Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 442 msec - Sono state trovate 368 voci

La ricerca è stata rilevata in 752 forme, per un totale di 384 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
752 0 752 forme
384 0 384 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
340) Dizion. 1° Ed. .
GOCCIOLO.
Apri Voce completa

pag.393



1) id: 1c438365febc49fcb75cfa0fc198caea)
Esempio: Bocc. n. 73. 5. Ed ivipresso correva un fiumicel di vernaccia della migliore, che mai si bevve, senza avervi entro gocciol d'acqua.
341) Dizion. 1° Ed. .
MATURO
Apri Voce completa

pag.516



1) id: a9ea0d76164b446f8dd2535536315206)
Esempio: N. ant. 73. Vide in su la cima d'un fico un bello fico maturo, ec. Quando furo maturi gliene portò una soma.
342) Dizion. 1° Ed. .
BUSSO
Apri Voce completa

pag.137



1) id: e3821c99dba6496388f68235ca4e529e)
Esempio: Annot. Vang. E subitamente venne da Cielo un tuono, e un gran busso, come d'un gran vento, e riempiette tutta la casa.
343) Dizion. 1° Ed. .
DANAIO. e DENAIO,
Apri Voce completa

pag.246



1) id: e663786ead914113be0c8d8c2e1df03b)
Esempio: E Bocc. nov. 73. 4. Nella quale si legano le vigne con le salsicce, e avevasi un'oca a denaio, e un papero giunta.
344) Dizion. 1° Ed. .
SMERALDO
Apri Voce completa

pag.803



1) id: c335b64af2c0408792bdf3192f101796)
Esempio: Boc. n. 73. 7. Ma ecci di questi macigni sì gran quantità, che appo noi è poco prezzata, come appo loro gli smeraldi.
345) Dizion. 1° Ed. .
TERRA.
Apri Voce completa

pag.881



1) id: 55ac26a9703140daadb0cc5458c94559)
Esempio: G. V. 6. 73. 2. Fu richesto di pace, la quale, raunate le terre, ond'era il contasto, si fermò con matrimonio tra loro.
346) Dizion. 1° Ed. .
BELLO.
Apri Voce completa

pag.117



1) id: 62281aa7d1b9483dbe68f45e66fb4b93)
Esempio: E Bocc. n. 73. 7. E sappi, che chi facesse le macini belle e fatte legare in anella, prima, ch'elle si forassero ec.
347) Dizion. 1° Ed. .
VIVIFICARE.
Apri Voce completa

pag.944



1) id: 3354d366c6174a25a4a303a67672564a)
Esempio: Annot. Vang. Or sono io Iddio, ch'io possa uccidere, e vivificare, che costui manda a me un'huomo, ch'io lo guarisca della sua lebbra?
348) Dizion. 1° Ed. .
ANDARE
Apri Voce completa

pag.53



1) id: a785273cf43c43979d1326291d1d0a25)
Esempio: Bocc. n. 73. 7. Gli smeraldi, de' quali v'ha maggior montagne, che Montemorello, che rilucon di mezza notte, vatti condío [cioè pensa gran cosa.]


2) id: 99ff943f3fac4041b79d0a59c41f82e3)
Esempio: Bocc. n. 73. 17. Vedi bel ciottolo: così giugnesse egli teste nelle reni a Calandrino: e, lasciato andare, gli diè con esso una gran percossa.
349) Dizion. 1° Ed. .
ESTIMO
Apri Voce completa

pag.324 [323]



1) id: b7fc2630a4e344b38fa0e67a520bb662)
Esempio: M. V. 1. 73. E recò la terra, e 'l contado, a contado di Firenze, e diede l'éstimo, e le gabelle a quello Comune.
350) Dizion. 1° Ed. .
SATOLLA
Apri Voce completa

pag.751



1) id: 5a39c0a44def4bdab8a72c31006bdd97)
Esempio: Bocc. n. 73. 6. Io vi verrei una volta con esso teco, per veder fare il tomo a que' maccheroni, e tormene una satolla.
351) Dizion. 1° Ed. .
VECE
Apri Voce completa

pag.921



1) id: ba9ccbc2ed2a4062bfca265f883f57a9)
Esempio: E M. V. lib. 4. 73. I Sindachi predetti, a vece e nome del Comune, ec. feciono a lui in pubblico la sommessione, e l'ubbidienza.
352) Dizion. 1° Ed. .
SPADAIO
Apri Voce completa

pag.826



1) id: ce899e350650486ca37f9e971bfd371c)
Esempio: Conv. 73. Al cavaliere debbe credere lo spadaio, il frenaio, il sellaio, e lo scudaio, e tutti quelli mestieri, che all'arte di cavalleria sono ordinati.
353) Dizion. 1° Ed. .
GREMBO
Apri Voce completa

pag.402



1) id: b1cbc2ee6624455abada0e1ab21f97db)
Esempio: Bocc. n. 73. 14. Alzandosi i gheroni della gonnella, che all'Analda non era, e faccendo di quegli ampio grembo, ec. non dopo molto gli empiè.
354) Dizion. 1° Ed. .
RIMANERE
Apri Voce completa

pag.711



1) id: f46c3d4ac31d4109b55ed5530dec62e6)
Esempio: E Bocc. nov. 73. 23. Di che io, che mi poteva dire il più avventurato huom di Firenze, son rimaso il più sventurato [cioè divenuto]
355) Dizion. 1° Ed. .
LIEVITO
Apri Voce completa

pag.485



1) id: b49d89a1ac9347d7aecb760cdca74fe9)
Esempio: Annot. Vang. Mangiamo onorevolmente, e non con lievito vecchio, ne con lievito di malizia, ne di nequizia, ma con azzimo di purità, e di verità.
356) Dizion. 1° Ed. .
BELLEZZA
Apri Voce completa

pag.117



1) id: 94cc6ebe0f964a2d94c79c0e951d62d3)
Esempio: Annot. Vang. Ed è una bellezza vederlo al Sole, di tanta nobiltà sono adornate le sue penne [che lo stesso varrebbe, piacere, consolazione, e gioia]
357) Dizion. 1° Ed. .
SODDISFAZIONE
Apri Voce completa

pag.807



1) id: bef0869845c34ebc95c6fceff6b651f3)
Esempio: Pass. 73. Seguita di dir della penitenza, ec. della quale dice il Maestro delle sentenzie, ch'ell'ha tre parti, ec. La terza si è la soddisfazione dell'opere.
358) Dizion. 1° Ed. .
SE NON SE
Apri Voce completa

pag.785



1) id: 62eeea71119b4517964b8b5d8a273a44)
Esempio: G. V. 12. 73. 2. E nota s'egli ha tra i Cristiani al suo tempo nullo Re, se non quello di Francia, ec che abbia tanto podere.
359) Dizion. 1° Ed. .
FORTUNA.
Apri Voce completa

pag.361



1) id: abe4ab0e31764fe5b71f275c44d500b4)
Esempio: M. V. 1. 73. Sentendo il Re Luigi, e la Reina Giovanna, ec. tornati di nuovo nel regno, e che erano in fortuna, e in gran bisogno.