Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
GIUSTIZIERE, e GIUSTIZIERO
Apri Voce completa

pag.779


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
GIUSTIZIERE, e GIUSTIZIERO.
Definiz: Carnefice, manigoldo, oggi comunemente Boia: quegli, che uccide gli huomini giudicati alla morte, dalla giustizia. Lat. carnifex, tortor, lictor.
Esempio: Sen. Pist. Perchè mi mostri tu queste spade, e questo fuoco, e questi giustizieri, che sono apparecchiati per me?
Esempio: Vit. Crist. Sono poste due scale, ec. su per le quali salgono i giustizieri co' chiavelli, e co' martelli.
Esempio: Nov. Ant. 88. 1. Allora con ira chiamò il giustiziero; comandò che al falcone fosse tagliato il capo, perchè avea morto lo suo Signore.
Definiz: §. Per Giudici, e Mantenitori della giustizia.
Esempio: G. V. 12. 70. 2. Feciono più Signori per giustizieri, ma poco furono ubbiditi.
Esempio: Cavalc. Fr. Ling. Alquanti altri n'ha il reggimento del Reame in comune, come sono giustizieri, e Principi della milizia, e altri simili uficiali.
Esempio: Tav. Rit. E comanda alli giustizieri, che la giudichino, e la sentenzino, secondo ragione, e a quel punto gli mastri giustizieri della ragione danno sentenzia, che la Reina fosse arsa, ec.