Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 485 msec - Sono state trovate 22140 voci

La ricerca è stata rilevata in 85327 forme, per un totale di 62349 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
83249 2078 85327 forme
61109 1240 62349 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
100) Dizion. 4° Ed. .
RIOBARBARO
Apri Voce completa

pag.204



1) id: 450b1edf0e7d4a86874431a69e057dbb)
Esempio: M. Aldobr. P. N. 47. Convien bere acqua fredda a coloro, che prendono riobarbaro, o mirabolani.
101) Dizion. 4° Ed. .
IDROPISÍA
Apri Voce completa

pag.708



1) id: 35456115554c49e394ce5bdcbcdd6460)
Esempio: M. Aldobr. P. N. 19. Vagliono a malattíe fredde ec. a idropisíe di fredda, e umida materia.
102) Dizion. 4° Ed. .
FUMMOSITÀ, FUMMOSITADE, e FUMMOSITATE
Apri Voce completa

pag.547



1) id: 0200fd01b5f64a53a9900147fbbab3e6)
Esempio: M. Aldobr. P. N. 206. Rugghiamenti di ventositade, e fummositade alla testa, e alla fronte.
103) Dizion. 4° Ed. .
LIQUIRIZIA
Apri Voce completa

pag.75



1) id: 29e8bf4a0ada4fd188aaec7bc0092b29)
Esempio: M. Aldobr. P. N. Recipe gengiovo, cubebe, ghiaggiuolo, isapo, uve passe, liquirizia, e fichi secchi.
104) Dizion. 4° Ed. .
MALINCONOSO
Apri Voce completa

pag.132



1) id: 976db68692904de49bd689bcc4aa8e04)
Esempio: M. Aldobr. P. N. Lo malinconoso è freddo, e secco, ch'e' sembra vile alla settembreccia.
105) Dizion. 4° Ed. .
SARCOCOLLA
Apri Voce completa

pag.328



1) id: cd3e2dfc012f4e2483dffc3efb26caaa)
Esempio: M. Aldobr. P. N. 69. Porre di sopra polvere di sangue di dragone, e sarcocolla.
106) Dizion. 4° Ed. .
SCORAGGIARE.
Apri Voce completa

pag.419



1) id: 3f64ec9171c642488bf6766451a67afd)
Esempio: Rim. ant. P. N. M. Rinald. d'Aquin. Però non mi scoraggio D'Amor, che m'ha distretto.
107) Dizion. 4° Ed. .
STANGONE
Apri Voce completa

pag.707



1) id: e7aaa007258a43a9beed3b666320f5d5)
Esempio: Libr. Op. div. Narraz. Mirac. Sopra li quali erano legati stangoni di ferro (quì per similit.)


2) id: 5a2cb6156f7e4dd6ac5d4f3d729cc5ae)
Esempio: E Morg. 22. 178. E tornarsi a ferir con due stangoni.
108) Dizion. 4° Ed. .
INGAGGIARE
Apri Voce completa

pag.827



1) id: 2076e50c4a8540e5b43218235d7664f8)
Esempio: Rim. ant. M. Cin. B. M. 136. Ch'aspetto amor, che la morte m'ingaggia (cioè sfida)


2) id: 8b805edf0af345c7bfde405e23986364)
Esempio: E N. ant. nov. 83. 5. Essendo egli un giorno collo 'mperadore a cavallo con tutta la lor gente, s'ingaggiaro chi avesse più bella spada.


3) id: 64e8bcb550824502854cf90a40a00644)
Definiz: §. Ingaggiare a usura; vale Dare il pegno per la cosa accattata a usura. Lat. pro re mutuo accepta pignus deponere. Gr. παραδιναί παραδιδόναίτινι ἐνέχυρον.


4) id: fd0226e3bde94f469c092a606059f1a1)
Esempio: G. V. 11. 76. 4. Convenne, che ingaggiasse a usura la sua corona.
109) Dizion. 4° Ed. .
DISPENSATORE.
Apri Voce completa

pag.191



1) id: c311df3264c346a0bf62791c3dfaee3e)
Esempio: M. Aldobr. P. N. Per lo dispensatore della magione sono ammaestrati i nodrimenti a' que' dello ostello.
110) Dizion. 4° Ed. .
UMILIACA.
Apri Voce completa

pag.305



1) id: 6a2cf610781e4373a3a391b3ff3ed981)
Esempio: M. Aldobr. P. N. 8. Dee mangiare zucche, melloni, lumíe, umiliache, mele di state a digiuno ec.


2) id: 649456f5261b49bbaae1832784b9bd89)
Esempio: E M. Aldobr. P. N. 138. Umiliache sono picciole peschette, e sono fredde, e umide nel secondo grado.
111) Dizion. 4° Ed. .
IMMANTANENTE, IMMANTENENTE, e IMMANTINENTE
Apri Voce completa

pag.728



1) id: 09c4941bdbae4ac7bc197f2e9ca99bf3)
Esempio: Liv. M. Tutti s'accordaro di soccorrere immantenente.


2) id: 8b41b8f5ee254d04a6cf2523f65005dc)
Esempio: Liv. M. Nè giammai non avremo sì buona cagione, come noi avemo immantanente.


3) id: 6a6a734c1a27417a99ffb2392a37ce8d)
Esempio: Cron. Vell. 9. Saputa la cagione, immantinente mandò lui, e certi degli altri a me a scusarsi.
112) Dizion. 4° Ed. .
RADAMENTE.
Apri Voce completa

pag.37



1) id: cdcb7d3a65ed48deb532df008f75fea7)
Esempio: Liv. M. Ove le vegghie guardavano radamente.
113) Dizion. 4° Ed. .
SACCHEGGIAMENTO
Apri Voce completa

pag.289



1) id: 3cdafb9ede6d4086ba7df55986244ea3)
Esempio: Liv. M. Dopo tale saccheggiamento imbarcandosi ec.
114) Dizion. 4° Ed. .
SMARRITAMENTE
Apri Voce completa

pag.545



1) id: ca9eb2374f554cff86a118c46cca7431)
Esempio: Liv. M. Smarritamente si misono alla fuga.
115) Dizion. 4° Ed. .
SNELLAMENTE
Apri Voce completa

pag.553



1) id: aaba88bcd1394c5188628fed2df366a9)
Esempio: Liv. M. Egli scese snellamente al Tevero.
116) Dizion. 4° Ed. .
DIACALAMENTO
Apri Voce completa

pag.87



1) id: 224c7ea4ca704bf0b690de4d3d306c60)
Esempio: M. Aldobr. Usi triaca, diacimino, e diacalamento.
117) Dizion. 4° Ed. .
DIAMICINO
Apri Voce completa

pag.87



1) id: 606aadb3c9db4517a20c88ec15aec257)
Esempio: M. Aldobr. Usi triaca, diacimino, e diacalamento.


2) id: ef6046019fbc4544ab51e205e896cb87)
Esempio: E M. Aldobr. altrove: E poi, da che è purgato, usi diacimino.
118) Dizion. 4° Ed. .
INFRIGIDIRE
Apri Voce completa

pag.824



1) id: 1385cf8afd5a4d4fa689babe42dc0c8c)
Esempio: M. Aldobr. Le frutte infrigidiscon lo stomaco.
119) Dizion. 4° Ed. .
SOFFICENZA, SOFFICENZIA, e SOFFICIENZIA
Apri Voce completa

pag.563



1) id: 2f8d93a3fd3f4b5eb4de8b646ea84055)
Esempio: Liv. M. Grande sofficenza di biada v'avea.


2) id: 49870770ab6842f98addb9a4701666a2)
Definiz: §. II. A sofficenza, posto avverbialm. vale A bastanza, Bastantemente. Lat. *sufficienter. Gr. ἱκανῶς.


3) id: a379c48e721a4a8091ec9943fe25e151)
Esempio: Bocc. introd. 13. A sofficienza, secondo gli appetiti, le cose usavano.