Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
AVOLTERIO, e AVOLTÉRO
Apri Voce completa

pag.342


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
AVOLTERIO, e AVOLTÉRO.
Definiz: V. A. Adulterio. Lat. adulterium. Gr. μοιχεία.
Esempio: Maestruzz. 1. 67. Avolterio è una violazione del letto altrui.
Esempio: E Maestruz. 1. 70. Alcuni (figliuoli) sono spurj, i quali nascono d'avolterio, e incesto.
Esempio: G. V. 1. 50. 1. Per cagione d'una donna, moglie d'un Signore, che andando a Roma, in quella città fu corrotta d'avolterio.
Esempio: E G. V. 8. 35. 6. Per li quali fu deliberato, che la donna aveva commesso avolterio.
Esempio: E G. V. 9. 65. 2. Le mogli di tutti e tre furono trovate in avoltero.
Esempio: Liv. M. Fu accusata d'avolterio, e fu avuta di lei sospeccione, perchè troppo s'azzimava.