Lessicografia della Crusca in rete

Volume 2 - Dizionario 4° Ed.
200) Dizion. 4° Ed. .
IMPERICOLOSITO
Apri Voce completa

pag.741

IMPERICOLOSITO.
Definiz: Add. da Impericolosire. Lat. periclitatus. Gr. κινδυνεύσας .
Esempio: Tratt. segr. cos. donn. Quando la madre vede impericolosita la figliuola, se ne dispera.

201) Dizion. 4° Ed. .
IMPERIERA
Apri Voce completa

pag.741

IMPERIERA.
Definiz: V. A. Imperatrice.
Esempio: Pataff. 5. A bastalena fa monna Imperiera Per gli andrivieni.

202) Dizion. 4° Ed. .
IMPERIERE
Apri Voce completa

pag.741

IMPERIERE.
Definiz: V. A. Imperadore. Lat. imperator. Gr. αὐτοκράτωρ .
Esempio: Franc. Sacch. rim. 40. La roccia imbroccia, e 'ncontro a Bacchilone Scontra le roie Ciarlon Imperiere.
Esempio: Morg. 8. 72. E disse: se' tu quel baron villano, Che così sprezzi il famoso Imperiere?
Esempio: E Morg. 10. 96. Lo fa portare innanzi all'imperiere.

203) Dizion. 4° Ed. .
IMPERIO, e IMPERO
Apri Voce completa

pag.741

IMPERIO, e IMPERO.
Definiz: Dominio, e Stato dell'Imperatore.
Esempio: G. V. 1. 40. 3. Così l'imperio dee essere sopra ogni signoría temporale.
Definiz: §. Per Dominio, e Signoría. Lat. imperium, potestas. Gr. ἀρχή, δεσποτεία .
Esempio: Petr. canz. 5. 6. Sai dall'imperio del figliuol di Marte, Al grande Augusto.
Esempio: E Petr. son. 228. Alma real, dignissima d'impero.
Esempio: Dant. Inf. 2. Ch'ei fu dell'alma Roma, e di suo 'mpero Nell'empireo ciel per padre eletto.
Esempio: Bocc. nov. 98. 32. Io dirò, che io sia di città fiorentissima d'arme, d'imperio, e di studj.
Esempio: Lab. 160. Dei tu assai ben comprendere ec. in quanta cieca prigione caggia, e dolorosa chi sotto lo 'mperio loro cade.
Esempio: Cavalc. Frutt. Ling. E però san Paolo ammonisce Timoteo, e dice: parla, e riprendi con ogni imperio, cioè arditamente, e con autorità.
Esempio: Circ. Gell. Ma chi tien l'appetito sotto l'imperio della ragione, ne schifa la maggior parte.

204) Dizion. 4° Ed. .
IMPERIOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.741

IMPERIOSAMENTE.
Definiz: Avverb. Con imperiosità. Lat. imperiose. Gr. δεσποτικῶς.
Esempio: Fir. Rag. 147. Non mi vergognerò pregarvi, che mi lasciate usare in quello viaggio più imperiosamente la mia maggioranza.
Esempio: Car. lett. 2. 231. Imperiosamente dicono, che vogliono ancora, che sieno lor dati quelli terreni.

205) Dizion. 4° Ed. .
IMPERIOSITÀ, IMPERIOSITADE, e IMPERIOSITATE
Apri Voce completa

pag.741

IMPERIOSITÀ, IMPERIOSITADE, e IMPERIOSITATE .
Definiz: Astratto d'Imperioso, Alterezza, Soprastanza, Superbia. Lat. superbia, fastus. Gr. ὑπερηφανία, ἀγηνορία .

206) Dizion. 4° Ed. .
IMPERIOSO
Apri Voce completa

pag.741

IMPERIOSO.
Definiz: Add. Soprastante, Che si vale troppo della superiorità. Lat. imperiosus . Gr. δυναστευτικός.
Esempio: Lab. 159. Ora io non t'ho detto ec. nè quanto ella nel farsi servire sia imperiosa.
Esempio: Sen. ben. Varch. 3. 36. Vinse suo padre, severo per certo, ed imperioso.
Esempio: Red. Ditir. 34. Del buon Chianti il vin decrepito, Maestoso, imperioso, Mi passeggia dentro il cuore.

207) Dizion. 4° Ed. .
IMPERITAMENTE
Apri Voce completa

pag.741

IMPERITAMENTE.
Definiz: Avverb. Con imperizia. Lat. imperite.
Esempio: Guicc. stor. 17. 5. Cominciarono imperitamente a saccheggiare la corte vecchia.

208) Dizion. 4° Ed. .
IMPERITO
Apri Voce completa

pag.741

IMPERITO.
Definiz: Add. Non pratico, Non ammaestrato, Ignorante. Lat. indoctus. Gr. ἀμαθής .
Esempio: Guicc. stor. 18. 76. Avendo ec. condotti pochi fanti utili, ma molta turba imbelle, ed imperita.
Esempio: Buon. Fier. 1. 4. 6. Imperiti dell'arte, Si fidar de' ministri.

209) Dizion. 4° Ed. .
IMPERIZIA
Apri Voce completa

pag.742

IMPERIZIA.
Definiz: Ignoranza. Lat. imperitia. Gr. ἀδαημονία .
Esempio: Varch. stor. 11. 352. Nè mancò chi desse la colpa della sua morte parte all'imperizia, e parte alla trascuraggine de' medici.

210) Dizion. 4° Ed. .
IMPERLAQUALCOSA
Apri Voce completa

pag.742

IMPERLAQUALCOSA.
Definiz: Avverb. Lo stesso, che Perlochè. Lat. quapropter. Gr. διὰ τοῦτο .
Esempio: Cron. Vell. 37. Imperlaqualcosa stettono in piato bene trenta anni, e più.

211) Dizion. 4° Ed. .
IMPERLARE
Apri Voce completa

pag.742

IMPERLARE.
Definiz: Adornar con perle. Lat. margaritis ornare.
Esempio: Petr. son. 160. Vedi quant'arte dora, e 'mperla, e 'nnostra L'abito eletto.
Definiz: §. Per metaf. vale Abbellire, Ornare. Lat. exornare. Gr. κοσμεῖν .
Esempio: Dittam. 2. 23. Acciò per te ogni mio dir s'imperli.
Esempio: Alam. Colt. 1. 26. La notturna rugiada l'erbe imperla.

212) Dizion. 4° Ed. .
IMPERMUTABILE
Apri Voce completa

pag.742

IMPERMUTABILE.
Definiz: Add. Che non si muta, nè può mutarsi, Stabile. Lat. constans, firmus, stabilis. Gr. ἀμετάτρεπτος ἀμετάτρεπτος.
Esempio: Bocc. nov. 1. 1. La nostra speranza in lui, siccome in cosa impermutabile, si fermi.

213) Dizion. 4° Ed. .
IMPERMUTABILITÀ, IMPERMUTABILITADE, e IMPERMUTABILITATE
Apri Voce completa

pag.742

IMPERMUTABILITÀ, IMPERMUTABILITADE, e IMPERMUTABILITATE.
Definiz: Astratto d'Impermutabile. Lat. immutabilitas. Gr. ἀμετάστασις .
Esempio: Fr. Giord. Pred. Potrete godere la impermutabilità de' beni del paradiso.

214) Dizion. 4° Ed. .
IMPERNARE
Apri Voce completa

pag.742

IMPERNARE.
Definiz: Porre sul perno, Mettere in perno. Lat. librare. Gr. σταθμᾶσθαι .
Esempio: But. Hanno li naviganti una bussola, che nel mezzo è impernata una rotella di carta leggieri, la qual girata sul detto perno ec.
Esempio: Sagg. nat. esp. 98. E introducemmo per la bocchetta ec. il manubrio ec. impernandolo ec. sulla colonnetta.

215) Dizion. 4° Ed. .
IMPERNATO
Apri Voce completa

pag.742

IMPERNATO.
Definiz: Add. Messo nel perno. Lat. libratus. Gr. σταθμηθείς .

216) Dizion. 4° Ed. .
IMPERO
Apri Voce completa

pag.742

IMPERO.
v. IMPERIO.
217) Dizion. 4° Ed. .
IMPERÒ
Apri Voce completa

pag.742

IMPERÒ.
Definiz: Avverb. Però, Imperciò. Lat. ideo. Gr. διὰ τοῦτο .
Esempio: Scal. S. Ag. La meditazione de' filosofi gentili, e pagani, che, perchè non hanno il fondamento della fede, sopra la quale si fondi, imperò cade, e rovina li suoi dificj.
Esempio: Pass. 247. Seneca dice: imperò malagevolmente vegnamo alla salute della sanità, perchè non conosciamo essere infermi.

218) Dizion. 4° Ed. .
IMPEROCCHÈ
Apri Voce completa

pag.742

IMPEROCCHÈ.
Definiz: Avverb. Imperciocchè. Lat. nam, enim. Gr. γάρ, καὶ γάρ .
Esempio: G. V. 10. 32. 1. Imperocchè tutti i nobili di Melano ec. odiavano la sua tirannesca signoría.
Esempio: Nov. ant. 54. 5. Imperocchè era diversa cosa a vedere.
Esempio: Pass. 257. Imperocchè l'unigenito Figliuolo d'Iddio prese la forma della nostra infermità, acciocch'egli insegnasse all'uomo non essere superbo.

219) Dizion. 4° Ed. .
IMPERSCRUTABILE
Apri Voce completa

pag.742

IMPERSCRUTABILE.
Definiz: Add. Che non si può intendere, nè ricercare. Lat. investigabilis .
Esempio: Gal. Sist. 414. Senza veruna repugnanza passerei a credere, questo essere un effetto sopranaturale, e perciò miracoloso, e imperscrutabile dagl'intelletti umani.