Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
TENCIONATORE.
Apri Voce completa

pag.38


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
TENCIONATORE.
Definiz: Che tenciona.
Esempio: Albert. cap. 10. Non si converta in amistade di matto ec. o di tencionatore, o d'adiroso.
Esempio: Zibald. Andr. 118. Sì è sciocco, pauroso, e tencionatore.
Esempio: Liv. Dec. 3. Eglino eleggeranno i più riottosi, e i maggiori tencionatori di tutti.