Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 378 msec - Sono state trovate 10641 voci

La ricerca è stata rilevata in 28662 forme, per un totale di 17858 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
28274 388 28662 forme
17633 225 17858 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
1) Dizion. 4° Ed. .
SVOGLIARE.
Apri Voce completa

pag.812



1) id: 843b301f83814798bf28062f329ecf12)
Esempio: Rim. ant. P. N. Pier delle Vigne. Perdo gioia, e mi svoglio, Quando di sua contezza mi rimembre.
2) Dizion. 4° Ed. .
ALLEGGIATORE.
Apri Voce completa

pag.124



1) id: 271d7c5edd04423fbaaf8e4606cd3112)
Esempio: Rim. ant. F. R. Panuc. E delle pene vostre alleggiatore.
3) Dizion. 4° Ed. .
R
Apri Voce completa

pag.27

4) Dizion. 4° Ed. .
ORZAIUOLO
Apri Voce completa

pag.436



1) id: ea12966814c6437fba487bf1b0c69d50)
Esempio: M. Pier. Reg. L'aglio fa nascer l'orzaiuolo nell'occhio.
5) Dizion. 4° Ed. .
INTRALASCIANZA
Apri Voce completa

pag.892



1) id: 276ae1fb623e49ac9399f4cff4ff6b2f)
Esempio: Rim. ant. R. Ferisce amore senza intralascianza.
6) Dizion. 4° Ed. .
CIANCIATRICE.
Apri Voce completa

pag.655



1) id: 4d584e7822d84eb7ac289bda1c6e18d1)
Esempio: Rim. ant. R. Femmina cianciatrice, e berlinghiera.
7) Dizion. 4° Ed. .
GUADAGNO
Apri Voce completa

pag.681



1) id: f6e85fec57aa4ec6b0c0e52163b09863)
Esempio: M. Pier. Reg. P. Innanzi danno, che mal guadagno.


2) id: b0707d92b6b04a359568d7b07db0b51e)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 55. Nel detto anno il senato fece gravi ordini contro alla disonestà delle femmine, e che niuna, che avesse avuto padre, avolo, o marito cavalier Romano, si mettesse a guadagno.
8) Dizion. 4° Ed. .
SOSPIRATORE.
Apri Voce completa

pag.614



1) id: 06b1fc3c444e4e648763182b4006f91e)
Esempio: Rim. ant. F. R. Grave sospiratore ogni momento.
9) Dizion. 4° Ed. .
FORZATORELLO
Apri Voce completa

pag.510



1) id: db9393a77a93498dba66b4640baddc99)
Esempio: Rim. ant. F. R. Amore tristerello, Crudel forzatorello.
10) Dizion. 4° Ed. .
ADATTANZA.
Apri Voce completa

pag.53



1) id: b926d09921194c598cc3d5d922672bec)
Esempio: Rim. ant. R. Per giusta, e convenevole adattanza.
11) Dizion. 4° Ed. .
TRADITRICE.
Apri Voce completa

pag.118



1) id: 4b2e9ef5d6744cbc9e74cf8d53664db4)
Esempio: Rim. ant. Pier. Vign. 112. Traditrice ventura, Perchè mi ci menasti?


2) id: dc4de928e9fb42a3b846235e90c1a5f1)
Esempio: E Rim. ant. Mess. Onest. 137. E già non son sì nato fra gli Abnidi, Ch'io pensi mai di trovarla amatrice Quella, ch'è stata di me traditrice.
12) Dizion. 4° Ed. .
ROGATORE
Apri Voce completa

pag.258



1) id: 7c34b35b71564ec6abc778f5e7d39611)
Esempio: M. V. 9. 48. E delle carte ne fu rogatore ser Pier di ser Grifo da Pratovecchio, notaio delle Riformagioni.
13) Dizion. 4° Ed. .
MIRABOLANO
Apri Voce completa

pag.252



1) id: 6af6354192e84c139b8e1fe195c2fb07)
Esempio: M. Pier. Reg. Usare continuamente li mirabolani conditi è somma medicina.


2) id: 3f32c8dc80654c54ab0d9754b9b9a113)
Esempio: M. Aldobr. P. N. 46. Dee prendere cinque dramme di mirabolani Indi.
14) Dizion. 4° Ed. .
IMMELATO
Apri Voce completa

pag.730



1) id: 666748f6a74d46b0be1eb53b8ea39002)
Esempio: Rim. ant. F. R. Quella dolce immelata sua bocina.
15) Dizion. 4° Ed. .
BOCINA
Apri Voce completa

pag.445



1) id: 61817519bf414ce4aab7d16de52b8661)
Esempio: Rim. ant. F. R. Quella dolce immelata sua bocina.
16) Dizion. 4° Ed. .
PUPILLETTA.
Apri Voce completa

pag.777



1) id: 8c460e07660b46daad2cfa0dda2dcb86)
Esempio: Rim. ant. Guitt. R. Quelle lor pupillette nere ardenti.
17) Dizion. 4° Ed. .
SCONSOLARE
Apri Voce completa

pag.413



1) id: a8ba4a2ba7274140b6797e81d875a173)
Esempio: Rim. ant. F. R. Ch'abbia virtù di sconsolarla mai.
18) Dizion. 4° Ed. .
BENIGNANZA
Apri Voce completa

pag.417



1) id: 8c7a0ba9abaa4162897e180daa78c5a8)
Esempio: Rim. ant. F. R. Vengo obbligato a vostra benignanza.
19) Dizion. 4° Ed. .
ANCIDITORE.
Apri Voce completa

pag.169



1) id: 4b2fd87f314e4651855a691d5a5292f5)
Esempio: Rim. ant. F. R. Quel gran villano anciditor d'amore.
20) Dizion. 4° Ed. .
M
Apri Voce completa

pag.107



2) id: c342d03e8430481cabf2fe1826e317e2)
Definiz: §. M, talora serve per nota del numero Mille.


3) id: 18ca60f6519e4627bb52c7f1ecddac8f)
Esempio: E Din. Comp. 2. 44. Molti furono accusati, e convenía loro confessare, aveano fatta congiura, che non l'avevano fatta, e eran condannati in fior. M. per uno.


4) id: 867e9768724f4098bd36e3794d65e1b1)
Definiz: Lettera di suono simile alla N, pondendosi in cambio di essa innanzi a B, o P, per miglior pronunzia, come IMBOLÍO, e EMPIO. Consente in mezzo di parola innanzi di se, e in diversa sillaba la L, R, S, come ALMA, ORMA, RISMA quantunque la S si truovi di rado nel mezzo della parola, e per lo più ne' verbi composti colla preposizione DIS, come DISMETTERE; ma nel principio è più frequente, come SMANIA, SMARRITO. Proferiscesi la S innanzi alla M nel secondo modo, cioè con sottil suono, e rimesso, come nella voce ROSA, conforme a quello, che si dice nella lettera S. Raddoppiasi nel mezzo della parola, quando egli occorre, come FEMMINA, MAMMA, ec.