Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 3° Ed. .
COMMENDAZIONE
Apri Voce completa

pag.361


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
COMMENDAZIONE.
Definiz: Il commendare. Lat. commendatio.
Esempio: Boc. Nov. 20. 1. Dopo molte commendazioni di quella fatte, disse.
Esempio: E Vit. Dant. Sì a commendazione dell'alta scienza, e della virtù del defunto, e sì a consolazione, ec. fece un'ornato, e lungo sermone.
Esempio: Cavalc. Fr. Ling. Di molti effetti, e commendazioni dell'orazioni.
Esempio: G. V. 8. 36. 4. A reverenza d'Iddio, e del Beato Giovanni, e a commendazione della Città di Firenze (cioè gloria, e onore)