Lessicografia della Crusca in rete

1) Dizion. 4° Ed. .
FISICA
Apri Voce completa

pag.473


Vedi le altre Edizioni del Vocabolario
Dizion. 1 ° Ed.
Dizion. 4 ° Ed.
» FISICA
Dizion. 3 ° Ed.
Dizion. 2 ° Ed.
Dizion. 5 ° Ed.
FISICA.
Definiz: Scienza delle cose naturali. Lat. physica. Gr. φυσική.
Esempio: Tes. Br. 1. 3. La seconda si è fisica, per cui noi sappiamo la natura delle cose, che hanno corpo, e conversano colle corporali cose.
Esempio: Dant. Inf. 11. E se tu ben la tua fisica note, Tu trovverrai ec.
Definiz: §. Per la Professione della medicina. Lat. ars medica, physica. Gr. ἰατρική.
Esempio: M. Aldobr. P. N. 2. Dio donóe a lui, siccome alla più nobile criatura, una scienza, che l'uomo chiama fisica, per la quale egli guardasse la santade; che egli gli donóe primieramente, e' potesse ancora le malattíe rimuovere, e schifare. E notate, che fisica è fatta principalmente per santade guardare, ma non sia di vostra intenzione, che la fisica sia scienza per far vivere l'uomo perpetualmente, anzi è fatta per conducere l'uomo infino alla morte naturale.
Esempio: E M. Aldobr. P. N. 4. Fisica è quella propria scienza, per la quale l'uomo conosce tutte le maniere del corpo dell'uomo, e per la quale l'uomo guarda la santà del corpo, e rimuove le malattíe.
Esempio: Maestruzz. 2. 34. 2. Il sesto (caso) quando i monaci, i calonaci regolari, l'arcidiacano, decano, proposti, piovani, cantori, ec. ovvero qualunque prete ode legge, ovvero fisica.
Esempio: E Maestruz. appresso: Il quartodecimo è de' dottori, e maestri, i quali scientemente insegnano legge a coloro, ch'hanno lasciato l'abito, ovvero fisica.