Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 492 msec - Sono state trovate 7212 voci

La ricerca è stata rilevata in 30849 forme, per un totale di 23579 occorrenze

3° Edizione
Diz Giu. totali
30439 410 30849 forme
23227 352 23579 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
160) Dizion. 3° Ed. .
VIVO VIVO.
Apri Voce completa

pag.1793



1) id: b9a90ea74a7c468ebbfca2f60c677a2f)
Esempio: Gio. Vil. 1. 25. 4. Fu fatta dal detto Amulio, sepellire viva viva.
161) Dizion. 3° Ed. .
STANTE.
Apri Voce completa

pag.1604



1) id: 59531ad8b5504b3e9fa0a7019fdae33e)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. E subitamente, stante alcuno intervallo, ed ecco Mess. Iesu.
162) Dizion. 3° Ed. .
MODESTAMENTE
Apri Voce completa

pag.1048



1) id: 37a4aed8630449479961a5a2bf16d1b8)
Esempio: Espos. Salm. G. D. Intende modestamente, e con divozione, secondo, ch'è scritto nel Salmo.
163) Dizion. 3° Ed. .
RENE.
Apri Voce completa

pag.1338



1) id: a151fefdae8f450e95cc9fa676b5bd8a)
Esempio: Guid. G. E tutti noi ancora, i quali dalle vostre reni siamo discesi.
164) Dizion. 3° Ed. .
ABOMINEVOLISSIMO.
Apri Voce completa

pag.11



1) id: 88d7204781ad4c868ab0971d10b790c7)
Esempio: Fir. lett. D. 151. Nelle parole bruttissimi, disonestissimi, abominevolissimi.
165) Dizion. 3° Ed. .
A TROMBA
Apri Voce completa

pag.163



1) id: 61dea53e6fd1476eba7ddfe9b00736b9)
Esempio: Sag. Nat. Esp. 68. Il ramo C, D, si dilati a tromba nella bocca D.
166) Dizion. 3° Ed. .
AVANZARE
Apri Voce completa

pag.171



1) id: 0115abb849fe4fdb888ae0e41981b468)
Esempio: G. V. 7. 133. 2. Come Don Giamo vide, che non potéa niente avanzare, si partì.


2) id: 388521c276ad433d952d74e0bbd3e4e4)
Esempio: G. V. 11. 39. 8. Ben fu grande imprenditor di cose, per avanzarsi.


3) id: 6411ff8f004f4f5ea0fc698cf4d15517)
Esempio: G. V. 1. 19. 1. Regnò, ec. dieci anni, e molto avanzò suo reame.


4) id: dbc1f5f9039f404b91ab71182bd0dce3)
Esempio: E Bocc. g. 7. p. 3. Acciocchè di canto non fossero dagli uccelli avanzati.


5) id: da8999463aa042fe8939ee12e25e12a4)
Esempio: E G. V. lib. 1. 42. 1. La cittade cominciò a crescere, e multiplicare, ec. che gl'Imperadóri, e 'l Senato di Roma l'avanzavano a lor podere.
167) Dizion. 3° Ed. .
MULTIPLICAMENTO
Apri Voce completa

pag.1067



1) id: ef79208a47924c6583d3cc76d9f6235b)
Esempio: Fr. Giord. D. Multiplicamento, ec. in bene.
168) Dizion. 3° Ed. .
PROPOSTO
Apri Voce completa

pag.1271



1) id: d82f0d9845e74d49937a0a629aba60f7)
Esempio: Introd. Virt. D. Arcipreti, Proposti, e Abbati.
169) Dizion. 3° Ed. .
TERRENAMENTE
Apri Voce completa

pag.1689



1) id: 79e7e75e62fb4e59a784300e6d8c2910)
Esempio: S. Agost. C. D. Allora intendono terrenamente.
170) Dizion. 3° Ed. .
SCONFITTA
Apri Voce completa

pag.1474



1) id: 9bc5337559134917853ac28219984ffe)
Esempio: Gio. Vill. 11. 51. 7. La gente di Mess. Mastino furon messi in isconfitta.


2) id: 68f1b46cfd494eb392bcfa8c86dee23b)
Esempio: E G. V. 8. 55. 18. Di questa sconfitta abbassò molto l'onore, ec. de' Franceschi.
171) Dizion. 3° Ed. .
RINGROSSARE
Apri Voce completa

pag.1376



1) id: e89e305ce8974ce8b16c3cf49d29ac27)
Esempio: Gio. Vill. 12. 84. 4. Ringrossaro il loro oste di gente, e di navíle.


2) id: 516cc44902f94d57b2a67de56dbe712f)
Esempio: E G. V. 8. 78. 7. Tornarono indietro, e ringrossarono la battaglia.
172) Dizion. 3° Ed. .
PESCIAIUOLO
Apri Voce completa

pag.1195



1) id: 7497874c68af485ab51119cc2a104649)
Esempio: Gio. Vill. 10. 89. 3. Vi mandarono un pesciaiuólo di Bruggia a vender pesci.
173) Dizion. 3° Ed. .
LUNARE
Apri Voce completa

pag.972



1) id: 362816c5a2304c65af819af9794e89fd)
Esempio: Gio. Vill. 11. 2. 4. E nel cominciamento, e gran parte di quel lunare.
174) Dizion. 3° Ed. .
FORACCHIARE
Apri Voce completa

pag.705



1) id: d6c26a8f8c144fd694aa98fe6abd83f3)
Esempio: Lib. Op. Div. Tratt. Fr. Gio. Marign. Tutte le corpora loro foracchiando, e squarciando.
175) Dizion. 3° Ed. .
NAVILIO
Apri Voce completa

pag.1078



1) id: e1158ccbe715405f866d214dfbf29124)
Esempio: Gio. Vill. 9. 251. 1. Tutto 'l navilio di Pisani, si partirono di Sardigna.


2) id: f84918b8caae4d42bac3ba5bb2c92c8f)
Esempio: E G. V. 7. 37. 3. E passò il detto stuolo sano, e salvo, con lor navilio.
176) Dizion. 3° Ed. .
RETTORE.
Apri Voce completa

pag.1344



1) id: 6ae70f50ddae48cd8d454ac6c0f7a49f)
Esempio: Gio. Vill. 9. 183. 1. Essendo i dodici rettori della Città di Melano, ec.
177) Dizion. 3° Ed. .
REVERENTISSIMAMENTE, e RIVERENTISSIMAMENTE.
Apri Voce completa

pag.1344



1) id: c6a187a367064241b535ca3c36853ca5)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Pace teco apparecchiatore della mia via. E Giovanni reverentissimamente, ec.
178) Dizion. 3° Ed. .
ABBICCÌ.
Apri Voce completa

pag.6



1) id: 85c1061d6e4b4f04a83969bbf679f1b4)
Esempio: Gio. Vil. 2. 13. 3. E fe edificare tante badíe, quante lettere ha nell'abbiccì.
179) Dizion. 3° Ed. .
ABITURO
Apri Voce completa

pag.11



1) id: 73a1dfc8d2bd44dc91c2cab383d0c688)
Esempio: Gio. Vill. 4. 7. 1. E crescendo borghi, e abitúri fuori delle cerchia piccole.


2) id: 9b2ba2c1fc624f4f9c43f1cf8512f508)
Esempio: E G. V. lib. 10. 201. 1. Dicendo, che ciò facea per l'abitúro del Papa, ordinandolo ad ogni atto d'abitúro nobilmente.


3) id: ed1ff7883936468c850bffb8ca291aa5)
Esempio: E G. V. lib. 5. 7. 2. E questo in breve tempo puosono, ed afforzarono, ec. e partironlo ad abitúro in nove contrade.