Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
TUTTAVIA.
Apri Voce completa

pag.173


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
TUTTAVIA.
Definiz: Avverb. Tuttafiata, Continuamente, Sempre. Lat. assidue. Gr. συνεχῶς
Esempio: Dant. Inf. 4. Ma passavam la selva tuttavia.
Esempio: Bocc. nov. 28. 26. Io priego Iddio, che vi dea il buono anno, e le buone calendi oggi, e tuttavia.
Esempio: E Bocc. nov. 43. 8. La qual tuttavia gli pareva vedere o da orso, o da lupo strangolare.
Esempio: But. Purg. 31. 1. Questo vulgare alcuna volta importa tempo, e viene a dire sempre, come quando si dice: io ti servía, e tuttavia mi diservivi.
Definiz: §. Per Nondimeno, Con tutto ciò. Lat. tamen, nihilominus. Gr. μέντοι.
Esempio: Bocc. nov. 43. 11. Ma tuttavia ti vogliam ricordare, che per queste contrade ec.vanno di male brigate assai.
Esempio: E Bocc. concl. 10. Tuttavia chi va tra queste leggendo, lasci star quelle, che pungono, e quelle, che dilettano, legga.
Esempio: Tesorett. Br. Ma tuttavia ti guarda D'una cosa, che imbarda.
Esempio: Vit. SS. Pad. 1. 26. Tuttavia quel tanto, che n'abbo in pronto, e sonne esperto, ve ne dirò.
Esempio: E Vit. S. Pad. appresso: Tuttavia questo imprima ci conviene tenere fedelmente.
Esempio: Varch. stor. 15. 589. Diceva al Duca ec. che la trovava molto dura; tuttavia, che non resterebbe di subillarla tanto, che la farebbe condiscendere ec.