarrire per la strada.