Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 805 msec - Sono state trovate 29478 voci

La ricerca è stata rilevata in 136099 forme, per un totale di 105202 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
132346 3753 136099 forme
102868 2334 105202 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
40) Dizion. 4° Ed. .
TROVATRICE.
Apri Voce completa

pag.167



1) id: 676c409f5b9f4e9b9b7f4b6c06960293)
Esempio: Fir. disc. lett. 310. La natura, e non l'arte n'è stata trovatrice.
41) Dizion. 4° Ed. .
SPASSEGGIARE
Apri Voce completa

pag.641



1) id: 766d561173834a809540456014849a97)
Esempio: Fir. Trin. 5. 7. Sta, è ei quello, che spasseggia?
42) Dizion. 4° Ed. .
DECORATO
Apri Voce completa

pag.63



1) id: 4ba2f6accac54b97b58a31011130d47b)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 340. Veggendo un volto decorato di questa celeste grazia.
43) Dizion. 4° Ed. .
FATA
Apri Voce completa

pag.409



1) id: a8e4771572a5463583bbda690b7e7475)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 334. Ma le fate mi guastarono per la via.


2) id: 59d91494ff33437da74cd5d36e1b4377)
Esempio: Malm. 4. 54. Mi volto, e dietro veggiomi una fata.


3) id: 5f464eaa6edf4658a0f98583d1855a1e)
Esempio: E Cinq. cant. 1. 9. Queste, che or fate, e dagli antichi foro Già dette ninfe, e Dee con più bel nome.
44) Dizion. 4° Ed. .
VISETTO.
Apri Voce completa

pag.286



1) id: d91ddb5ba9e54d48a80e377c875fad1f)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 366. Aggiugne gran grazia a quel suo bel visetto.
45) Dizion. 4° Ed. .
ACCETTISSIMO
Apri Voce completa

pag.30



1) id: 4cc5c6ef75b94d898f0bbef32ece7416)
Esempio: Fir. dial. bell. donn. 389. Consorte accettissima del gentilissimo, e modestissimo S. Alberto.


2) id: c7715bdd887f49dcac7554d4a34121a1)
Esempio: Guicc. stor. 8. Seguitandola ec. Matteo Lango Segretario accettissimo di Cesare.
46) Dizion. 4° Ed. .
COVATO
Apri Voce completa

pag.853



1) id: 3e201958ee554ba48262f6bfbe315e8e)
Esempio: Fir. Trin. 4. 2. Senza che 'l Dormi ha le donna covate.
47) Dizion. 4° Ed. .
STERILMENTE
Apri Voce completa

pag.739



1) id: 5c1ffa100104436da23c3c48847dda04)
Esempio: Fir. disc. an. lett. dedic. A Roma, dove assai sterilmente seguitai la corte.
48) Dizion. 4° Ed. .
COVO
Apri Voce completa

pag.853



1) id: 0fd8d7adc6e84c9dba71fccb921e3533)
Esempio: Fir. Trin. 2. 5. Ben trovò costui la Purella a covo.


2) id: 42c16d019ac54aaaa951ed95d3dfd4a5)
Esempio: Cecch. Servig. 2. 4. Ma ecco appunto quà 'l suo consigliero, Che me lo saperrà insegnare a covo.
49) Dizion. 4° Ed. .
RIFREDDO
Apri Voce completa

pag.161



1) id: aa67f50487ef4af98870b96aca434764)
Esempio: Fir. rim. 52. Rifreddi, e senza pepe gli antipasti.
50) Dizion. 4° Ed. .
RAVIGGIUOLO, e RAVEGGIUOLO.
Apri Voce completa

pag.79



1) id: f688b4c3ac1d4d66854ac3a3f28117b5)
Esempio: Fir. rim. 116. Pare a giacere un cacio raviggiuolo.


2) id: 5ce5052522204282b8d3d07e317ddd03)
Esempio: Copp. rim. burl. 2. 32. Imputar se le puote un error solo, Mangiarmi sull'armario un raviggiuolo.


3) id: c324f18db838474f9a8f31d1a167e679)
Esempio: Burch. 1. 33. A i caci raviggiuoli, e marzolini Dee lor parere stran lo stare in gabbia.
51) Dizion. 4° Ed. .
PENZOLONE, e PENZOLONI
Apri Voce completa

pag.552



1) id: 19d0830d7c1e4434a2d7f875d8fb5eaf)
Esempio: Fir. rim. 126. Ve n'è una nel chiostro penzoloni.


2) id: 68449f057e2c4d8e8bd82eaad8db034c)
Esempio: E As. 86. Rizzando le orecchie, che prima erano languide, e penzoloni, mi diedero parecchie coppie di calci delle cattive.
52) Dizion. 4° Ed. .
AGGRATICCIARE.
Apri Voce completa

pag.90



1) id: cf856e5f993b4cd487ea3c3534f1d58e)
Esempio: Fir. rim. Di nuovo s'ggraticcia su per gli olmi.


2) id: 972377a4f4274d9182ccb81245953fa9)
Esempio: Cas. lett. 77. O che sia la stanchezza d'avere scritto assai, o la infingardía, che mi si sia aggraticciata addosso ec.


3) id: 413ab06b4c894831b88fd4849d89a9d2)
Esempio: Sod. Colt. 6. I Turchi, ed i Greci piantando nelle fosse i magliuoli, ne aggraticciano nel fondo di esse, due o tre insieme.
53) Dizion. 4° Ed. .
BRACCIONE
Apri Voce completa

pag.461



1) id: f3fd5a00a3394120b4b6baf9be3a5a64)
Esempio: Fir. rim. O che braccione sode a piena mano!
54) Dizion. 4° Ed. .
AFFOGAGGINE.
Apri Voce completa

pag.78



1) id: 7b13a2b1d75a426f8d5cfe46c4ba69a6)
Esempio: Fir. Luc. Che venir gli possa il mal dell'affogaggine.


2) id: 1bef7323ae8b4a56aadee9d7ea8804bc)
Esempio: Segr. Fior. Mandrag. 5. 6. L. Dategliene dieci. N. affogaggine.
55) Dizion. 4° Ed. .
BEN GLI STÀ, BEN GLI STETTE,
Apri Voce completa

pag.417



1) id: 984a9b8cd11e4b58b01f7af017d176cd)
Esempio: Fir. Luc. E sai s'ognun direbbe: ben gli sta.


2) id: 90c532a812ca4cd4b939748f93ec1ba0)
Esempio: E Franc. Sacch. nov. 206. E non trovai, che amore desse ad alcuno un sì degno ben gli sta.


3) id: 3b62d0d0a05045f68197553849a7e688)
Esempio: Franc. Sacch. nov. 33. Per menar la bacchetta, oltre al debito modo, n'acquistò un ben gli sta, che mai non gli venne meno.
56) Dizion. 4° Ed. .
SPRUZZOLARE
Apri Voce completa

pag.689



1) id: d6ae46194830448c9b35322acbba0442)
Esempio: Fir. disc. an. 91. Con una spugna le spruzzolasse dell'acqua addosso.
57) Dizion. 4° Ed. .
PREFATO.
Apri Voce completa

pag.695



1) id: 0a83a70d2a4d4a1db840b5d925684da8)
Esempio: Fir. disc. an. 22. Egli non aveva notizia del prefato bue.


2) id: 16fd5ad3b2d9480e9ebe2c7d50dc5248)
Esempio: Cas. lett. 6. Il prefato signor Annibale vien bene instrutto di quanto occorre.


3) id: 4336d65bfc564621909312825e9ed6ff)
Esempio: Bern. Orl. 1. 4. 36. Erano tutti Indiani i Re prefati.
58) Dizion. 4° Ed. .
NOTTOLONE
Apri Voce completa

pag.362



1) id: 44b16b2680ac4acbb222d121e14d05bd)
Esempio: Fir. As. 22. Dove vuo' tu andar testè, nottolone?
59) Dizion. 4° Ed. .
IDDEA
Apri Voce completa

pag.708



1) id: 6855ab8f60914093996baec37a4c2c0c)
Esempio: Fir. As. 160. Manifestavano il nome di quella Iddea.


2) id: f044989de2ce41abb73ffe59c5444e9c)
Esempio: Vett. Colt. 4. In Atene nella rocca, della quale fu guardiana questa Iddea (Pallade) stava un ulivo, il quale per lunghi secoli vi s'era conservato.