Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 497 msec - Sono state trovate 477 voci

La ricerca è stata rilevata in 1652 forme, per un totale di 1175 occorrenze

5° Edizione
Diz Giu. totali
1652 0 1652 forme
1175 0 1175 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
140) Dizion. 5° Ed. .
ILLUMINARE e, con forma oggi non comune, anche INLUMINARE.
Apri Voce completa

pag.50



1) id: 51655fd8f89a4de1adb7d38c3d8f4dab)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 13: Il suo crescente (della Luna) è più grande e più lungamente c'illumina.
141) Dizion. 5° Ed. .
LUMINOSO.
Apri Voce completa

pag.506



1) id: 7cfd0107a7ce4be69f04195322a51d7d)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 13: Sette giorni dopo.... vedesi piena, rotonda e luminosa come il mese precedente.
142) Dizion. 5° Ed. .
MEDICEO
Apri Voce completa

pag.21



1) id: 970f075af9b5421f9b0bd6db9cf4feb0)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 46: A Galileo debbonsi quei di Giove (satelliti), che egli chiamò stelle medicee.
143) Dizion. 5° Ed. .
IDRA.
Apri Voce completa

pag.18



1) id: d0a48a9eb544441fac89e69ff46eb956)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 28: I nomi delle [costellazioni] australi [saranno]; Balena,... Idra, Tazza, Corvo, Centauro, ec.
144) Dizion. 5° Ed. .
DIAMETRALMENTE.
Apri Voce completa

pag.247



1) id: dffbdc71e31940dc87a88b44736b2510)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 18: La via del sole ha coll'equatore due punti comuni, e diametralmente opposti.
145) Dizion. 5° Ed. .
DENOMINARE.
Apri Voce completa

pag.131



1) id: 62f34a59c5b64dd1bc1348c57dc4c6e1)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 7: Quello [emisfero].... in cui è collocato il nostro polo, potremo denominarlo boreale.


2) id: 30f81bad458e440ebdfcd3da74fc79a3)
Esempio: Agn. Inst. anal. 1, 77: Si procuri di vedere se ci venga fatto di denominare in un'altra maniera la stessa D E.
146) Dizion. 5° Ed. .
MICROMETRO
Apri Voce completa

pag.342



1) id: 9dae9ec7252f4cf48572b1e37aa734dd)
Esempio: Manfred. Inst. astron. 152: È più sicura e spedita la dimensione della distanza.... con quello strumento, che chiamasi micro metro, e adattasi dagli astronomi nel foco comune delle lenti del cannocchiale appunto ad effetto di misurare le piccole distanze.


2) id: 4a407c4b822043d2acee84787ce27b01)
Esempio: E Manfred. Inst. astron. 218: Questi diametri (solari) si debbono determinare più con cannocchiali e micrometri, o pure ec.


3) id: e0a41a9c5c8042929059165090b840ec)
Esempio: E Manfred. Inst. astron. appr.: Il che può farsi o cogli ordinarj micrometri, o con un reticolo di semplici fili paralleli.


4) id: 2c53ac0c19764fcaae7ffc885048ef35)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 61: In alcuni stromenti al Vernier talvolta torna meglio sostituire una macchinetta, detta volgarmente micrometro.


5) id: ea08c4d4da3a4d92840eeeb1156aa7ee)
Esempio: E Piazz. Lez. astron. 2, 205: L'abate Rochon con un eccellente micrometro determinò il rapporto dei due diametri (del pianeta Giove) di 15 a 16.
147) Dizion. 5° Ed. .
ANALITICO.
Apri Voce completa

pag.477



1) id: 0edffea287e64f62844c5eebca1f14f3)
Esempio: Manfred. Inst. astron. XIII: Gl'inventori della astronomia hanno, senza dubbio, incominciato dalle osservazioni, e per mezzo di esse si sono fatto strada a investigare la costituzione del mondo, e le regole dei moti, il qual metodo può chiamarsi analitico.
148) Dizion. 5° Ed. .
NADIR.
Apri Voce completa

pag.2



1) id: 2be75c68aad34686a4cd73804bc5f93c)
Esempio: Manfred. Inst. astron. 12: È manifesto.... che ogni punto della sfera immobile fa uficio di zenit e di nadir per qualche luogo, e che i luoghi diametralmente opposti, come A, R, permutano fra loro il zenit e il nadir.


2) id: 5c0d8ab307cf45f8b545e5442e8644c1)
Esempio: E Manfred. Inst. astron. 11: Ciascun punto della terra avrà il suo zenit ed il suo nadir, nè quello dell'uno si confonderà con quello dell'altro.


3) id: 631e63e91fda404bb302f76fcdcbfd08)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 6: Un altro punto vuolsi segnare in cielo, quello cioè che immediatamente corrisponde al di sopra del nostro capo, o sia quello a cui anderebbe a terminare un filo a piombo, prolungato sino all' incontro del cielo. Chiameremo questo punto zenit, e nadir il suo opposto, sempre a noi invisibile.
149) Dizion. 5° Ed. .
NODO.
Apri Voce completa

pag.174



1) id: fe9fa363a5ce474b9c36d670e36774cd)
Esempio: Manfred. Inst. astron. 253: Le orbite, riportate nella sfera dell'universo, sono circoli massimi inclinati all'ecclittica, e fra di loro e la linea de' nodi ne è un diametro. Gli estremi di essa nella detta sfera chiamansi nodi del pianeta.


2) id: 212bbdc1f10e47d18307ff780bd909fd)
Esempio: E Manfred. Inst. astron. 311: Queste ecclissi diconsi totali, che ponno anco esser centrali, quando il centro della luna si trovi precisamente nel nodo, e vada a congiungersi nel momento della opposizione col centro dell'ombra.


3) id: 0afd170a0b8449418f3d1285420a16c3)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 33: Se però noi ci faremo ad esaminare il di lei (della luna) camino, e per più tempo attentamente osservarlo,... ci accerteremo che esso non ha che due soli punti comuni coll'ecclittica, che diconsi Nodi.


4) id: 281895ef381a43e69f024a515f29a665)
Esempio: E Piazz. Lez. astron. 1, 34: Succedono e si rinnovano gli ecclissi in punti diversi dell'ecclittica. Dunque hanno un movimento i nodi ancora, ed il ritorno della luna ad uno di essi non è lo stesso col suo ritorno allo stesso punto dell'ecclittica.


5) id: 2efd23afff2c42c5956ff32abbcdb99d)
Esempio: E Piazz. Lez. astron. 1, 168: Osservate, ne' quattro principali punti della rivoluzione del nodo ascendente lunare, l'obbliquità dell'ecclittica, e le declinazioni delle stelle, che giacciono nel coluro de' Solstizj; e spogliate delle ineguaglianze indotte dalla precessione e dall'aberrazione della luce, offrono ancora nuove particolari differenze.
150) Dizion. 5° Ed. .
MISURABILE
Apri Voce completa

pag.368



1) id: 981b4633501044c684bd23ba68e439c7)
Esempio: Manfred. Inst. astron. Pref. 5: L'astronomia, la quale occupandosi nell'investigare le grandezze, le distanze, i movimenti e le altre affezioni misurabili di corpi da noi lontanissimi, non potrebbe senza un grande apparecchio d'ipotesi andar molto avanti nelle sue dimostrazioni.
151) Dizion. 5° Ed. .
METODO
Apri Voce completa

pag.184



1) id: 864d86e126824e41933aaecaf2270446)
Esempio: Manfred. Inst. astron. XIII: Gl'inventori della astronomia hanno, senza dubbio, incominciato dalle osservazioni, e per mezzo di esse si sono fatte strada a investigare la costituzione del mondo, e le regole dei moti, il qual metodo può chiamarsi analitico.


2) id: 328ef4d02c134635b6493e94e650d837)
Esempio: Piazz. Lez. astron. 1, 59: A suddividere.... ciascuna di queste parti (di un arco) in minuti e secondi si sono immaginati diversi artificj e metodi, de' quali il Vernier si è il più facile.
152) Dizion. 5° Ed. .
FALSO.
Apri Voce completa

pag.510



1) id: acca1135c8e24226ac887aa3cd15e4f8)
Esempio: Agn. Inst. anal. 1, 88: I valori negativi, che diconsi ancora falsi, sono niente meno reali de' positivi.


2) id: 8a8e891b984d45338d002ec6e74920ca)
Esempio: E Agn. Inst. anal. 1, 234: Egli è sempre in nostra mano il fare che in una qualunque equazione tutte le radici vere o positive divengano false o negative, e le negative divengano positive.
153) Dizion. 5° Ed. .
OMOGENEO.
Apri Voce completa

pag.484



1) id: 84197c888cc54d189df2eb29f3536b13)
Esempio: Agn. Inst. anal. 1, 69: I termini dell'equazione sono omogenei quando ciascun di loro è della stessa dimensione.


2) id: 3e842a42bf344b2aa31619b53678bf2b)
Esempio: E Agn. Inst. anal. 2, 769: Riducendo alla stessa denominazione i termini omogenei, troveremo ec.
154) Dizion. 5° Ed. .
OPERARE e, proprio oggi più che altro del linguaggio poetico, OPRARE.
Apri Voce completa

pag.548



1) id: 0bd2b77ef8e547b58503d1a3b45b67f0)
Esempio: Agn. Inst. anal. 2, 483: Operando nello stesso modo, troveremo essere la sottotangente.... diversa solo dall'antecedente ne' segni.
155) Dizion. 5° Ed. .
CISSOIDE.
Apri Voce completa

pag.72



1) id: 5ee3c386be68443b8be05f8fa5cefc68)
Esempio: Agn. Inst. anal. 508: Troverassi forse più speditamente la sottotangente della cissoide per mezzo della solita formola ec.
156) Dizion. 5° Ed. .
CALCOLO
Apri Voce completa

pag.388



1) id: 76090dedeae5408bb238d9f987f94c2b)
Esempio: Agnes. Inst. anal. 431: Questo calcolo [differenziale] contiene i metodi delle tangenti, de' massimi e dei minimi ec.
157) Dizion. 5° Ed. .
ISTITUIRE e INSTITUIRE
Apri Voce completa

pag.1275



1) id: e12e65fea0b34b7daf12f82a14bea776)
Esempio: Agn. Inst. anal. 1, 75: Conviene.... ritrovare.... due differenti espressioni della medesima quantità, ed instituire fra esse l'equazione.


2) id: 7d3f54ea93e347aa987ce0314375f866)
Esempio: E Agn. Inst. anal. 1, 102: Si instituisca una prima analogia, prendendo una qualunque lettera del denominatore e due del numeratore.
158) Dizion. 5° Ed. .
LOCALE.
Apri Voce completa

pag.325



1) id: 7e69cb2115b34a0dae2e8491c81faf90)
Esempio: Agn. Inst. anal. 2, 717: Per l'equazione locale del circolo è hx = zz, sarà q = z, sicchè ec.
159) Dizion. 5° Ed. .
IMPOSSIBILE.
Apri Voce completa

pag.270



1) id: 5a065977f2034b8a8100d09b220afe84)
Esempio: Agn. Inst. anal. 1, 13: Queste tali radici d'indice pari di quantità negativa si chiamano impossibili o immaginarie.