Lessicografia della Crusca in rete

Query: +None - Tempo di Ricerca: 614 msec - Sono state trovate 25892 voci

La ricerca è stata rilevata in 104936 forme, per un totale di 77875 occorrenze

4° Edizione
Diz Giu. totali
102104 2832 104936 forme
76212 1663 77875 occorrenze
Ordinamento delle voci: alfabetico punteggio
120) Dizion. 4° Ed. .
ARCUCCIO
Apri Voce completa

pag.252



1) id: 1449161b80db4708a6c1f940bae021e7)
Esempio: Capr. Bott. Perchè tu facci botti, bigonciuoli, arcucci da bambini, zoccoli, e altre cose vili.
121) Dizion. 4° Ed. .
UMIDO.
Apri Voce completa

pag.304



1) id: 1ec4f2a4f0e340ba8f2873e2f155f0a7)
Esempio: Capr. Bott. 1. 6. Quanto starai tu meco? A. Tanto quanto il tuo umido radicale penerà a diseccarsi.
122) Dizion. 4° Ed. .
DIVULGARE
Apri Voce completa

pag.227



1) id: 6595a4617abd4c189827d594b728751a)
Esempio: Capr. Bott. 4. 70. Le lettere Latine si sono un po' più divulgate, che elle non solevano.


2) id: e7f29028243c4495937b68070447b063)
Esempio: E Ber. Orl. 2. 27. 35. Furon poi queste cose divulgate Fuor della terra per tutto il paese.


3) id: 7850700a222a4c00ad2a4275d6b06559)
Esempio: Bern. Orl. 1. 21. 60. E fecela per voce, e per scrittura, Quasi per tutto il mondo divulgare.
123) Dizion. 4° Ed. .
RETTITUDINE.
Apri Voce completa

pag.118



1) id: 8e32808c325e46daaef342d064a9c19c)
Esempio: Capr. Bott. 3. 46. Gli fu tolto ec. quella rettitudine, che era in noi, cioè la giustizia originale.


2) id: 7db0ab5454d346b2a94ed6b5ddadc705)
Esempio: Circ. Gell. 8. 201. Donde nasce in noi la rettitudine delle operazioni nostre, e che noi erriamo molto manco in quelle, che non fate voi nelle vostre.
124) Dizion. 4° Ed. .
QUARTERUOLO.
Apri Voce completa

pag.13



1) id: 3df08818676c4fec8d277d34d2be056f)
Esempio: Gell. Sport. 2. 2. Ella mi ha dato in cambio di uno scudo un bel quarteruolo, perchè io glielo cambi.


2) id: fd0c04135ce34c49a3785d7ff7fa49f5)
Esempio: Buon. Fier. 4. 5. 12. Io vo' 'nsegnarti Spacciar per doppie i quarteruoli.
125) Dizion. 4° Ed. .
ELEVARE.
Apri Voce completa

pag.277



1) id: a95ccc6d25d4434dab0baa9892b9b950)
Esempio: Circ. Gell. Tenendo sempre aggravata in terra co' legami del corpo quella parte, che si eleverebbe al cielo.
126) Dizion. 4° Ed. .
NEFANDO
Apri Voce completa

pag.331



1) id: f1ab91bdd6024c30b1270f2954018b88)
Esempio: Circ. Gell. 9. 107. E' si truovano molto più nefandi errori infra di voi, che infra gli uomini.


2) id: 05cbfef908d44d0390d3e5077271dbfa)
Esempio: Bern. Orl. 1. 28. 5. Che, come sopra udiste, s'accorgeva, Che commetteva un peccato nefando.


3) id: 89023ca9263c49eaabc907ce713ff52f)
Esempio: Serd. stor. 1. 2. Onde tutti i popoli, e tutte le nazioni poco prima avevano appreso ec. nefandi riti, e superstizioni.
127) Dizion. 4° Ed. .
AGGRAVATO.
Apri Voce completa

pag.91



1) id: 2de00caaac534430b4e88f92a8e0f61f)
Esempio: Circ. Gell. Tenendo sempre aggravata in terra co' legami del corpo quella parte, che si eleverebbe al Cielo.


2) id: 884e78d31a714d559ae89fd468d5120f)
Esempio: Bemb. stor. 4. 53. E poco da poi aggravato dal male, e chiesto loro di potersene a casa sua tornare, gliele concessero.
128) Dizion. 4° Ed. .
MANINCONÍA
Apri Voce completa

pag.150



1) id: da21761609e640628dadc280775f8677)
Esempio: Circ. Gell. 7. 171. Tu sai, che la temperanza ec. si esercita circa alle maninconíe, e alle dilettazioni.
129) Dizion. 4° Ed. .
BILANCIARE
Apri Voce completa

pag.433



1) id: 573246ecd65f4d05847499372581fbfc)
Esempio: Circ. Gell. Uova ec. dipoi mettendovi sotto 'l collo, e bilanciandole in modo, che nessuna di loro penda.


2) id: 6ebd8619c73b46e78ef7ceeb51ea7330)
Esempio: Dittam. 4. 18. E 'l mio breve parlar, siccom'io 'l dico, Dentro alla mente tua pesa, e bilancia.


3) id: 557e885721414da69e84a45d92b7cd10)
Esempio: Sen. ben. Varch. 6. 4. E così quando nel bilanciare il benifizio, l'ingiuria pesa più, non si toglie il benifizio, ma si vince.
130) Dizion. 4° Ed. .
COLORATO
Apri Voce completa

pag.704



1) id: 5924af5a33a340a8a8c04fa7e9b135da)
Esempio: Circ. Gell. Perchè la virtù visiva non può apprendere il colore da per se, ma la cosa colorata.


2) id: 16a7b537ca3d48598966f938a98e1de0)
Esempio: G. V. 10. 131. 4. Mostrando con belle, e colorate ragioni la sconfidanza di messer Marco.


3) id: 80d28bff5d014e528bc61d6759a177c6)
Esempio: E Bocc. nov. 81. 4. Ella avesse onesta, o colorata cagione di più non volere le loro ambasciate udire.
131) Dizion. 4° Ed. .
VEICOLO, eVEICULO
Apri Voce completa

pag.214



1) id: bb6734f57b2242a38858f5e23ebb104b)
Esempio: Circ. Gell. 6. 141. Non essendo altro questo nostro corpo, che un veicolo, che porta questa nostra anima.
132) Dizion. 4° Ed. .
PREDAMENTO
Apri Voce completa

pag.693



1) id: 7acada74bc704a60a821b2c84eab088c)
Esempio: Circ. Gell. 4. 107. Di quì nascono fra voi tante guerre, tante desolazioni di città, tanti predamenti di paesi ec.
133) Dizion. 4° Ed. .
PERTURBAZIONE
Apri Voce completa

pag.581



1) id: 8c611908677848239aecd062dea2f631)
Esempio: Circ. Gell. 4. 92. Vuole piuttosto starsi così fiera, per le molte perturbazioni, che gli pare, che abbiano gli uomini.
134) Dizion. 4° Ed. .
PREDAMENTO.
Apri Voce completa

pag.694



1) id: fa83ed324fa94f3bb6a5be7cc95c2644)
Esempio: Circ. Gell. 4. 107. Di quì nascono fra voi tante guerre, tante desolazioni di città, tanti predamenti di paesi ec.
135) Dizion. 4° Ed. .
FREGOLA
Apri Voce completa

pag.527



1) id: 8cf4ceca39d549de8530b1391b0068c4)
Esempio: Gell. Sport. 3. 3. Egli è testè lor tocco la fregola di fare una commedia.


2) id: 2597ebb1c3014935adb463da3ea9def8)
Esempio: Salv. Granch. 1. 1. Oh e' mi venne ben voglia De' fichi fiori, quand'i' ebbi la fregola Di tornare a Firenze.


3) id: 9f193020831c4a7e81e8cd8c7ca068c4)
Esempio: Ambr. Bern. 4. 11. Gli venne una fregola Di tornarsene a casa.
136) Dizion. 4° Ed. .
FIAMMEGGIARE
Apri Voce completa

pag.444



1) id: c4ea5b4497c74bf695ffea5cf67317ac)
Definiz: Risplendere a guisa di fiamma, Scintillare. Lat. lucere, splendere, flammare, emicare, flammigare, Gell. Gr. φλογιᾶν.


2) id: 748a64f2f919471bbc4af60c0f593147)
Esempio: Dant. Purg. 29. Di sopra fiammeggiava il bello arnese.


3) id: 113faaad91e44468a0a91365195e9056)
Esempio: Petr. son. 26. Già fiammeggiava l'amorosa stella.


4) id: 6564dc8d635f430baaed39b2e292dd36)
Esempio: E Petr. 112. In quanti fiammeggiando trasformarsi.


5) id: c7aa4d10981c4a4aaa83554c6d937c4a)
Esempio: E Petr. canz. 28. 5. Non vidi mai dopo notturna pioggia Gir per l'aere sereno stelle erranti, E fiammeggiar tra la rugiada, e 'l gielo.


6) id: 0d9d6a704c3c48c4975e002baaf6c8c4)
Esempio: E Dan. Par. 5. S'i' ti fiammeggio nel caldo d'amore, Di là dal modo, che 'n terra si vede ec. Non ti maravigliar.
137) Dizion. 4° Ed. .
DA POI CHE
Apri Voce completa

pag.12



1) id: d2c87e70ebc04979aff9af3b49704824)
Esempio: Gell. Sport. 5. 6. Da poi che e' vuol così chi può, io non vo' già contrappormegli.


2) id: 5209f9f2b7ba4f3594817904e221fd9d)
Esempio: Capr. Bott. rag. 1. Io non so, anima mia, se da poi che io ebbi conoscimento, io ho avuto mai tanto piacere, quanto io ho questa mattina; e da poi che ec.


3) id: d4397a6f70a64f33abbe0cfc8d3be3c8)
Esempio: Guicc. stor. 1. 1. Io ho deliberato di scrivere le cose accadute alla memoria nostra in Italia, da poi che l'armi de' Franzesi cominciarono con grandissimo movimento a perturbarla.
138) Dizion. 4° Ed. .
ARROVELLARE
Apri Voce completa

pag.274



1) id: 8f60b533af154fd7866477c5bf19384d)
Esempio: Gell. Sport. 5. 3. Come ella è in casa, non resta mai di gridare, e d'arrovellare altrui.
139) Dizion. 4° Ed. .
TEMPESTOSISSIMO.
Apri Voce completa

pag.33



1) id: ab9dc9f0b04542bea8f0bb061610da43)
Esempio: Gell. lett. 1. Lez. 4. 110. Camminano propriamente con quel sospetto, e con quel timore, che fa una nave ec. in un mare tempestosissimo, e pericolosissimo.