Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
CRESPO
Apri Voce completa

pag.436


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
» CRESPO
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
CRESPO.
Definiz: Che ha crespe, contrario a Disteso. Latin. crispus.
Esempio: Boc. Nov. 31. 12. Che essi alla capellatura crespa non conoscessero esser quella di Lorenzo.
Esempio: E Bocc. g. 4. f. 2. La Fiammetta, li cui capelli eran crespi, e lunghi, e d'oro.
Esempio: Boc. Vit. Dant. Non vedi tu, come egli ha la barba crespa?
Esempio: Petr. Son. 128. Tessendo un cerchio all'oro terso, e crespo.
Esempio: Sen. Pist. Quegli, che hae i capelli diritti, e stesi, non sia mescolato con coloro, che gli hanno crespi, o rugottati.
Esempio: Guid. G. Antenore per lo traverso, con viso crespo, che cotali parole diceva superbiamente rispose (qui lo stesso, che brusco)