Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 504 msec - Sono state trovate 5578 voci

La ricerca è stata rilevata in 20995 forme, per un totale di 15410 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
20961 34 20995 forme
15383 27 15410 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
140) Dizion. 1° Ed. .
GRAFFIARE
Apri Voce completa

pag.397



1) id: 0fa52c91e8af40c99d1f8cd6af950478)
Esempio: E Bocc. nov. 48. 6. Scapigliata, e tutta graffiata dalle frasche.
141) Dizion. 1° Ed. .
LODA, e LODE.
Apri Voce completa

pag.489



1) id: 0027837332c1434fa9d1ace1aa67c40b)
Esempio: Bocc. n. 44. 1. Le lode ascoltando dalle sue compagne date.


2) id: 7932f50e573e4c77853ca8f50b4bff53)
Esempio: E Bocc. g. 6. f. 15. assai di bene, e di lode ne dissero.
142) Dizion. 1° Ed. .
LUME
Apri Voce completa

pag.490



1) id: 0b8ff41bf1ea4218897f6574ac778d57)
Definiz: Splendor, che nasce dalle cose, che lucono, che illumina. Lat. lumen.
143) Dizion. 1° Ed. .
QUEGLI, QUELLI, e QUEI, e QUE',
Apri Voce completa

pag.671



1) id: e3f8023da4c84c3bb93802b684681596)
Esempio: Bocc. nov. 80. 10. Dalle schiave, fuori di que' lenzuoli tratti.
144) Dizion. 1° Ed. .
PRODA
Apri Voce completa

pag.653



1) id: 2079dfb118884bf1be64af111e3ebf1d)
Esempio: Dan. Purg. 6. Cerca misera intorno dalle prode Le tue marine.
145) Dizion. 1° Ed. .
SCANICARE
Apri Voce completa

pag.757



1) id: bead2e8fe65f4a34a6aeb0ca4b2e16ba)
Definiz: Si dice propriamente degl'intonicati, quando si spiccano dalle mura, e cascano.
146) Dizion. 1° Ed. .
SCERNIMENTO
Apri Voce completa

pag.760



1) id: e8b3496451594840a578e884b97c3144)
Esempio: Albert. cap. 58. La sottiglianza è scernimento di vizj dalle virtù.
147) Dizion. 1° Ed. .
ALLEGGERIRE
Apri Voce completa

pag.40



1) id: 283bfa5dc09b4e5d906f6f8866be273f)
Esempio: Cr. 9. 59. 2. L'asine pregne si debbono dalle fatiche alleggeríre.
148) Dizion. 1° Ed. .
IMPRENDERE
Apri Voce completa

pag.423



1) id: f6145603fa7f4d5382e1af3e4c49776e)
Esempio: Tes. Br. 1. 15. Dicono li savi, che 'l capo, ch'è magione dell'anima, ha tre celle: una dinanzi per imprendere, l'altra nel mezzo per conoscere, e la terza dietro per memoria.


2) id: 5eed3b0568cc4d61932b3013c7e2f27c)
Esempio: G. V. 10. 198. 1. Pubblicò, ec. Come elli imprendeva di fare il passaggio d'oltre mare.
149) Dizion. 1° Ed. .
FAVOLEGGEVOLMENTE
Apri Voce completa

pag.336



1) id: 6df890cd003940e5b1c6d4f609cdac7f)
Esempio: Fior. d'Ital. D. La quale favoleggevolmente si dice, che era d' oro.
150) Dizion. 1° Ed. .
MOSCA
Apri Voce completa

pag.542



1) id: 80812fcabe634a1ba4c9c0a78dd586e0)
Esempio: Bocc. n. 19. 38. Con sua grandissima angoscia dalle mosche, e dalle vespe, e da' tafáni fu, non solamente ucciso, ma fino all'ossa divorato.
151) Dizion. 1° Ed. .
RAMO.
Apri Voce completa

pag.683



1) id: f5003ca3e7b84e81bd1826ce7c354296)
Esempio: Vit. S. Gio. bat. E avevavi un'albuscello dall'un lato, che avea le ramora basse basse, e le foglie spesse.


2) id: 23e1f668b5b84815a53925747428d5af)
Esempio: G. V. 11. 139. 2. Passarono due rami del fiume del Serchio: il terzo ramo era sì ingrossato, per acqua ritenuta, che, ec.
152) Dizion. 1° Ed. .
MESCOLATO
Apri Voce completa

pag.525



1) id: aa677c7f506b493a80626f5ed81a4a49)
Esempio: Vit. S. Gio. Bat. Ecco che se ne viene Erode, con la sua compagnía, tutto confuso e tutto mescolato.
153) Dizion. 1° Ed. .
MACERATO
Apri Voce completa

pag.496



1) id: 7a2704809ce54f85bfc5e05f0a6b8bb7)
Esempio: G. V. 10. 108. 3. Per la soverchia gravezza, e il lor male stato, e macerati dalle guerre [cioè afflitti, e consumati]
154) Dizion. 1° Ed. .
RACCOGLIMENTO.
Apri Voce completa

pag.675



1) id: dc1506369da14a779c31cc07a7baf7ee)
Esempio: Cavalc. fr. ling. A bene orare si richiede necessariamente buona vita, e raccoglimento di cuore [cioè ritiramento, e appartamento dalle cose vane, e dalle distrazioni]
155) Dizion. 1° Ed. .
BOLCIONE
Apri Voce completa

pag.126



1) id: 9754314e0d4a468d93a62b84a0243e05)
Esempio: Lib. dicer. Come colui, ch'è sempre assediato dalle mie guardie, e dalle mie spiè, e dal mio bolcione, e da' miei solleciti, e fermi argomenti.


2) id: c984e2199e0f4a6d8db5f7d4efd08218)
Esempio: G. V. 10. 59. 3. Con bolcióni dentro, e di fuori pertugiaro il muro.
156) Dizion. 1° Ed. .
STANCATO
Apri Voce completa

pag.844



1) id: 03af0a54670b41e08847f1fef5caf385)
Esempio: M. V. 8. 57. I collegati, stancati dalle gravezze incomportabili a loro.
157) Dizion. 1° Ed. .
RESPIRARE, e RISPIRARE.
Apri Voce completa

pag.695



1) id: 221aff6affe349cabd5e9260a47d4c7f)
Definiz: ¶ Per ricrearsi, prender ristoro, cessare alquanto dalle fatiche. Lat. respirare, labores intermittere.
158) Dizion. 1° Ed. .
TIRATO
Apri Voce completa

pag.888



1) id: f90c234ae7f64f24b7c58db3db3ddb80)
Esempio: Lab. n. 258. Alle gote, dalle bianche bende tirate, risponde la ventraia.
159) Dizion. 1° Ed. .
FERMO
Apri Voce completa

pag.338



1) id: d07699ad2af84fee861cb4fb795dfbcc)
Esempio: E Petr. canz. 5. 4. Lo mio fermo disio vien dalle stelle.