Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 707 msec - Sono state trovate 29647 voci

La ricerca è stata rilevata in 139439 forme, per un totale di 108364 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
135626 3813 139439 forme
105979 2385 108364 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
100) Dizion. 4° Ed. .
COMICO
Apri Voce completa

pag.714



1) id: 3eca309133df4a488e9f6fdd65d61330)
Esempio: Fir. lett. lod. donn. 123. Mi manderanno soccorso la comica Rosvida di Sassonia, e la maravigliosa Ildegarde.


2) id: 160c5477d4a74f6eb39492237b71312e)
Esempio: Red. lett. occh. Presupposto, che i comici Greci, e Latini avessero avuto cognizione degli occhiali.
101) Dizion. 4° Ed. .
PRECIPITOSO
Apri Voce completa

pag.691



1) id: 85e3fa59a463452a926d6d87fff2a6a3)
Esempio: Fir. lett. donn. Pr. 330. Allontanandosi dal vero quanto s'accostavano al precipitoso giudizio della loro iniquità.


2) id: cdae0b80f3e84d13bac46689b5d7d3b0)
Esempio: E disc. an. 63. Udito sì precipitoso partito, tosto il Re tutto confuso ec. pensò un partito più sano, e che tenesse la via del mezzo.


3) id: aa4178d4f70b410da59fd9624ad695f6)
Esempio: Serd. stor. 2. 65. Alle battaglie, e a' combattimenti sono temerarj, e precipitosi.


4) id: a8d6be9df7f34a159cd2d4182d3fcd49)
Esempio: Red. Ins. 2. La quale (ragione) ingannata da' sensi male informanti pronunziar potrebbe una precipitosa, e fallace sentenza.
102) Dizion. 4° Ed. .
ARTICOLO
Apri Voce completa

pag.278



1) id: 20e9e4b3899c4f97911ce80ad54934ca)
Esempio: Fir. Disc. n. lett. 319. Ti rispondo, che gli articoli, che ha la lingua nostra, ci potevano dimostrare questa differenza.


2) id: 11bf919cd3f64a42a04e8053eb82790a)
Esempio: G. V. 6. 25. 2. Dovesse venire al detto Concilio, siccome luogo comune, a scusarsi di tredici articoli provati contr'a lui, di cose fatte contro alla fede.


3) id: e83935bb2f1740488f6689afb4ec987e)
Esempio: M. V. 2. 24. Vedendo, che questo articolo, non terminandosi, portava infamia, e pericolo alla Reina.
103) Dizion. 4° Ed. .
CAPINERA, e CAPINERO.
Apri Voce completa

pag.546



1) id: 93231eda2a8b40c3a9972d0e687a0f2e)
Esempio: Fir. canz. E dove sverna il gentil capinero.
104) Dizion. 4° Ed. .
SPROFONDARE
Apri Voce completa

pag.686



1) id: ed79832c782943bfa432d9b4d5c110f1)
Esempio: Fir. Luc. 2. 2. Io vorrei volentieri, che quella casa sprofondasse.


2) id: 7f5f8b350e3d49eba2ab9de440cb78ff)
Esempio: Buon. Fier. 4. 4. 12. Sicch'ogni mercante ec. Si contrista, e si duol, piange, e s'adira D'essere sprofondato.


3) id: e963e8b1ab55405cbeb3522fa52dab9f)
Esempio: Bern. Orl. 2. 7. 18. Ma colla spada la spezza, e sprofonda.


4) id: 010eecdfb5444e0c920c6b25116ab971)
Esempio: Buon. Fier. 1. 5. 2. I pazzi oggi hanno a dominare: i pazzi Guastare, e portar via l'altrui fatiche, E le sostanze altrui, E 'l tutto sprofondar, far ogni male.


5) id: f491eb1f625b4691a06844d26efdda01)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 21. Io sarò buono a rappaciarvi colla gente Germanna, ove ella voglia anzi pentirsi, che sprofondare.
105) Dizion. 4° Ed. .
ESANGUE.
Apri Voce completa

pag.302



1) id: cc28170bd6244201951ec4f4369e617c)
Esempio: Fir. Rag. 173. Ond'io per tema ne divenni esangue.


2) id: 29bb5d014a7646ecbd04b77f7e6476da)
Esempio: Sannazz. Arc. Egl. 8. Ove sì sol con fronte esangue, e pallida Sull'asinello or vaine, e melanconico?
106) Dizion. 4° Ed. .
GALANTE.
Apri Voce completa

pag.563



1) id: 97c04ed4514d4028915765d6e5da703d)
Esempio: Fir. Trin. 3. 3. Buondì, buondì, fornaia mia galante.


2) id: 0c711ea1ddc24239acf1830b9fa7d473)
Esempio: E disc. an. 89. Fu un certo mercatante, il quale aveva una bella moglie, la quale viveva innamorata d'un galante giovane suo vicino.


3) id: 14fe2254e41444a5a72e8c367a54db0a)
Esempio: Bern. Orl. 1. 1. 65. Sempre si dilettò d'andar galante.


4) id: 285ee051b7b34abd8cbfd60e088eaf83)
Esempio: Bern. Orl. 2. 7. 39. Il conte Orlando par, che sia in Levante, A far con orsi, e con tori quistione, E là è innamorato, e fa il galante.


5) id: 09580046cb514de5af20261c8c9cecdf)
Esempio: Ar. Cass. 1. 5. Chi credería, che quì, dove è sì splendida Corte, ove son sì galanti giovani, Non si dovesse a due fanciulle tenere Più, che latte, trovar mille ricapiti?
107) Dizion. 4° Ed. .
TRAFELATO.
Apri Voce completa

pag.119



1) id: bd3e3b83d44f45c1b34e699e772922ef)
Esempio: Fir. Trin. prol. Sono arrivato or ora tutto trafelato.


2) id: eba0f1c530a44b7e99f6420ab54a154e)
Esempio: Varch. Ercol. 339. Don Silvano Razzi ec. tutto trafelato comparse quivi, e così trambasciato disse, che ec.
108) Dizion. 4° Ed. .
IN TUTTO IN TUTTO
Apri Voce completa

pag.900



1) id: cd971457e09c4a30ba2697dd2343632a)
Esempio: Fir. Trin. 2. 4. Che vuo' tu in tutto in tutto?


2) id: cfbd34a3d39349989de3a2a6ebb0fc79)
Esempio: Cecch. Dot. 4. 2. E in tutto in tutto a che riuscirà questa tua cosa?
109) Dizion. 4° Ed. .
BERTEGGIARE
Apri Voce completa

pag.422



1) id: 38bccf585ff94bd9bebeb3436b8b9c3f)
Esempio: Fir. Trin. 2. 5. Berteggia, ch'ella ti va a vanga.


2) id: ddbb744b8e3d46ea81f57e7b9dcf3280)
Esempio: E Luc. 3. 2. Berteggiami pur bene. L. Io non vi berteggio; sì voi berteggiate me a dir, ch'io v'abbia veduto altra volta.


3) id: bb47d73e200a42a98b61e9b3d3230566)
Esempio: Ambr. Cof. 1. 4. Colla quale m'è lecito ec. Ciarlare, e berteggiare.


4) id: d7e16c61a15c48a4b5b27428152070ce)
Esempio: Segr. Fior. Cliz. 3. 4. Io veggo mogliema, che torna; io la voglio un poco berteggiare.
110) Dizion. 4° Ed. .
GRETOLA
Apri Voce completa

pag.669



1) id: e1862816b0d949bb99eac583842a689c)
Esempio: Fir. disc. an. 26. Guardate adunque quelle gretole, che son sotto l'abbeveratoio della vostra gabbia.


2) id: 102f827e0b1f470186b8db87c86b7272)
Esempio: Ambr. Bern. 4. 9. Egli ha trovato la gretola, Onde uscire.


3) id: c08c442bb4a6427ead440cc67c51ae3a)
Esempio: Buon. Fier. 3. 4. 9. E ritrovavan gretole non mai Credutesi fin quì venire a luce.


4) id: c8b9f69e3a7644ad974f90a64abb2c40)
Esempio: Ciriff. Calv. 2. 70. E fracassógli la milza, e l'arnione ec. E della lancia si fe mille gretole (quì per similit.)


5) id: ac464b5d9ed945f6a4ee87663f31ed12)
Esempio: Tac. Dav. stor. 1. 261. Nel medesimo tempo Calvia Crispinilla chiesta al supplizio se n'uscì per varie gretole con biasimo del Principe, che chiuse gli occhi (quì il Lat. ha variis frustrationibus)
111) Dizion. 4° Ed. .
IN PARTICOLARE, e IN PARTICULARE
Apri Voce completa

pag.851



1) id: 5f54ab770a9544bfb80dc2b96c4bde42)
Esempio: Fir. disc. an. 25. Ed io in particolare vi voglio arditamente dire il parere mio.
112) Dizion. 4° Ed. .
DA VERO
Apri Voce completa

pag.57



1) id: 72cb3414a2ec436a99885956021dc600)
Esempio: Fir. disc. an. 9. Guardandolo fiso nel volto, per vedere, se egli diceva da vero.
113) Dizion. 4° Ed. .
NUTRIRE.
Apri Voce completa

pag.371



1) id: 36617a6905a145f5b560e952c7487223)
Esempio: Fir. disc. an. 101. Ella se lo rimise in casa, e nutrival come suo figliuolo.


2) id: 3315cdce4cd84c63a394fe0ba2f73da6)
Esempio: Fir. As. 169. Dal quale piovono quelle oscurissime acque, le quali ec. nutrono il picciol fiume Cocito.


3) id: c97c4ddce16f48c69a0c6b5f3adeff5b)
Esempio: Red. cons. 1. 274. L'animale, dal quale si piglia il latte, fa di mestiere farlo nutrire di vena, di orzo, ec.
114) Dizion. 4° Ed. .
MALARRIVATO
Apri Voce completa

pag.127



1) id: 45900b9474b546f0ab10c9b380e1c72c)
Esempio: Fir. disc. an. 11. Menava un contadino un paio di buoi ec. magri, e malarrivati.
115) Dizion. 4° Ed. .
QUALIFICATO.
Apri Voce completa

pag.7



1) id: cf7a0b54eca84151bd0b0a7b57edadd9)
Esempio: Fir. disc. an. 32. Mostrasse di essere una persona qualificata, discreta, e di grande ingegno.


2) id: b303eb6de333400796636aedaeeb1839)
Esempio: Salvin. disc. 2. 42. Una delle doti più qualificate dell'amicizia giustamente si annovera il buon consiglio.


3) id: c4b5f941e69e452d8d8884b46c071a4c)
Esempio: Ambr. Furt. 4. 7. Cavar gli uomini qualificati delle case, sott'ombra di voler valersi di loro, per mettergli poi in questi travagli eh?


4) id: b20a43219f4348bfa177bce83e6b78f2)
Esempio: Segr. Fior. Mandr. 1. 3. Spesso si vede un uomo ben qualificato riuscire una bestia, e per avverso una prudente donna avere un pazzo.


5) id: d291b5bf30604aac83bcc20d4d01298e)
Esempio: E pros. Tosc. 1. 97. In tempo adunque così qualificato, ed illustre, e nella maggior'auge dell'Accademia nostra ec. ho riserbato a renderle tributo di umilissimo ossequio.
116) Dizion. 4° Ed. .
INGERIRE
Apri Voce completa

pag.831



1) id: e857b751b95b4dfd8870f945df984a59)
Esempio: Fir. disc. an. 14. E però non è bene ingerirsi ne' segreti di sana Marta.


2) id: e5ef1c4c7f1b4ff2ba47d05d55238134)
Esempio: Fr. Iac. T. 6. 2. 25. Luce nuova io t'ingerisco.
117) Dizion. 4° Ed. .
GRAVICCIUOLO
Apri Voce completa

pag.667



1) id: 9ae3ec0701c843a992a958cd3d372c68)
Esempio: Fir. disc. an. 81. Ben vedete, come io son gravicciuola, e male atta al camminare.
118) Dizion. 4° Ed. .
MOCCIO.
Apri Voce completa

pag.263



1) id: 571da72d7b544fd18b2757fc7785aec6)
Esempio: Fir. disc. an. 59. Tanto pauroso, e pigro, che sempre pareva, che affogasse ne' mocci.
119) Dizion. 4° Ed. .
PESCIATELLO.
Apri Voce completa

pag.585



1) id: 16b59110fd6a4fabaced571d9a3f0380)
Esempio: Fir. disc. an. 79. Un fiume, che mena i più dolci pesciatelli di questi paesi.