Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 462 msec - Sono state trovate 6254 voci

La ricerca è stata rilevata in 16993 forme, per un totale di 10737 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
16988 5 16993 forme
10734 3 10737 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 1° Ed. .
GENESI
Apri Voce completa

pag.381



2) id: 5fbf2afcf4244a059257aeaafca15fbe)
Esempio: Dan. Inf. c. 11. Da queste due, se tu ti rechi a mente, Lo Genesi, ec.
2) Dizion. 1° Ed. .
COMINCIATORE
Apri Voce completa

pag.196



1) id: f287a50963ea47e9b10216d1b558af1b)
Esempio: Genesi P. N. Molte storie dicono, che i cominciatori di Roma, furono, ec.
3) Dizion. 1° Ed. .
DIVARIARE
Apri Voce completa

pag.296



1) id: a5c107145f994a58bc64153b7693198c)
Esempio: Genesi. E perchè le storie son forte divariate.
4) Dizion. 1° Ed. .
DILIZIANO, E DILUZIANO
Apri Voce completa

pag.267



1) id: 39f80c980f0547be94f1fe764f099be4)
Esempio: Genesi. E poi ne fu portato nel Paradiso diliziano.
5) Dizion. 1° Ed. .
INCAVIGLIATO
Apri Voce completa

pag.427



1) id: 4b038b65e9794ad29f3668098dc52965)
Esempio: Genesi. E cominciò a far l'arca, e forte incavigliata.
6) Dizion. 1° Ed. .
P
Apri Voce completa

pag.584



2) id: 69ee2476507f468a9d2aad3ea6a943e6)
Definiz: Lettera, assai simile al B, e all'V consonante, con la quale molte voci si pronunziano scambievolmente, come COPERTA, COVERTA, SOPRANO, e SOVRANO. Consente, dopo si se, delle consonanti, nella medesima sillaba, la L, e R, e ne perde alquanto di suono, come PLACARE, APPLICAZIONE, PRATO, GINEPRO: quantunque con la L più di rado si truovi. Nel mezzo della parola, ma in diversa sillaba, ammette avanti di se la L, M, R, S, come alpe, TEMPO, CORPO, ASPIDO, benchè la S gli si ponga avanti ancora nel principio di dizione: come SPADA, SPINTA. La S avanti al P, si profferisce nel modo più comune, cioè col suono più intenso, quale è nella voce CASA, di che vedi nella lettera S. Raddoppiasi nel mezzo della parola, quando è necessario di farlo come CAPPA, STOPPA.
7) Dizion. 1° Ed. .
P
Apri Voce completa

pag.584



2) id: b29d531f31594073b3a722e1b708937d)
Esempio: Dan. Purg. c. 9. Sette p nella fronte mi descrisse, Col punton della spada.
8) Dizion. 1° Ed. .
CRUCCIOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.239



1) id: 2eb4972b9c6c404b9f06c439c1cc52c2)
Esempio: Genesi. E crucciosamente bastemmiava a Dio, e alla sua potenza.
9) Dizion. 1° Ed. .
LUPIGNO
Apri Voce completa

pag.494



1) id: 530a0bf19ff5418cab48afe60a21a22b)
Esempio: Genesi. Fu di pelle bruna, ed ebbe gli occhi lupigni.
10) Dizion. 1° Ed. .
PENSATO
Apri Voce completa

pag.608



1) id: 355f41d1aad54f8a8d1a37a3d479f50e)
Esempio: Rim. ant. P. N. Oltre l'uman pensato.
11) Dizion. 1° Ed. .
INNAMORATAMENTE
Apri Voce completa

pag.447



1) id: 33a5bca6e3c647b5a187fecd1b342903)
Esempio: Rim. ant. P. N. Innamoratamente mi ritenesse.
12) Dizion. 1° Ed. .
ADUNANZA
Apri Voce completa

pag.23



1) id: 2c9d9cae59ca4c8b970c8a357c2c51e9)
Esempio: Genesi. E questa fu, dove prima fu adunanza di gente a stare.
13) Dizion. 1° Ed. .
PENALITA
Apri Voce completa

pag.606



1) id: 4e6729bad1584479ae15b0ba6ee2900d)
Esempio: Genes. Acciocchè fosse loro maggior penalitade.


2) id: b77cd293b8534ea8bee00b8047a8bf51)
Esempio: E Genes. appresso. E se sapeva, che quegli dovesson peccare, perchè gli creò a tanta penalitade?
14) Dizion. 1° Ed. .
ORIGINALMENTE
Apri Voce completa

pag.578



1) id: 2074c74679c8465e8924b4368c2022c9)
Esempio: Genesi. E questa Città è la più famosa, originalmente, di tutta la Magna.
15) Dizion. 1° Ed. .
VANTAMENTO
Apri Voce completa

pag.919



1) id: 14af8ae7726d4a0aae6eab45377b4ee3)
Esempio: Lib. Sagram. P. N. Il peccato del vantamento.
16) Dizion. 1° Ed. .
FORZOSAMENTE
Apri Voce completa

pag.362



1) id: 97233ee568ec48b197fa44fea438b8f4)
Esempio: Rim. ant. P. N. Pugnan dunque valer forzosamente.
17) Dizion. 1° Ed. .
N
Apri Voce completa

pag.550



2) id: cef19c83306349d2b5dfc15274575671)
Definiz: lettera di suono simile alla M. Laquale si raddoppia, come l'altre consonanti, dove è mestiere, come PANNO, CENNO, ec. Posta dopo la G, perde una gran parte del suo suono, e quasi un'altra lettera ne diventa, e ciò addivien sempre nel mezzo della parola, e nella sillaba stessa: come AGNELLO. Può forse talora avvenir ciò, in principio di parola, ma molto di rado, e forse una volta, o due solamente, come GNAFFE, GNAU. Riceve dopo di se delle consonanti il C, D, F, G, S, T, V, Z, nel mezzo della parola, ma in diversa sillaba, e mantiene lo 'ntero suono: come BANCO, BENDA, ENFIATO, VANGELO, MENSA, VENTO, CONVITO, STANZA. Ammette avanti di se, in mezzo della parola, e in diversa sillaba, La R e S, come ARNIE, DISNEBBIARE, quantunque la S non si trovi mai in mezzo di parola, se non ne' verbi composti, con la preposizione DIS, ma nel principio più spesso, come SNODARE. E sempre si pronunzia la S, come avanti la N, nel suono più sottile, quale nella voce confusa, come si dice nella lettera S.
18) Dizion. 1° Ed. .
NUTRITURA
Apri Voce completa

pag.563



1) id: 8caa8ea5157e4acb8472cb9d5586968e)
Esempio: Genesi. E fue il primo, che trovò gli agi, e la nutritura del bestiame.
19) Dizion. 1° Ed. .
UBBIDITORE
Apri Voce completa

pag.920



1) id: 5a57b0786a194943bed68360841065c0)
Esempio: Rim. ant. P. N. Non fanno ubbiditor mille allegrezze.
20) Dizion. 1° Ed. .
PERCUSSORE
Apri Voce completa

pag.611



1) id: da9777f6c34e4aa8bb82d0d82bc46e3d)
Esempio: Rim. ant. P. N. O vengiador d'ogni mio percussore.