Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 526 msec - Sono state trovate 14531 voci

La ricerca è stata rilevata in 48177 forme, per un totale di 33619 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
48107 70 48177 forme
33576 43 33619 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
240) Dizion. 1° Ed. .
CITRIUOLO
Apri Voce completa

pag.185



1) id: f70a5cdd94204beba06dd49ca125b205)
Esempio: M. Aldobr. Seme di zucche, di melloni, di citriuoli, e di citrácca.
241) Dizion. 1° Ed. .
IMMOLARE
Apri Voce completa

pag.417



1) id: 9be8b54fe3dd449d9e0e1411ad1d7772)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Se noi immolassimo gli animali, gli quali adorano gli Egizj, egli ci lapiderebbono.
242) Dizion. 1° Ed. .
STRUPO, e STUPRO.
Apri Voce completa

pag.859



1) id: aa41bc9bf2a44673b9db1fe271080ddc)
Esempio: Maestruz. Strupo è propriamente, quando si toglie il fior della verginità alla vergine, o al vergine.
243) Dizion. 1° Ed. .
SUORSA.
Apri Voce completa

pag.865



1) id: eb2378176d47401ea83ebd53a23b894b)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Allora disse la suorsa alla Reina: vuoli tu, ch'io ti meni sua sorella?
244) Dizion. 1° Ed. .
FIACCARE
Apri Voce completa

pag.343



1) id: 36b03ce00144466d81d2a9b91fc879d9)
Esempio: E Dan. Purg. c. 7. Fresco smeraldo in l'ora, che si fiacca Dall'erba, e dalli fior.


2) id: 10955b3d28704a18af8b17b4baa17313)
Esempio: Fr. Gior. S. Oh quanta gente di ciò è corrotta: oh come si fiaccano il collo.


3) id: ede6a3556d28413bbf35b49773a95105)
Esempio: Serm. S. Agost. D. Alluminò la Chiesa di Dio, e confermò li Cristiani: ruppe, e fiaccò le catene del peccato.
245) Dizion. 1° Ed. .
SCOSSA
Apri Voce completa

pag.773



1) id: 340e0b4b4eb046ed886401be8f28fe3a)
Esempio: Fior. Ital. D. Questa favola reca Dante in figura d'una scossa, che sentì nel Purgatorio, dicendo.


2) id: 7c3829d1c9094496aa1fd8c3cd25b387)
Definiz: Diciamo scossa anche a pioggia di poca durata, ma più tosto gagliarda.
246) Dizion. 1° Ed. .
CONVERSATORE
Apri Voce completa

pag.223



1) id: 41c140ec5fc94528ab6d751374a76619)
Esempio: Fior. d'Ital. Verso li semplici, e ignoranti dee esser dolce ammonitore, e 'nverso tutti, dolce conversatore.
247) Dizion. 1° Ed. .
STORSIONE
Apri Voce completa

pag.853



1) id: 63c91f8370544e7fb9176ec804f778ad)
Esempio: Fior. Vir. A. M. Vennono i Filistei, e presonlo, e dopo molte storsioni, cavarongli gli occhi.
248) Dizion. 1° Ed. .
PUNGITOIO
Apri Voce completa

pag.664



1) id: 9a2f0a03b3834f888f3e975d6b3d2f59)
Esempio: Fior. virt. A. Mon. La pecchia porta il mele in bocca, e lo pungitoio nella coda.
249) Dizion. 1° Ed. .
CONTRADIO
Apri Voce completa

pag.219



1) id: 177325a6e56640e093e82ffba05cfcd2)
Esempio: Fior. di vir. A. Mon. le cose si conoscono per loro contradio, che 'l bene fa conoscere il male, e 'l dolce l'amaro.
250) Dizion. 1° Ed. .
INUBBRIACARE
Apri Voce completa

pag.461



1) id: 1083f577f01e45e994a5b86ad086bd65)
Esempio: Fior. di Vir. Agn. Mon. Gola, che è contrario vizio dell'astinenzia, ec. indebolisce lo spirito, ed inubbriaca la lingua, e guasta il corpo.
251) Dizion. 1° Ed. .
PRINCIPARE
Apri Voce completa

pag.651



1) id: 177e50162060423883359d2a58672c52)
Esempio: Fior. d'Ital. Iano fu grand'huomo di persona, e tanto savio, in quella prima etade, che fu il primo huomo, che regnasse, o principasse.
252) Dizion. 1° Ed. .
ALLEGRANZA
Apri Voce completa

pag.40



1) id: b4616eb8582241539eebe973113b704f)
Esempio: Fior. di Vir. Chi truova la buona femmina, truova bene, e allegranza, e chi discaccia la buona femmina, discaccia lo ben da se.


2) id: 1e5dc1365a824dd7b08233040159c6c0)
Esempio: Dan. Rim. Di fuor mostro allegranza.
253) Dizion. 1° Ed. .
DIVIATAMENTE
Apri Voce completa

pag.297



1) id: 46071ea08f50454aa31e7e82810f57f4)
Esempio: Vit. Cr. E apparecchiarsi di crocifiggerlo diviatamente.


2) id: 18fda358a7c24b73a86ca0d4af3bede5)
Esempio: E Vit. Cr. appresso. Puoserli giù dalla croce, e gittarli in una fossa diviatamente.
254) Dizion. 1° Ed. .
NOVELLAMENTE
Apri Voce completa

pag.561



1) id: 6f2e4fa2045645fe9c52024d894c446b)
Definiz: Di novello, di nuovo, di fresco. Lat. nuper, dudum.
255) Dizion. 1° Ed. .
BOLOGNINO
Apri Voce completa

pag.127



1) id: b89f838393e74d02a671216c8237115f)
Definiz: nome di moneta bolognese di valuta di sei quattrini.
256) Dizion. 1° Ed. .
CRETOSO
Apri Voce completa

pag.238



1) id: 9f204845069b411cb523ddcf748f908a)
Definiz: di qualità di creta, pien di creta. Lat. cretosus.


2) id: aaa6a1ebc5db4307bd8b657b05ffadf0)
Esempio: Cr. 3. 51. La cicerchia è nota, e disidera aria umida, e terra grassa, e cretosa.
257) Dizion. 1° Ed. .
PRESAME
Apri Voce completa

pag.646



1) id: 412a5ebe084a4794b10ab5ae57cbc33c)
Definiz: Da pigliare, in signif. di rappigliare. Quella materia, che si mette nel latte, per rappigliarlo, e poi farne cacio, o sia fior di cardo, o sia gaglio. L. coagulum.


2) id: bdd8d31d90774c5ba0cd7006e043a929)
Esempio: Pall. Di questo mese facciamo il cacio di sincero, e puro latte, con presame dell'agnello, o del cavretto.


3) id: ac71bd41448c4907945a24867c46f5a4)
Esempio: Cr. 9. 72. 1. E rappiglieremo il cacio di puro latte, col presame dell'agnello, o di capretto, o con la pellicina, che suole essere accostata co' ventrigli de' polli.


4) id: a8ad7ff240d84d72b2c492af374edd89)
Esempio: Alber. cap. 9. E avvegnachè lo convito sia presame d'amistade, non è da farlo spesso, per molte ragioni, ec. La fede è all'amico presame d'amistade, e la speranza è fermamento di essa.
258) Dizion. 1° Ed. .
STORACE
Apri Voce completa

pag.852



1) id: 21a78659222a4e5a9752c11af4b89276)
Esempio: M. Aldobr. Si riscalda d'incenso, di moscado, di coste di storace, di mastice.
259) Dizion. 1° Ed. .
CITRACCA
Apri Voce completa

pag.185



1) id: 2b8f4e71809c475db7950cffd093ecb6)
Esempio: M. Aldob. Seme di zucche, di mellóni, di cetriuoli, ec. e di citrácca.