Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 827 msec - Sono state trovate 25892 voci

La ricerca è stata rilevata in 104936 forme, per un totale di 77875 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
102104 2832 104936 forme
76212 1663 77875 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
80) Dizion. 4° Ed. .
ABBARBICARE.
Apri Voce completa

pag.7



1) id: cdeb2cb960fd4a27a015255498b496e8)
Esempio: Capr. Bott. Le piante, le quali, quanto più tempo hanno, più sono abbarbicate.


2) id: 076ecb19412d460d857c3308189365d9)
Esempio: Ar. Fur. 7. 29. Non così strettamente edera preme Pianta, ove intorno abbarbicata s'abbia.
81) Dizion. 4° Ed. .
CARNOVALE, e CARNEVALE.
Apri Voce completa

pag.572



1) id: ee20c1d8f18844538d70a8a8af701e14)
Esempio: Capr. Bott. A me, quando io era fanciullo, pareva mill'anni dall'un carnovale all'altro.


2) id: c12da05bc430426f9e2b2de4d0b49628)
Esempio: Bern. Orl. 1. 10. 56. Chi ha veduto i putti il carnovale Fare a Firenze in una strada a' sassi.
82) Dizion. 4° Ed. .
SPLENDIDITÀ
Apri Voce completa

pag.677



1) id: c9a83ceec8ce41518d1d80788c575703)
Esempio: Gell. lett. 2. lez. 1. 30. Conseguiranno tutte quelle quattro felicissime doti della sottilità, levità, splendidità, e impassibilità, che assegnano i sacri teologi.
83) Dizion. 4° Ed. .
STRAORDINARIAMENTE
Apri Voce completa

pag.768



1) id: 88257eb0f80d4f8b8a39d9aaf36166c3)
Esempio: Circ. Gell. 4. 108. Ma perchè egli arreca tanti comodi al viver nostro, voi l'amate tanto straordinariamente.


2) id: 5d7d4390c7a94673b3bec66b54a69958)
Esempio: E Circ. Gell. 5. 133. Sì che noi non amiamo straordinariamente e loro, e i mariti nostri.
84) Dizion. 4° Ed. .
SBOCCATURA
Apri Voce completa

pag.341



1) id: 469959c213f6437bba6c39f1d67d124b)
Esempio: Gell. lett. 2. lez. 4. 83. Vuole, che sia ricoperta da una falda di terra a uso di volta la sua sboccatura.


2) id: edd93e51e0724d40a9c81cfd5ef06eb3)
Esempio: Malm. 12. 5. Quì per alquanto a Paride ritorno, Ch'è nell'oste alla quarta sboccatura (cioè: che ha sboccato il quarto fiasco)
85) Dizion. 4° Ed. .
RICONDENSARE
Apri Voce completa

pag.143



1) id: a8796413ba0c4a099697958b7f0970ac)
Esempio: Gell. lett. 1. lez. 4. 116. Essendo ricondensate, e ingrossate dalla frigidità del cervello ec. ritornano descendendo in giù intorno al cuore.
86) Dizion. 4° Ed. .
PIANEROTTOLO.
Apri Voce completa

pag.601



1) id: b9e4bc3711314bd9ba5bbad1bcd93321)
Esempio: Gell. Sport. 1. 2. Ell'era stamane a buon'otta in sul pianerottol della scala con un lume in mano.


2) id: 025699c6ab82416cb447d4ce400e739c)
Esempio: Ciriff. Calv. 4. 112. E' s'eran fermi in sur un pianerottolo Con ronche, e partigiane, accette, e spiedi.
87) Dizion. 4° Ed. .
BEMBÈ
Apri Voce completa

pag.412



1) id: da711785fd2a41758ca5e7cfc48c38b5)
Esempio: Capr. Bott. 1. Bembè tu non temi la croce, tu non sarai il fistolo, com'io pensava.


2) id: 382a9f6495fb433f98386c7d7a243c00)
Esempio: Ambr. Cof. 2. 3. Bembè io non me ne Maraviglio niente.
88) Dizion. 4° Ed. .
FINIMONDO
Apri Voce completa

pag.465



1) id: fd820213d15a4581b1e3fa5392fab6cb)
Esempio: Capr. Bott. 4. 61. Io per me dubito, che noi non siamo presso a finimondo.
89) Dizion. 4° Ed. .
LEGNAIUOLO
Apri Voce completa

pag.43



1) id: 21e274f0ea004eea8bdf55d72f11c5c2)
Esempio: Capr. Bott. 4. 65. Se vedranno un legnaiuolo, lo innanimiranno almanco alle cose di mattematica.
90) Dizion. 4° Ed. .
FANTASIMA, e FANTASMA
Apri Voce completa

pag.343



1) id: fbeb218e6219425789f9a42b3fa90bce)
Esempio: Circ. Gell. 10. 249. Rappresenta la fantasía all'intelletto il fantasma, e le spezie d'un uomo solo.


2) id: 9c1ae75db6c64cfdaed57055ebb2a797)
Esempio: E Circ. Gell. appresso: Ma se egli si rivolge dipoi sopra quel fantasma, e sopra quelle spezie, e comincia a spogliarla ec. forma in se stesso una spezie intellettiva.


3) id: 070dc4c8fa174922b7d18cee595f60a9)
Esempio: Petr. canz. 48. 9. Mai notturno fantasma D'error non fu sì pien, com'ei ver noi.


4) id: b8230ce4cfba4c4c948259b8ade1944f)
Esempio: Maestruzz. 2. 14. O non veramente lo spirito di Samuel fu desto dal suo riposo; ma alcuna fantasma, e illusione immaginaria del diavolo fatta nelle immaginazioni, la quale la scrittura appella Samuelle, siccome sogliono le immagini essere appellate co' nomi delle cose loro.
91) Dizion. 4° Ed. .
ASTRAERE, e ASTRARRE
Apri Voce completa

pag.307



1) id: 10c9ad211e234d85b5279466bc9836ab)
Esempio: Circ. Gell. Onde volendo intendere, conviene, che egli non solamente l'astragga, e separarsi da essa materia.


2) id: 462f85cb2bed4909863516b90dfa6ce0)
Esempio: E Circ. Gell. appresso: Dove l'intelletto nostro astraendo le cose dalla materia, e considerando l'essenza loro propria ec. viene ad aver cognizione ec.
92) Dizion. 4° Ed. .
RAPPRESENTATIVO.
Apri Voce completa

pag.70



1) id: 76a24a12edd447bba8846857c514bc11)
Esempio: Circ. Gell. 10. 248. Formando in se una notizia rappresentativa di più individui d'una spezie medesima.
93) Dizion. 4° Ed. .
PROPIAMENTE.
Apri Voce completa

pag.745



1) id: ecf9f7e6049246fbb3c3fb2cb2aad45b)
Esempio: Circ. Gell. 9. 106. Ei si fermò ad ascoltarmi (il vitello) come se propiamente egli m'intendesse.
94) Dizion. 4° Ed. .
SINGULARIZZARE, SINGOLARIZZARE, e SINGULAREGGIARE
Apri Voce completa

pag.537



1) id: 00a04f02499d49a4b91ad26672172dd2)
Esempio: Circ. Gell. 10. 240. La materia è primo principio di dividere, e di singolarizzar le cose.


2) id: dd63b048e7e147b8b62da1dca9d9cc29)
Esempio: Buon. Fier. 5. 3. 7. Sdegnovvi alcun tal funzion comune Per alterigia, e singulareggiando Non vi comparve.
95) Dizion. 4° Ed. .
COLOMBELLA
Apri Voce completa

pag.702



1) id: 06fb52033111444d91041d3290dfb059)
Esempio: Gell. Sport. 4. 4. Io ho tolto due paia di colombelle, e un po' di misalta.


2) id: a711705734224b43b985e3b3475ff0e9)
Esempio: Fr. Iac. T. 6. 1. 14. Dicemi l'amore, O amica bella, Gli occhi tuo', e il core Come di colombella.
96) Dizion. 4° Ed. .
PROPIZIO
Apri Voce completa

pag.746



1) id: b81fe725ae884136bc931db086f6bda7)
Esempio: Circ. Gell. 5. 117. E dimmi ancora, se tu lo fai, se gli Dii ti sieno sempre propizj.


2) id: da907a2828a14179a6d58c4001d14fb4)
Esempio: Bern. Orl. 1. 4. 26. Quale un vento propizio suole in mare Dopo lungo pericolo, e fatica Fuor della lor speranza liberare I marinai da fortuna nimica.
97) Dizion. 4° Ed. .
SACCENTERÍA
Apri Voce completa

pag.289



1) id: a923522549774a5eb727a6f07ae03af1)
Esempio: Capr. Bott. 7. 139. Io eleggerei piuttosto di morire, che vivere con coteste saccenteríe.


2) id: bd1a4dbe52cd467995fbd2ab45213cbc)
Esempio: Tac. Dav. stor. 4. 343. Parendo ec. che Demetrio, che facea professione di filosofo Cinico, avesse difeso con più saccentería, che onestà, un tristo manifesto (il T. Lat. ha ambitiosus, quam honestius)
98) Dizion. 4° Ed. .
GUARNELLO
Apri Voce completa

pag.692



1) id: 51b29e584d3b4bce8dfa39f91afbcde2)
Esempio: Capr. Bott. 7. 140. O cuoprono i banchi, dove egli scrivono, di guarnel verde.


2) id: 80ea69a56afe447f82086e0311ce5137)
Esempio: Burch. 1. 16. In guarne' bigi, e 'n pianelle fratesche.


3) id: 943ab2bfdbc540a8a326846016099ab3)
Esempio: Buon. Fier. 3. 1. 10. A quei garzon puliti in grembiul bianco, Sbracciati, scollacciati, in camiciuola, E in calzon di guarnello.


4) id: 12313c5123af466fb6165150eacf1e5c)
Esempio: Bocc. nov. 85. 5. Ella un dì di meriggio della camera uscita in un guarnel bianco ec.
99) Dizion. 4° Ed. .
A TANTO PER TANTO
Apri Voce completa

pag.310



1) id: 1c71d5fbdae44995a119ed6d2794190d)
Esempio: Capr. Bott. Cervello, ec. egli l'ha frigidissimo per averlo maggiore a tanto per tanto.