Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 552 msec - Sono state trovate 23633 voci

La ricerca è stata rilevata in 71484 forme, per un totale di 47256 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
70182 1302 71484 forme
46549 707 47256 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
400) Dizion. 3° Ed. .
INCOGITABILE
Apri Voce completa

pag.858



1) id: 74fb97acce8945b08a101e16b742a3e2)
Esempio: Espos. Vang. Passeranno dall'acqua, e dalla neve al grande incendio, e a' calori di quelli incogitabili mali.
401) Dizion. 3° Ed. .
EBRIATORE
Apri Voce completa

pag.587



1) id: 319b286a08ec45569f0114fa0ee9082f)
Esempio: Espos. Vang. Le ricchezze fanno molti mangiatori, dissoluti, e divoratori, ebriatori, salvo quelli, che son ritenuti dall'avarizia.
402) Dizion. 3° Ed. .
GIUMENTO
Apri Voce completa

pag.776



1) id: 3a94a391f08d4e5cb0f1f831223e7594)
Esempio: Espos. Salm. Da adunque il Signore il nutrimento agli animali grandi; onde giumenta son detti quasi iuvamenta.


2) id: 0a33900bc25248aaaaf7fa8dd8f8fcaf)
Definiz: §. Per metaf. Femmina di mondo. Lat. scortum, pellex.


3) id: 86ce02dc35034186948898732391b483)
Esempio: Cr. 9. 79. 3. Alla qual cosa hanno giumenti da basto del Signore.


4) id: 428a9ad8664747bba0916a9c96597c4b)
Definiz: §. Aver legata la giumenta: dettato, col quale significa L'huomo aver'attaccato un sonno profondissimo. Lat. altè dormire, soporari.


5) id: 943680382fe04e3380c94a9a43471f91)
Esempio: Fr. Giord. S. Abbisognano del cibo maggiormente, che i giumenti, siccome a questi pastori, a' quali abbisognava esser pasciuti, non meno, che pascere i giumenti.
403) Dizion. 3° Ed. .
RINCHINARE
Apri Voce completa

pag.1372



1) id: e6df3b6a79774a5f885ddcf770738d96)
Esempio: Espos. Salm. Non rinchinare il mio cuore nelle parole di malizia (qui in sent. di avvilire, dichinare)
404) Dizion. 3° Ed. .
MUNERAMENTO
Apri Voce completa

pag.1068



1) id: 57529e985afa49949c03e3887e1d7ea9)
Esempio: Rim. Ant. P. N. Pac. Not. Fino alla fine delle sue tempora, Che lo muneramento cresce, e sale.
405) Dizion. 3° Ed. .
EQUILIBRARE
Apri Voce completa

pag.601



1) id: 9126d089f861464a97c7db5265589275)
Esempio: Sag. Nat. Esp. 34. E col peso di esso s'equilibrasse difendendosi quivi coll'argine del cristallo.


2) id: 02d18a68290e4ce49ad0b3361c46afd3)
Esempio: E Sag. Nat. Esp. 256. Ritorna subito ad equilibrarsi colla calda.
406) Dizion. 3° Ed. .
ZOCCOLANTE
Apri Voce completa

pag.1828



1) id: a0e66529b4194d849e6b323ffb1ac9b8)
Esempio: Red. Esp. Nat. 3. Tre Padri del venerabile ordine di S. Francesco, volgarmente detti zoccolanti.
407) Dizion. 3° Ed. .
INARPICARE
Apri Voce completa

pag.849



1) id: 86551606096a47a5a5f4d073e1870769)
Esempio: Sag. Nat. Esp. 115. Si provò più volte ad inarpicarsi sulla parete interna del vaso.
408) Dizion. 3° Ed. .
FINIMENTO
Apri Voce completa

pag.691



1) id: 0a5ca8e54771441cbd43cb64585d62db)
Esempio: Rim. Ant. P. N. Che buona comincianza, in dispiacere Torna, se è malvagio finimento.


2) id: cad49d1306a4488da2346ac20c19b9be)
Esempio: Sag. Nat. Esp. 232. Dove le tavole (parla de' diamanti) che non han fondo, quali sogliono essere i finimenti delle collane, dette comunemente spere.


3) id: ed9907a45d794d9a9436fb9dda27ce26)
Esempio: Pallav. Stor. Conc. 706. Che avevali indottti a volere il finimento del Concilio.
409) Dizion. 3° Ed. .
INCALCIARE, e INCALZARE
Apri Voce completa

pag.850



1) id: 326fa9d529174da1a98f709a5e2c0da8)
Esempio: Vit. Crist. P. N. Incalciandolo ora l'uno, ora l'altro al disiderio, che hanno, d'accostarglisi.


2) id: fb239d34576d46d5af0204310ca59541)
Esempio: Sag. Nat. Esp. 106. Al contrario di quel ch'ei fa, quando l'aria l'incalza per l'altra parte.


3) id: 007875d148064a8d9177270737b1f9bc)
Esempio: Filoc. 7. 36. La quale più vaga del suono, dell'altre, lo 'ncalciava a sonare [cioè sollecitava]
410) Dizion. 3° Ed. .
DISMENTIRE
Apri Voce completa

pag.543



1) id: 381199e72ea34ba0bf699716df6e6dbf)
Esempio: Rim. Ant. P. N. Ver ben, che non dismente Secondo ben terren, ch'è fastidioso.
411) Dizion. 3° Ed. .
INNAMORANZA
Apri Voce completa

pag.890



1) id: fdb2069bf5b44b82b6568a3fd57b7a2a)
Esempio: Guid. G. Rim. Ant. P. N. Di quella innamoranza Io mi sento tal doglia.
412) Dizion. 3° Ed. .
STENTATAMENTE.
Apri Voce completa

pag.1619



1) id: 730390ec9e0b4f6e8260e4cb03af82c0)
Esempio: Sag. Nat. Esp. 106. Incominciò a stillarne l'argento assai stentatamente. Lat. modicè, tenuiter. Gr. γλισχρῶς.
413) Dizion. 3° Ed. .
PIANTATORE.
Apri Voce completa

pag.1208



1) id: d8af104c9262450296638b1cd7180e4c)
Esempio: Tratt. Gov. Fam. Strumento del vero piantatore inquanto mi do ad intendere pe' meriti tuoi.
414) Dizion. 3° Ed. .
REGOLUZZA.
Apri Voce completa

pag.1335



1) id: 9a391ab4a9924a2792def207531b7d94)
Esempio: Tratt. Gov. Fam. Ti sforza di farla del sommo bene amante, e osserverai cinque regoluzze.
415) Dizion. 3° Ed. .
SETTEGGIANTE.
Apri Voce completa

pag.1511



1) id: 085f51cac3cd4de4b13e0fe224cd0ce5)
Esempio: Tratt. Gov. Fam. Setteggiante non regge la Repub. ma straccia, divide, e guasta. [Lat. factiosus]
416) Dizion. 3° Ed. .
NOVERARE
Apri Voce completa

pag.1094



1) id: 2aabd7a5ea1043f894ebe98d52ae72e8)
Esempio: Sag. Nat. Esp. 18. In cui non posson distinguersi, ne noverarsi le vibrazioni.
417) Dizion. 3° Ed. .
PARTORIENTE.
Apri Voce completa

pag.1162



1) id: 3fb2c8fdfbbb4db7a9f890c9710601b2)
Esempio: Red. Esp. Nat. 72. Legando la pietra ad una delle cosce della partoriente.
418) Dizion. 3° Ed. .
PASCIUTO
Apri Voce completa

pag.1163



1) id: a5941d847d924dc4ae28c29f19fd94ab)
Esempio: Red. Esp. Nat. 106. I primi a spogliarsene sono grassi, e ben pasciuti.
419) Dizion. 3° Ed. .
OSSEO.
Apri Voce completa

pag.1133



1) id: 8d9ea5994505469ca0cb47c5f115f295)
Esempio: Red. Esp. Natur. 78. Setole nere trasparenti di materia quasi ossea, ma pieghevoli.