Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 684 msec - Sono state trovate 7464 voci

La ricerca è stata rilevata in 21121 forme, per un totale di 13656 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
21121 0 21121 forme
13656 0 13656 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 5° Ed. .
GRAMIGNATO.
Apri Voce completa

pag.477



1) id: c127c71ced56414b9e74d7435dd0e81d)
Esempio: Benciv. Cur. Malatt. volg.: Come avviene a' cavalli ben gramignati.
121) Dizion. 5° Ed. .
CONTUSIONE.
Apri Voce completa

pag.669



1) id: d3b5c55ad0b046379f07b8bf71d7c390)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Bisogna valersene nelle contusioni de' membri.
122) Dizion. 5° Ed. .
BALDACCHINO
Apri Voce completa

pag.26



1) id: f5f38ae2f4e24e989f616cbc6e913e8e)
Esempio: Apoc. volg. 27: Ella si vesta di baldacchino risplendente bianco.
123) Dizion. 5° Ed. .
CASA
Apri Voce completa

pag.615



1) id: e1a6d517baf440059f2c294bd178cb30)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Ne rimase avvelenata una casa intera.
124) Dizion. 5° Ed. .
CANNONCINO
Apri Voce completa

pag.479



1) id: be09009c2a294c1881bbf408a36759ad)
Esempio: Benciv. Cur. Malatt. volg.: Prendi un cannoncino di canna sottilissima.
125) Dizion. 5° Ed. .
BALSAMICO.
Apri Voce completa

pag.40



1) id: 2e2e99702eef4d2d811bc01337a522fe)
Esempio: Benciv. Cur. Malatt. volg.: Usino unguenti che abbiano virtù balsamica.
126) Dizion. 5° Ed. .
BIASIMARE, ed anco BIASMARE, forma oggi più propria della poesia
Apri Voce completa

pag.170



1) id: d072edfc28804eaa83428ad6569daa95)
Esempio: Albertan. Tratt. volg. 56: Loda temperatamente, ma più temperatamente biasima.
127) Dizion. 5° Ed. .
CERCATRICE.
Apri Voce completa

pag.766



1) id: 3c776f15fc824f85836d2d1dd22a8279)
Esempio: Cess. Scacch. volg. 87: L'avarizia è cercatrice de' nascosti guadagni.
128) Dizion. 5° Ed. .
BENAVVENTURANZA
Apri Voce completa

pag.132



1) id: a975ef6f5d974af4a24a8dc0188d234c)
Esempio: Albertan. Tratt. volg. 107: Invidia è dolore della benavventuranza altrui.


2) id: 0466d3282b824d9da3069576e031a230)
Esempio: Fr. Bart. Amm. ant. volg. 311: Colui lo quale la benavventuranza fece amico, la sciagura farà nimico.


3) id: dd1bf22b7bca47b9878dd3436a0b247a)
Esempio: E Fr. Bart. Amm. ant. volg. 437: La quale con segreti graffi di coscienza lo squarcia, e l'altrui benavventuranza fa essere tormento suo.
129) Dizion. 5° Ed. .
CARBONCINO.
Apri Voce completa

pag.559



1) id: 4a8628e83c684be2b7e7f1f770c84df4)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Servirà un carboncino di brace acceso.
130) Dizion. 5° Ed. .
CEFALICO
Apri Voce completa

pag.733



1) id: d097f0f2c95f4466bbf67807b15c76fb)
Esempio: Span. Tes. Pov. volg.: Polvere cefalica, buona per la testa.


2) id: 0efb3354f34f4f709e91dc82209de686)
Esempio: Span. Cur. Occh. volg. 5: Scemisi sangue della vena cefalica del braccio dritto.
131) Dizion. 5° Ed. .
CHILIFICAZIONE.
Apri Voce completa

pag.854



1) id: 5824d8e02abb41d790f79e28a77c180c)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Il cennamo aiuta fortemente la chilificazione.
132) Dizion. 5° Ed. .
MARO
Apri Voce completa

pag.959



1) id: 19061db4a3f14360a1fa3fd6ea3864fd)
Esempio: Montig. Dioscor. volg. 140 t.: Del scarsapepe, ciò è maro.
133) Dizion. 5° Ed. .
MAESTRO ed anche MASTRO
Apri Voce completa

pag.636



1) id: ecfc3f834b1d445493fec1a19168c627)
Esempio: Stor. Apol. volg. 76: Menaronlo a smontare al mastro palagio.


2) id: 84c6f5d4fa444ae299c83d6a63ef2cf6)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Il mal maestro è un malore che viene a' fanciulli, per lo quale cadono in terra e si sbattono delle membra.


3) id: bbc3dd025824415e80efa45cc9ce749b)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 428: Questa infermità si fa intorno al garretto d'entro, dallato del garretto alquanto più; la quale induce enfiamento intorno alla vena maestra, che si chiama fontanella.


4) id: 0e732a05616a4d4393382f1b2a3b3084)
Esempio: Petr. Vit. volg. 2 t.: Era (Giulio Cesare) di statura grande, di colore candido, ed aveva belle membra, ma un poco la bocca grossa, gli occhi neri e desti, e fu di prospera sanità fuori che da ultimo, pure due volte nelle faccende il male maestro se gli dette.
134) Dizion. 5° Ed. .
LUMACHELLA
Apri Voce completa

pag.493



1) id: 7452f5e785454364b006d8d17ea3d9fe)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Dodici gusci di quelle lumachelle bianche.
135) Dizion. 5° Ed. .
LAMINETTA.
Apri Voce completa

pag.50



1) id: 80d6b2074d7641da9376919a0c772e81)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Infuoca quattro laminette quadre di ferro.


2) id: 14f9ef307e6a48a9b737a8e7e9f0670f)
Esempio: E Benciv. Cur. malatt. volg. appr.: Posavi sopra una di quelle laminette infuocate.
136) Dizion. 5° Ed. .
MESE.
Apri Voce completa

pag.153



1) id: 05f220a57e624997a529f0a4e3df61ed)
Esempio: Benciv. Cur. malatt. volg.: Provoca alle donne i loro mesi.


2) id: 35dc3f2824d948b4a62eb9bdcb9146e5)
Esempio: E Benciv. Cur. malatt. volg. appr.: Quando la femmina.... arriva ad esser priva delli suoi mesi ec.
137) Dizion. 5° Ed. .
INGIURIA.
Apri Voce completa

pag.802



1) id: 3d95efb717b04ec6948130ceea6374bf)
Esempio: Albertan. Tratt. volg. 66: Lo rimedio delle 'ngiurie è dimenticarle.


2) id: ad9ad4a4429f41b9910c2e4646e6265b)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 170: Non lasceremo alla viticella tagliata più che due o vero tre rami, e per la 'ngiuria de' venti si leghino.


3) id: b4d818c34b6d4f3095590bf6fc55965b)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 89: Il ramo il qual si pianta, non si dee lacerare nè dirompere in nullo modo. E quella parte, dalla qual si spera radice, non si sottoponga ad alcuna ingiuria.
138) Dizion. 5° Ed. .
IMBRIGLIATO.
Apri Voce completa

pag.100



1) id: 888bde3c8e5842e582a400c6c088db71)
Esempio: Serdon. Stor. Ind. volg. 232: Dietro gli vengono cavalli imbrigliati.
139) Dizion. 5° Ed. .
MENTO
Apri Voce completa

pag.100



1) id: 1b71f9c4ebeb487a963672530bf29614)
Esempio: Cresc. Agric. volg. 468: Abbiano (i cani) il mento indentro.