Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 530 msec - Sono state trovate 8062 voci

La ricerca è stata rilevata in 22932 forme, per un totale di 14590 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
22238 694 22932 forme
14176 414 14590 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
140) Dizion. 4° Ed. .
CORDOGLIARE
Apri Voce completa

pag.817



1) id: 42bea7a78a7e4a4682783ada146ae87c)
Esempio: Rim. ant. P. N. Ma d'una cosa sola mi cordoglio.
141) Dizion. 4° Ed. .
CONSULTO
Apri Voce completa

pag.779



1) id: a91994af34ac4d339308266a31df23d1)
Esempio: M. Bin. rim. Ove non va consulto, nè scrutinio.
142) Dizion. 4° Ed. .
MOSTRANZA
Apri Voce completa

pag. 296



1) id: 1724abe5c9e445ccb698b954d90b3990)
Esempio: Rim. ant. P. N. M. Rin. d'Aq. Che già dello partire Non ho podere di farne mostranza.


2) id: 40fc1d9cc0234faaa1699b0d24a90719)
Esempio: E Rim. ant. M. Cin. Avesse tanto Amor nel mio cor loco, Ch'ei facesse mostranza, Sicchè la mia pesanza Non paresse a costei sollazzo, e giuoco.
143) Dizion. 4° Ed. .
A TRAFATTO
Apri Voce completa

pag.312



1) id: d7b4ba505ed541f8ac5435e3b8ac59a2)
Esempio: Rim. ant. P. N. M. Rin. Palerm. Dunque è ragione, Che 'l nostro amore si parta a trafatto.
144) Dizion. 4° Ed. .
CONSIDERANZA
Apri Voce completa

pag.772



1) id: b2b747c741cc410db133f9541703f553)
Esempio: Rim. ant. P. N. M. Rin. da Pal. Ed io avendo in ciò consideranza Non son più vostro.


2) id: 8d290825901c47559686a29759f10e41)
Esempio: Rim. ant. Guid. Cavalc. 70. Non ha diletto, ma consideranza, Sicch'ei non puote largir simiglianza.


3) id: aef309176e794fc4a7407ea345ece499)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 79. Ahi mene lasso, la consideranza Mi mostra, e fa parer veracemente, Che ciò, ch'eo spero, ed amo per dottanza, Mi manchi senza fallo certamente.
145) Dizion. 4° Ed. .
DISERVIRE.
Apri Voce completa

pag.175



1) id: 779c71e0f3d542f596974dc5ddbf99b0)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 34. Tuttor, cui servo, l'ha per diservire.


2) id: a8f74d8f2d4a47dba6c65a8dbc820162)
Esempio: Rim. ant. Re Enz. 113. Che eo pur diservo, a cui servir non fino.


3) id: 1de0ebbd1bd7431b896e820445b90d5d)
Esempio: Rim. ant. inc. 127. Ch'io le credo servire, Lasso, così morendo; Poi le diservo, e dispiaccio vivendo.
146) Dizion. 4° Ed. .
DISIA.
Apri Voce completa

pag.180



1) id: b565ea1e5f5741148f76a8652b090e9a)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 75. S'eo trovería di mia disía pietate.
147) Dizion. 4° Ed. .
DISIOSO.
Apri Voce completa

pag.182



1) id: d5ad54a0372d48e38e9600c6043f871b)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 73. Mia speme non poria star disiosa.
148) Dizion. 4° Ed. .
DISNATURARE.
Apri Voce completa

pag.184



1) id: ba51856d1de54f22abcc1a472547e24a)
Esempio: Rim. ant. P. N. Sì m'incuora, e innamora, Che mi disnatura.
149) Dizion. 4° Ed. .
DISTRIGNIMENTO, e DISTRINGIMENTO.
Apri Voce completa

pag.211



1) id: b0c1562fb7084c4ca0a41643b00ec7eb)
Esempio: Rim. ant. P. N. Chi d'amar mi conviene Tienmi in distrignimento.
150) Dizion. 4° Ed. .
DUNQUA
Apri Voce completa

pag.256



1) id: 335d4016c2f04dcaa18a83c32a723ca8)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 76. Dunqua cantando voi prego, ed amore.


2) id: bc4effc1f5634e0a9254b32e6334cef3)
Esempio: E Rim. ant. Dant. Maian. 84. Dunqua, com'è divisa Da pietà vostra altezza.


3) id: d9fcf517a97a44fd9112e3fe8aba6902)
Esempio: Rim. ant. Mazz. da Mess. Dunqua siccom'io uso ismisuranza In voi, madonna, amare.


4) id: d09d5fdc7d9547dc91225352d6815f85)
Esempio: Buon. rim. 17. Se 'l mio mal vi contenta, Mia dolce, e fiera stella, Che farà dunque colla morte mia?
151) Dizion. 4° Ed. .
GEMENZÍA.
Apri Voce completa

pag.581



1) id: e7352f887f5c4c358f16ec67e2cc008e)
Esempio: Rim. ant. Ricc. Varl. 142. Sì, ch'io per gemenzía feci quistione.
152) Dizion. 4° Ed. .
DEBOLETTO
Apri Voce completa

pag.60



1) id: c491408519eb4d44b991ce335391c55f)
Esempio: Rim. ant. Giud. G. P. N. Tu voce sbigottita, e deboletta.
153) Dizion. 4° Ed. .
FORZARE
Apri Voce completa

pag.510



1) id: 455a1cae4c804b0ea43e45f23d3466f4)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 72. Ch'eo son forzato da forza d'amore.


2) id: e4f597b76db4429899f87d320d6dd7b5)
Esempio: Rim. ant. Guid. G. 111. L'allumo entro, e forzo far semblanza Di non mostrar ciò, che lo mio cor sente.
154) Dizion. 4° Ed. .
PIACENTERO, e PIACENTIERO
Apri Voce completa

pag.595



1) id: 8b832ee78bd143529b395388b4ccbb3b)
Esempio: Rim. ant. Guitt. P. N. E bella donna, e piacentiera avía.
155) Dizion. 4° Ed. .
NANTI, e NANZI
Apri Voce completa

pag.317



1) id: 323e2dc104bc47279fa970b08b0a6f54)
Esempio: Rim. ant. Guitt. R. Avvenne Nanti ch'amore mi ferisse il core.


2) id: 4f9fcf52618241a7b5b05be4cb750195)
Esempio: Rim. ant. Guid. Guin. Nanti che 'n terra scendesse 'l Messía.


3) id: 7a48c2864e754b4e997b9d4c6c4a5eb1)
Esempio: Amm. ant. 36. 7. 7. Nanzi alcuno lodarlo è cosa vergognosa.
156) Dizion. 4° Ed. .
SBASSANZA
Apri Voce completa

pag.338



1) id: 6872db7ef0094aa1bf202614fd8b20cc)
Esempio: Rim. ant. P. N. Salad. Ch'amor non guarda altezza, nè sbassanza.
157) Dizion. 4° Ed. .
SOFFRENTE.
Apri Voce completa

pag.564



1) id: ff93338a12a44f50975ba6420ac9548e)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 76. Serviraggio anco del mal più soffrente.
158) Dizion. 4° Ed. .
QUISTIONEGGIARE.
Apri Voce completa

pag.25



1) id: 0008224d241c4e99a82eb3f04ff3304a)
Esempio: Rim. ant. Dant. Maian. 137. E ciò non movo per quistioneggiare.
159) Dizion. 4° Ed. .
FINAMENTE
Apri Voce completa

pag.463



1) id: 9102b8d656a141d2bc6754d0c5dd91b0)
Esempio: Rim. ant. P. N. Re Enz. Sì finamente amor m'ha meritato.