Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
MALAVOGLIENZA, e MALEVOGLIENZA
Apri Voce completa

pag.988


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
MALAVOGLIENZA, e MALEVOGLIENZA.
Definiz: Il voler male: Odio. Lat. odium, invidia, malevolentia. Gr.κακόνοια.
Esempio: G. V. 12. 15. 11. Disponendo tra loro ogni ingiuria, e malavoglienza.
Esempio: Bocc. Nov. 30. 15. E quivi lasciarlo, senza alcuna malevoglienza alla donna portarne.
Esempio: Galat. Si che, se ne acquista odio, e malavoglienza.
Esempio: Tac. Davan. Ann. 3. 75. L'andare ne' governi fu lor tolta già da' Pontefici, per private malevoglienze.