Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 982 msec - Sono state trovate 29478 voci

La ricerca è stata rilevata in 136578 forme, per un totale di 105681 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
132762 3816 136578 forme
103284 2397 105681 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
580) Dizion. 4° Ed. .
IMMOTO
Apri Voce completa

pag.732



1) id: 6f4b7c57f8d14ae5bc92570b292862a8)
Esempio: Fir. As. 102. Veggendolo spenzoloni, ed immoto ec. ella il fece tombolare a capo di sotto.


2) id: d1d674f8055945fd92d198017fb536db)
Esempio: Bern. Orl. 2. 13. 41. E stava immoto a guisa d'uom defunto.
581) Dizion. 4° Ed. .
DISCONVENEVOLE
Apri Voce completa

pag.164



1) id: bebaa57fa0e74974bd54f0bc2bfdedb0)
Esempio: Fir. As. 127. Nè erano le masserizie, e gli abbigliamenti disconvenevoli alla maestà di tanto palagio.


2) id: dc17f87e62214b40ac05005861889600)
Esempio: E Firenz. As. d'oro. 223. Messasi a correre alla 'mpazzata per le popolose piazze, e per le diserte campagne, con disconvenevoli strida, e con disordinatissimi pianti si lamentava della morte di suo marito.
582) Dizion. 4° Ed. .
EMULO.
Apri Voce completa

pag.283



1) id: 8916daaa88f34254a394c82a1f30c54c)
Esempio: Fir. As. 154. Psiche adunque l'emula della mia bellezza ec. ama questo pessimo di tutti gl'Iddei?


2) id: 96168fa5f17e4cd0a26dee87db779ae4)
Esempio: E Tass. Ger. 20. 56. Cui d'emulo furor l'esemplo accese.


3) id: e20db8a6d4a44d50a6bb4afea82c77e1)
Esempio: E Tass. Ger. 5. 20. Vinca egli, o perda omai, fu vincitore Fin da quel dì, ch'emulo tuo divenne.


4) id: 6d47585d91754b5582d277629c949c8b)
Esempio: Red. Vip. 1. 30. Per essergli da' suoi emuli stata tolta, o versata una certa acqua medicinale.
583) Dizion. 4° Ed. .
STRAMBELLARE
Apri Voce completa

pag.765



1) id: 72345d9d9d4240cfa767212494cbff55)
Esempio: Fir. As. 231. Erano atterrati quei, che stavano fermi, erano strambellati quei, che eran per terra.
584) Dizion. 4° Ed. .
STRAVIZZO.
Apri Voce completa

pag.770



1) id: 9a1444139d094c83813e423578efb02c)
Esempio: Fir. As. 261. Ella faceva ogni dì mille merenduzze, e mille stravizzi di nascosto al marito.


2) id: 6d128da021d74a3b918cf4474d37e0b3)
Esempio: Varch. stor. 8. 198. Che volentieri faceva stravizzi.


3) id: 2e9f8d8bd81441b38c54a03ac4720f72)
Esempio: Tac. Dav. ann. 1. 23. I barbari in feste, e stravizzi, con allegri canti, o urli atroci, rintronavano le valli, e' boschi.
585) Dizion. 4° Ed. .
RATTOPPATO.
Apri Voce completa

pag.79



1) id: f7e5899a39204710adfb4f13462022d4)
Esempio: Fir. As. 192. Ma egli aveva sua vesticciuola in dosso rattoppata con più di mille pezzi
586) Dizion. 4° Ed. .
DISPARECCHI.
Apri Voce completa

pag.190



1) id: b024d1960feb4fa7952ac62c62368687)
Esempio: Fir. As. 284. Egli era parecchi, e disparecchi giorni, che egli non gli aveva mai veduti.
587) Dizion. 4° Ed. .
IMPURISSIMO
Apri Voce completa

pag.757



1) id: 8e7003bcb156416a89ea2e6f8c2167e1)
Esempio: Fir. As. 255. Nè allibbì almanco per lo discoprimento di così fatto sacrilegio quella impurissima gente.
588) Dizion. 4° Ed. .
GORGIERETTA
Apri Voce completa

pag.645



1) id: 21963429d2fa43ca921d77200a512693)
Esempio: Fir. As. 44. E posandosele in sul corpo sopra ad una gorgieretta increspata, che ella avea.
589) Dizion. 4° Ed. .
FAUCI
Apri Voce completa

pag.416



1) id: c4cec189e7124b299defb0b079fc45f8)
Esempio: Fir. As. 109. Ed essendo già nelle fauci di Cerbero, faceva cose da non le credere.


2) id: e931f043e5b74ab3bbeb0e2c059b545d)
Esempio: Fir. As. 170. Un sasso altissimo fuor di misura ec. spargeva del mezzo delle sue fauci l'acque dello spaventevole fonte.


3) id: 3cdb646235704f738e493414a766fdd0)
Esempio: E Firenz. As. d'oro. 142. Uno smisurato serpente, il quale tuttavolta sta colle venenose fauci per imbrattarsi del sangue tuo, nascosamente si giace teco.


4) id: 9baec9da3e4745268815c151673a3a2e)
Esempio: E disc. an. 34. Lo accolse molto allegramente, credendosi aver guadagnato per quel dì assai, traendo dalle fauci dell'orco una smarrita pecorella.
590) Dizion. 4° Ed. .
FOSSATELLO
Apri Voce completa

pag.511



1) id: 0b22d0f49f2448019fdc65998e0c10e2)
Esempio: Fir. As. 93. Io mi fermai dentro ad un fossatello, che assai pigramente sotto mi correva.


2) id: 0ab3fe07a5e440de8be80874932253cd)
Esempio: Cr. 4. 7. 1. La terra sia tutta cavata, ovvero con solchi, ovvero con fossatelli.
591) Dizion. 4° Ed. .
POLPUTO
Apri Voce completa

pag.652



1) id: 58e33b6539af4e9db75b80624258166f)
Esempio: Fir. As. 204. Quell'altro, voltatomi la polputa groppa, con quei di dietro mi dava dimolti calci.


2) id: 28753e3b9d0f4d55b3ac2d41d24a5f5d)
Esempio: Red. Oss. an. 27. Le tuniche erano diventate grosse, polpute, e di sustanza, per così dire, glandulosa.
592) Dizion. 4° Ed. .
RUBACCHIARE
Apri Voce completa

pag.277



1) id: 73fa8a4eef134674bd7f346472bd7fa2)
Esempio: Fir. As. 195. Ville, e castelli assaltando, solo soletto m'andai rubacchiando le spese per la strada.


2) id: cbc8cbb6185445e4978cecf4966fb89c)
Esempio: Tac. Dav. ann. 4. 88. Tacfarinata rubacchiava ancor l'Affrica.
593) Dizion. 4° Ed. .
INFINGEVOLE
Apri Voce completa

pag.816



1) id: d93fe349f3d04a9f996b346916191da0)
Esempio: Fir. As. 311. Con infingevole uficio di carità, volle esser quella, che di medico lo provvedesse.


2) id: c01c42ee3f604255b9be1a215ef49e39)
Esempio: Red. Vip. 1. 32. E questa infingevole pietà la trovo sovente in quei tempi usata ne' cominciamenti de' grandi imperj.
594) Dizion. 4° Ed. .
IMBRIACONE
Apri Voce completa

pag.725



1) id: d1948da454d4438a959269addaeaa5a9)
Esempio: Fir. As. 239. In questa guisa uccellava quel banditore questo imbriacone (quì è detto per ingiuria)
595) Dizion. 4° Ed. .
FRAPPA
Apri Voce completa

pag.517



1) id: 8d0fde091165484db21433927eca7ecc)
Esempio: Fir. As. 195. Io presi una veste da donna tutta piena di frappe, e di fiocchi.


2) id: 775db7f29ecc424da317af7ed67e0feb)
Esempio: Buon. Fier. 5. 4. 4. E d'orpello, e di fiamme, e frappe, e fronde Nobilitati.
596) Dizion. 4° Ed. .
DISCALZO
Apri Voce completa

pag.158



1) id: 036b9653dd2d422c91f335004ce0a90d)
Esempio: Fir. As. 269. Co' piè discalza, e coperta d'un manto ec. se n'entrò 'n un mulino.
597) Dizion. 4° Ed. .
DA BANDA A BANDA
Apri Voce completa

pag.3



1) id: 6ffad26125be4f99b34ae993ebbb2972)
Esempio: Fir. As. 69. Il terzo infilzandosi ec. si passò per lo petto da banda a banda.


2) id: 33fa7033d31e40529bfdb0b471bcb50d)
Esempio: Bern. Orl. 1. 5. 79. Ben cento volte l'avrebbe passato Da banda a banda il mostro maledetto.
598) Dizion. 4° Ed. .
PRODIGIO.
Apri Voce completa

pag.731



1) id: 7eced575aa3f4880afa38c0a62400acf)
Esempio: Fir. As. 273. Mentrechè ognuno di noi attendeva a trionfare, egli accadde un prodigio molto maraviglioso.
599) Dizion. 4° Ed. .
OLÀ.
Apri Voce completa

pag.394



1) id: 8e414fff02544376b15d2c4fb1cb9481)
Esempio: Fir. As. 22. Io me n'andai in capo di scala per chiamar l'oste: olà, dove se'?


2) id: 3a25e46bc75f455b8dafc5eb1fa16bdf)
Esempio: Ambr. Bern. 5. 2. Olà, garzon, non istar più a disagio, Tornatene a bottega colla bolgia.