Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 723 msec - Sono state trovate 28359 voci

La ricerca è stata rilevata in 124340 forme, per un totale di 94636 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
120961 3379 124340 forme
92602 2034 94636 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
A GRAN PASSO.
Apri Voce completa

pag.98



1) id: e1d62791d4ab44d4923c76e37d7e8635)
Esempio: Tac. Dav. ann. 3. 70. E vanne ad Autun a gran passo.


2) id: 317b9abc516741c7bbf2fb185c96e385)
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 9. A gran passo io m'arretro, e come sai, Torno brancolando.
121) Dizion. 4° Ed. .
SBALDANZIRE
Apri Voce completa

pag.334



1) id: 6d379546468c422ebe448050cb4c0cef)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 392. Sbaldanziro i nimici, e gli atterrì Pitilio Ceriale.
122) Dizion. 4° Ed. .
ATTERRIRE
Apri Voce completa

pag. 318



1) id: d9b4394b90fd424db872398154415180)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 392. Sbaldanziro i nemici, e gli atterrì Petilio Ceriale.


2) id: bdea034d768e4e40b02197a3385800fd)
Esempio: Tac. Dav. ann. 6. 118. Egli calculato tempi, e aspetti de' pianeti, prima si rimescolò, poi atterrì.


3) id: abea719e728e48bebbb26e8b38fe8ce0)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 14. 201. Nerone per tali parole diverse da metter paura, e ira, atterrì, e s'accese.


4) id: 59fc16e8c7d6451dada448f36396bca0)
Esempio: E Tac. Dav.stor. 1. 253. Roma spaventata d'Otone per lo presente fatto atroce, e sbigottita per li suoi passati costumi, atterrì al nuovo avviso di Vitellio eletto Imperadore in Germania.


5) id: 378a062bec8f4496ad0640440e346a27)
Esempio: ETac. Dav. ann. 4. 82. Vedendosi in viso, e di tanto numero, e forze, più confidare, e altrui atterrire.
123) Dizion. 4° Ed. .
BALENANTE
Apri Voce completa

pag.372



1) id: aa61783012ce4cc0b663b96a385de3ac)
Esempio: Tac. Dav. stor. 3. 306. Urta la cavallería vincente la balenante battaglia.
124) Dizion. 4° Ed. .
STUCCHEVOLE.
Apri Voce completa

pag.786



1) id: 705e2eaed48d41c29e51626d1a5d323b)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 7. Stucchevoli ancora erano i padri nel piaggiare Agusta.


2) id: 1cc8d0f5027d40399ba93aef557c67ee)
Esempio: E Tanc. 4. 6. Che stia 'n contegno, stucchevol, leziosa.


3) id: d53185d1b548420186f5decd5ac654ce)
Esempio: Buon. Fier. 4. 5. 3. E de' Pieri, e Giovanni Fiorentini La frequenza stucchevole sfuggendo.
125) Dizion. 4° Ed. .
ONDEGGIATO
Apri Voce completa

pag.404



1) id: b1e9289d7b8f46419a21b20836e87c0b)
Esempio: Tac. Dav. I quali continuamente stanno gonfiati, ovvero ondeggiati di diversi pensieri.
126) Dizion. 4° Ed. .
CAMERATA.
Apri Voce completa

pag.520



1) id: cf04f7eec6904f5c9e7eb4839639e05a)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 387. L'ebbe per degno d'esser provato in sua camerata.
127) Dizion. 4° Ed. .
AONESTARE
Apri Voce completa

pag.217



1) id: d7d025708f2d41f98600453bb59e7ff5)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 7. Tiberio s'aonestò di proporne quattro, e non più.
128) Dizion. 4° Ed. .
OSPITE.
Apri Voce completa

pag.438



1) id: fabf2bf552494003a712fab605de2920)
Esempio: Tac. Dav. ann. 14. 190. Presentarongli una corona d'oro, quasi a buono ospite.


2) id: ae918ed7003a47959ca21e10f198e9fd)
Esempio: Serd. stor. 4. 152. Senza pur salutar l'ospite, se n'andò subito volando al Re di Cambaia.
129) Dizion. 4° Ed. .
SACCIUTO
Apri Voce completa

pag.289



1) id: d83cbc84b0a64bb398d1d20e316f75de)
Esempio: Tac. Dav. Perd. eloq. 412. Proemj lunghi, narrazioni da lontano, mille sacciute divisioni, e argomenti ec. pareano il secento (il T. Lat. ha multarum divisionum ostentatio)


2) id: 5555cfbf2a7c4b3cb0621a3025d65e19)
Esempio: E Scism. 71. Facean correre cortigiani, mercatanti, e femmine sacciute.
130) Dizion. 4° Ed. .
INVANITO
Apri Voce completa

pag.900



1) id: d5beecb61d1d44b8bbe3f57417fc1888)
Esempio: Tac. Dav. vit. Agr. 393. Nè per prosperità invanito quella appellava impresa, o vittoria.


2) id: 2000b955eaa649c8be45c5c927142ce0)
Esempio: Stor. Eur. 1. 3. Invanito dunque di se medesimo, e tenendosi da molto più, che 'l nuovo Principe de' Germani, giudicò per cosa vilissima il riconoscere per suo maggiore chi e' teneva da meno di se.
131) Dizion. 4° Ed. .
GENERALATO.
Apri Voce completa

pag.582



1) id: cb0e5a1daffb43a7ba73d52b7fb772fd)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 82. Il generalato della guardia non era gran cosa.
132) Dizion. 4° Ed. .
MISERANDO
Apri Voce completa

pag.256



1) id: 1f89e92fbf224bba90ec588323b78d87)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 90. In questo consolato nacque esempio miserando, e atroce.


2) id: ad1363f261984f33ae97246dbf45d9c0)
Esempio: E Tac. Dav. stor. 2. 282. Allora i vinti, e vincitori con un mare di lagrime, e miseranda allegrezza maladicevano l'armi civili.


3) id: 89ef5fb578bf4c3a94bd60a6a0152e7a)
Esempio: Fir. As. 124. I miserandi genitori per l'angoscia di tanto travaglio divenuti schifi della luce, serratisi in casa, si diedero alle tenebre d'una perpetua notte.
133) Dizion. 4° Ed. .
SPACCARE.
Apri Voce completa

pag.628



1) id: 74c8eec1f2ab425fb434ec7508c1d18a)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 101. La macchina caricata si spaccò (quì neutr. pass.)
134) Dizion. 4° Ed. .
FIOCCARE
Apri Voce completa

pag.468



1) id: 51ffc00b415c4d4a8680be770a40643f)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 93. Fioccarono in quest'anno tante le cause, che ec.
135) Dizion. 4° Ed. .
IMBESTIALIRE
Apri Voce completa

pag.718



1) id: ba6499c7092345e9b74395fb5cdf9548)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 338. Ma que' discordi animi s'imbestialivano per più conti.


2) id: 52e15ae32ac24de8b239aa5208343b2c)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 13. 166. Agrippina imbestialisce, e grida in modo, che il principe l'ode.
136) Dizion. 4° Ed. .
RIACCENDERE.
Apri Voce completa

pag.121



1) id: be5d8e2dde99452eb41be005e8c3e38c)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 101. L'odio solito tra' fratelli era riacceso da invidia.
137) Dizion. 4° Ed. .
SFILATO.
Apri Voce completa

pag.504



1) id: 0f7fdb6fbc5e4e1cba472895d4d1d647)
Esempio: Tac. Dav. ann.1. 18. Avendogli tagliati, come pecore, sonnacchiosi, disarmati, e sfilati.


2) id: 907c76672a344a36b0024dd209a4734c)
Esempio: E Tac. Dav. ann. 3. 69. Fecesi ec. macello di male armati, sfilati, e senza nostro sangue.


3) id: ed61e00892da469881282e80eccf2a03)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 44. Rappiccavansi, se Maroboduo non si ritirava alle colline: segno, che impaurì, onde i rifuggiti alla sfilata il piantarono.


4) id: 209c7d2c687f42e088ab9ab981312135)
Esempio: Bern. Orl. 1. 4. 79. Ecco fuggir la gente alla sfilata, Che par, quando si fugge a Roma il toro.


5) id: e07ab9da74634583ac04b89a0a5da3e1)
Esempio: Bern. Orl. 1. 20. 21. Dietro alla sella in sulla groppa il prese, Sicchè sfilato in terra lo distese.


6) id: dd261558f40b4cefa09af4b99fb46dec)
Definiz: §. I. Alla sfilata, posto avverbialm. vale Fuor di fila, Senza ordinanza, A pochi per volta. Lat. singillatim. Gr. καταμόνας.
138) Dizion. 4° Ed. .
DISFAVORITO.
Apri Voce completa

pag.176



1) id: 078145f462344bccba11404373d87581)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 17. A quale andrò, che l'altro disfavorito non s'accenda?
139) Dizion. 4° Ed. .
DA MENO
Apri Voce completa

pag.7



1) id: bb3513954a6e44dfbb7b57f4b8d710a2)
Esempio: Tac. Dav. ann. 2. 43. I suoi figliuoli, come molto da meno, spregiava.