Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 556 msec - Sono state trovate 16994 voci

La ricerca è stata rilevata in 69703 forme, per un totale di 52672 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
69597 106 69703 forme
52603 69 52672 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 1° Ed. .
STATURA
Apri Voce completa

pag.846



2) id: c6ef614c7f0447d1994591dd1817ed7f)
Esempio: M. V. 11. 75. Tu huomo di bella statura.


3) id: c6afb2c3a447490f93586d20b0da057b)
Esempio: Vegez. Come la lor piccola statura, contra la grandezza degli Alamanni, avrebbe avuto ardimento.


4) id: eed604d918f940d4b6cbec5a6a2e081f)
Esempio: Cavalc. fr. ling. Te, o huomo, fece diritto in due piedi, con la statura verso 'l Cielo, perchè tu pensassi pur del bene del Cielo: non discordi adunque il cuor tuo dalla statura tua. [cioè positura]


5) id: f9f9f8fe0f4142eb956a16cef51d4ad8)
Esempio: Bocc. g. 6. f. 10. Ed era questo laghetto non più profondo, che sia una statura d'un'huomo, infino al petto lunga.
2) Dizion. 1° Ed. .
LETTERA
Apri Voce completa

pag.482



2) id: 83fa8492b5be47b5b903a4bbbf070276)
Definiz: Dire a lettera di scatola, o di speziali, è dir la bisogna chiaramente, e ch'ognun la 'ntenda. Lat. libere loqui, nudo capite dicere.


3) id: e7a71e07baf64e7c8be3f6f5f0b07b32)
Esempio: Bocc. n. 31. 5. Ella scrisse una lettera, ec.


4) id: c3c28417f29244338e6b78babe8655e9)
Esempio: N. ant. 91. 3. Ogni huomo, che sa lettera, non è savio.


5) id: 9a47cf9b9bd040d09b464eb953780b58)
Esempio: Bocc. n. 41. 3. Non gli s'era potuto metter nel capo, ne lettera, ne costume alcuno.


6) id: e6baef9e2372435d98a95cdf1b207316)
Definiz: ¶ In vece di parole. Lat. verbum.


7) id: bb4bccf8c64d41b88c50137e76116750)
Esempio: Petr. canz. 45. 4. Di sua man propria aveva descritto Amore Con lettre di pietà.


8) id: 488990613f874dff9ecaa6413982eeeb)
Esempio: Dan. Par. 19. E a dare ad intender quanto è poco, La sua scrittura, fien lettere mozze.


9) id: 651758d98a3d4317b5efa2109d44892f)
Esempio: Bocc. Introd. n. 2. A questa brieve noia, dico brieve, in quanto in poche lettere si contiene.


10) id: 65d37a347d8a45659973ff02df56ed46)
Esempio: Dan. Purg. 12. Trovai pur sei le lettere, che 'ncise Quel delle chiavi a me sopra le tempie.
3) Dizion. 1° Ed. .
MANO
Apri Voce completa

pag.508



1) id: a74b0a2206f348cc881e9ba93562e186)


2) id: 76cf0aba0128444da3ddcd284db8ebd1)
Definiz: Vincerla della mano, esser prima dell'altro a che che si sia.


3) id: b87a83ebcf7d4f3eadd0a0002bc9771a)
Definiz: A man giunte. A man salva. A man destra. A man sinistra. A man dritta. A man manca.


4) id: 92db5211c4714f58aa248c4d78dfff9f)
Esempio: Bocc. lett. Ne molto di poi, con picciola mano d'armati, venuto a Scipione.


5) id: 909001d16df34f4f943ca43648d44fd9)
Definiz: ¶ Per entrare a trattare, e a ragionare. Lat. incipere, aggredi, inchoare.


6) id: 942decd078f04558a7b2e06d06302b7e)
Definiz: Mettere a mano, diciamo, il cominciare a adoperare una cosa, e servirsene. E Rimetter mano: ricominciare a fare.


7) id: 138ef99bac6841a9b511e69d6076a01f)
Esempio: Nov. ant. 40.... Diede della mano nella guastada, e disse.


8) id: 29b2cbf307a44f6da4a64942c33eb4e2)
Definiz: ¶ e Di mano in mano


9) id: 77df9a073d2c43349ffaaaccb19607da)
Esempio: Com. Inf. c. 4. Il qual corpo non sotterrato fu, ma portato in palme di mano a Roma.


10) id: 8d01dbd5a2e6471686d0c6088c69e87a)
Definiz: Tener mente alle mani, aver diligente cura a quel ch'altri fa, o pensa di fare. Latin. aliquem observare.


11) id: 56a468ac69ff448892c45321d00e142a)
Definiz: Dare alla mano, si dice di quello, che si da altrui di presente.


12) id: 608af5c30e124e25b0330e0de7f8a678)
Definiz: Menar le mani, percuoter di forza.


13) id: 214be1cbadc548e7bd5a9fb65b280c1c)
Definiz: Uscir di mano, scappare. Lat. effugere.


14) id: 77e268fe9194434c9fc53a6305799b4b)
Esempio: Passav. 93. Il quale legame a sciogliere è bisogno la mano appostolica, cioè l'autorità de' prelati della Santa Chiesa, che tengono il luogo degli Appostoli.


15) id: e3cdc8967d7440bb97b713d4ecbfadd3)
Definiz: Onde il proverbio: tanto ne va a chi ruba, quanto a chi tien mano, o tanto ne va a chi ruba, quanto a chi tiene il sacco. Lat. agentes, et consentientes pari poena puniuntur. Flos. 271.


16) id: 587bc1050d9d4e8899eb60c648d98235)
Esempio: G. V. 4. 18. 1. Carlo con potente mano venne contro a loro, cioè con gran quantità di gente armata.


17) id: 4294b7592cc8430ab0414166c0fa97a1)
Esempio: Bocc. n. 24. 11. Rimise mano a' suo' paternostri.


18) id: 4154cb692027422f958ad560aa0f1314)
Esempio: Dan. Par. 4. A vostra facultade, e piedi, e mano.


19) id: 76076f1cdfe74e73bba16da9fefd68e2)
Definiz: Fare a mano, Fare ingannevolmente con arte. Lat. dolosè facere.


20) id: 96441bdad92b4c7a8da6fbbfa37e6f29)
Esempio: Bocc. nov. 18. 23. La sanità del vostro figliuolo, ec. nelle mani della Giannetta dimora.


21) id: b5221b4f3e734b909783373bf8d3b512)
Definiz: ¶ Per lo numero di quattro. L. numerus quaternarius.


22) id: 403d29a8bcd541de881adf74d40e5530)
Esempio: Petr. Son. 61. Io temo forte di mancar tra via, E di cadere in man del mio nimico.


23) id: de6e420f8785426886ec5b8339889ff9)
Definiz: Avere a mano. Gr. πρόχειρον ἔχειν. Lat. promptum habere. Flos. 48.


24) id: 7e46dc068d2e4b9bbae02b171d7061a8)
Definiz: Dar di mano, o delle mani, pigliar con prestezza.


25) id: ca59787d023c45abb1444b15e643f167)
Esempio: E Petr.Son. 100. Lasso non di diamante, ma d'un vetro Veggio di man cadermi ogni speranza. Cioè essermi tolta.


26) id: 2cb272fa5b92443b84b85ef9c4f13abf)
Definiz: Portare il male in palma di mano, non lo nascondere.


27) id: 0b72613539ef49edb92eb7aee7a2392d)
Esempio: Passav. 141. Diede di mano al coltello, e sì l'uccise.


28) id: 8da016359bf94d0f9f2fb08ae9c86216)
Definiz: ¶ E lasciare uscirsi di mano, è trascurare, e perder l'occasione.


29) id: 44030ec5130a4637bdfc6b1cf6c50ec7)
Definiz: ¶ In signif. neut. lo diciamo, per trovare a caso. Lat. in aliquem incidere.


30) id: 4a2daa624cf84cfa8d60e09c06fb77e0)
Esempio: Bocc. n. 100. 25. E ad ogni cosa, come se una picciola fanticella della casa fosse, por le mani.


31) id: ace8342152c948a3ae6bb9f94be82f21)
Definiz: ¶ In vece di forza, potere, autorità. Latin. potentia, vires, manus, autoritas.


32) id: 888f57ff64b847e89c9436fdd3cbdd55)
Esempio: Petr. canz. 4. 5. Ne tacendo potea di sua man trarlo.


33) id: 7e669db4e1ba45638d9f67d99f6cbf2d)
Esempio: G. V. 11. 69. 1. A queste discordie tenieno mano molti baroni del regno.


34) id: 2acbd9f3cee241c28b757d42e961fdb5)
Definiz: Alzar le mani al Cielo, atto di ringraziare Iddio. Lat. tendere manus.


35) id: 8f4c262213fb46648750a9016e4ffe40)
Esempio: Bocc. nov. 27. 34. Dandovi gli ucciditori di quel giovane nelle mani.


36) id: 9d81d4eac2364c728e177c6644d85177)
Definiz: ¶ Per una certa quantità di che che si sia. Latin. manus, χείρ.


37) id: d50f758de92741b4a6532fd3cc185756)
Esempio: Com. Inf. c. 30. Vedendo la sua moglie Ino menare due suoi figliuoli a mano.


38) id: 033a4eba460c44a391cf6300f0676dc5)
Definiz: Menare a mano, è condurre, avendo preso per mano, o con mano. Latin. inter manus ducere.


39) id: bdb4f568143b4e0ab034600b152eac4f)
Esempio: Bocc. n. 19. 13. Per belle scritte di lor mano s'obbligarono l'uno all'altro.


40) id: 0c0c188e9de94df8be7b3b0493fda2a2)
Definiz: Portare uno in palma di mano, diciamo, amarlo cordialmente. Aliquem magna benevolentia persequi.


41) id: b57b1a37bec74745be270e9c38a73b47)
Definiz: Appiccarsi la roba alle mani, si dice di chi toe dell'altrui. Lat. surripere.


42) id: 48a28d47c8764affadf80e5475a45cde)
Definiz: Andare di mano in mano, successivamente d'uno in altro. Lat. per manus tradi.


43) id: be8ea6172aec4c66bd1ea4d246395d6d)
Esempio: Boc. nov. 3... Andò questo anello di mano in mano agli altri successori.


44) id: 6d613fd4d3de4ffa8044ea78f300d831)
Esempio: Bocc. nov. 80. 3. Secondo che loro cade per mano, ragionando di cambj, ec.


45) id: 8002ec90aaf445f4a9d5c204f7555c0e)
Esempio: Bocc. nov. 85. 11. In mille anni non saprebbero accozzare tre man di noccioli.


46) id: eed1bd9ea2014ad8b221ed7bda754c1f)
Esempio: G. V. 8. 80. 6. In sua mano era rimessa la lezione d'uno di quelli tre.


47) id: da203245ef7d4c0d976ee0013b7fa142)
Esempio: M. V. 10. 85. Ma il vero fu poi certo, che tutto fu fatto a mano per astuzia de' Pisani.


48) id: 54880e18cf634535b5348da788a48229)
Esempio: Cavalc. medic. cuor. Boezio pruova, che l'huom potente in ciò ha peggio, che l'huomo di bassa mano.


49) id: a106224d28fa4874b4be1875cd3c3e58)
Definiz: Metter per le mani, diciamo, lo 'nviare, e far veder che che si sia per suo uso a chi ne cerca.


50) id: 8fc3c4db3a2540d48bd31af6ca4ecc0b)
Esempio: Passav. 72. Alla grazia, che ricevuta avete, per amor di quella, che l'ha impetrata, io voglio porger la mano.


51) id: 48baa437aaf44ebc954163cb41197565)
Esempio: Lab. num. 188. Ma non avendole egli ben per le mani, com'ebb'io, mi piace, con più ordine, di raccontarle.


52) id: a6b4ea422dfa430198746667c0d3a3d0)
Esempio: M. V. 6. 51. Pregandolo, che allargasse la sua mano di dare all'oste del Re vettovaglia, per li suoi danari.


53) id: 36903ad4a6684e15aa2d7ce0a1a3b7e7)
Esempio: G. V. 8. 80. 7. Io ho in mia mano di poterti far Papa, s'io voglio [cioè in mia podestà


54) id: f8741e3e8c68486387af734571cea682)
Esempio: Amm. ant. Suol far più prò, se tu abbi pochi detti in pronto, e in uso, che non fa se tu hai apparato molte cose, e non l'abbi a mano.


55) id: b03761320fcb462f8e83adbe4aa2b5d4)
Esempio: Passav. 300. La quale, avvegnachè non esca di te, passa per te, tu non te ne lascerai appiccar niente alle mani, ma fedelmente dirai, ec.
4) Dizion. 1° Ed. .
FAZIONE
Apri Voce completa

pag.336



1) id: cf65b1903e504fb19db01d98f950b791)
Definiz: Statura, effigie, fattezze, cera, aria. Lat. forma, effigies, statura, ratio.


2) id: 702eaaeeac2f49d1932888395c56c43a)
Esempio: G. Vill. 12. 89. 4. Un'altra ne trasse di nuova fazione, dov'era una donna vecchia a sedere in figura di Roma [cioè differente da quella]


3) id: fe25deb212e74477a15b81d7b0a69d9f)
Esempio: E G. V. lib. 8. 78. 7. E di fazione di corpo meglio fornito, che nullo Cristiano.


4) id: 89e86b95c9a143dd92fdc290cc6e61a7)
Esempio: E N. ant. nov. 21. 2. Ditemi disse lo 'mperadore, di che fazione, e di che guisa era vestito. Messere, egli era canuto, e vestito di vergato.


5) id: 36a963d6b8bb40b0a6acb747e14f140d)
Esempio: Tes. Br. lib. 5. cap. 9. L'astore è un'uccello di preda, ec. ed è di fazione, e di colore, simile allo sparviere, ma è maggior del falcone.


6) id: 9dd8ab06f25f45d09dcf99ec80ac4bba)
Esempio: Nov. ant. 7. 3. Il quale era di nobile fazione, stava con peritosa faccia.
5) Dizion. 1° Ed. .
PERSONCINA
Apri Voce completa

pag.616



1) id: 889a312345c34d28ae043aef88b97768)
Definiz: Dim. di persona. picciol corpo, di piccola statura. Lat. corpusculum.


2) id: e5fcd36e60fd416996149586de1494ff)
Esempio: Franc. Sacch. Molti ghignavano, e sghignazzavano della sua sparuta personcina.
6) Dizion. 1° Ed. .
DIRETANO, e DERETANO,
Apri Voce completa

pag.273



1) id: 82b0ab7c231b4619a8ef1d6e19a7c809)
Definiz: della parte di dietro. Lat. retrorsus, a, um.


2) id: fcd2ab4b6b9b4204bfa8909525ed7d98)
Esempio: Bocc. n. 99. 1. Il deretano luogo riserbando a Dioneo.


3) id: a0da086d0d7f41bd887334e629cd6b25)
Esempio: Alb. cap. 62. Ogni dì è da ordinare, come se fosse lo deretano della vita sua.


4) id: 0d4dbbc008714e8ca5c2735f132401d4)
Esempio: Tes. Br. 1. 22. D'Arfasat, diretano figlio di Sem, nacque Salem.


5) id: e215fca9a53340ad9c579a08c60576ac)
Esempio: E Tes. Br. lib. 7. 36. Morte è lo diretano termine di tutte le cose.
7) Dizion. 1° Ed. .
DETTATORE
Apri Voce completa

pag.257



1) id: d7a56442946240beb6277900d1c14c57)
Esempio: Lab. n. 88. Per lo stile del dettator della lettera.


2) id: 5ca0f286e7034ca9ae33918aa009488d)
Definiz: ¶ Per segretario. Lat. a secretis.
8) Dizion. 1° Ed. .
RASSEMBRAMENTO.
Apri Voce completa

pag.686



1) id: 25b11cf41b1f4f12b9c31e1b7125f86f)
Esempio: Fr. Giord. S. Tuttavia ciò si fa a rassembramento della passione di Cristo.
9) Dizion. 1° Ed. .
PISTOLA
Apri Voce completa

pag.630



1) id: f5698a5aaf3d4d048fc9973bbdeddec1)
Definiz: Lettera. Lat. epistola. gr. ἐπιστολή.
10) Dizion. 1° Ed. .
A DI LUNGO
Apri Voce completa

pag.21

11) Dizion. 1° Ed. .
GHIRO
Apri Voce completa

pag.384



1) id: 37b9dc94da494e4882f76c62393af0c8)
Definiz: Animal salvatico noto, di colore, e di statura simile al topo, ma di coda pannocchiuta. Lat. glis.


2) id: 8c7159262211490382b923fdfe3f8a0a)
Esempio: Cr. 5. 41. 1. La sua midolla piace molto a' topi, ingrassa i ghiri, ed è convenevole a' tordi.
12) Dizion. 1° Ed. .
HOMICCIATTO
Apri Voce completa

pag.407



1) id: 6e5ab4f7429f46f6aa46f873bc3bd55d)
Definiz: Dim. d'huomo, e non solo di statura, ma e di virtù, e di condizione. Lat. homuncius, homulus.


2) id: 3c337cf696914c3298e827635e932dab)
Esempio: Franc. Sacch. E non pur de' pari di questi homicciatti, ma de' maggiori.
13) Dizion. 1° Ed. .
LETTERALMENTE
Apri Voce completa

pag.482



1) id: 42b725736f2149ec983e01ade7d56fa7)
Definiz: Con senso letterale, secondo la lettera.
14) Dizion. 1° Ed. .
EPISTOLA
Apri Voce completa

pag.316



1) id: bbba9411c951478e8250469fc86d5f91)
Definiz: Lettera. Lat. epistola, literae. Gr. ἐπιστολή.
15) Dizion. 1° Ed. .
LETTERETTA
Apri Voce completa

pag.482



1) id: 9ab4f58f6ea94106898c2dfe60881f24)
Definiz: Dim. di Lettera, in senso di pistola. Lat. literulae, arum, epistylium. gr. ἐπιστύλιον.


2) id: cc3e3555f66749f2bb91973276c7b074)
Esempio: Lab. n. 86. A questa lettera seguitò, per risposta, una sua picciola letteretta.
16) Dizion. 1° Ed. .
P
Apri Voce completa

pag.584



1) id: b27bb5697b2343b69e9a99571fd8638f)
Definiz: Qui è lettera per parte, e val, peccato, cominciando esso vocabolo da questa lettera.


2) id: b29d531f31594073b3a722e1b708937d)
Esempio: Dan. Purg. c. 9. Sette p nella fronte mi descrisse, Col punton della spada.
17) Dizion. 1° Ed. .
CAPITALMENTE
Apri Voce completa

pag.152



1) id: aab4d5d1fe8f41baa24d36a6bc8e82f1)
Definiz: di pena della vita. Lat. capitaliter.
18) Dizion. 1° Ed. .
VENERANDO
Apri Voce completa

pag.927



1) id: 813088aec994453c82f4c79e9fda97f3)
Esempio: Bocc. lett. Rammaricarsi della corpulenza aggiugnitrice a quella di gravità veneranda.
19) Dizion. 1° Ed. .
DA
Apri Voce completa

pag.246



1) id: 6f2a8e4725654de8b56e39a099cdc030)
Definiz: in vece di A SOLO A SOLO.


2) id: 378033c0da28444a8f2175042cd0167c)
Esempio: G. V. 10. 162. 1. Stette più d'otto dì a segreto consiglio da lui al Papa.
20) Dizion. 1° Ed. .
LAICALMENTE
Apri Voce completa

pag.469



1) id: bf245ca9b59c465f82b09a2c60c00b16)
Esempio: Com. Purg. c. 30. E più laicalmente si potrebbono esporre a lettera le parole di Beatrice.