Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 685 msec - Sono state trovate 14531 voci

La ricerca è stata rilevata in 48177 forme, per un totale di 33619 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
48107 70 48177 forme
33576 43 33619 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
220) Dizion. 1° Ed. .
DI SOPPIATTO
Apri Voce completa

pag.284

221) Dizion. 1° Ed. .
DI SOPRA
Apri Voce completa

pag.284



2) id: 53e1960fb8ad4ad38ea899d21b5b1790)
Definiz: E cadere di sopra, e venir di sopra, cioè dalla parte superiore. Lat. desuper.


3) id: 3f099c41650e4755bd797a70815edf96)
Definiz: posto avverbialm. E significa superiorità di luogo. Lat. supra.


4) id: 55bd064eec53403f8497bd69fc2ad44e)
Definiz: ¶ Talora dinota anteriorità di tempo, e vale INNANZI. Lat. supra, ante.


5) id: 4eaad09fa1d041239cc7ae51eeabfbe3)
Definiz: Essere al di sopra, esser superiore, aver vantaggio. Lat. esse melioris conditionis.


6) id: d261dd2d7edb458e802c4df4d18d5471)
Esempio: Dan. Purg. c. 6. Tu la vedrai di sopra in su la vetta.


7) id: 60789e11229341a38acebf10e956a99f)
Esempio: Dan. Par. 31. Nello 'nterporsi, tra 'l disopra, e 'l fiore, Di tanta plenitudine volante.


8) id: 6b1aab2faf474cf8a5bafcf88ddf54dd)
Definiz: ¶ Con l'articolo ha forza di sustant. sì come molti altri avverbj, e significa la parte superiore. Lat. pars superior.
222) Dizion. 1° Ed. .
DI STRAFORO
Apri Voce completa

pag.294

223) Dizion. 1° Ed. .
SODDOMITICO
Apri Voce completa

pag.807



1) id: 2a167b381f5c4faf9313f4fa6f3a25b7)
Definiz: Di soddomía.
224) Dizion. 1° Ed. .
SONNIALE
Apri Voce completa

pag.815



1) id: 7d3abe3bc8434b159d9713cc57705952)
Definiz: Di sogno.
225) Dizion. 1° Ed. .
SMERALDINO
Apri Voce completa

pag.803



1) id: 775ba4f4ae114bedbc430d523be60d3d)
Definiz: Di smeraldo.


2) id: 91006b9191dd4416b0cb4a7719dd7632)
Esempio: Ovvid. Metam. strad. Risplendente di chiare pietre smeraldine.
226) Dizion. 1° Ed. .
DI LONTANO
Apri Voce completa

pag.267



2) id: 875e46a0894e4d0f9a5d1becb7772d66)
Esempio: E Bocc. nov. 12. 18. Mostrando di venire di più lontano.


3) id: 2e6b448b2a4d46e8b6eb8744bbe61f91)
Definiz: posto avverbialm. da parte lontana, di lungi. Lat. procul, eminus.


4) id: 37ebf7280ed34e16a58774940653859e)
Esempio: Bocc. nov. 10. 7. Avendo di lontano veduto Maestro Alberto.


5) id: f9efaec5ab5647048a7dc310f1a5948d)
Esempio: Dan. Purg. c. 1. Sì che di lontano Conobbi il tremolar della marina.


6) id: 29a4910e917c4fc7ae96a161907b8401)
Esempio: Petr. Son. 35. Poichè cercando stanco non seppe ove S'albergasse dappresso, o di lontano.
227) Dizion. 1° Ed. .
DI LUNGO
Apri Voce completa

pag.267



2) id: 0b58033733fc4507a66fd1bfe6259a40)
Definiz: posto avverbialm. continuamente, di continuo. Lat. assiduè.


3) id: 8e22c731e3f049c98677918908fd0e58)
Esempio: M. V. 9. 29. E ivi dimorarono due dì di lungo.
228) Dizion. 1° Ed. .
DI MENO
Apri Voce completa

pag.267



2) id: 1c91ed173fc846d9b397847cccf891aa)
Esempio: G. V. 12. 8. 21. E non si potea far di meno.
229) Dizion. 1° Ed. .
DI NASCOSO
Apri Voce completa

pag.270



2) id: 52cfc806ed71486fb540d241fa36fc72)
Esempio: G. V. 9. 305. 11. Non si lasciò trovare, anzi si partì di nascoso.


3) id: e2b5ff5f32c54e82b179cae81c5ccc32)
Esempio: Bocc. n. 31. 31. Poichè a grado non ti fu, che io tacitamente, e di nascoso, con Guiscardo, vivessi.


4) id: c0c0293cfb544b7fa88ed109e4ae962d)
Esempio: E G. V. lib. 8. 92. 4. Quando il lor maestro si consagrava, era di nascoso. Così si legge nel miglior testo.
230) Dizion. 1° Ed. .
DI RINCONTRO
Apri Voce completa

pag.270



2) id: 81c5a10da5ac459e9184ba10e28919a8)
Esempio: G. V. 12. 26. 2. E per simil modo avvenne nel porto di Pera in Romanìa, di rincontro a Gostantinopoli.
231) Dizion. 1° Ed. .
DI NETTO
Apri Voce completa

pag.270



2) id: b6a397a03310461cbff7a61f3882d2b4)
Definiz: posto avverbialm. di colpo, in un colpo solo, tutto in un tratto: come: tagliar di netto, gittar di netto, saltar di netto, e dimostra agilità, e destrezza. Lat. unica vice.


3) id: 1dd26379d0514a989a0a43477e9db70e)
Esempio: Bocc. n. 79. 42. E con essa, sospintolsi daddosso, di netto, col capo innanzi, il gittò.
232) Dizion. 1° Ed. .
DI NOVELLO
Apri Voce completa

pag.270



2) id: 7502b589f4b349a4aee2fda1f17927ee)
Definiz: posto avverbialm. di nuovo, di corto. Lat. nuper, paulo ante.


3) id: d28f71a048b44851a99f4eb36c5804eb)
Esempio: M. V. 1. 81. Temeano forte del Signor di Melano, ch'avea preso di novello la Città di Bologna.


4) id: 9aacd6c7695d45ecad73a022b714b98e)
Esempio: Tes. Br. 4. 6. Egli va suso per le canne, che sono tagliate di novello, tanto che 'l sangue gli esce de' piedi in grande abbondanza.
233) Dizion. 1° Ed. .
DI NUOVO
Apri Voce completa

pag.271



2) id: 945511de2dca49e5ba9f8c93abee4b7b)
Esempio: Bocc. n. 23. 17. E di nuovo ingiuriosamente, e crucciato, parlandogli.


3) id: 4d2a4ccfd7c84072ae481809cb200689)
Esempio: Dan. Purg. 22. Tacevansi amenduno già li poeti Di nuovo attenti.


4) id: 6280d821596f484d8a51dbebc89accf7)
Esempio: G. V. 11. 39. tit. I Fiorentini crearono di nuovo l'uficio del Conservadore.
234) Dizion. 1° Ed. .
TARTARESCO.
Apri Voce completa

pag.873



1) id: 444a3b0288be4d2e9ebf700718e530d1)
Definiz: Di Tartaría.


2) id: 1d42f4652d2e40e598a3f25ad33a4534)
Esempio: Bocc. n. 60. 1. Di più colori, che mai drappi fossero tartareschi.
235) Dizion. 1° Ed. .
TEOLOGICO.
Apri Voce completa

pag.881



1) id: b89f0e8200894df8bee5ac11236704ad)
Definiz: Di teología.
236) Dizion. 1° Ed. .
QUANTITATIVO.
Apri Voce completa

pag.670



1) id: 42df954a7adf4a4cb26d56f7631cb730)
Definiz: Di quantità.
237) Dizion. 1° Ed. .
PREGHEVOLE
Apri Voce completa

pag.645



1) id: de8db564e65c4f058ac2764537c2470c)
Definiz: Di prego.
238) Dizion. 1° Ed. .
MAGISTRALE
Apri Voce completa

pag.499



1) id: f23c24d18344445fbe004d715c876dfb)
Definiz: Di maestro.


2) id: 74ff5ee410ca49f99419d823c5817bfe)
Esempio: Guid. G. Ordinoe in onor di Pallas uno grande magistrale tempio.
239) Dizion. 1° Ed. .
MAREMMANO
Apri Voce completa

pag.511



1) id: 0454e3424e324e4ebe993068fc2d9805)
Definiz: Di Maremma.


2) id: b6d4265a911b4cd2ac4657da8779a011)
Esempio: Cr. 3. 7. 7. Ne' luoghi maremmani, e ne' più caldi, e ne' secchi, ec. del Mese di Luglio si faccia la mietitura.