Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 500 msec - Sono state trovate 14531 voci

La ricerca è stata rilevata in 48177 forme, per un totale di 33619 occorrenze

1° Edizione
Diz Giu. totali
48107 70 48177 forme
33576 43 33619 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 1° Ed. .
INNAFFIARE
Apri Voce completa

pag.447



1) id: 6c203f70f98d4849a4cc4bec42fefc72)
Esempio: Bocc. n. 35. 10. E quegli di niuna altra acqua, che o rosata, o di fior d'aranci, o delle sue lagrime non innaffiava giammai.
121) Dizion. 1° Ed. .
ILLUSTRE
Apri Voce completa

pag.414



1) id: 8e9de24276b04983b0e7c4c93559e6d4)
Esempio: Cr. tit. Re illustre di Cicilia, e di Gerusalemme.
122) Dizion. 1° Ed. .
CHERUBICO
Apri Voce completa

pag.175



1) id: 1e83d4ce399346ef947124d4da39e873)
Definiz: di qualità di Cherubino.


2) id: fa7d561255d14eb3a51b779cbc9cbee2)
Esempio: Dan. Par. c. 11. L'altro, per sapienza in terra fue, Di cherubica luce uno splendore.
123) Dizion. 1° Ed. .
RANINO.
Apri Voce completa

pag.685



1) id: 037f3ce7ac3f4795944a9cf05e457ca2)
Definiz: Di natura di rana.


2) id: 01f47066d872449292bf0860e79d463d)
Esempio: Cr. 6. 7. 2. L'aquatico è detto ranino, imperocchè nell'acque nasce, dove le rane dimorano.
124) Dizion. 1° Ed. .
MUCILAGINOSO
Apri Voce completa

pag.245, in realt 545



1) id: 937f7b50abd4454c83b50bc407d819cd)
Definiz: Di qualità di mucellaggine.


2) id: 4922cf7a839c4558b79c344358829fe1)
Esempio: Cr. 6. 93. 2. Il Polipodio, ec. a quelli, che hanno flemma mucilaginosa nelle budella, utilmente sovviene.
125) Dizion. 1° Ed. .
A
Apri Voce completa

pag.1



1) id: 45c11899e59c40709058de516a738751)
Definiz: in vece di DI.


2) id: e54c67c1d8624e42b222de4f106f22b3)
Esempio: Bocc. n. 43. 7. Esso non àrdiva a tornare addietro [cioè di tornare]


3) id: 9535500ed3464ad3acb87517a44b419c)
Esempio: Dant. Infer. c. 1. Sì ch'a bene sperar m'era cagione [cioè di bene sperare]


4) id: 90c23b51ce7d475c906a49c73868c19b)
Esempio: Bocc. n. 29. 15. In abito di peregrini, ben forniti a danari, e care gioie.
126) Dizion. 1° Ed. .
DA
Apri Voce completa

pag.246



1) id: 52118ae87d534a8b9d645c3cd6684b43)
Definiz: in vece di DI.


2) id: 8a8c1b00b79d4ba9be73ddc9966b0e83)
Esempio: Dan. Purg. c. 1. Poscia risposi lui, da me non venni [cioè di mio capriccio, e di mia volontà]
127) Dizion. 1° Ed. .
CITRINO
Apri Voce completa

pag.185



1) id: 5e3c367215384fb093d8b4d15e5005b8)
Definiz: di color di cedro.


2) id: 2d9a2127886840e3b0d8e154ad361e6e)
Esempio: Maestr. Aldobr. La seconda maniera si è collora citrína, che è color di citríno, che è fatta di flemma.


3) id: 5c2e3094ea5a4030861af0a79d0e04cb)
Esempio: Cr. 1. 2. 2. Risolve il calore intrinseco, il quale è naturale strumento, e fa, color citríno.
128) Dizion. 1° Ed. .
SALAMANDRATO
Apri Voce completa

pag.744



1) id: f4a58bff15f2477f80dc18ab5baeaf81)
Definiz: Di natura di Salamandra.


2) id: d71a2cf6bd734b0593d343d7be35d329)
Esempio: Fr. Iac. T. O cuor salamandrato Di viver sì infocato.
129) Dizion. 1° Ed. .
PIGIONALE
Apri Voce completa

pag.627



1) id: e650c3a277384d368766e8e83109c76c)
Esempio: Sen. Pist. Il panattiere mio non avea fior di pane, e n'aveva il castaldo, e 'l lavoratore, e 'l pigionale.
130) Dizion. 1° Ed. .
MOZZICONE
Apri Voce completa

pag.245, in realt 545



1) id: 21af95def81b47abaf9ca588d87d203e)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Turno, veggendosi in mano il mozzicon della spada, diedesi a fuggire.


2) id: 060aeb56745a4b4aa67d5c9e155aeb76)
Esempio: Morg. il capo spicca dal busto di netto A venti, o più, ec. E caddon tutti i mozziconi in terra.
131) Dizion. 1° Ed. .
TREPIDARE
Apri Voce completa

pag.907



1) id: e42a91be88c34246a9cebfa0c9380839)
Esempio: Fior. d'Ital. D. Moisè eleggendolo Iddio a governar lo popolo suo, trepidò, e temette.
132) Dizion. 1° Ed. .
CORSOIO
Apri Voce completa

pag.230



1) id: 8eedc45efd3e438981ae2778d7508505)
Esempio: Fior. d'Ital. D. E appiccata, ch'ebbe una fune con un cappio corsoio alla trave.
133) Dizion. 1° Ed. .
APPIATTATO
Apri Voce completa

pag.65



1) id: b4e6dfde44234dadbfeb9f2601f30eec)
Esempio: Fior. d'Italia. E vedendo, ch'egli era bello, e tutto grazioso, tennelo appiattato tre mesi.
134) Dizion. 1° Ed. .
CORREGNARE
Apri Voce completa

pag.228



1) id: 60a643ceef7d4d04a40540cc32e33008)
Esempio: Fior. d'Ital. Ma non tanto, quanto fe poi Saturno, il quale corregnò con lui.
135) Dizion. 1° Ed. .
CASTALDO
Apri Voce completa

pag.162



1) id: 2104a7d4bf8a404091f3456f0ea0370a)
Esempio: Sen. Pist. Il panattiére mio non aveva fior di pane, ma e' n'aveva il castaldo, e 'l lavoratore, e 'l pigionále.


2) id: 7d8e5b86dc444d81b4c822f93cdcb1db)
Esempio: Cr. 1. 7. 6. Nel predetto luogo, ec. far dimorare un guardiano, il qual si chiama castaldo.
136) Dizion. 1° Ed. .
GALLO
Apri Voce completa

pag.376



1) id: 6e689a22e3a64be796d5b4985a1f92fd)
Esempio: Fior. di vir. A. Mon. Puotesi appropriare l'allegrezza nel gallo, ilquale s'allegra, e canta, secondo l'ore del dì, e della notte.


2) id: 31672ab785824108a5dfa11f191d34ac)
Definiz: E da GALLO GALLATO, a uovo di gallina calcata da gallo.


3) id: a252c275198d41398b8ada2e2e9e3ebb)
Esempio: Dan. Purg. c. 8. Non le farà sì bella sepoltura, la vipera, che 'l Melase accampa, Come avria fatto il Gallo di Gallura. Qui è posto per impresa di famiglia.


4) id: 2e3b9191b0a546b5931a5edbbf55e5a7)
Esempio: Tes. Br. 5. 40. Gallo è un'uccello dimestico, ilquale abita, e vive con le persone, e, per la sua boce, puote l'huomo conoscere qual'ora, ch'è di dì, e di notte, ed eziandio lo mutamento del tempo.


5) id: 00444f52ee77418aa6c111908410b590)
Esempio: Cr. 9. 86. 1. I galli vogliono esser nerboruti, con rosseggiante cresta, con corto becco, e aguto, e grosso, ec. spesso gridanti, e battaglieri.
137) Dizion. 1° Ed. .
PLACIDAMENTE
Apri Voce completa

pag.632



1) id: 58ff44daef4f43ac8782e49053ef6680)
Esempio: Fior. Ital. D. Quello futuro pericolo togliessero via, e che placidamente gli servassero, e a porto di salute pervenire gli facessero.
138) Dizion. 1° Ed. .
ARDENTE
Apri Voce completa

pag.71



1) id: 8e7134de2e924d95be47ec658ccd9e6d)
Esempio: Fior. di Vir. Ipocrasso disse a una femmina, che portava fuoco: più ardente è quello, che porta, che quel, ch'è portato.
139) Dizion. 1° Ed. .
ALLA
Apri Voce completa

pag.37



1) id: 55e03477349845d08676165861f69f26)
Esempio: Quader. Cont. E dee dare, ec. fior. 3. d'oro in mezzo, per sette alle di saia d'Irlanda, per una sua guarnacca.